Sono troppe le gaffe di Alfano: serve un ministro dell'Interno

Dalla crisi diplomatica con il Kazakhstan agli sbarchi ininterrotti fino alla trattativa con gli ultrà

Povero Angelino Alfano. Ci mancava soltanto Genny 'a Carogna per complicargli la già travagliata vita da ministro. Fra una crisi internazionale con il Kazakhstan e le imbarcate di clandestini disperati, il capo degli ultras del Napoli che detta le condizioni per disputare una partita è come il bambino della favola di Andersen che urla «Il re è nudo». Lo sapevano già tutti, ed ecco una circostanza imprevista che fa crollare il palco delle ipocrisie e delle convenienze. Il ministro è nudo (metaforicamente parlando) ma continuerà a sfilare come se nulla fosse, e molti insisteranno imperterriti a fare finta di nulla. Silvio Berlusconi, il primo a smascherare l'assenza del «quid», stroncò come leader politico l'ex guardasigilli. Ma ora il giudizio si estende alla sua azione al Viminale, dove si è chiuso da un anno prima con Enrico Letta e poi con Matteo Renzi. E nemmeno da titolare dell'Interno Alfano riesce a esibire quel benedetto «quid». Il primo campanello d'allarme suonò con lo scandalo del rimpatrio di Alma Shalabayeva e della figlioletta, un intrigo diplomatico culminato nel blitz dell'espulsione che costò la testa di due alti funzionari del Gabinetto del ministro.

Alfano invece l'ha scampata. Disse che non sapeva, non era stato informato dai sottoposti. Se conservò la poltrona al Viminale deve ringraziare una sola persona: il presidente Giorgio Napolitano. Il quale vegliava con tutti i suoi poteri sul fragile governo Letta e decise che il suo governo non poteva rischiare il naufragio dopo appena tre mesi dal varo. E Angelino continuò a inanellare gaffe. Una mattina dello scorso marzo si è presentato in tv con la solita faccia seria annunciando con enfasi che le forze dell'ordine stavano dando una caccia serrata al killer che aveva massacrato tre bambini a Lecco. Tutta Italia sapeva da un paio d'ore che l'omicida era la madre: tutti tranne Alfano. Cattureremo l'omicida, e intanto la donna era già sotto torchio in caserma. Soltanto alle 17 il ministro cinguettò la notizia su Twitter. Come per la Shalabayeva, ecco un altro caso di mancata comunicazione tra ministro e inquirenti, uno squarcio di preoccupazione su come funziona la catena di comando e la trasmissione delle informazioni al ministero dell'Interno.

Episodi che rappresentano una metafora della lontananza di Alfano dal Paese reale. Ma quante cose si svolgono all'insaputa di Mister Quid? Egli non sapeva nemmeno, lo scorso febbraio, di aver copiato pari pari da Sinistra e libertà uno slogan elettorale. Il compagno Angelino aveva infatti chiesto la riduzione delle tasse su famiglie e imprese lanciando l'hashtag #lastradagiusta, slogan già utilizzato da Sel. La gestione dell'emergenza immigrazione è un manuale di come non ci si deve comportare. Parola di Giovanni Pinto, direttore centrale dell'immigrazione e della polizia delle frontiere, che una settimana fa ha ammesso: «L'operazione Mare Nostrum ha dato risultati eccellenti anche se ha incrementato le partenze dalla Libia». Alfano non è riuscito a evitare l'emergenza: dall'inizio dell'anno gli sbarchi hanno raggiunto quota 25mila. L'anno scorso erano stati 43 mila e nel 2011, anno di massima crisi per lo scoppio della primavera araba e il colpo di stato in Libia, gli approdi furono 65mila. Un record che, di questo passo, potrebbe essere agevolmente battuto. Pare addirittura che la presenza di navi italiane abbia consentito ai mercanti di carne umana di ridurre le pretese economiche, perché ci pensa la nostra Marina militare a completare le operazioni di traghettamento. In compenso, in un'assemblea del Ncd Alfano si è intestato il merito del fermo di Marcello Dell'Utri in Libano nelle ore in cui a Roma, messa sottosopra da scontri tra manifestanti e forze dell'ordine, un agente (poi definito «un cretino» dal capo della polizia) ha calpestato un ragazzo scambiandolo per uno zainetto. Ed eccoci a sabato, con la trattativa stato-ultras e il Viminale che, come il solito, non ha visto nulla. All'Interno serve un ministro. Che possibilmente non si chiami Alfano.

Commenti
Ritratto di ersola

ersola

Mar, 06/05/2014 - 08:33

eppure il grande silvio lo aveva scelto come suo successore,qualcosa non torna.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 06/05/2014 - 08:47

popolo bue hai quello che ti meriti, peggio per voi che quando vi fan votare non ne approfittate per delegittimarli questi pagliacci che si stanno arricchendo con i vostri sacrifici, VOI LAVORATE 8 ORE AL GIORNO E I POLITICI, MAGISTRATI, FUNZIONARI SI RUBANO 12.000 EURO AL MESE PER NON FAR NULLA DI UTILE E POSITIVI

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Mar, 06/05/2014 - 08:51

Berlusconi si lamenta che questi pezzenti del governo, fra i quali il massimo cialtrone attuale, hanno invaso tutte le TV! Ma se proprio le sue reti non fanno che dare voce a buffoni, traditori, poltronari ecc. Anche stamani da Bel Pietro (TG5), dopo ieri sera da Paolo Del Debbio, abbiamo dovuto sorbirci questo muso di triglia di Alfano! Silvio svegliaaaaaaa!

Ritratto di Margherita Campanella

Margherita Camp...

Mar, 06/05/2014 - 09:00

Anche questa volta sarò controcorrente ma non posso fare a meno di mettere a confronto il ministro Alfano con un suo ex collega di FI che ricoprì lo stesso suo incarico nel medesimo dicastero: Claudio Scajola. A me delle vicende giudiziarie dell'ex ministro non frega proprio nulla. In un'Italia sgangherata come la nostra, sono ben altre le porcherie da mettere in risalto e che hanno avuto per protagonisti sinistrorsi graziati dalla magistratura per vicende molto molto più pesanti (affare Sesto, MPS, Unipol...). Ricordo il G8 del 2001 a Genova e ricordo un super ministro come Scajola accollarsi la responsabilità di proteggere una città messa a ferro e fuoco da delinquenti. Ricordo che nel corso di un'intervista, egli disse chiaramente di aver condotto tutte le operazioni senza avvisare il premier Berlusconi che era all'interno della zona rossa. Sappiamo tutti come andò a finire. La stampa era a caccia di un pretesto per colpire ed affondare Berlusconi ma il ministro tirò dritto, a testa alta e se ne fregò. Claudio Scajola non si era piegato di fronte alla violenza e all'arroganza di alcuni manifestanti. In quel momento lo Stato aveva reagito. Veniamo ad Alfano: da quando ricopre questo dicastero, l'Italia ha subito un'invasione di extracomunitari che non ha precedenti nella storia. L'attuale vicenda delle due tifoserie grida vergogna. Da cittadino dico che si ha l'impressione di uno stato assente che manda a morire Poliziotti e Carabinieri, pagandoli con stipendi da fame e mandandoli in "guerra" con le armi spuntate. Uno stato, quello italiano, che ricopre sempre il ruolo della difesa, senza mai attaccare. Un incarico così delicato come quello degli Interni non può essere ricoperto da chi non ha gli attributi.

eolo121

Mar, 06/05/2014 - 09:03

spero che alle europee ncd non elegga nessuno.....

Andoni

Mar, 06/05/2014 - 09:04

Da quello che mi risulta, non è stato Berlusconi a stroncare la vita politica di Alfano. Ma è stato quest'ultimo ad allontanarsi da Berlusconi, o no? Ma quando stavano insieme non vi siete accorti della sua incapacità? Strano.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 06/05/2014 - 09:04

Concordo sull'opportunità dell'allontanamento. Se non erro, già Renzi inizialmente era di questo parere. Non aggiungo altro, ho solo espresso la mia inutile opinione.

Beaufou

Mar, 06/05/2014 - 09:10

Alfano è inadeguato in tutto. Non so come abbia fatto il Berlusca ad accordargli tanto credito, prima di accorgersi che è un bluff. Lento di riflessi, lento di comprendonio, ridicolo anche nel gesticolare mentre parla. Ministro dell'Interno? Ma mi faccia il piacere, Alfano!

linoalo1

Mar, 06/05/2014 - 09:18

Povero!!Non ha ancora capito che la sua strada è un'altra!Fare il Politico non è una sua prerogativa!Capisco che,fare un lavoro normale non sia altrettanto remunerativo,ma,purtroppo,i sogni,quasi sempre,restano solo sogni!Spesswo,bisognerebbe accontentarsi e fare solo un lavoro che si sa veramente fare e,sicuramente,vivremmo tutti meglio,perchè,i posti ben pagati,non bastano per tutti,e,spesso,vengono dati solo a chi dimostra competenza nel ruolo!Lino.

buri

Mar, 06/05/2014 - 09:23

Da tempo si era capito che fosse un incapace, ma fin che serve a sostenere la poltrone di Renzi nessuno lo schioderà dal Viminale

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 06/05/2014 - 09:35

@ margherita camp... "...da quando ricopre questo dicastero, l'Italia ha subito un'invasione di extracomunitari che non ha precedenti nella storia." ---- L'ho notato anch'io e sono MOLTO preoccupato, anche perchè un'economia in crisi, senza lavoro, come fa a reggere un simile urto? Coi suicidi?

giovanni PERINCIOLO

Mar, 06/05/2014 - 09:36

Già la storia con la Shalabayeva che costo' la testa a due alti funzionari lo aveva qualificato per quello che é. Il seguito non ha fatto altro che confermare. Quanto al quid tutto sta a vedere di quale quid parliamo perché un quid sicuramente ce l'ha. Quale direte voi?? Quello di : buffone, bugiardo, senza dignità, quid guadagnato sul campo!

Ritratto di Manieri

Manieri

Mar, 06/05/2014 - 09:39

Alfano è un nulla. E'già tornato nel nulla da cui è venuto.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mar, 06/05/2014 - 09:40

Dragon_Lord quello che esprimi e un desiderio legittimo e da me auspicabile..io però non sono un illiberale kommmmunisti..purtroppo o per fortuns la democrazia prevede che tutti possano esprimere le proprie opinioni..anche i traditori infami..io non voglio avere niente a che fare con gli illiberali kommmmunisti che vorrebbero mettere il bavaglio al Mitico Silvio..quindi sono disposto a sorbirmi la faccia del topo Arfano sperando che la sua presenza in TV..contribuisca ad alimentare il trend negativo di NCD ( Nuova Coalizione Democristiana)..che attualmente sommato con Casini sta sotto il 5%..

james baker

Mar, 06/05/2014 - 09:42

Sto seguendo Radio anch'io : mi associo ad Andrea. Penso e faro' come dice Andrea. A me dei parassiti che si sono arricchiti con Forza Italia non me ne frega niente. A me interessa la Libertà, la Democrazia, il mio Paese, la mia Patria. Un abbraccio forte a Silvio. james baker-.

piero calca

Mar, 06/05/2014 - 09:46

Alfano ministro agli interni è come dire Scilipoti rettore magnifico di Harvard : un controsenso.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 06/05/2014 - 09:48

Continuo a meravigliarmi per la fiducia che il suo "inventore" concesse ad AlfaNO per anni, malgrado l'evidenza della sua incapacità politica. Un disastro come ministro della inGiustizia, come membro del pietoso gruppo ABC, ed ora - cambiati i colori - come ministro degli Interni. Un imprenditore privato lo licenzierebbe, ma il popolo bue se lo deve tenere, anche perché il furbetto di palazzo Chigi, quello che dirige i giochi, non può liberarsene, dato che ha dovuto rinunciare al suo iniziale e coerente programma annunciato al Paese (nuova legge elettorale, elezioni, riforme) ed ora pretende di governare per 4 anni, senza legittimazione popolare "rebus sic stantibus", perché deve averglielo ordinato l'inquilino del Colle. Intanto fra favole e nuove tasse il paese va a picco.

Accademico

Mar, 06/05/2014 - 09:49

Diggiàmolo: "alfàno" fu una gaffe di Berlusconi. Anche il Genio può sbagliare. Allo stato dei fatti, le dimissioni del Ministro dell'Interno riporterebbero il Governo al livello di dignità che gli compete. Il Paese si rifiuta di prendere ordini dall'onorevole 'a Carogna.

cicero08

Mar, 06/05/2014 - 09:51

X Margherita Camp...:Trovare qualcuno che sappia assumersi delle responsabilità è davvero cosa rara ma eccedere con mezzi coercitivi che conducono alla morte chi li subisce senza potersi difendere cosa c'entra con gli scarsi mezzi a disposizione delle Forze dell'Ordine?

Accademico

Mar, 06/05/2014 - 09:56

Il Ministro dell'Interno senta il dovere di dimettersi. L'onorevole Alfano ha dimostrato più volte di non essere all'altezza di ricoprire il delicatissimo ruolo istituzionale conferitogli. Che si dimetta, dunque. Nulla interposita mora!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 06/05/2014 - 09:56

Riprovo. Continuo a meravigliarmi per la fiducia che il suo "inventore" concesse ad AlfaNO per anni, malgrado l'evidenza della sua incapacità politica. Un disastro come ministro della inGiustizia, come membro del pietoso gruppo ABC, ed ora - cambiati i colori - come ministro degli Interni. Un imprenditore privato lo licenzierebbe, ma il popolo bue se lo deve tenere, anche perché il furbetto di palazzo Chigi, quello che dirige i giochi, non può liberarsene, dato che ha dovuto rinunciare al suo iniziale e coerente programma annunciato al Paese (nuova legge elettorale, elezioni, riforme) ed ora pretende di governare per 4 anni, senza legittimazione popolare "rebus sic stantibus", perché deve averglielo ordinato l'inquilino del Colle. Intanto fra favole e nuove tasse il paese va a picco.

Paul Vara

Mar, 06/05/2014 - 09:56

Il delfino di Berlusconi...

Duka

Mar, 06/05/2014 - 10:00

Fin qui ci ha raccontato un sacco di balle a partire dalle "battaglie" IMU, che, ora con il nome TARES, paghiamo 3 volte la IMU e 6 volte la ICI- per finire con la recente "battaglia" sul lavoro dalla quale a noi poveri mortali è giunta notizia che hanno "VINTO" tutti. Mi chiedo: che battaglia è quella dove tutti escono vincitori?

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 06/05/2014 - 10:06

Eh si! Gli manca il quid! C'è lo avete propinato per 20 anni e solo adesso vi accorgete che è una nullità!

enzo1944

Mar, 06/05/2014 - 10:08

......ogni giorno deve "sparare"la sua cazzata!...e stamane,non l'ha ancora fatto!....ma prima di sera,tranquilli,che troverà occasione per "parlare a vuoto o a vanvera"...come gli succede sempre!!

canaletto

Mar, 06/05/2014 - 10:09

ALFINI DEVE DIMETTERSI, E' UN FLOPPER NATO, HA DISTRUTTO IL PDL, E' INCAPACE ED INETTO. LA COSA PERO' E' DIFFICILE VISTO LE TONNELLATE DI ATTAK DA LUI ACQUISTATE PER RIMANERE BENE INCOLLATO AL CADREGHIN. MARONI ERA MOLTO PIU TECNICO E CAPACE DI QUELL'ASPIRANTE BUFFONE

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mar, 06/05/2014 - 10:15

Ersola..qualcosa non torna? Te lo spiego io..il Mitico si era rotto le balle di frequentare il mondo schifoso e paludoso della politica che rende ingovernabile l'Italia ...e il topo Arfano era il meno peggio disponibile a brevissimo a subentrare..Arfano espressione della classe dirigente dominante del PDL purtroppo quella parassita e professionista..imborghesita da anni di rendite di posizione assicurate dai consensi del Mitico Silvio..che poteva sostituirlo..per fortuna l'11% a cui il ha topo Arfano ha portato PDL nel dicembre del 2013..gli ha fatto cambiare idea ed e' ritornato in campo per rilanciare il partito..a partire dalla rinascita di Forza Italia..fino alla costituzione dei Club Forza Silvio. Recuperando il rapporto diretto con il popolo...la conseguenza ?...i professionisti della politica capeggiati dal topo Arfano..hanno fondato NCD (Nuova Coalizione Democristiana)..il partito delle poltrone voluto dal Kommmmunisti 90enne del kolle per sostituire Finito nel complotto per indebolire il Mitico Silvio....nella Nuova Forza Italia troveranno spazio sempre più solo persone che provengono dal mondo del lavoro..che avranno voglia di sporcarsi le mani.. e soprattutto che.. avranno un posto dove tornare una volta terminato il loro impegno pubblico .basta partiti pesanti come il PD...basta politici di professione ridicoli ed infami.. come il topo Arfano!!!!..il progetto di rilancio e appena iniziato..l'appuntamento son le prossime elezioni politiche quandoi il movimento Forza Italia sara' definitivamente a regime..magari con una nuova Leader investita dal popolo e dal Mitico Silvio....una certamente con il Quid!!

james baker

Mar, 06/05/2014 - 10:18

Già ho detto quello che dovete fare : chiamate Roberto Maroni. Oppure, l'alternativa : fate cittadina italiana ad honorem Marine Le Pen e mettetela agi interni - sicuramente farà meglio della Kyenge. james baker-.

gigi0000

Mar, 06/05/2014 - 10:24

L'inizio della fine del traditore?

Ritratto di mina2612

mina2612

Mar, 06/05/2014 - 10:25

@ersola, h.8,33... i dischi rotti, si buttano.. non serve sfruttarli per l'eternità.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mar, 06/05/2014 - 10:46

Stalin, l'amico di Palmiro Togliatti, gli disse che gli italiani erano degli , e la ragione è comprensibile. Alfano, giustamente, ha fatto sua questa frase, ma autodefinendosi un inutile idiota... e ogni giorno che passa si conferma tale.

pietrom

Mar, 06/05/2014 - 10:54

Margherita Camp... Non dimetichiamo il vero motivo per cui Claudio Scajola e' stato fatto fuori dalla Sinistra/Magistratura con la scusa della casa: si era apertamente dichiarato a favore della costruzione di centrali nucleari in Italia. Con il governo di allora aveva firmato contratti con EDF. Per questo era ed e' odiato a sinistra. Se fossimo un paese "normale", quel governo non sarebbe caduto e oggi non saremmo ostaggi di chi ci fornisce il gas, con i prezzi dell'energia piu' alti d'Europa.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 06/05/2014 - 11:00

"le imbarcate di clandestini disperati". Clint Eastwood in un celebre film (Assassinio sull'Eiger)definiva queste espressioni: EUFEMISMI BAGNATI. Cominciamo, una volta per tutte, a chiamare gli individui con il loro nome: Ciurmaglia delinquenziale. Cui, probabilmente, non sono estranee cellule terroristiche. Eccezion fatta per i Siriani (pochissimi, peraltro)che fuggono da scenari di guerra e che a pieno titolo possono fregiarsi della definizione di profughi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 06/05/2014 - 11:30

Lasciate stare la SENTINELLA DELLE TASSE.??????

LucaRA

Mar, 06/05/2014 - 11:32

Continuo a chiedere, chi lo ha messo lì dov'è??? stessa domanda per i vari Schifani, Cicchitto, Napolitano, tornando indietro i vari Fini, Casini (anzi no, lui poi è tornato a casa, non si può più parlare male di lui) ecc ecc. Continuo ad attendere sia di essere pubblicato che magari una risposta.

scipione

Mar, 06/05/2014 - 11:46

Pensando come Fini che Berlusconi fosse finito,IL TRADITORE,ha pensato ( aiutato dal colle ) che potesse diventare il leader dei moderati italiani,dimostrando che la fiducia che aveva riposto in lui Berlusconi,equivaleva a nutrire una lurida serpe in seno.Ma un quaqquaraqua' senza Quid,ha il respiro corto oltre che putrido,e quindi fara' la fine di Fini: SPARIRA'.Quanto al ministero degli interni,non ne parliamo,siamo alla catastrofe .DIMETTITIIIIIII!!!!!!!

scipione

Mar, 06/05/2014 - 11:52

Pensando che,come Fini ,Berlusconi fosse finito,ha creduto di poter diventare il leader dei moderati italiani,dimostrando che la fiducia che aveva riposto in lui Berlusconi,nutriva una serpe in seno.Il GRANDE SILVIO lo aveva scelto come suo successore ma lui ha pensato di ricambiarlo con ìl TRADIMENTO.Quanto al Viminale siamo alla catastrofe : DIMETTITI !!!!!!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 06/05/2014 - 12:03

Roberto Maroni è stato un buon Ministro degli interni. Che Renzi dia a lui la responsabilità.

cameo44

Mar, 06/05/2014 - 12:19

Alfano ha superato ogni limite di arroganza oltre a non avere il senso del pudore e della vergogna perchè se così non fosse si sarebbe dovuto dimettere visto le tante gaffe commesse per ultimo la negazione di ciò che tutta Europa ha visto e che ha definito vergognoso che vi sia stata una trattativa con colui il quale indossava la maglietta con la scrit ta"SPEZIALE LIBERO" che ha indignato la vedova Raciti e non solo tran ne Napolitano e la Boldrini che si sono limitati a fare la telefonta di circostanza che vi sia stata una trattativa è stato evidente a tutti tranne ad Alafano e al Questore di Roma. Non è la prima volta che lo Stato cede a questi individui che tutto sono tranne che sportivi ed ultrà ma semplicemente dei delinguenti in libertà anzicchè nelle patrie galere che non si è trattato di una informativa come sostengono Alfano ed il Questore è evidente visto che l'assenso a disputare la partita lo ha dato il mensionato indivi duo della maglietta e non le forse dell'ordine o l'arbitro come avreb be dovuto essere

cicero08

Mar, 06/05/2014 - 12:40

Qualcuno ricordi che MAroni passerà alla storia come colui che ha voluto la tessera del tifoso (sic!!!!) e che la misura per Alfano era colma già al momento dello scoppio dell'affaire kazako ma allora non ricordo di aver letto tante richieste di dimissioni...

agosvac

Mar, 06/05/2014 - 12:46

Egregio ersola, anche grillo aveva scelto tutti i suoi deputati e poi li ha espulsi, qualcosa non torna!!!

unosolo

Mar, 06/05/2014 - 12:56

ma non è che per affiancare Silvio ,,,,,,,,,, dimostra ancora di non avere morale , o meglio dimostra di essere sicuramente spalleggiato , deve dirci chi lo spalleggia e lo tutela in quanto per il suo comportamento dovrebbe da tempo essersi dimesso.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 06/05/2014 - 13:02

la sua qualità migliore e' la mediocrità e l'inutilità, come persona e come ministro.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 06/05/2014 - 13:16

L'ho ascoltato ieri, per puro caso, a Quinta colonna. Nel giro di due minuti è riuscito a dire un mare di fregnacce infarcite di ipocrisia. Ma gliel'ha ordinato il medico di occuparsi di politica? E questi sarebbero gli esponenti del centro-destra? Andiamo bene...

gigetto50

Mar, 06/05/2014 - 13:19

.......Renzi per ora ha bisogno di NCD (contribuisce alla maggioranza...) e quindi non puo' "liquidare" Alfano. Alfano lo sa benissimo e giustamente se ne approfitta. In fondo anche a FI oggi serve qualcuno che faccia certi lavori con l'approvazione del PD (chi l'avrebbe mai dettto pochi anni fa'..), cosa che a lei non le era mai riuscita prima con il PD contro per principio. Questa é la mia personale analisi, ad oggi.

Holmert

Mar, 06/05/2014 - 13:29

Alfano agli interni è come un cane chihuahua a guardia della casa,una inezia. Non è in grado di controllare gli sbarchi, anzi lui ed il ministro della difesa hanno messo insieme un meccanismo perverso che hanno battezzato "mare nostrum" che di fatto è un mare lorum. Migliaia di africani ormai fanno rotta in Italia, bel suol d'amore. Tripoli bel suol d'amore, diceva una canzone del ventennio. Ora le cose sono cambiate e la canzone afro recita, Italy bel suol d'amore. Quando si dice corsi e ricorsi. Certo Alfano dice che siamo una nazione civile e ci corre l'obbligo di aiutare i poveracci. Io mi chiedo con quali mezzi e con i soldi di chi? Con quelli degli italiani che di fatto stanno peggio degli africani? Tiri fuori le palluzze sig. Alfano ammesso che ne abbia un paio e pensi agli italiani che stanno in braghe di tela e non hanno né i mezzi né la mente serena per aiutare i disperati. E' come parlare di corda a casa dell'impiccato. Sveglia e pensate un poco a noi. Prima i tuoi poi gli altri se puoi, dice un vecchio detto. Fare il ministro degli interni così, sono capaci anche i bimbi dell'asilo nido.

Ritratto di massiga

massiga

Mar, 06/05/2014 - 13:36

Alfano come ministro degli interni ce l'avete voluto voi. Era il prezzo che Renzi doveva pagare per avere l'appoggio di Berlusconi. Come mai lo criticate tanto ora?

moshe

Mar, 06/05/2014 - 13:40

Un somaro al suo posto, avrebbe fatto di meglio.

Ritratto di massiga

massiga

Mar, 06/05/2014 - 13:48

Alfano come ministro degli interni ce l'avete voluto voi. Era il prezzo che Renzi doveva pagare per avere l'appoggio di Berlusconi. Come mai lo criticate tanto ora?

Mannik

Mar, 06/05/2014 - 13:51

Ma come? Gli rinfacciate l'affare kazako? Ma se all'epoca Fausto Biloslavo si era fatto in quattro per difendere il suo operato su queste pagine! Quando tutto il mondo aveva capito che Alfano aveva fatto un favore al Presidente kazako amicone di Berlusconi. Ma allora andava bene, ora invece... Non siete solo ignoranti, anche meschini!

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mar, 06/05/2014 - 13:53

ersola:Lei legge solo i titoli vero?gran sola!!!!!

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mar, 06/05/2014 - 13:53

ersola:Lei legge solo i titoli vero?gran sola!!!!!

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mar, 06/05/2014 - 13:56

ersola: Non ricorda il famoso quid???? chi lo ha coniato e per chi?,dopo il titolo c'è il contenuto ma voi lo leggete solo se vi fa comodo............

Ritratto di scriba

scriba

Mar, 06/05/2014 - 13:59

ALL' OMBRA DEL GRANDE ALBERO sembravano tutti politici di livello ma abbattuta (giudiziariamente) l' unica sequoia della politica ecco uscire allo scoperto ed in piena luce le penose caricature dei vari Alfini, Cicchitto, Quagliariello... Il bla bla, adottato dal PD per fargli fare la stessa fine dell' imobiliarista monegasco, è inidoneo al ruolo di Ministro dell' Interno per il quale occorrono numeri che il tapino ignora e la triste realtà dell' ordine pubblico, sbarchi in primis, lo dimostra. Ora si capisce perchè il Cav. non è riuscito a risollevare l' Italia contornato come si è, non avendo alternative, di inetti e saltafossi. Dimissioni subito.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Mar, 06/05/2014 - 14:04

Allevato dal berlusca ! Il suo pupillo ! Ovvio facesse cavolate.

speranzoso69

Mar, 06/05/2014 - 14:33

Le giustificazioni del ministro ALFINI,sui fatti di napoli -fiorentina sono da cabaret. Perchè un giocatore del napoli doveva discutere con quel GALANTUOMO??????????!!!!!!!!!!!! Non bastava comunicare con l'autoparlante che non c'era nessun morto causato dagli incidenti avvenuti lontano dallo stadio? A chi la vuol dare da bere il sig. ALFINI,con le sue non argomentazioni inerenti alla trattativa. ALFINI mi sembra più adatto a fare la spalla a qualche comico che stare in politica.

aitanhouse

Mar, 06/05/2014 - 14:58

e si il cavaliere lo aveva scelto quale suo delfino: proprio ciò mi fa venire in mente gli anni della scuola elementare. Ero il capoclasse , in quegli anni il capoclasse era un incarico di prestigio che l'insegnante assegnava al più meritevole,e la carica prevedeva anche che il capoclasse nominasse un suo vice che lo sostituisse in caso di assenza od altro: indovinate dunque su chi sarebbe sempre caduta la mia scelta.Chiaro , sul più cretino della classe per il semplice motivo di eliminare pericolose concorrenze.......

lamiaterra

Mar, 06/05/2014 - 15:01

ALFANO, IMBECILLE E BUONO A NULLA, MERITI DI ESSERE PRESO A PEDATE NEL DI DIETRO, MA TI SEI BEVUTO COMPLETAMENTE IL CERVELLO COSA ASPETTI;SVEGLIATI. ---- ALFANO SEI PEGGIO DI FINI, IL POPOLO DI CENTRO DESTRA TI ASPETTA AI SEGGI ELETTORALI ----- ALFANO, FICCATELO NELLA CAPOCCIA, LA TUA FINE E’ SEGNATA.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 06/05/2014 - 15:21

@lamiaterra condivido.saluti

james baker

Mar, 06/05/2014 - 15:30

Io non capisco oppure sono gli altri che fanno finta ... Silvio questa mattina ha detto che i Clubs del calcio non possono prendersi il carico della sicurezza degli stadi in quanto non ci stanno i soldi e non c'é la competenza per un onere del genere ; Il ministro che fa ? Ripete le volontà del colle. A me non piace scrivere parolacce ed insulti, ma Alfano, se vuole, me li sta tirando fuori con le tenaglie (parolacce ed insulti). Qui non abbiamo ancora capito che é la polizia ad occuparsi dell'ordine pubblico, oppure é la polizia adesso che va a vedere gratis le partite ? Beh, mettetevi d'accordo e fatemi sapere qualcosa : io so che una volta alle frontiere era difficile far passare anche le sigarette che uno fuma. Sapevo anche che la guardia del mio paese era sempre presente dappertutto e tu non potevi fare niente. Beh, capisco che le cose sono cambiate, ma peggio di cosi' non potevate farlo. Questa é pura anarchia spicciola che quella di Pannella vi fa un baffo. -james baker-.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mar, 06/05/2014 - 15:42

questo non lo schioda più nessuno dalla poltrona, piuttosto si iscrive con il PD. E' un essere troppo ambizioso e megalomane, si è montato la testa e inoltre è male consigliato dai suoi stessi amici come Cicchitto, Schifani, etc etc che saranno i primi a tradirlo

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 06/05/2014 - 17:00

Il problema non è che non abbiamo un ministro dell'Interno capace, il problema e' che non abbiamo un ministro dell'interno. Half-ano non esiste. Non c'è.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 06/05/2014 - 17:01

Il problema non è che non abbiamo un ministro dell'Interno capace, il problema e' che non abbiamo un ministro dell'interno. Half-ano non esiste. Non c'è.

maurizio50

Mar, 06/05/2014 - 17:10

Molti lettori del blog invocano le dimissioni di Alfano: ma, Signori, per dare le dimissioni ci vuole nell'interessato, orgoglio, perspicacia, coerenza, capacità di leggere la situazione. Vi pare che lo sciagurato Alfano abbia quaslcuna delle doti sopra richiamate? E pensare che , ai tempi di Rosa Russo Jervolino, si pensava di aver visto il peggior ministro dell'interno della Repubblica. Ma non sapevamo che c'era in circolazione tale Angelino Alfano!!!!

cicero08

Mer, 07/05/2014 - 08:59

X mannik: ricostruzione puntuale e precisa a conferma che qui prevale l'insulsa strumentalizzazione a fini politici piuttosto che la critica costruttiva...

magnum357

Mer, 07/05/2014 - 10:42

Da mandare a casa subito; certo poteva essere il successore di Silvio ma non ha voluto e si e' creato un orticello destinato a finire incolto !!