Tangenti al Pirellone, Leuci:"Per fare affari in Lombardiabisognava passare da Boni"

In un interrogatorio del 9 novembre del 2011 Leuci spiega il sistema: "Una parte del denaro doveva andare a Forza Italia". E Ugliola elenca le operazioni incriminate

"Sono a conoscenza che i soldi per la politica dovevano essere destinati pro quota ai partiti che reggevano la giunta Cassanese, in particolare Forza Italia e Lega Nord". In un interrogatorio del 9 novembre del 2011 Gilberto Leuci, indagato nell’inchiesta avviata dalla procura di Milano su un giro di presunte tangenti che vede coinvolto anche il presidente del Consiglio regionale lombardo, Davide Boni, spiega un "sistema" di tangenti che sarebbero andate sia alla Lega Nord sia a Forza Italia.

Secondo Leuci, sarebbero circa dodici le operazioni che lui stesso ha montato a Cassano e sulle quali ha percepito denaro dagli imprenditori. Il denaro è stato, poi, girato a Michele Ugliola trattenendo la suaa parte. "Posso quantificare in circa un milione e mezzo di euro la somma che io ho ritirato dagli imprenditori per le predette operazioni - ha spiegato - io e Ugliola trattenevamo generalmente tra un quarto e un terzo delle somme ricevute valutando la quota trattenuta caso per caso". L’indagato ha spiegato agli inquirenti come avveniva la spartizione delle tangenti: "La quota da destinare ai politici, di circa due terzi della somma percepita, era gestita completamente da Ugliola, il quale si occupava di recapitarla ai politici".

Durante l'interrogatorio in procura Leuci ha individuato con precisione i ruoli di Boni e del suo segretario Dario Ghezzi: "Non so indicare un esponente politico preciso per quanto riguarda il partito Forza Italia, mentre posso indicare Boni e Ghezzi come politici di livello più alto, con cui aveva stretti rapporti Ugliola, da cui avevamo copertura". Boni e Ghezzi erano infatti i due politici dai quali Leuci passava per fare affari in Lombardia. "Nel corso di un incontro che ho intrattenuto con l’amministratore delegato della Serenissima Sgr - ha fatto mettere a verbale Leuci - lo stesso mi rappresentò che era a conoscenza del fatto che per montare affari immobiliari in Lombardia era necessario fare un passaggio da Boni e da Ghezzi, i quali dirigevano l’imprenditore verso il sottoscritto e da Ugliola. Personalmente non ho mai consegnato denaro a Boni o a Ghezzi, in quanto tali incombenze sono state gestite da Ugliola".

Nell’interrogatorio del 12 luglio del 2011 Michele Ugliola, l’architetto "grande accusatore di Boni, ha spiegato che non c'erano in ballo solo mazzette per ottenere modifiche del piano regolatore di Cassano d’Adda, ma anche per altre operazioni. Ugliola ha elencato le operazioni illecite: "Si tratta di tutti gli incarichi che ho ottenuto dalla società 'Risanamento' di Luigi Zunino, quali Santa Giulia, Area Falck di Sesto San Giovanni, Rodano (Pioltello, ndr), area ex Sisas, Scalo Farini, con riferimento all’immobile ex poste e Marconi 2000 (comune di Varedo, ndr)". In ciascuno di questi casi, a detta di Ugliola, sarebbero state promesse somme di denaro ai medesimi esponenti politici sopra indicati, e cioè Boni, Ghezzi e Casiraghi, "in cambio dell’ottenimento delle autorizzazioni necessarie".

Commenti

anatolico

Ven, 16/03/2012 - 16:58

A chi è capitato di leggere i miei commenti,mi saprebbe dire quante volte ho detto che per fare giustizia bisognava togliersi dalle scatole berlusconi ed una volta fatto questo si sarebbe scoperchiato il pozzo nero che gli stava dietro e che lui tappava? Questa è la dimostrazione,tutti gli scandali che stanno venendo fuori dimostrano che ci dovevamo liberare del tappo per avere giustizia FORZA MAGISTRATI ,SIAMO CON VOI,MASSACRATELI QUESTI DELINQUENTI CHE CI RUBANO IL FUTURO E LA DIGNITA' .

climb

Ven, 16/03/2012 - 17:02

che dire? Dove la permanenza al potere dura nel tempo questi fenomeni sono tutt'altro che sorprendenti, anche quando si parla di un partito che ha fatto di Roma ladrona ilsuo bersaglio; purtroppo per tutti, I ladri sono anche al Nord

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 16/03/2012 - 17:22

La Lega impara subito. Come arriva al potere sistema i suoi Trota e svuota le casseforti. E non vuole cambiare nulla, neppure "toccare" le province. Il tutto per la grande Padania. Viva la Padania, dove la gente seria lavora e gli altri fanno politica.

no b.

Ven, 16/03/2012 - 17:23

che soddisfazione vedere i legaioli ricorrere a metodi da mafiosetto terrone qualunque

silvio frappa

Ven, 16/03/2012 - 17:52

Ragionandoci sù, appare evidente che i politici della vecchia politica, quei bestiali ndividui che ci hanno portati allo sfascio sono davvero...... INFAMI. Non solo prendono soldi di rimborso elettorale dallo stato che sono CIFRE QUADRUPLE rispetto al dichiarato, e senza nemmeno presentare le fatture. Non solo prendono soldi per i partiti MORTI e sepolti da anni e che esistono solo per rubare a noi cittadini, vedi Lusi. Non si accontentano ancora e rubano pure sugli appalti. CREDO CHE PIU' MISERABILI DI COSI', PIU' AVVOLTOI E DISONESTI, E MERITEVOLI DI PENE DI ALTRI TEMPI, NON SI POSSA ESSERE. Ha davvero toccato il fondo la schifosa vecchia politica, ed alle prox elezioni sarò felice di fare la mia parte per cancellarla.

d_time

Ven, 16/03/2012 - 17:55

sbaglio o non c'è nessuna frase che inizia con "ho visto" oppure "ho fatto"? iniziano tutte con "ho sentito dire..." "mi hanno detto che.." wow che prove eclatanti!

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Ven, 16/03/2012 - 18:15

.... che fine hanno fatto le presunte mazzette passate a DelTurco da angelini? .....

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 16/03/2012 - 18:19

Ma dov'é la notizia? Che uno passa i soldi all'altro trattenendosi la sua quota e che l'altro li porta ad esponenti della Lega e del PdL?Intervistate Cé, quello della Lega che sembra sparito nel nulla, dopo aver fatto il politico a livello nazionale e l'assessore alla sanità in Regione Lombardia.Lui, del giro di tangenti ne parlava già qualche anno fa.

apterix

Ven, 16/03/2012 - 18:23

che schifo......., è urgentissima l'approvazione della legge anticorruzione direi che è la priorità delle priorità

giusto1910

Ven, 16/03/2012 - 18:54

Scrivi qui il tuo commento

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 16/03/2012 - 20:21

La Lega impara subito. Come arriva al potere sistema i suoi Trota e non vuole cambiare nulla, neppure "toccare" le province. Il tutto per la grande Padania. Viva la Padania, dove la gente seria lavora e gli altri fanno politica.

andrea84_

Sab, 17/03/2012 - 07:31

cacciamoli questi personaggi, senza aspettare vent' anni per arrivare al terzo grado di giudizio, sempre che la prescrizione non li dia la grazia.. e noi paghiamo

Robert the Bruce

Sab, 17/03/2012 - 08:58

beh sul " sono a conoscenza " quindi sul sentito dire si sono fatti centinaia di processi finiti poi nel nulla...Leuci non ha mai consegnato denaro , Ugliola nemmeno magari se il giudice controllava il passato di Ugliola non si sarebbe nemmeno aperto nessun procedimento...quindi di che cosa stiamo parlando ? di promesse ed aria fritta

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 17/03/2012 - 09:18

Mea culpa per mia colpa Mea Marxima culpa. Per caffettiera in ufficio il Capo Ufficio:“Lo sai che stai rubando la corrente?Dopo qualche giorno il nostro Capo Ripartizione fu arrestato e accusato di tutto e di tanto che venne condannato a 7a,poi salvato da amici“non Politici”tanto che,sia lui che altri vennero salvati visto che,nell‘affaire c‘erano escrementi anche della Procura”Ergo se la mia Capa aveva ragione sulla mia caffettiera pure il Sindaco di“Bere”Emiliano ex Magistrato nell‘affermare:“Questa città non può essere rappresentata come la città di un sindaco che si fa comprare con qualche spigola e una bottiglia di champagne”Ricordate Di Pietro al Mugello che vinse su Ferrara per un seggio blindato:quale persona sana di mente non ha fatto due più due?Ora keskì urla ai 4 venti Leggi sulla corruzione?No applicare il reato“voto di scambio”o lecito che tutti sul lavoro ricevano,casa ad eco canone,Mercedes,lavoretti,Sim Card Elvetiche,mutuo pagato,leasing e pesce a volontà?

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Sab, 17/03/2012 - 09:20

ci stà il "nostro"che ha già trovato il colpevole in Silvio Berlusconi,che,per chi non lo sapesse, pare sia indagato pure per il maremoto che sconvolse il Giappone mentre era lui al governo;perciò,tanti cari abbracci,saluti e quant'altro ai corrotti(il novanta su cento dei nostri amministratori è un calcolo molto generoso),che non tengono colpa. -Chissà se questo investigatore ottiene gli stessi apprezzamenti nel suo vissuto,certo ha urgente necessità di una visita specialistica:a lui la scelta delle "maestranze".