Il sondaggio choc sulla Ue: per 7 su dieci sbaglia tutto

Oltre la metà degli europei pensa che la vita sia peggiorata per colpa di Bruxelles: E noi italiani che eravamo i più euroentusiasti ora siamo i più euroscettici

Gli italiani sono sempre stati un popolo «euroentusiasta». Negli anni passati tutti i sondaggi e le analisi sociali indicavano l'Italia come il Paese più contento per la nascita dell'Unione Europea, per l'adesione all'euro e più ottimista sui vantaggi che tutto questo avrebbe portato in termini economici. La nostra fragile identità nazionale, la debolezza delle nostre istituzioni, la scarsa dimensione democratica della lotta politica, erano probabili spiegazioni al fatto che noi eravamo il Paese più incantato dalle sirene dell'europeismo ideologico propinato a piene mani da media e intellettuali. Oggi le cose stanno cambiando: il fallimento dell'Europa, la sua trasformazione in un Soviet burocratico lontano dai bisogni della gente, la crisi economica che sta mettendo in ginocchio il nostro sistema produttivo e distruggendo la nostra coesione sociale cambiano radicalmente il sentimento dell'opinione pubblica verso un progetto europeo visto ora come un pericolo per il futuro. Il fenomeno non è solo italiano: dalla Francia, alla Spagna, dal Belgio alla Svezia, il sentimento contro questa Europa, dilaga; persino la ricca Germania, il Paese che più di ogni altro sembra essere stato avvantaggiato dall'euro e dalle politiche dell'Unione, è scossa da sentimenti anti-europeisti. Ipsos Mori, una delle maggiori società d'analisi al mondo che lavora assiduamente con i governi europei, ha elaborato un sondaggio sullo stato di salute dell'Ue tra i cittadini di 10 Paesi comunitari. I risultati sono una bomba a orologeria piazzata a fianco dell'incapacità degli eurocrati di Bruxelles di capire cosa sta covando sotto le macerie di un'Europa ormai trasformata in un apparato sentito come ostile dai suoi cittadini. Il 68% degli europei ritiene che l'Ue si stia muovendo in modo completamente sbagliato; e tra questi lo scontento degli italiani è il maggiore (77%) insieme a quello francese e spagnolo (76%). L'euroscetticismo si espande anche nei Paesi di più giovane adesione come Ungheria e Polonia e appunto in Germania dove tocca il 61%. Dal sondaggio emerge che oltre il 50% dei cittadini europei vorrebbe meno Europa, il 34% diminuendone il potere, il 20% addirittura uscendone; i più arrabbiati inglesi e svedesi. Non solo, ma per gli europei, l'Europa ha un impatto negativo anche sui singoli settori strategici: economia (59%), finanza (65%), tasse (68%), agricoltura (60%), leggi e regolamenti (59%), immigrazione (59%). I dati confermano che le politiche d'austerity incentrate sull'oppressione fiscale e sull'ossessione del debito, e il cattivo funzionamento del sistema finanziario, sono considerati i problemi maggiori.
Questo porta a dubitare sui benefici dello stare nell'Ue: il 65% degli intervistati ritiene che il proprio standard di vita sia peggiorato da quando il suo paese è entrato in Europa. Il giudizio più negativo è in Italia e Svezia. Tra i temi più scottanti quello della perdita di sovranità: il 64% ritiene che l'Europa abbia un impatto negativo sulla capacità dei singoli governi eletti di prendere decisioni d'interesse nazionale; e soprattutto l'Europa è considerata ingiusta: oltre la metà degli europei ritiene che l'Unione favorisca i paesi più ricchi a svantaggio di quelli più poveri; questa opinione è, ovviamente, più diffusa in Spagna e Italia e meno in Germania.
Questo sondaggio è la spia di qualcosa che percepiamo ma che non riusciamo ancora a cogliere nei suoi effetti. Cammina insieme agli eventi degli ultimi mesi: la crescita in tutto il continente di movimenti dichiaratamente anti-europei; le spinte indipendentiste in Scozia e Catalogna; il referendum in Veneto di cui si è parlato in tutto il mondo tranne che in Italia. L'Europa non sta cambiando, ma stanno cambiando gli europei. I grigi signori di Bruxelles sono lontani e nascondono dietro le risatine grottesche l'incapacità di leggere ciò che sta succedendo. Loro hanno cancellato l'Europa delle patrie e dei popoli (quella che volevano i nostri padri fondatori) per farsi l'Europa della banche e dei circoli elitari; ed ora, le patrie e i popoli provano a riprendersela.

Annunci

Altri articoli
Commenti

linoalo1

Lun, 24/03/2014 - 08:35

Peccato che la nostra contentezza per l'Euro fosse dovuta alla propaganda dei Comunisti che,con Prodi,si sentivano i psdri-padroni della Patria!Purtroppo e,come sempre,quando ci sono di mezzo i Comunisti,non ne va mai bene una!Che siano sfigati?Comunque,data l'esperienza,sarebbe sempre meglio stargli alla larga!Con tutti guai che già abbiamo!E,per l'Europa,cosa facciamo?Andiamo al voto e vediamo gli sviluppi!Anche se,già si intravedono!Lino.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 24/03/2014 - 09:12

eravate europeisti? Ora pagate, avete ascoltato i vostri politici italiani? Si allora tutto bene.Con i vostri comunisti al governo certo si favorisce la Germania.Voi dovete cambiare non lei.

max.cerri.79

Lun, 24/03/2014 - 09:14

Dacci oggi il nostro choc quotidiano...

Aristofane etneo

Lun, 24/03/2014 - 09:29

Come si può aver fiducia in una Europa nata da grandi ideali ma ridicolizzata da un Parlamento europeo che si riunisce in due sedi assembleari fotocopia - Bruxelles e Strasburgo - ridicole, insulse, costose!

Ritratto di ...freebird

...freebird

Lun, 24/03/2014 - 09:35

BASTA con questa neuropa e basta con questa itali...alle neuropee diamo alla CASTA SERVA e LADRA ciò che si merita

giumaz

Lun, 24/03/2014 - 09:41

Gli italiani sono sempre stati un popolo «euroentusiasta»? Puo essere. Quanto meno perchè il pensiero a senso unico ha sempre obbligato (e lo fa ancora oggi) a pensarla così. Se qualche pensatore fuori dal coro e qualche Giornale Libero si azzardavano ad avanzare dubbi, ecco subito i corifei stracciarsi le vesti contro gli euroscettici e la stampa "di merda": Fuori dall'europa c'è la morte... Dentro l'euro la vita!!

giumaz

Lun, 24/03/2014 - 09:41

Gli italiani sono sempre stati un popolo «euroentusiasta»? Puo essere. Quanto meno perchè il pensiero a senso unico ha sempre obbligato (e lo fa ancora oggi) a pensarla così. Se qualche pensatore fuori dal coro e qualche Giornale Libero si azzardavano ad avanzare dubbi, ecco subito i corifei stracciarsi le vesti contro gli euroscettici e la stampa "di merda": Fuori dall'europa c'è la morte... Dentro l'euro la vita!!

Mechwarrior

Lun, 24/03/2014 - 09:45

Chissà che non sia la volta buona che i krukki vincono la guerra ;-P

Agostinob

Lun, 24/03/2014 - 09:58

E' una regola classica: più alte sono le aspettative, maggiore è la delusione se le cose non sono come si vorrebbe. I fantocci che hanno venduto l'Italia sottocosto per farla andare in Europa assolutamente al fine di apparire come i "padri fondatori" e che per questo hanno taroccato i conti, oggi tacciono ben sapendo che hanno tutti contro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/03/2014 - 09:59

l' UE al soldo di USA e Sion deve essere annientata

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Lun, 24/03/2014 - 09:59

Credo sia arrivato il momento di rispolverare una lettura molto proficua, alla luce del suo valore profetico e delle sue analisi dettagliate. Non ci interessa cogliere gli spunti profondamente politici e filosofici, che comunque ne rappresentano il collante, ma mirare a cogliere la dimensione storica dell'opera. Sto parlando de 'Il Nomos Della Terra' (Adelphi edizioni) di Carl Schmitt. Leggere la parte finale del libro in questione è altamente consigliato. Nonostante il grande giurista non abbia considerato la storia dal '45 in poi, lascia comunque intendere una situazione futura che è quella che stiamo vivendo. Se Massimo Cacciari è stato colui che ha, come dicono, 'sdoganato' il 'nazista' Schmitt, e alla luce del suo sistematico comportamento altezzoso e a tratti violento, soprattutto con il PD e i suoi esponenti, un motivo ci sarà. Cacciari è bravissimo nel 'dire e non dire'; tutto in lui assume una dimensione ermeneutica, una sorta di leggere tra le parole, interpretare persino i suoi gesti, i suoi sbuffi: egli dice sostanzialmente di stare attenti perchè, in un tempo come questo, nel quale son venute meno le forze 'katechontiche', in primis la Chiesa, la politica ha il fiato corto per poter recuperare e, allora, tutto rischia di sfuggire di mano. C'è molto di Schmitt in Cacciari che, naturalmente, non ha mai negato l'influenza del 'costituzionalista del Terzo Reich' sulla sua formazione. Cacciari fà sfoggio del dire cose che tutti dicono e pensano, magari anche banali. A differenza degli altri, però, lascia intendere dei concetti che non possono non prendere spunto dalla grande lezione di Schmitt. Non a caso è la casa editrice guidata da Calasso che pubblica Schmitt, vedi caso la stessa che pubblica Cacciari. Allora, la questione è semplice: dopo il Processo di Norimberga, l'appestato Schmitt, ormai solitario e accantonato, consegna dei lavori che dovrebbero essere riletti e fatti propri perchè la crisi europea, soprattutto politica, già era stata paventata da lui. Si ha paura nel dire certe cose perchè ammettere questo implica, per gli idioti, che poi sono gli opinionisti di oggi, quelli che sanno tutto e che vengono magari pagati per fare becera propaganda, ammettere che l'Europa è finita con la caduta di Hitler; il che è una panzana enorme in quanto, e Schmitt è stato bravissimo a capirlo, la fine dell'Europa ha origini più remote. L'impressione che si ha è che non solo l'Europa (come unione economica e politica e monetaria) non è mai nata, ma è un facsimile di un passato che è stato spazzato via. Tutto ciò non può fare altro che concludere questa parabola in modo miserabile. In fondo gli illusi sono coloro che furono persuasi da lor signori.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/03/2014 - 10:03

Annientare l'UERSS

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/03/2014 - 10:05

Hitler disse che era l'ultima speranza per l' Europa. C'è del vero. Si salverà solo la Russia. L' Europa verrà sepolta dalla marea africana.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Lun, 24/03/2014 - 10:06

La metafora del gatto-lardo! Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. Mi sembra che questa volta l´elezione Europee andranno così!!

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 24/03/2014 - 10:10

L`Euro, la moneta per tutta l`Europa è stata la più grande trovata, peccato che il comunismo installatosi nella democrazia, abbia fatto vedere la nuova faccia, da SUPER LADRONE. Perchè in Italia e negli altri paesi non hanno messo un GVERNATORE, al posto di tutti quegli IMBECILLI che ci stanno succhiando il sangue? PERCHÈ,( SPECIALMENTE NEL PARLAMENTO ITALIANO, È PIÙ LA GENTE CHE SCALDA LE SEDIE, CHE QUELLA CHE SI DA DA FARE PER COMPIERE IL PROPRIO DOVERE, PER CIÒ CHE È STRA-PAGATO? PERCHÈ I PARLAMENTARI ITALIANI, PROMETTONO"MARI E MONTI", MA ALLA FINE SANNO EMANARE SOLAMENTE TASSE, TASSE E ANCORA TASSE. Dopo aver SCACCIATO Berlusconi, sembra che il comunismo, ( i KOMUNISTI AL GOVERNO ),abbiano voluto punire la popolazione PURGANDOLA DI TASSE. PERDIPIÙ, A QUESTI DELINQUENTI, VIENE DATA LA PENSIONE DA SENATORE A VITA. COME PUÒ IL GOVERNO VOLERE ONESTÀ IN ITALIA, QUANDO LO STESSO GOVERNO E GESTITO DA UNA MAFIA-PARLAMENTARE CORROTTA E DISONESTA ???

Rossana Rossi

Lun, 24/03/2014 - 10:26

Certo che ha del grottesco il fatto che per accorgerci che questa europa era un bidone solenne abbiamo dovuto aspettare di essere in braghe di tela. E adesso chi dobbiamo ringraziare? Ricordatevi che Berlusconi fu l'UNICO che osò opporsi a questo moloch succhiasoldi e per questo l'hanno buttato fuori.....adesso non ci resta che piangere agli ordini della merkel..........

Luigi Farinelli

Lun, 24/03/2014 - 10:35

Il vaso era pieno già tempo fa e la spudorata crisi economica e politica imposta all'Italia con un colpo di mano (di Stato) progettato a tavolino doveva già allora far girare i neuroni alla gente. Ma il lavaggio mentale dei media asserviti, soprattutto quelli malati di "progressismo" e al guinzaglio della massoneria (sempre tesa a distruggere la sovranità nazionale per arrivare alla globalizzazione mercantilista e laicista) ha evitato finora che la percezione dell'inganno divenisse percepibile dalla maggioranza della popolazione. Basterebbe ascoltare le parole di Borghi Aquilini (vedere il blog di Marcello Foa) e degli altri economisti, anche premi Nobel per l'economia (vedi anche "Non vale una lira" di Mario Giordano), elabolare dati, cifre e fatti con la propria testa e fare una ricerca della genesi del disastro economico ed etico amputabile all'Europa (basta farlo con la dovuta onestà intellettuale e imparzialità) per capire che mostro orrendo ci E' STATO IMPOSTO senza che i cittadini potessero intervenire. Il partito Forza Italia spero tragga le giuste considerazioni su tutto ciò e smetta di essere troppo "moscio" su questioni che possono essere decisive per la salute della Nazione e dei nostri figli e nipoti, per i quali è stato già iniziato un processo di indottrinamento culturale per farne degli androgini schiavi del potere mercantilista e massonico che dirige tutto dai palazzi Europei e dell'ONU.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 24/03/2014 - 10:45

Non, é l,Europa che e fallita, ma il nostro sistema Italiano basato su una ideologia komunistronza che ha bloccato sempre le riforme nel nostro Paese,é io vedo su questo blog che ci sono ancora dei komunistronzi che difendono questo sistema che da 50 anni non ha permesso di fare nessuna riforma!,parliamoci chiaro che se la Consulta ha bocciato ben 41 riforme di Berlusconi; é inutile prendersela con Bruxelles se noi non facciamo un cazzo per rimordernare il Paese,é se noi esaminiamo il sistema Italiano; noi dobbiamo ammettere che in Italia si é usato da parte dei komunistronzi Berlusconi per cammuffare ogni loro fallimento, é il Leader di Forza Italia e stato callunniato, infangato é diffamato per 20 anni da un sistema komunista vergognoso che ha badato solo a rubare, truffare e dare la colpa a Berlusconi di ogni porcheria fatta da loro!. Questo, sistema che si e instaurato in Italia é basato su un sistema composto da Sindacati come la Cgil-Fiom!, la Rai, Giornali come Repubblica, Scuole, Universita, Banche,Statali, le ASL,la Giustizia,la Consulta, il Presidente della Repubblica, il Presidente della Camera é quello del Senato é contro questo enorme potere posto nelle mani dei komunistronzi, Berlusconi avrebbe dovuto rinnovare l,Italia?!; certo che per sognare questo bisogna essere non solo ottimisti ma dei perfetti Idioti, é contro questo sistema komunistronzo non cé nessuno che ha una Chance di cambiare il nostro Paese; é quando un partito come il PDPCI lavora con Metodi infamanti aiutato da una Giustizia corrotta fino al midollo non sará mai possibile cambiare niente in Italia! é quello che noi abbiamo visto negli ultimi 20 anni di callunnie contro Berlusconi che ha dovuto subbire ogni insulto é offesa da parte di gentaglia che pensava solo al sua rendiconto e una vergogna per un paese civile!,É allora il nostro Paese non deve arrabbiarsi con la UE ma con un sistema che aiutato da Giudici e Magistrati permette ai komunistronzi ogni ruberia e truffe come quelle di MPS e Telecom Italia, per non parlare di tutti gli scandali causati dal PDPCI, che si é specializzato a dare sempre la colpa a Silvio Berlusconi della rovina del nostro Paese!.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 24/03/2014 - 10:47

ne 1931 , Papa Pio IX defini' potere e denaro in maniera che calza perfettamente con l'attuale situazione in Europa soprattutto con l'avvento della Europa unita: “Nel nostro tempo è ormai evidente che la ricchezza e un immenso potere sono stati concentrati nelle mani di pochi uomini. Questo potere diventa particolarmente irresistibile se esercitato da coloro che controllano e comandano la moneta, poichè costoro sono anche in grado di gestire il credito e di decidere a chi deve essere assegnato. In questo modo forniscono il sangue vitale all’intero corpo dell’economia. Loro hanno potere sull’intimo del sistema produttivo, così che nessuno può azzardare un respiro contro la loro volontà.”

bruna.amorosi

Lun, 24/03/2014 - 10:56

Quante parole spregate per dire le cose talmente semplici che anche i bambini di 3 anni lo sanno PRODI E CIAMPI per la loro vanagloria ci hanno svenduti per un pugno di mosche . ma che volete ne sapesse uno come PRODIche già a suo tempo svendette un capitale ITALIANO con 2 righe e nessuno lo contrastò e con l'EUROPA fù fatta la stessa cosa . non ebbe la volontà di fare il BENE DELLO STATO ma prese tutto quello che gli altri gli diedero (cioè nulla ) ci ha costretto ad una convivenza senza aver poter dire nulla dovendo avere poi la presunzione di poterci far correre con le catene sia alle mani che ei piedi e gli altri ? riscuotono e corrono perchè liberi . il nostro debito andava negoziato e fatto mettere a debbito di TUTTA L'EUROPA ,e sola allora avrebbero dato l'assenzo .ma tantè con due mezze tacche che speranze si avevano? speriamo con le prossime elezioni si possa fare qualcosa .almeno per non essere soltanto dei sudditi degli altri STATI.

bruna.amorosi

Lun, 24/03/2014 - 10:57

Quante parole spregate per dire le cose talmente semplici che anche i bambini di 3 anni lo sanno PRODI E CIAMPI per la loro vanagloria ci hanno svenduti per un pugno di mosche . ma che volete ne sapesse uno come PRODIche già a suo tempo svendette un capitale ITALIANO con 2 righe e nessuno lo contrastò e con l'EUROPA fù fatta la stessa cosa . non ebbe la volontà di fare il BENE DELLO STATO ma prese tutto quello che gli altri gli diedero (cioè nulla ) ci ha costretto ad una convivenza senza aver poter dire nulla dovendo avere poi la presunzione di poterci far correre con le catene sia alle mani che ei piedi e gli altri ? riscuotono e corrono perchè liberi . il nostro debito andava negoziato e fatto mettere a debbito di TUTTA L'EUROPA ,e sola allora avrebbero dato l'assenzo .ma tantè con due mezze tacche che speranze si avevano? speriamo con le prossime elezioni si possa fare qualcosa .almeno per non essere soltanto dei sudditi degli altri STATI.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/03/2014 - 11:02

Adesso che farà la Tirannia della Troika contro il FN e la Le Pen? Metodo giudiziario alla Alba Dorata oppure direttamente eliminazione tipo Haider?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/03/2014 - 11:06

esiliare van rompuy e barroso. Negli USA per cui lavorano.

Ritratto di Gimand

Gimand

Lun, 24/03/2014 - 11:06

@pasquale.esposito - su molte cose hai ragione, purtroppo abbiamo anche noi italiani (tutti) una gran parte delle responsabilità per i nostri guai. Siccome non sono solito postare delle "lenzuolate", vorrei sintetizzare tutto con una sola parola: VILTA'.

Ritratto di Sniper

Sniper

Lun, 24/03/2014 - 11:17

Agostinob, linoalo1, Azo, Rossana Rossi - Coi vostri post vi rivelate l'espressione tipica dell'ignoranza e della confusione mentale sull'argomento, che porta poi ai "risultati choc" di cui sopra. UE, EURO, stessa roba... i comunisti, Prodi tutta colpa loro...Berlusconi l'unico contro....Insomma un minestrone di idee confuse e senza direzione, che rigurgitate a comando appena appare un articolo sul tema...(Al Giornale sono maestri a suscitare queste reazioni)

gianbra

Lun, 24/03/2014 - 11:21

x franco a trier xchè continui a confermare la tua imbecillità abbiamo capito!! quindi non insistere

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Lun, 24/03/2014 - 11:25

Ciao #pasquale.esposito- 10:45 ..Non, é l,Europa che e fallita,! Io direi e come È fallita ma proprio alla grande! Non mi dire che ti accontenti con quelle poche cose che ha fatto la Ue? Di che cosa stiamo parlando: Direttiva 99/44/CE 25.05.1999 ? oppure: Diritto di rivendita, Diritti sulle banche dati, Normativa se il cetriolo e dritto o curvo ecc.ecc. Pasquale con tutto rispetto, ma la Ue è fallita come la Lehman Brothers Inc in USA! Diciamo così, il concetto " Progetto UE" era una bella "idea" ma rimane solo una idea di ideologia mala realizzata. Non credo che nel tuo lavoro tu fai un concetto di progetto che alla fine viene cestinato?? Ti saluto..LPS

gianbra

Lun, 24/03/2014 - 11:31

x sniper ...mentre tu non puoi avere una confusione mentale essendo privo di cervello

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 24/03/2014 - 11:33

Era il mio sogno di gioventù, entusiasta sui banchi delle superiori appresi dell'accordo fondatore. Ma, visto che è servito solo a creare una mega struttura burocratica, iper pagata e con iper spese, mentre i succitati burocrati non sanno distinguere una gallina da una vacca, mi accordo che le mie speranze erano mal risposte oppure che sono state tradite in pieno. La soluzione è rifondare l'UE, ricordate l'Almirantiano Europa delle Nazioni, oppure disgregarla, che ne abbiamo piene le tasche di lenocini vari, imposizioni autocratiche, scriteriate disposizioni, tre pesi e tre misure. Certo molti di noi non vogliono i comunisti ma avere una ex, ma poi non tanto ex, comunista straniera che impone il suo democratico assolutismo è pari e patta. Al solito krukko dico: Memento Europa, Germania delenda est

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 24/03/2014 - 11:35

Non, é l,Europa che e fallita, ma il nostro sistema Italiano basato su una ideologia komunistronza che ha bloccato sempre le riforme nel nostro Paese,é io vedo su questo blog che ci sono ancora dei komunistronzi che difendono questo sistema che da 50 anni non ha permesso di fare nessuna riforma!,parliamoci chiaro che se la Consulta ha bocciato ben 41 riforme di Berlusconi; é inutile prendersela con Bruxelles se noi non facciamo un cazzo per rimordernare il Paese,é se noi esaminiamo il sistema Italiano; noi dobbiamo ammettere che in Italia si é usato da parte dei komunistronzi Berlusconi per cammuffare ogni loro fallimento, é il Leader di Forza Italia e stato callunniato, infangato é diffamato per 20 anni da un sistema komunista vergognoso che ha badato solo a rubare, truffare e dare la colpa a Berlusconi di ogni porcheria fatta da loro!. Questo, sistema che si e instaurato in Italia é basato su un sistema composto da Sindacati come la Cgil-Fiom!, la Rai, Giornali come Repubblica, Scuole, Universita, Banche,Statali, le ASL,la Giustizia,la Consulta, il Presidente della Repubblica, il Presidente della Camera é quello del Senato é contro questo enorme potere posto nelle mani dei komunistronzi, Berlusconi avrebbe dovuto rinnovare l,Italia?!; certo che per sognare questo bisogna essere non solo ottimisti ma dei perfetti Idioti, é contro questo sistema komunistronzo non cé nessuno che ha una Chance di cambiare il nostro Paese; é quando un partito come il PDPCI lavora con Metodi infamanti aiutato da una Giustizia corrotta fino al midollo non sará mai possibile cambiare niente in Italia! é quello che noi abbiamo visto negli ultimi 20 anni di callunnie contro Berlusconi che ha dovuto subbire ogni insulto é offesa da parte di gentaglia che pensava solo al sua rendiconto e una vergogna per un paese civile!,É allora il nostro Paese non deve arrabbiarsi con la UE ma con un sistema che aiutato da Giudici e Magistrati permette ai komunistronzi ogni ruberia e truffe come quelle di MPS e Telecom Italia, per non parlare di tutti gli scandali causati dal PDPCI, che si é specializzato a dare sempre la colpa a Silvio Berlusconi della rovina del nostro Paese!.

buri

Lun, 24/03/2014 - 11:52

Purtroppo quei incapaci che stanno a Bruxelles non capiscono, o forse non vogliono capire, stanno distruggendo un sogno, a tutto beneficio dei banchieri e dei burocrati, l'unica cosa da fare è uscire in fretta da quell'europa così come è congegnata ed anche dall'€ prima che sia troppo tardi, e pensare che quando la maggior parte degli europei vorrebbero uscire da quel baraccone, esistono degli illusi come in Ucraina che fanno una rivoluzione per entrare a fare parte dell'UE, a meno che lo facciano, come è molto probabile, per farci pagare i loro debiti

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 24/03/2014 - 12:01

ALLeXpert.l;alternativa alla UE non cé, ed é inutle che noi ci facciamo illusioni su questo, é i Stati Nazionali che esistono oppure esistevano sono destinati prima o poi ad andare in rovina, é il nostro Continente in un secolo ha dovuto subbire ben 2 Guerre Mondiali che Hanno spazzato via l,Impero Inglese e quello Tedesco, per far posto all,Unione Europea che bene o male é sempre meglio di una nuova Guerra Mondiale!, é se tu osservi quello che e successo in Crimea ad opera dei Russi, tu devi convenire che e meglio essere nella UE e nella NATO che essere al posto dell,Ucraina minacciata da una invasione Russa!, ai sbagli che fá oppure ha fatto la UE si puo sempre trovare rimedio, ma andare incontro ad una catastrofe come la II Guerra Mondiale io penso che é ancora piu peggio, oppure tu e chi critica la UE vorrebbe vedere i propri Figli morire sui campi di battaglia in Europa oppure in Africa e Russia?!. GUARDA, CHE CRITICARE E FACILE; MA SE NOI SFASCIAMO LA UE CI ASPETTERÁ UN ALTRO CONFLITTO MONDIALE; NON ORA MA CON IL PASSARE DEL TEMPO IN EUROPA CI POTREBBERO ESSERE CONTRASTI E CONFLITTI CHE PER I PROPRIETARI DI MULTINAZIONALI SAREBBERO UN MOTIVO PER SCATENATRE UNA GUERRA! É TU NON DEVI DIMENTICARE CHE LE GRANDI INDUSTRIE TEDESCHE SONO QUELLE CHE APPOGGIAVANO ADOLF HITLER NELLA SUA GUERRA; E FINITA QUESTA SONO STATE LE PRIME A RISORGERE DALLE ROVINE DELLA II GUERRA MONDIALE; GRAZIE AI CAPITALI GUADAGNATI CON IL SANGUE DI SOLDATI MORTI SUI CAMPI DI BATTAGLIA É ESPORTATI IN SVIZZERA! ALLORA PENSACI BENE PRIMA DI EMANARE SENTENZE CHE POSSONO ROVINARE TE! ME! É TUTTA L;EUROPA CON IL MONDO INTERO!.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Lun, 24/03/2014 - 12:06

euroentusiasta ? mai stata

squalotigre

Lun, 24/03/2014 - 12:33

Creare una moneta unica in paesi diversi con culture ed economie diverse è stato come costruire una casa partendo dal tetto e non dalle fondamenta. Come ci può essere una moneta unica in paesi che hanno tassazioni diverse, leggi e regolamenti diversi, prodotti lordi diversi ed anche interessi diversi? Prima bisognava creare regole comuni, tassazioni comuni, leggi di spesa comuni e poi creare una valuta comune. Questo certamente non poteva essere capito da tutti, nemmeno da me che faccio un altro mestiere, ma ai professori di economia, magari della Bocconi, sarebbe dovuto essere chiarissimo sin dal primo momento. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: Prodi e Ciampi hanno ridotto gli italiani in braghe di tela, abbiamo perso la sovranità monetaria e con essa la sovranità tout court. Mazzini e Garibaldi si rivolterebbero nella tomba, perché anziché dipendere dall'Austria, adesso dipendiamo dalla Germania, da un paese cioè che ha la stessa lingua e la stessa cultura. Il sogno di Hitler della conquista dell'Europa si è concretizzato nella cancelliera tedesca. E' sorto il quarto Reich millenario, che si è impadronito dell'Europa senza nemmeno sparare un solo colpo di cannone. Altro che il Maresciallo Rommel, alla Merkel sono bastati due burocrati e le banche ed adesso noi se vogliamo comprarci i fazzoletti (per piangere) dobbiamo chiedere il permesso alla Grande Germania ed i vari Renzi e Monti devono andare dalla nuova Reich-fuher con il cappello in mano. Solo l'Inghilterra e la Svezia hanno capito l'inghippo, così come avevano capito le mire egemoniche di Hitler. Ma in quei paesi c'è il culto della libertà, da noi quello del servilismo e della sottomissione. Amen.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Lun, 24/03/2014 - 12:45

Pasquale.esposito, io di certo non sono uno, è ne anche di mia NATURA criticare altrui che fa del "bene". Vedremo il 25.05.2014 quala parta del´Europa ha ragione? “Criticare l’europa male fatta non è populismo, ma la realtÀ odierna”!! Pasquale conosci il detto: Lieber ein Ende mit Schrecken als ein Schrecken ohne Ende. Meglio una fine spaventosa che uno spavento senza fine...Bis Bald, LPS

Antitedesco

Lun, 24/03/2014 - 14:44

Caro @franco-a-trier_DE, hai quasi finito di commentare ogni singolo articolo? Sei solo un piccolo crucco razzista, come la maggior parte dei tuoi connazionali. Il tuo disgustoso Paese criminale ha distrutto per la terza volta il continente e tu, con i tuoi messaggi ignoranti, razzisti, vieni ancora a farci la lezioncina. Siete un CANCRO per il continente, lo siete sempre stati e sempre lo sarete, siete una malattia, niente di più. Svcegliati, cresci e studia. Il vostro sudicio disgustoso Paese è nell'attuale posizione solo per l'euro e per i commissari UE che non fanno altro che i vostri interessi danneggiano tutti gli altri. Voi, caro il mio crucco, eravate un Paese di merda prima dell'Euro, o forse tutti se lo sono dimenticati? E ti ricordo che NOI stiamo pagando da ANNI per il vostro orribile Paese. Ma anche questo ve lo dimenticate. E dopotutto questa è l'UNICA Europa che la vostra mente malata accetta, l'Europa dove voi nazistoidi dominate e gli altri muoiono, e dove il Sud europa è la vostra località turistica estiva. Bè, cari i miei criminali, io morirò prima di accettare la vostra presenza o di considerare un crucco co0me amico, alleato o fratello. Voi siete NEMICI, niente di più. Ma d'altronde dimostri la tua enorme ignoranza già solo con il tuo disgustoso avatar. Una fottuta dittatrice criminale con la bandiera più orribile della storia umana. Vaffanculo, mio caro razzistone.

mario massioli

Lun, 24/03/2014 - 15:17

REFERENDO DEL VENETO. 22/3/2014 Questo è il risultato delle politiche neoliberiste europee. Sono stati stravolti 17 articoli della ns. Costituzione per aderirle(PAOLO BARNARD). Quando un popolo è alla disperazione, con morti, con il futuro compromesso, con giovani senza futuro ecc ecc. Una politica nazionale incapace,corrotta,ecc.ecc. E' IL MINIMO CHE POSSA ACCADERE. Consiglio di studiare e visionare la ME_MMT, è macroeconomia con 100 anni di storia, tenuta sempre nascosta specialmente nelle università,perchè I popoli non devono sapere che uno stato SOVRANO adottando l'economia ME_MMT è la gallina dalle uova d'oro, una delle sue colonne portanti è LA PIENA OCCUPAZIONE. (capito sindacati)

CALISESI MAURO

Lun, 24/03/2014 - 16:26

Questa europa contro gli Europei va abbattuta, ma cio' non significa che gli sprechi e le ruberie in atto nel nostro Paese devono continuare. La Germania principale beneficiaria di questa situazione e' stata furba, ma l'Italia non ha fatto niente per correggere i suoi problemi. Quindi La Germania ha ragione su molto, noi dobbiamo mollare questo imbroglio, ma chi governera' dovra' fare un repulisti totale, altrimenti sara' la fine. L'euro e' il male alimentato dalla nostra poca serieta' e corruzione.