Il caso Sallusti può arrivare in Europa

Si stringono i tempi per evitare il carcere all’ex direttore. Frattini: pronti a rivolgerci a Strasburgo. Reporter sans frontières: "No alla galera per i giornalisti"

Si stringono i tempi per evitare il carcere all'ex direttore del Giornale Alessandro Sallusti. L'arma segreta potrebbe essere l'Europa. Ed è l'ex ministro degli esteri Franco Frattini a indicare la strada. «La risposta alle anomalie dell'Itala esiste - spiega Frattini - è da cercare a Strasburgo. In questo senso la Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu) è uno strumento importante. Ed è proprio dalla stessa giurisprudenza della Corte che si evince che in alcuni casi simili alla vicenda Sallusti la stessa ha ritenuto che la libertà di espressione deve essere rispettata ». «Addirittura - osserva Frattini - c'è il caso dello studioso Claudio Riolo condannato per diffamazione nel 2008. Da Strasburgo arrivò all'epoca un'altra fondamentale sentenza che ha condannato lo Stato italiano a risarcire Riolo con 60 mila euro più le spese legali. Ecco perché Sallusti, supportato dalla Fnsi, deve presentare subito un ricorso presso la Cedu».

Tutti, intanto, concordano che la misura deve essere adeguata e tempestiva. Vannino Chiti e Maurizio Gasparri si augurano che il ddl che hanno presentato giovedì abbia una corsia preferenziale. Il punto qualificante del ddl è quello in cui si chiede di allineare il nostro Paese agli standard europei dove non è prevista pena detentiva ma solo pecuniaria per il reato di diffamazione a mezzo stampa. «La nostra iniziativa - spiega Gasparri - non contrasta con quella, eventuale, del governo attraverso un decreto. Anzi la sollecita e la rafforza. A tal fine mi auguro che siano tanti i senatori che vorranno sottoscriverlo». Dal canto suo il presidente del Senato Renato Schifani ha promesso che Palazzo Madama «adotterà tempi brucianti per l'approvazione dell'eventuale norma». In Parlamento, però, c'è già una proposta di legge che ha iniziato il suo iter. Si tratta del ddl firmato dai deputati Gaetano Pecorella ed Enrico Costa. E che mercoledì approderà in Commissione giustizia dove verrà letta la relazione introduttiva dei firmatari. «Si potrà procedere in tempi brevi - si augura Costa - e, con il consenso dei gruppi, adottare la sede legislativa. L'auspicio è che si possa individuare un testo snello che contemperi le esigenze di tutela dei diritti della personalità con quelle di garantire la libertà di espressione».

Il timore del presidente della Repubblica Napolitano e del Guardasigilli Paola Severino è, però, che i tempi obbligati dell'iter parlamentare non risolvino il problema immediato, vale a dire quello di evitare il carcere a Sallusti. Ecco perché presidente e ministro hanno discusso della possibilità di un decreto legge. Sono in molti ad auspicare che venga scelta questa soluzione. Anche tra gli esperti di diritto si accoglie con favore questa ipotesi. Un decreto che depenalizzi il reato di diffamazione imporrebbe ai magistrati giudicanti di simili casi l'ossequio dei commi 2 e 4 dell'articolo 2 del Codice penale che sancisce il principio del favor rei ovvero dell'applicazione automatica della pena più favorevole all'imputato.

«Effettivamente la pena è un po' eccessiva - commenta l'ex Procuratore della Repubblica di Napoli Giandomenico Lepore - ma la legge è questa. Ora tutti attaccano i magistrati che hanno applicato la norma, invece di prendersela con la politica che non l'ha cambiata». «Eravamo e restiamo contro il carcere e contro ogni forma di bavaglio - concorda Giuseppe Giulietti, oggi parlamentare ma con un passato di giornalista Rai -, ma sarebbe opportuno sanzionare il diffamatore con una “condanna ai lavori forzati della rettifica” e ripristino delle dignità lese». Sullo stesso registro la proposta del presidente della Federazione nazionale della stampa Roberto Natale. «Sallusti paghi anche duramente -spiega il sindacalista -. Ma il carcere no. Nei Paesi civili il carcere per i reati di parola non è ammesso». Natale poi ricorda che altri giornalisti rischiano il carcere. Si tratta del direttore dell'Alto Adige, Tiziano Marzon e del cronista Orfeo Donatini condannati in primo grado a 4 mesi di carcere perché in un articolo di Donatini veniva riportata la presenza del consigliere provinciale Sven Knoll a un raduno neonazista.

Commenti

Benado

Sab, 29/09/2012 - 08:56

Schifani:tempi brucianti per cambiare la legge,fino ad oggi con il suo stipendio da nababbo e i sui privilegi cosa ha fatto?

Benado

Sab, 29/09/2012 - 09:11

fino ad oggi Schifani con il Suo stipendio e i privilegi cosa ha fatto? Ora in tempi brucianti vuol cambire la legge. Non e' che ci prende per scemmi? Non sarebbe opportuno che Lui e tutti i Parelamentari si dimettessero? IN RIF ALLE RUBERIE lui non sa' che esistono? Cosa ha fatto perche' cessassero Non e' al corrente chei dattilografi alla

xgerico

Sab, 29/09/2012 - 09:22

Mo pure i giornalisti vogliono "l'immunità carceraria" In galera ci andrà chi ruba per fame!

minestrone

Sab, 29/09/2012 - 09:25

Mettete il responsabile in galera questo non è giornalismo è calunnia

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 29/09/2012 - 09:30

Deve arrivare in europa.Cosi i mamelucchi di strassburgo vedranno a che livello stiamo con la giustizia e con i giudici.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 29/09/2012 - 09:51

Stato di polizia,stato d'iniquita' tutti in galera,tutti in galera ci vuol mandar ma che stato e questo qua? PS : con un presidente così Schif..ani e meglio andare tutti a casa e farlo eleggere dal PD della Bindi.

Ritratto di depil

depil

Sab, 29/09/2012 - 10:02

avete chiesto anche il parere del capocosca Lepore?

Sabino GALLO

Sab, 29/09/2012 - 10:11

Se i commenti degli "italiani" sono questi!.....buona notte! E' molto molto difficile "civilizzare" questo Paese.

gregorio.padula

Sab, 29/09/2012 - 10:15

Giornalisti che fanno un uso improprio dei mezzi di comunicazione per interessi propri (o per conto di altri) attraverso il discredito e l'infamia di persone o categorie, meritano di essere punito.....anche con la galera!!! Voi non volete la libertà di stampa caro Sallusti, bensì la quella di diffamare!!!

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Sab, 29/09/2012 - 10:22

Il caso *DEVE* arrivare in Europa, cosi' la gente si accorge che i giudici sono rossi non solo perche' lo dice Berlusconi!

Nonmimandanessuno

Sab, 29/09/2012 - 11:20

Non può: deve!!!

nonmi2011

Sab, 29/09/2012 - 11:30

Tutto questo caos nasce da un fraintendimento di fondo. Si chiede, chissà perchè, che non ci sia il carcere per i giornalisti, anche se diffamatori seriali. Cosa diavolo "ci azzecca" sallusti in tutta questa bagarre è francamente incomprensibile.Ricordo che si parla di giornalisti.

Caduco

Sab, 29/09/2012 - 11:42

Io rimango dell'avviso che se si invoca la "responsabilità" dei giudici e di tutti, perchè non anche quella dei giornalisti che, pur pubblicando o facendo pubblicare ai non più giornalisti, articoli falsi e diffamatori, possono distruggere chiunque. Perchè i giornalisti devono rimanere impuniti?

cicero08

Sab, 29/09/2012 - 12:10

In ogni caso penso che al buon Sallusti farebbe bene rivedersi in tutti quei filmati TV in cui dava sfogo a tutto il suo livore nei confronti di Fini, colpevole di lesa maestà nei confronti del suo datore di lavoro.

minestrone

Sab, 29/09/2012 - 12:13

Sallusti, perchè è Direttore del Giornale? perchè Feltri ne era stato sospeso dall'ordine dopo il dileggio Boffo, caso Fini/Montecarlo ed aver permesso a Farina di firmare articoli nonostante la radiazione dall'Albo perchè attivo con i servizi ed Anche Sallusti gli ha permesso di scrivere sotto mentite spoglie

minestrone

Sab, 29/09/2012 - 12:26

In Europa si son già fatti un parere a riguardo ci ha pensato il padrone a farvi pubblicità , anche ieri ha fatto del suo meglio.....

minestrone

Sab, 29/09/2012 - 12:40

Diffamare fino a prova contraria è questo il giornalismo?Il padrone ha dato questa direzione ma in Italia esiste ancora una legge e speriamo venga applicata e si punisca seriamente il/i responsabili.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 29/09/2012 - 12:43

Io, non sono un profeta ma questo l,avevo gia detto é profetizzato, se questo affare arriva a Strassburgo parecchi Giudici é Magistrati se la faranno nei pantaloni dalla paura, loro si credono intoccabili, ma se nella UE esaminano la Giustizia Italiana e le porcherie che fanno i Giudici e Pm Italiani, allora apriranno gli occhi anche in Europa. Solo, i trinariciuti italiani del PDPCI non diranno mai che la giustizia italiana é cancerogena dalla testa ai piedi, ma per loro l,italia tutta puo crepare l,importante e che Berlusconi é il PDL vengono spazzati via!. Gentaglia, che hanno portato il nostro paese alla rovina, si considerano i moralisti piu moralisti degli altri, é non vedono le malefatte che il PDPCI da 70 anni ha fatto nel nostro Paese!. É; VERO CHI GIUSTIFICA E RINNEGA QUELLO CHE I COMUNISTI HANNO FATTO NON É MEGLIO DI QUESTI GIUDICI CHE MANDANO IN GALERA PERSONE INNOCENTI, É LASCIANO IN LIBERTÁ MAFIOSI E ASSASSINI!.

giamba

Sab, 29/09/2012 - 12:43

Confermo la mia stima per Sallusti, conoscendolo attraverso i media non poteva essere certo lui a scrivere un articolo di una volgarità e rabbia fanatica, è troppo intelligente! Alla luce dei chiarimenti avuti dalla stampa, visto come realmente sono andate le cose, cioè esattamente al contrario di come ha scritto Farina, che ha distrutto la reputazione di una famiglia intera e di un giudice che ha cercato di aiutarli.Secondo la mia coscenza manderei l'autore materiale dell'articolo diritto come un fuso in galera. Oltre tutto a dimostrazione della sua vigliacheria lasciava che un innocente pagasse al suo posto. Questa non sono reati di opinione o politici, queste sono carognate che non possono essere ripagate con qualche migliaio di Euro, la reputazione della ragazza e della famiglia sono state rovinate per sempre. Farina l'untore in galera!

Ritratto di Corsaro Azzurro

Corsaro Azzurro

Sab, 29/09/2012 - 12:47

A quanti si scandalizzano per la tardiva volontà dei politici di risolvere un annoso problema di libertà di espressione ricordo un detto della saggia nonna: "meglio tardi che mai". Oggi, con questa legge, ognuno di noi potrebbe finire in galera per le opinioni espresse anche su queste pagine: ci avete pensato? Anche se Sallusti vi sta antipatico il problema della libertà di espressione rimane. Svegliatevi!!!

minestrone

Sab, 29/09/2012 - 12:58

Avete letto la letterina "PRESUNTA" scritta da Lavitola?Ecco di queste cose si discute non di martiri "PRESUNTI" che devono pagare la giusta pena!Coscienza, sincerità, onestà intellettuale,rettitudine sono caratteristiche che fanno di un uomo un buon giornalista.

Gianna Lorella

Sab, 29/09/2012 - 13:00

Ma per rischiare la galera, secondo me, ha dovuto criticare qualche giudice, altrimenti è assurdo.

rataplan73

Sab, 29/09/2012 - 13:42

cioè, vi rendete conto che sembra che stiate parlando di nelson mandela??

LudovicoDedominicis

Sab, 29/09/2012 - 13:59

adesso il caso arriva in Europa e tutti si accorgeranno che articoli penosi vengono scritti nel Giornale... che vergogna!!! Dovremmo difendere questi ciappuzzi in nome della libertà di stampa???

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Sab, 29/09/2012 - 14:14

e basta, adesso non vorrà pubblicare l'articolo fino all'ingresso del carcere? Sono solo 28 giorni e poi comincia la vacanza, potete anche censurarmi ma smpre 28 giorni sono

Lino1234

Sab, 29/09/2012 - 14:25

Mi piacerebbe sapere da dove traggono le loro informazioni coloro che scrivono di "grave calunnia" ad opera del Direttore Sallusti. Costoro dovranno scegliere fra autotacciarsi di ignoranza abissale,o di perversione morale, solo se facessero la fatica di leggere le motivazioni che hanno spinto il giornalista Farina,non Sallusti, a scrivere l'articolo incriminato, per il quale il magistrato ha ritenuto di querelare Sallusti, oltretutto sbagliando persona. L’art. Di Farina si limitava semplicemente a criticare il magistrato che aveva condannato a morte un nascituro sano, autorizzandone l'aborto da parte della mancata mamma : una ragazzina di 13 anni. Se costoro hanno la spudoratezza di ritenere, tale citica, una infame calunnia, significa che al posto dell'anima hanno un macigno o, meglio, una cacca. Saluti. Lino

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Sab, 29/09/2012 - 14:31

si ma a risarcire non deve essere lo Stato (ossia noi)...ma i giudici che fanno le sentenze strumentali....

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 29/09/2012 - 14:59

Questa, vergogna deve arrivare a Strassburgo!, per far sapere a tutta L,Europa cosa é la Giustizia Italiana, tutti i nodi devono arrivare al pettine, e se i politici italiani del PDPCI nei scorsi anni hanno infangato con l,aiuto della Giustizia Berlusconi in tutto il Mondo, adesso é arrivata l,ora che questa Giustizia paghi per le infamitá commesse. Berlusconi, ha fatto un grande sbaglio, questa Giustizia gli ha dichiarato Guerra da 20 anni, perche lui non é andato subito alla UE a far vedere di che infamitá é capace la Giustizia Italiana?!. Qui, chi ci rimette siamo noi, che abbiamo dovuto subire gli sberleffi da dei fanatici Comunisti Italiani, che hanno infangato L,italia All,Estero; aiutati da una Stampa Estera interessata a denigrare il nostro Paese, 29 sono i processi inventati con un costo di 500 milioni di euro, é ancora ci sono degli idioti che non sanno distinguere la vendetta dalla giustizia!. SE; L;ITALIA É CADUTA COSI IN BASSO LA COLPA E DI QUESTA GENTE CHE INVECE DI PENSARE AL BENE COMUNE, PENSA SOLO AL COMUNISMO UNA IDEOLOGIA, CHE HA ECCECATO GLI OCCHI A QUESTI POVERI ESSERE UMANI!.

minestrone

Sab, 29/09/2012 - 15:12

O.0 La Prestigiacomo vi ha mollato dice di essere disgustata

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Sab, 29/09/2012 - 15:21

pasquale.esposito A Strasburgo la vergogna Italiana è arrivata già: Si chiama Berlusconi. Ci ha fatto così tanto vergognare che ora sono tutte belle figure a paragone.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 29/09/2012 - 15:29

#lino1234. Se, lei legge i commenti di antonio vivaldi, luigi piso,ludovico dedominicis etc etc..., (minuscolo voluto) allora capira di qualitá é fatta questa gente, che a prescindere dichiara la gente colpevole senza capirne il perche. Queste, persone sono accecate da un odio Ideologico Medioevale che non conosce ragioni, per loro la gente di DX é colpevole solo perche ha un pó di Orgoglio Nazionale e valori come famiglia, fede e amor di Patria!. Loro, che di orgoglio non ne hanno mai avuto disprezzano chi vuole un Paese migliore, con una giustizia alla pari degli altri Paesi, loro vogliono solo una Giustizia che funzioni come la Giustizia Nazista, i Giudici e PM che questo lo sanno assecondano i loro desideri primitivi, e per paura di perdere i loro privilegi sbattono in galera chi non é dalla loro parte, é poi parlano anche di moralitá mentre la loro anima e nera come la pece!.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Sab, 29/09/2012 - 16:13

Aver permesso ad uno come farina di scrivere é giá un reato. Un cosi tal gentiluomo che ha minacciato di denuncia la vecchietta pazzerella che staziona davanti a montecitorio. Pensa che caratura morale. In galera. In galera senza passare dal via sia farina che il suo direttore che gli permette di scrivere sotto pseudonimo. Entrambi hanno deciso che i loro mestieri non presuppongono responsabilità. In galera, e quando ci vanno spero vengano trattati bene dagli altri detenuti.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Sab, 29/09/2012 - 16:17

@pasquale.esposito L'odio non é ideologico. É il naturale odio che si ha per le persone che rovinano la nostra societá, per quelli che rubano, che gettano il sasso e nascondono la mano, che sono immuni da qualsiasi legge e da qualsiasi norma. Per la feccia insomma. La stessa feccia che a lei piace tanto, ma si sa in natura se esiste lo scarabeo stercorario possono esistere anche certi personaggi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 29/09/2012 - 16:23

#ANTONIO VIVALDI. Infatti, io mi vergogno di un partito politico che ha danneggiato L,italia per arrivare al potere, e per questo si é servito di una giustizia che compra puttane e mafiosi con il consenso di Napolitano, é i cretini come te si fanno sfruttare da questa banda di criminali, che pensano solo ad arricchirsi a tue spese ignorante!. La,vergogna di avere dei politici come Bersani che sa solo salire sui tetti invece di buttarsi giu, per la vergogna di avere dannegiato sempre il proprio Paese infangando il Premier!. L,orgoglio; di avere un imprenditore che dá lavoro a 70,000 famiglie suscita invidia da parte di chi é un fallito nella vita, la vergogna di avere connazionali come te che non capiscono una minkia di come deve essere la Giustizia nel proprio Paese, la vergogna di leggere dei commenti in cui gente come te sa sputare solo veleno su chi ama il suo Popolo!. La, vergogna di vedere come nella propria regione e gente come Bassolino sottrarre 1,4 miliardi di euro senza mai essere ne indagato e neppure processato e per finire la vergogna di vedere il proprio Sindaco (rosa russo jervolino) che lascia morire la sua cittá nella monnezza (Napoli) in combutta con la Camorra!. TI; BASTA QUESTA COME VERGOGNA, O DEVO CONTINUARE???!.

vari nima

Sab, 29/09/2012 - 16:29

C'e una legge? si. e' stato condannato? si , Tre gradi di giudizio? si. Come tutti tutti tutti gli italiani non appartenenti a nessuna casta deve finire in galera. punto. La legge è sbagliata? vi risulta qualche grande campagna fatta dal giornale per cambiare la legge sulla diffamazione? no. ora una della casta cioè uno che appartiene a una delle caste piu potenti in italia ha qualche problema e quindi parliamo di libertà. ma va la.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 29/09/2012 - 16:53

#scorpion12. Io, non ho mai detto che quelli che rubano sé sono di DX devono essere immuni da qualsiasi norma o legge, per me chi ruba SX o DX o del Centro deve andare in galera senza distinguo, un ladro é un ladro, e deve essere punito secondo la legge, ma io vedo che i ladri di SX non vengono mai puniti, vedi bassolino, penati, errani,vendola,(minuscolo voluto) e altri ancora; solo perche sono di SX, questo é altamente immorale, se la giustizia é uguale per tutti deve essere anche uguale per la SX CAPITO IL CONCETTO?!La, morale non é una virtú della Sinistra o della Destra, ma deve essere una virtú per ogni politico, é se lei difende un politico di SX che ruba, solo perche appartiene a questo movimento politico allora lei non é migliore di questo Politico, l,onestá deve essere una dote morale di ogni Politico, ed é uguale a quale formazione Politica lui appartiene e se lui ruba il Giudice deve essere imparziale e punirlo, ma non punire solo una parte politica mentre l,altra puo fare ogni porcheria, chiaro egregio SCORPION12?! distinti saluti.

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 29/09/2012 - 16:54

nonmi2011....aahhahahahahaha...sai che risate, burlone......Dopo la battutina, è ritornato in reparto??? Occhio, non dimentichi la mentina, altrimenti l'infermiere deve legarla...E.A.

rataplan73

Sab, 29/09/2012 - 16:55

pasquale, volevo chiederti: ma hai una seppur vaga idea di quanto sei ignorante, paranoico e fissato? ma quanto deve essere stata brutta la tua vita?

michele lascaro

Sab, 29/09/2012 - 16:58

Se io, che non sono nessuno, fossi stato al posto di parlamentari amici, avrei già avanzato richiesta di intervento del Cedu. Ma anche questi amici hanno il sonno del giusto.

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 29/09/2012 - 16:59

antonio vivaldi...Invece, per le vergogne italiane, lei basta e avanza..E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 29/09/2012 - 17:03

scorpion12....Ma che malattia si porta??? Confonde i massacratori di intere nazioni, gli uccisori dei propri fratelli, con la gente per bene???? Se non è scemo, è affetto da qualche cosa di incurabile...E.A.

giocar11

Sab, 29/09/2012 - 17:16

Farina, ex giornalista de Il Giornale ed ora deputato del pdl ha ammesso di aver scritto lui l'articolo, ha ammesso che era diffamatorio e chiesto scusa al giudice diffamato. Ci sono due problemi: il primo, una legge fascista mai riesaminata da Berlusconi in tutti gli anni che è stato al governo, il secondo di un giornalista che ha diffamato e che "coraggiosamente" confessa dopo che la sentenza è passata in giudicato. Non prendiamocela coi giudici. Loro non c'entrano niente: la legge è quella, il reato c'è, il colpevole "confessa" solo dopo che un altro è stato condannato al suo posto.

libertà38

Sab, 29/09/2012 - 17:34

per amore della verità: Nascondendosi dietro un pseudonimo si può diffamare? NO . Allora ne risponde il direttore. Sallusti si poteva scusare con Cocilovo, Cocilovo era d'accordo. Sallusti non si è scusato.LIBERO pubblicava in sintesi che Cocilovo (giudice)ordinava l'aborto coattivo, aggiungendo ''se ci fosse la pena di morte, sarebbe il caso di applicarla ai genitori''. LIBERO non disse come invece riportarono tutti i giornali, che la ragazza e la madre avevano chiesto l'autorizzazione al giudice, pertanto LIBERO avrebbe dovuto rettificare la notizia errata. In conclusione questa è diffamazione bella e buona, altro che reato di opinione. Per i giornali di berlusconi l'importante era ed è attaccare la MAGISTRATURA SEMPRE.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 29/09/2012 - 17:40

#rataplan13. Se, io sono ignorante e paranoico, allora tu sei un cretino al quadrato, che vá ancora in bagna a tirarsi una pugnetta!: In,riguardo ad avere una brutta vita, forse tu stai peggio di me perche io ho una casa di proprieta, un,auto da 50,000 euro, é ogni anno mi posso permettere di andare a passare un mese a Ischia é mangiare nei migliori ristoranti tagliatelle all,aragosta con un buon greco di tufo, oppure riso al tartufo alla faccia tua!, é questo grazie alla mia intelligenza e non grazie al tuo partito che appoggia parassiti come te!. ADESSO; TI SALUTO PERCHE HO SUL TAVOLO UN BRUNELLO DI MONTALCINO RISERVA DA 120 EURO CHE MI ASPETTA; E PENSANDO AD UN MORTO DI FAME COME TE, LO BERRÓ ALLA MIA SALUTE!PROSIT!.

libertà38

Sab, 29/09/2012 - 17:50

Nascondendosi dietro un pseudonimo si può diffamare?NO . Allora ne risponde il direttore. Sallusti si poteva scusare con Cocilovo, Cocilovo era d'accordo. Sallusti non si è scusato.LIBERO pubblicava in sintesi che Cocilovo (giudice)ordinava l'aborto coattivo, aggiungendo ''se ci fosse la pena di morte, sarebbe il caso di applicarla ai genitori''. LIBERO non disse come invece riportarono tutti i giornali, che la ragazza e la madre avevano chiesto l'autorizzazione al giudice, pertanto LIBERO avrebbe dovuto rettificare la notizia errata. In conclusione questa è diffamazione bella e buona, altro che reato di opinione. Per i giornali di berlusconi l'importante era ed è attaccare la MAGISTRATURA SEMPRE.

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Sab, 29/09/2012 - 19:06

Pasquale espoito lei (meglio tenere le distanze dagli imbecilli) sprizza tanta stupidità quanti pori ha sulla pelle. Inoltre si fà una fatica a capire il senso di quello che scrive, ho provato più volte, leggendo e rileggendo, ma mi creda non ho capito una mazza di quello che ha scritto? Pazienza mi accontenterò di sapere che lei è un elemento non perfettamente in grado di intendere e di volere. rataplan73 pasquale non è colpevole delle sue azioni purtroppo, del resto come poteva non essere ancora attaccatto al partito dell'amore? Avrà subito qualche brutto trauma

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Sab, 29/09/2012 - 19:18

pasquale.esposito stai proprio rovinato.

Ritratto di Corsaro Azzurro

Corsaro Azzurro

Sab, 29/09/2012 - 21:02

Scusa pasquale.esposito, ma Tu sei realmente convinto di riuscir a difendere le Tue idee esibendo le Tue fortune? Come avrai capito politicamente non siamo molto lontani ma, in tutta franchezza, non condivido i Tuoi toni. Quanto alle vanterie mi viene in mente una barzelletta. Ci sono tre amici che si incontrano dopo le ferie. Il primo comincia a vantarsi di quanto si sia divertito a Montecarlo con il suo venti metri. Il secondo ribatte di essersi divertito ancor più con il suo 36 metri a Ibiza. Conclude il terzo facendo presente che lui, con il suo diciotto centimetri a Rimini, si è divertito più di tutti. Cordiali saluti.

minestrone

Sab, 29/09/2012 - 23:09

Sal ora hai fatto conoscere al mondo il tuo dolore una settimana in prima basta e avanza scrivi un po di disoccupazione crisi e banche per favore

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 30/09/2012 - 01:22

Se aspettano un ancora un po' credo che Sallusti non riuscirà ad evitare il carcere. Non occorre dire "siamo pronti ad intervenire". Si vuole sentir dire che siete già lì a Strasburgo a decidere.

lo zio di zio fester

Dom, 30/09/2012 - 01:33

e oggi sono diventati 27. Amen

maccalai@libero.it

Mar, 02/10/2012 - 14:41

Il suo esempio - il suo coraggio -la sua dignità devono essere gli elementi fonandanti di un nuovo corso politico per il centro-destra - Grande codottiero resisti. Accalai Maurzio

lo zio di zio fester

Mar, 02/10/2012 - 16:13

domani sono 24.