Sicilia, inchiesta spese pazze indagato il renziano Faraone

Il responsabile Pd del welfare: "Sono serenissimo"

Guai giudiziari per il renziano Faraone. Tra gli indagati nell’inchiesta sull’uso illecito dei fondi destinati ai Gruppi dell’Ars c’è anche Davide Faraone, deputato del Pd responsabile del Welfare nella segreteria formata da Matteo Renzi. Tra gli altri parlamentari finiti sotto inchiesta per peculato anche l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo e l’ex presidente dell’Ars Francesco Cascio. 

"Benissimo la procura indaghi. E se c’è qualche ladro deve pagare. Sono certo che emergerà chiaramente se c’è qualcuno che ha rubato e ha utilizzato le risorse per lucro personale - ha commentato Faraone -. Per quel che mi riguarda, non ho ricevuto al momento alcuna comunicazione e sono comunque serenissimo. Anzi, quanto accaduto sarà l’occasione per far conoscere a tutti i modi in cui ognuno di noi utilizza le risorse destinate a fini politici e di rappresentanza".

 

Commenti

ammazzalupi

Mar, 14/01/2014 - 21:01

Se non spendesse... che Faraone sarebbe?

C.teRamius

Mar, 14/01/2014 - 21:52

Siamo sempre garantisti, ma se dalle indagini si arriverà ad un processo e poi ad una condanna, allora la realtà avrà superato la satira ed il commento, banalmente, sarà "spese faraoniche".

peter46

Mar, 14/01/2014 - 21:58

Degli altri 80(ottanta)di tutti i partiti...parliamo domani?Non sarebbe stato meglio 'nominare' i 7(sette)su 90(novanta)non indagati?

angelomaria

Mar, 14/01/2014 - 22:02

tranquillo perche renziano!??????

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mar, 14/01/2014 - 22:36

....serenissimo?????? haaaaaaaaaaaaaaaaaaa ha ha ha ah ha ha

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Mar, 14/01/2014 - 22:50

ma va sono solo bravi italiani: volevano far aumentare i dati sulla spesa degli italiani

BENNY1936

Mar, 14/01/2014 - 23:31

Quante zecche stanno succhiando il sangue agli italiani... Arriverà una disinfestazione definitiva? Ormai le Regioni sono al capolinea nel discredito. Hanno fallito perchè il personale mediamente si è dimostrato per quel che è.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 15/01/2014 - 00:22

Certo che è serenissimo. E' da quando è scoppiata mani pulite che i rossi sono "tutelati" da speciali attenzioni del loro amici togati. ORMAI NESSUNO FA PIU' CASO ALL'OBBROBRIO ANTIDEMOCRATICO DELLA POLITICA CHE HA SOSTITUITO IL CODICE PENALE NEI TRIBUNALI.

Alessio2012

Mer, 15/01/2014 - 00:57

Ovvio che è serenissimo: è del PD! I magistrati non attaccano il PD!

liberalone

Mer, 15/01/2014 - 08:15

Il Corriere informa che Faraone ha dichiarato anche: "«Non mi dimetto dalla segreteria. Sono sereno, tranquillo e sono contento che ci sia questa inchiesta. Dovessi essere rinviato a giudizio - dice ancora Faraone - mi dimetto, mi dimetto anche da uomo...". Le notizie vanno date per intero.

Massimo Bocci

Mer, 15/01/2014 - 08:46

Uno con un nome simile,secondo voi dove poteva albergare in Italia???  Quale lochescion, se nella succursale della vera e unica MAFIA e LADRI 47 ( nome variabile) chi altri gli  poteva garantire, una vita di agi  ( a sbafo del Bue) degna dei suoi omonimi d'Egitto (vedi condominio del comunista sul colle 240 milioni di €), perché i compagni di merende non hanno mezzi termini o sono onesti??? (tutti morti o fatti fuori da faide ed epurati di regime) o appunto come da statuto..... LADRI!!!! Con agi e sfarzi da FARAONE!!!!  Tanto qui l'hanno IMPOSTO COSTITUZIONALMENTE  il coglione cittadino sovrano che paga i  LORO!!!  SOLLAZZI!!!!  DI REGIME!!!!!