Uno spettacolo per l'Emilia:aiuto alla popolazione colpita

Edoardo Sylos Labini, attore e autore teatrale, lancia un appello per sostenere la popolazione colpita dal terremoto. <strong><a href="http://www.youtube.com/watch?v=igawuqdoEPE&feature=share">GUARDA IL VIDEO</a></strong>

Anche il mondo dello spettacolo si mobilita per la popolazione colpita dal terremoto in Emilia Romagna. Le scosse che hanno distrutto una parte del cuore della Pianura Padana hanno anche messo in grossa difficoltà una delle zone più produttive del Paese. In campo c'è anche Edoardo Sylos Labini, attore e autore teatrale, e sul piccolo schermo inteprete della fiction "Le tre rose di Eva". "Nelle zone colpite dal sisma si trova una concentrazione di attività produttive tra le più importanti d’Italia ed è a rischio il 2% del PIL italiano - scrive Sylos Labini sul suo sito ufficiale -. Tra queste attività ci sono tante eccellenze riconosciute a livello mondiale: il Parmigiano Reggiano, l’aceto balsamico di Modena, l’80% della produzione di pere in Italia, il vino Lambrusco; nel settore tessile, Carpi è il centro della produzione italiana; la ceramica prodotta a Finale Emilia è tra i brand più famosi al mondo; e poi il settore biomedicale, quello della meccanica, le fonderie, la produzione di gru, di piattaforme aeree. È difficile stilare un elenco completo delle innumerevoli attività che rappresentano il fiore all’occhiello dell’eccellenza italiana. Al di là di ogni frase retorica e di qualunque tipo di demagogia vorrei lanciare una piccola iniziativa concreta, un appello a tutti i miei colleghi attori della fiction Le tre rose di Eva e ai milioni di telespettatori che ci seguono in queste settimane. Fate un bonifico utilizzando il codice IBAN che appare qui sotto, aiutiamo la Confartigianato per una raccolta fondi diretta, senza intermediari. Diamo la possibilità a tante aziende, già martoriate dalla crisi economica e dalle tasse, di avere una speranza di resistere e di continuare a dare lavoro a migliaia di persone che vivono in quelle zone. Dimostriamo dal basso che siamo un Popolo unito e con questo piccolo gesto sentiamoci orgogliosi di essere italiani". Un piccolo gesto per aiutare migliaia di lavoraGtori in difficoltà.

 

IBAN: IT89Y0538712912000002061896

Presso: BPER Agenzia 6 di Modena

Conto corrente intestato a: Lapam Confartigianato Imprese Modena, emergenza terremoto 2012

Commenti

gerrycat

Gio, 07/06/2012 - 17:02

Mortadella dove è finito? Con le sue tre pensioni, perche non aiuta la sua regione? E Il pelatone di bersani che abita a piacenza!Non aiuta l'emilia?

PRIMO SPARVIERO

Ven, 08/06/2012 - 13:04

Proposta-versiamo l'IMU (tutta) per la ricostruzione dei territori colpiti dal Terremoto, insostituibili per l'economia nazionale. E' tecnicamente possibile, con qualche aggiustamento. Inizieremmo, nella pace, ad indirizzare la sovranità della idea popolare.

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Sab, 09/06/2012 - 15:36

Perchè lo stato non ha messo a disposizione i trasporti necessari per consentire ai produttori del parmigiano di vendere il loro prodotto nelle piazze di tutto il paese e non costringerli a rivolgersi ai soliti accaparratori? Distinti saluti. Roby