Tra quadri e politichese la fiction malinconica di un amore mai sbocciato

Spettacolo deprimente in una cornice dorata Altro che talk show: lo streaming dell'incontro sembra un film francese degli anni Sessanta

Non siamo mica a Ballarò. Per fortuna. O purtroppo, ha precisato Bersani. Però sembrava di sì: mancava Giovanni Floris. Come nel talk show di Raitre anche qui le parti erano schierate frontalmente. Inquadrate di profilo dalla telecamera fissa, sedute a un tavolo di massello per la diretta streaming sulla web tv della Camera. La trasparenza è il nuovo totem della politica al tempo del grillismo. Non ci si fida dei giornalisti e delle loro sintesi arbitrarie. Meglio che tutti vedano. Ecco qua: da una parte c'è la vecchia politica, dall'altra l'antipolitica che avanza. Da una parte l'apparato, dall'altra un movimento. A sinistra la sinistra, a destra i cittadini di vaga memoria roussoiana. Pier Luigi Bersani e Enrico Letta hanno un modesto avvenire di sconfitte dietro le spalle. Vito Crimi e Roberta Lombardi sono i capigruppo grillini con la data di scadenza. Che però dettano legge. Al secondo piano di Montecitorio, il contesto della Sala del Cavaliere - ancora lui - è austero e cerimonioso: pareti rivestite di damasco dorato, arredi del '700, un enorme quadro anch'esso con cornice dorata. Lo spettacolo invece è deprimente.
Più che un talk show, una fiction malinconica. O uno di quei desolati film francesi anni '60. C'è un uomo che per convincere i suoi interlocutori mette sul tavolo la mercanzia illustrandone le meraviglie. La circonvenzione dei ribelli parte da lontano. Ce la faranno i leader di lungo corso ad arruolarli? «Io sto chiedendo alle forze che si ritengono più prossime a questo tipo d'impostazione di essere pienamente responsabili e corresponsabili...». L'uomo illustra le sue mosse: le riforme del governo del cambiamento e quelle della seconda parte della Costituzione, da fare con tutti. Ci prova Bersani, ma ha l'aria di non crederci. La risposta è già decisa. Ed è decisa altrove. I suoi interlocutori sono solo due emissari. Ma parla di rispetto, dice che sono «protagonisti, anche se non esclusivi». Prova con la complicità: «Se lo dico in modo accorato è perché le altre soluzioni abbassano il tasso di responsabilità della politica e non durano». Vuole intendere i governi del Presidente, dei tecnici... Invece noi facciamo politica seria.
Dall'altra parte, silenzio. I grillini non si muovono, il segretario Pd si sposta sulla sedia, appoggia la testa al palmo della mano. Sorseggia da un bicchierino di plastica senza aver sete. Inforca gli occhiali senza dover leggere. «Non arrivo a dire fuori dall'Europa e fuori dall'euro. Ma arrivo a dire...», si protende ulteriormente. E poi finanziamenti alle piccole imprese, sostegno al lavoro, meccanismi di green economy. «Se guardate le nostre proposte credo possano essere d'interesse», dice con gergo da commesso viaggiatore dignitoso. La Lombardi fa il poliziotto cattivo: «Mentre l'ascoltavo mi sembrava di stare a una puntata di Ballarò». Il poliziotto buono Crimi è più ideologico: «Noi siamo il risultato di questi vent'anni di politica, non la causa». Il concetto è grosso modo lo stesso. Bersani ha il senso dell'ultima spiaggia, dell'extrema ratio. E teme che si passi rapidamente «dal faremo all'avremo potuto fare». O la va o la spacca, insomma. Anche per lui. Ma anche per il M5S che ha voluto la trasparenza: chissà che il loro rifiuto così inamovibile alla lunga non si riveli un boomerang. «No, purtroppo non siamo a Ballarò. Se siamo in streaming è perché è roba seria», gioca l'ultima carta l'uomo che ci credeva poco.
Già, era roba seria. Ma finisce male. Come in quei film francesi su certe storie d'amore mai cominciate.

Commenti

Accademico

Gio, 28/03/2013 - 09:20

Da quel che si vede, i Grillini sembrerebbero essersi costituiti in un "movimento" - creato ad hoc - avente per oggetto l'unico scopo di insultare le Istituzioni per intralciarne l'attività. Ieri, in streaming, la portavoce del M5S, di cui non ricordo il nome, mi riferisco, per intenderci , all’elemento femminile col setto nasale deragliato, ha insultato pesantemente un Parlamentare incaricato dal Presidente della Repubblica di formare il Governo. Ha detto a costui - che nella fattispecie non era semplicemente il cittadino Bersani - che le sembrava di “trovarsi” immersa nella trasmissione satirica Ballarò. Ma dove arriveremo di questo passo?Ma è possibile che il Parlamento debba sentirsi ostaggio impotente di questi signori? Mi piacerebbe appurare presso un Costituzionalista o un politologo UE, se non esista, in situazioni di specie, il modo e/o il mezzo per sanzionare comportamenti di siffatta inaudita gravità.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 28/03/2013 - 09:26

Dopo l'exploit di Battiato che denunciava lo strano modo di fare scouting delle deputate europee del "puttaniere" Bersani (Grillo dixit). Adesso abbiamo capito l'alta percentuale del 40% di deputate donne al Parlamento italiano a che cosa servono: alle "quote rosa" e forse al voto di scambio con pagamento in natura.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 28/03/2013 - 09:29

Dopo l'exploit di Battiato che denunciava lo strano modo di fare scouting delle deputate europee del "puttaniere" Bersani (Grillo dixit). Adesso abbiamo capito l'alta percentuale del 40% di deputate donne al Parlamento italiano a che cosa servono: alle "quote rosa", ma forse anche al voto di scambio con pagamento in natura. E intanto l'amore tra PD e M5S non sboccia, però le corna spuntano.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 28/03/2013 - 09:35

il vero vincitore sarà solo il Movimento 5S. Ma questo bersani non lo vuole capire. E' patetico il suo tentativo di convincere (leggi: "comprare") i grillini. Anche se si troverà l' inciucio Bersani-Berlusconi - i due caso strano hanno le stesse iniziali di cognome Ber-Ber) chi ne trarrà vantaggio sarà solo Beppe Grillo. Oramai gli elettori sono soggiogati dalla prospettiva della "democrazia diretta" e avendo da sempre in odio la politica -e l' informazione ruffiana su stampa e Tv- ora ha l' occasione di fargliela pagare. purtroppo la situazione economica così grave prelude a gravi sommovimenti popolari di cui forse nemmeno Grillo &Co sapranno aprofittare. Nello sfacelo generale si troverà il vero vincitore (?) che comunque dovrà tenere conto dei 20 punti del programma di Grillo. Se la storia si ripete tra non molto irromperàsulla scena il "Napoleone " che sconvolgerà il mondo con i principi della Rivoluzione Francese (leggi grillina)

massimobordiga

Gio, 28/03/2013 - 09:36

per accademico: il M5S ha da sempre ribadito il concetto che... la vecchia politica avrebbe ricevuto ciò che ha dato !!! e ora stanno mantenendo le promesse, perchè non dobbiamo scordarci che se l'Italia si trova in questa situazione... le responsabilità sono di chi ci ha "governato" fino ad oggi (sinistra, centro, destra ecc. ecc. )

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 28/03/2013 - 09:38

il vero vincitore sarà solo il Movimento 5S. Ma questo Bersani non lo vuole capire. E' patetico il suo tentativo di convincere (leggi: "comprare") i grillini. Anche se si troverà l' inciucio Bersani-Berlusconi - i due caso strano hanno le stesse iniziali di cognome Ber-Ber) chi ne trarrà vantaggio sarà solo Beppe Grillo. Oramai gli elettori sono soggiogati dalla prospettiva della "democrazia diretta" e avendo da sempre in odio la politica -e l' informazione ruffiana su stampa e Tv- ora hanno l' occasione di fargliela pagare. purtroppo la situazione economica così grave prelude a gravi sommovimenti popolari di cui forse nemmeno Grillo &Co sapranno aprofittare. Nello sfacelo generale si troverà il vero vincitore (?) che comunque dovrà tenere conto dei 20 punti del programma di Grillo. Se la storia si ripete tra non molto irromperà sulla scena il "Napoleone " che sconvolgerà il mondo con i principi della Rivoluzione Francese (leggi grillina)

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 28/03/2013 - 09:46

Dopo l'exploit di Battiato che denunciava lo strano modo di fare scouting delle deputate europee del "puttaniere" Bersani (Grillo dixit), adesso abbiamo capito l'alta percentuale del 40% di deputate donne al Parlamento italiano a che cosa servono: alle "quote rosa", ma forse anche al voto di scambio con pagamento in natura.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 28/03/2013 - 09:58

ieri mi sono divertito un mondo a guardarlo in streaming! sapessi quanto ho goduto quando si è preso schiaffi dai grillini, e ne prenderà altrettanti da noi, altri ancora da napolitano :-)) povero rappresentante dei 15 milioni di italiani di sinistra :-)))

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 28/03/2013 - 10:00

Abbiamo voluto questi arroganti allora dobbiamo tenerceli e come recita la Bibbia "Muoia Sansone con tutti i filistei". Eliminiamo tutti e dico tutti gli appannaggi di questi signori così saranno costretti a lavorare per fare politica ed in caso di morte quattro tavole in un forno crematorio con le ceneri buttate nei rifiuti speciali.

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 28/03/2013 - 10:08

Film francese anni sessanta? -- Meglio e peggio: Un mixer, tra il "votantonio, votantonio" del grandissimo Totò e il neorealismo di De Sica in "ladri di biciclette". - Ilarità, malinconia, quasi depressione , da questi "Ladri di Consenso". Da spernacchiare sulla pubblica piazza, poi da rinchiudere in una latomia, senza distinzione.

marcomasiero

Gio, 28/03/2013 - 10:13

hahaha ... davvero un Fracchia ...

Ritratto di Nopci

Nopci

Gio, 28/03/2013 - 10:13

Trattativa per un ARMISTIZIO DI STATO tra il COMUNISTA e gli EMISSARI del PADRONE IMPERATORE RE MARCHESE MARCHETTARO BLOGante. ----------------POVERA ITALIA------------------ DALLA PADELLA AL BRACIERE PENTASTELLARE. I BARBARI DEL SECONDO MILLENNIO

il gotico

Gio, 28/03/2013 - 10:24

Dai bersani, non è necessario aspettare che tramonti il sole, fai due passi da napolitano e arrenditi, saluta con una delle tue metafore da pettinatore di bambole e ciao... hai avuto i tuoi 15 minuti di notorietà, nemmeno al grande fratello avrestiavuto tutto questo successo... ora però levati dai piedi, già che ci sei trovati un lavoro di soldi nostri ne hai presi a sufficienza

Paolo Perticaroli

Gio, 28/03/2013 - 10:28

Ecco serviti tutti i detrattori di Mr.Garga (versione sangiovese di Lady Gaga): HA FATTO PROPRIO TUTTO DA SOLO, senza neanche un aiutino. Ora però qualcuno nel partito dovrebbe dirgli che ha solo sbagliato direzione............e se il dialogo serviva a sbagliare di meno, allora significa che ha parlato con la gente sbagliata! DIREZIONE OBBLIGATORIA: AVANTI A DESTRA.

Ritratto di gino5730

gino5730

Gio, 28/03/2013 - 12:07

Purtroppo valutazione sbagliata,perchè i grillini ,o molti di loro,se ne fregano dell'ordine di scuderia e degli anatemi lanciati dal comico, daranno la fiducia a Bersani. Ma sono convinto che sottobanco e continuando ad insultare Pierluigi per non perdere la faccia,sia Grillo stesso ad invitare i suoi a votare il futuro premier.

Wolf

Gio, 28/03/2013 - 12:42

bersani è impresentabile anche per la sua mancanza di autorevolezza. ai due peracottari grillini, dopo la battuta della signora, la scrivania gliel'avrei messa a ciondolo.....capisco tutto ma farsi sbeffeggiare in streaming è patetico!