Tasse, la proposta della Lega: "Legalizzare la prostituzione per evitare l'aumento dell'Iva"

Far emergere il giro d’affari legato alla prostituzione significherebbe per lo Stato e gli enti locali incassare abbastanza risorse per abbassare una serie di imposte

Con le "lucciole" legalizzate e, quindi, obbiglate a versare i contributi all'erario pubblico, si potrebbe evitare l’aumento dell'aliquota Iva dal 21 al 22%. L’idea è del Carroccio che schiera l’intero gruppo di Palazzo Madama a sostegno di una proposta di legge presentata oggi che porta come prima firma quella del capogruppo Massimo Bitonci.

"Non ha più alcun senso nascondersi dietro ipocrisie e tabù", ha spiegato Bitonci ricordando che la prostituzione è un fenomeno che esiste da sempre. Secondo un recente studio, il 75% degli italiani sarebbe favorevole alla sua regolamentazione, anche per fermare ogni sfruttamento e violenza. Proprio per queste ragioni, i lumbard chiederanno l’immediata calendarizzazione del testo in commissione Giustizia. "Da anni presentiamo questa proposta in Parlamento senza mai arrivare nemmeno alla discussione del testo", ha continuato Bitonci augurandosi che i tempi siano ormai maturi anche alla luce della profonda crisi economica che si è abbattura sul Belpaese. Far emergere il giro d’affari legato alla prostituzione significherebbe per lo Stato e gli enti locali incassare abbastanza risorse per evitare non solo ulteriori aumenti delle tasse ma anche per abbassare una serie di imposte. Il senatore leghista ha, infatti, in mente di usare l'introito per evitare il rincaro dell'aliquota Iva, abrogare l'Imu sulla prima casa o scampare la stangata della Tares. "È tempo di abbandonare la demagogia e un certo bieco moralismo - ha concluso Bitonci - non serve nascondere la testa sotto la sabbia". La proposta firmata dai senatori del Carroccio è, infatti, molto semplice: legalizzare "La prostituzione vuol dire eliminare lo sfruttamento che ora dilaga, togliere le donne dalla strada, proteggere le minori, salvaguardare la salute e combattere la criminalità organizzata che oggi prospera attorno allo sfruttamento".

Commenti

petra

Mer, 19/06/2013 - 14:10

Sarebbe ora. Basta con l'ipocrisia. Ma abbiamo il vaticano, che predica bene e razzola, sappiamo come.

Stratocaster

Mer, 19/06/2013 - 14:12

Potrebbe sembrare un' assurda e "bellicosa" proposta, ma, ha una logica oltre la semplice "IVA", io penso ancor prima, ad una tutela fisica/medica per la Signora, che per strada di certo non ha per esempio.

petra

Mer, 19/06/2013 - 14:13

Gli italiani dinmostrano ancora una volta la loro stoltaggine. E pensare che ci prostitute che si stanno battendo per poter pagare le tasse.... Cose da non credere. Hanno ragione i tedeschi: "ma quanto sono masochisti questi italiani?!"

lisanna

Mer, 19/06/2013 - 14:13

sono anni che è anche una mia idea. fare come in Germania , o Svizzera etc, dove è legale , controllata e si pagano le tasse.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mer, 19/06/2013 - 14:14

Lo fanno da anni ed anni in paesi come l'Olanda,ed hanno risolto i problemi alla grande...qui da noi ovviamente tutti moralisti e persone per bene in apparenza per approvare una cosa del genere...e così perderemo un'altra occasione di fare un passo avanti in questo caos in cui ci troviamo.Saluti e buon lavoro

libertyfighter2

Mer, 19/06/2013 - 14:17

Ma scherzate? Così solo per pagare tasse e contributi una prestazione viene 250 euro. Falliscono pure loro e la gente diventa ancora più incazzata perché neanche tromba più. FINITELA, dimezzate la spesa pubblica, dimezzate le tasse, dimezzate i regolamenti e poi levate i politici dalle palle.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 19/06/2013 - 14:22

Concordo. Lo stato vuole vendere gli immobili inutilizzati (cosa impossibile da fare, visto che chi compra si ritrova con l'IMU da pagare). Invece di venderli li riempissero di prostitute, si farebbero soldi a palate.

Libertà75

Mer, 19/06/2013 - 14:23

Se una persona esercita la professione liberamente e vuole pagare le tasse per garantirsi una pensione, oggi è costretta a dichiararsi "massaggiatrice" o "accompagnatrice", se una persona svolge senza vergogna questa attività è giusto che contribuisca alla vita dello Stato.

Libertà75

Mer, 19/06/2013 - 14:32

@petra, potrebbe comunicare in italiano? non la capisco, mi scusi. @libertyfighter2 a parte che nessuno obbliga ad andare a prostitute, quindi di quanto possa pagare lei o qualcun altro la cosa non tange l'analisi che qui si dovrebbe fare. Poi le consiglio di verificare la spesa pubblica degli altri paesi europei come incide sul PIL. In questo caso, il punto è che ci sono prostitute che guadagnano 10mila euro al mese, con i prezzi che fanno ora, non mi dica che con queste cifre non potrebbero pagare una cedolare secca del 33% comprensiva di IVA e IRPEF? Certo se lei pensa a quelle lungo la strada che vengono obbligate e picchiate a lavorare per 30 euro allora non coglie il senso della proposta. Via le prostitute dalla strada, le si mette in casa aperta e lì si va a controllare se ci sono abusi, violenze e sfruttamenti. E così anche lei invece di pagarne 50, ne pagherà 100 ma sarà accolto e avrà un minimo di garanzie.

pagano2010

Mer, 19/06/2013 - 14:34

Magari!

Ritratto di mark911

mark911

Mer, 19/06/2013 - 14:36

Concordo perchè si risolverebbero molti problemi a cominciare dal liberare le strade "occupate" con zone dedicate come si fa in Olanda, Germania etc ...unico dubbio sarà l'IVA da applicare ovvero se considerarlo un bene di lusso o meno ma forse lo si potrebbe risolvere in base alla bellezza e qualità della signorina :)

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 19/06/2013 - 14:39

La Lega ancora non si è accorta che una certa "prostituzione" è già da tempo legalizzata. Per rendersene conto basta che provi a contare quante zoccole ci sono nelle pubbliche amministrazioni che facendo solo marchette (ma pagando le tasse) godono di lauti stipendi, assistanza sanitaria, liquidazione e cospicua pensione. Stabilito il numero, mi pare giusto che anche quelle che "lavorano" fuori sede, ossia su strada, abbiano lo stesso trattamento purchè paghino anche loro le tasse. Parcondicio per tutti, puttane comprese!

roby55

Mer, 19/06/2013 - 14:42

La lega non ha tutti i torti. Ogni persona che riceve un compenso deve darne una parte alla stato, come fanno tutte le persone oneste che pagano le tasse.

roby55

Mer, 19/06/2013 - 14:44

Cosa è più scandaloloso, andare da una prostituta o mangiarsi ai videogame 5mila euro in una sera? I video games pagano le tasse sulle entrate, e le prostitute?

roby55

Mer, 19/06/2013 - 14:46

Solo i moralisti bigotti o ipocriti possono opporsi a questa proposta.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 19/06/2013 - 14:47

più che mai giusto: la germania incassa dalla prostituzione tra i sei e gli otto miliardi di euro all' anno: da noi si potrebbe trattare di una cifra pari almeno a cinque miliardi con ottimi risultati per l' IMU e per l' IVA: quindi a roma si diano da fare smettendo immediatamente di tergiversare su una iniziativa più che mai logica sia per l'aspetto economico che per l' aspetto sanitario senza parlare di strade sgombre da certi spettacoli più che mai spesso scellerati ma tanto apprezzati da certi paladini della democrazia.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 19/06/2013 - 14:51

l' opposizione non arriva dal Vaticano ma dalle sinistre che evidentemente temono delle schedature!

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 19/06/2013 - 14:57

Pienamente d'accodo. Basta con la cazzata messa in atto dalla Merlin. Che siano dichiarate regolari lavoratrici, operino in strutture adeguate, paghino le tasse. RIAPRIRE I BORDELLI. VEDRETE QUANTI SOLDI ENTRERANNO NELLE CASSE DELLO STATO.

watcheroftheskyes

Mer, 19/06/2013 - 14:58

@libertyfighter2, non so se lei ed io potremo mai andare d'accordo ma il suo commento mi ha sinceramente fatto morire dal ridere!

Ritratto di spectrum

spectrum

Mer, 19/06/2013 - 15:00

ma cosa vuol dire "esiste da sempre quindi regoliamola", mi sembra di sentire qualche miuo amico che con la testa vuota ripete cazzate a papagallo. Anche la guerra, la violenza, il furto, la otrtura, etc esiste da sempre, quindi ? Regolarizziamo ? 1) La prostituzione e' un offesa alla donna, la rende oggetto perche viene venduto il bene piu intimo che ha cioe il corpo. 2) chi la gestisce e' criminale 2 volte, perche e' una introito sulla merce umana che non e' legale, e perche e' sfrutta e schiavizza la donna (in maggiorparte povere disperate). 3) ma che uomo e' colui che compra il sesso con i soldi, follia, il massimo dll'essere sfigati, e animali, perche metterlo in un buco senza affettivita' e come metterlo in un tubo innocenti. Molto piu preziosa e vera la verginita' a questo punto. VERGOGNA ALLA LEGA, che poi critica berlusconi ...

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 19/06/2013 - 15:01

Non sarà realizzabile perchè troppi cattocomunisti e Vaticano sono contrari. Ma a LORO va bene la pedofilia. VERGOGNA.

Ritratto di giulius

giulius

Mer, 19/06/2013 - 15:04

E forza dai......sarebbe una cosa giusta, caveremmo dalle strade donne sempre a rischio di essere uccise ,elimineremmo i magnaccia e tutti sarebbero tranquilli da eventuali malattie veneree, ma c'è un però...abbiamo i bagarozzi vestiti di nero, le femministe e qualche organizzazione sinistroide che troverebbero la cosa degradante ed umiliante, quando ci libereremo di questi falsi moralisti alora forse.......

Ritratto di spectrum

spectrum

Mer, 19/06/2013 - 15:04

chi si oppone forse ha un cuore, e forse, ragiona invece che ripetere assurdita' a papagallo, schifosi mercanti di corpi, vergognatevi. E voi che appoggiate l'"utilizzo" della donna approvate che sia un oggetto, ma vi scandalizzate per ruby e le feste del cav. Vergognatevi, animali, che comprare il sesso e il corpo altrui e' la peggior sconfitta umana, e magari avete famiglia e figlie. Schifosi. Prostituzione sia reato, sempre.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 19/06/2013 - 15:11

Finalmente una proposta intelligente.Se la prostituzione è un lavoro,allora bisogna pagare le tasse,se non è un'attività legale,allora bisogna impedirla,ma il fatto che non si possa proibire e nel contempo non tassare il reddito è una mostruosità da qualsiasi lato lo si consideri.Domandiamoci: cui prodest?

Ritratto di spectrum

spectrum

Mer, 19/06/2013 - 15:14

roby55 "Cosa è più scandaloloso, andare da una prostituta o mangiarsi ai videogame 5mila euro in una sera? I video games pagano le tasse sulle entrate, e le prostitute?" Quanto e' piccola e misera la tua persona. Si parla del corpo della donna, la parte piu intima, che viene venduto spesso per poverta' e disperazione, con grande sfruttamento dei "gestori" che sono i veri criminali da perseguire. Chi va a prostitute per altro e' un fallito 100%, che non e' riuscito a essere felice nelle ralazioni di coppia, e va a spruzzare qua e la, come le bestie. Metta il pisello in un tubo, si compra in ferramenta. Forse bisognerebbe lottare per la dignita' dell'uomo, che non e' un animale, ma ben diverso, non vive nelle grotte, e se gli dai un calcio nel sedere non e' uguale come darlo a un cane, perche l'uomo ha una dignita. Il corpo, e conl ui la nostra dignita', nostri piu grande tesori, dovrebbero valere piu di qualsiasi cifra monetaria. Poi, chi va a prostitute poi abbia il coraggio di dirlo, di mostrarsi quel falllito animale che e'.

Ritratto di spectrum

spectrum

Mer, 19/06/2013 - 15:18

Gigliese, quanti milioni di pedofili ci sono tra imprenditori che vanno in sudamerica, tailandia etc, o tra operai elettricisti gommisti etc.. Altro che vaticano. PEr tua informazione, in olanda esiste il partito pro-pedofilia, non certo appggiato dal vaticano. Vergognati anche tu, schifoso, che come gli altri appoggi il mercato del corpo. Dillo a tua moglie, alle tue figlie.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 19/06/2013 - 15:20

@ Spectrum - Assumere posizioni come la sua è sterile,non porta da nessuna parte,il problema non verrà mai eliminato,socialmente si adottino i provvedimenti giusti,fra cui far pagare le tasse,se la situazione è quella che è.Lei si batta piuttosto,se vuole,perché venga considerata reato,non perché essa venga sottratta alla tassazione.

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 19/06/2013 - 15:24

Non capisco cosa si aspetti ancora.

titina

Mer, 19/06/2013 - 15:28

le prostitute esistono, inutile negarlo, allora che paghino le tasse.

pansave

Mer, 19/06/2013 - 15:30

Vaticano e morale non c'entrano. L'Italia già guadagna tasse sulle pillole del giorno dopo, sui contraccettivi chimici e meccanici sulle ricche parcelle di avvocati divorzisti e medici abortisti, cose non gradite notoriamente dalle religioni. "Chi lo vuole?" è molto semplice, basta vedere l'appartenenza etico-politica della Merlin, ideatrice-firmataria della legge sulla prostituzione tax free e che abrogò la legge precedente. Per chi non lo ricordasse, per gli ipocriti e per gli ignoranti, era social-comunista. Anche se di dubbia etica e comunque facoltativa, la prostituzione genera nei principali paesi mondiali, ricchezza contributiva, in Germania, per esempio, genera oltre quattro miliardi di euro, oltre ad un rassicurante controllo sanitario(vedi AIDS ecc,). Meditare e studiare è meglio che sputare sentenze gratuite.

Simostufo

Mer, 19/06/2013 - 15:38

@SPECTRUM ma se una donna vuole farlo non puo'? qui si sta' parlando di donne che vogliono esercitare non di donne sfruttate. il suo sinistro moralismo se lo tenga per lei ps: magari pero' e' a favore dei matrimoni gay...non mi meraviglierei!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 19/06/2013 - 15:43

@ Spectrum- lei ha ancora una visione ottocentesca,edulcorata, di genere,quando si profonde in sentimenti di pietà verso le donne 'costrette' a prostituirsi per povertà; da un'indagine condotta qualche anno fa emerse che quasi nessuna prostituta avrebbe preferito abbandonare la sua attività per un lavoro 'normale',non dimentichi che esse guadagnano in pochissimo tempo quanto una lavoratrice onesta guadagna in un mese.Perché non estende la sua pietà anche a quelle donne costrette in fabbrica o nei campi a turni massacranti o a lavori estremamente faticosi,che spesso non esaltano la loro 'dignità'?

gneo58

Mer, 19/06/2013 - 15:45

bene per le tasse basta che il conto sia esente IVA.......

yulbrynner

Mer, 19/06/2013 - 15:48

propongo un referendum popolare in merito perché la lega non lo propone? scommetto che la maggioranza del paese sarebbe daccordo

Ritratto di frank.

frank.

Mer, 19/06/2013 - 15:49

incredibile, per la prima volta in vita mia sono d'accordo con la lega!!

elalca

Mer, 19/06/2013 - 15:50

e' impossibile da realizzare. provate ad immaginare quanti politici o sedicenti tali frequenteranno i casini e quanti troveranno in loco madri, mogli o compagne..........non lo faranno mai e non per bieco moralismo ma solo per paura di avere sorprese.

Simostufo

Mer, 19/06/2013 - 15:51

@spectrum io non sono mai andato a prostitute eppure credo che la sessualita' sia importante per l'uomo e per la donna. non tutti hanno l'appeal e le capacita' per sedurre. per lei l'individuo e' nulla,zero, non e' un essere libero, deve castrarsi piuttosto. anche gli sfigati hanno dei bisogni non trova? possono andare anche loro con donne consenzienti non sfruttate che vogliono farsi qualche quattrino. se sono d'accordo entrambi, maggiorenni e vaccinati qual'e' il problema? dare un po' di intimita' a questi poveri maschietti "sfigati" come li chiama lei piuttosto si preoccupi di criticare lo schifo che c'e' per le strade...(le consiglio la zona monumentale a Milano.) cmq mi fa' ribrezzo cio che dice. Dovrebbe lei vergognarsi!

maxaureli

Mer, 19/06/2013 - 15:54

@SPECTRUM ... ma una volta non si diceva "il corpo e' mio e me lo gestisco io"... ??? ha ha ha ha ha ha ha

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mer, 19/06/2013 - 15:57

Ma quale Vaticano,smettiamola.In un Paese dove prosperano a tutti i livelli buonisti a favore di lesbiche ,gay,viados,ecc.sarebbe ora di regolamentare e togliere dalle strade questa cancrena difesa da delinquenti e pretonzoli rossi.Finirebbero d'incanto bordelli illeciti e magistrati con la fregola del peccato.Ora con tutti questi compagni al governo difensori dei trans quale migliore occasione,così finiscono anche loro di fare marchette in Comune.

Cinghiale

Mer, 19/06/2013 - 15:59

Premesso che se si riuscisse in tale impresa, lo sfruttamento subirebbe un duro colpo e l'igiene e la salute ne gioverebbero, da parte di chi offre il servizio e da parte di chi lo contrae. Vorrei proprio vedere come lo gestisci il nero, inserire degli studi di settore o una cifra forfettaria? Dal commercialista la escort si sentirebbe dire "sa che così non va bene? deve aumentare i rapporti orali o non è congrua", oppure si presume che ne debba avere almeno 10 clienti al giorno. Sabato e Domenica non si lavora o valgono di più? E se una escort perde appeal, la finanza si presenta a casa sua con una sanzione e la incita a lavorare di più o le fa presente che dovrebbe cambiare mestiere se non riesce a trovare più clienti?

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mer, 19/06/2013 - 16:06

noi cittadini comuni e le prostitute stesse sono anni che lo diciamo!

Ritratto di pinoavellino

pinoavellino

Mer, 19/06/2013 - 16:09

Pienamente d'accordo perla tutela delle stesse, la sicurezza e non ultimo l'indubbio beneficio fiscale.

curatola

Mer, 19/06/2013 - 16:16

con il riccometro le signorine che spendono senza avere introiti ufficiali verrebbero allo scoperto senza tante leggi e campagne moralistiche.

max pc

Mer, 19/06/2013 - 16:16

in Italia ci sono anche 3.000.000 di consumatori tra abituali e saltuari di hascisc/ Cannabis !!! Perche' non farci un pensierino ??? Olanda e soprattutto California lo hanno fatto, rimpinguando sostanziosamente le proprie casse a scapito della criminalita' organizzata ! Probabilmente i tempi non sono ancora maturi, ma se la situazione, come prevedo, dovesse continuare a peggiorare, ad un certo punto dico.. Fanculo! ti vuoi fare le canne? E allora i tuoi soldi dalli allo stato e non al pusher

lyndon

Mer, 19/06/2013 - 16:19

perché no! ma allora non sarebbe il caso di legalizzare anche le droghe leggere? così eviteremo anche di pagare l'imu. Ma i leghisti sarebbero d'accordo?

moshe

Mer, 19/06/2013 - 16:21

Con la legge Merlin del 20 febbraio 1958 proposta dalla senatrice socialista Lina Merlin, veniva stabilita la chiusura delle case di tolleranza, l'abolizione della regolamentazione della prostituzione in Italia e l'introduzione di una serie di reati intesi a contrastare lo sfruttamento della prostituzione altrui. Quale è stato il risultato? un disastro! La prostituzione, prima controllata anche sotto il profilo sanitario, è stata "messa al bando all'italiana"; di fatto si è trasferita nelle strade e comunque praticata in modo clandestino. Ancora oggi, grazie al vaticano, a tutti i "benpensanti" ed alle femministe di sinistra, la prostituzione, mai debellata e sempre esistita nei millenni, viene vista come il colera. Di fatto tutto quanto è stato fatto per farla scomparire non è servito assolutamente a nulla, se non a peggiorare la situazione dal punto di vista sanitario e dello sfruttamento. Tagliando corto, volerla eliminare è semplicemente da persone false o con le fette di salame sugli occhi; va regolamentata, controllata ed assoggettata al pagamento delle tasse come qualunque altra attività che crea utili. Quanti di coloro che la vorrebbero eliminare vanno a prostitute? (includendo nel termine le varie tipologie). E' la solita povera italietta, NASCONDERE I PECCATI E VOLER FIGURARE MEGLIO DEGLI ALTRI!

Ritratto di gino5730

gino5730

Mer, 19/06/2013 - 16:23

Sarebbe ed è una proposta giusta,purtroppo siamo in uno Stato clericale e teocratico,ergo:avanti con ipocrisia e tutto va ben madama la marchesa

moshe

Mer, 19/06/2013 - 16:27

Cinghiale, lo stesso discorso vale per qualunque impresa; l'importante è perlomeno cominciare perchè se si continua a rimanere nel "non so bene come fare", tra dieci anni saremo ancora qua a parlarne.

paolo82

Mer, 19/06/2013 - 16:34

Ottima proposta. Ma per colpa di femministe e vaticano dovremo continuare a far finta che la prostituzione non esiste e arricchire le varie mafie.

Ritratto di roberto sarzi

roberto sarzi

Mer, 19/06/2013 - 16:35

La prostituzione è un male che affligge l'umanità fin dai suoi primordi. Essa costituisce una delle principali voci di reddito delle organizzazioni malavitose. L'unico modo che esiste per evitarla sia da parte degli uomini che delle donne è quello di spiegare che il corpo non è solo uno strumento di piacere ma parte integrande e indispensabile per la dignità dell'individuo. Molti uomini sono in realtà dei bruti che non hannp la minima idea di cosa sia la dignità di un essere umano. Ebbene che almeno paghino le tasse per i loro piaceri e lo stesso vale per le donne che volontariamente o no usano il proprio corpo per prostituirsi!

taffazzi

Mer, 19/06/2013 - 16:39

L'argomento "É sempre esistita" é semplicemente redicolo. Allora legaliziamo l'omicidio, che pure é sempre esistito. Cosí possiamo ricevere le tasse dai sicari, che bello! Anzi che si aprino dei negozietti del tipo "Il Sicario", e magari con qualche slogan del tipo: "il tuo sicario per milano, lavoro pulito fatto in 24 ore". E perché no degli sconti, per esempio nel fine settimana: "Amazziamo con 30% di sconto nella domenica". Quindi tutta questa brava gente che scrive qui vorrebbe approfittare di una situazione di degrado di una donna, per tirarci fuori dei quattrini. Ossia lo stato dovrebbe diventare complice di un degrado femminile. Ah no, magari i signorotti in questione pensano che fare la prostituta sia una scelta personale di una donna, fatta in totale libertá di scegliersi la propria professione. Deve esse favoloso per una giovane donna accoppiarsi con un vecchio schifoso, sicuramente é tutto quello che vuole dalla vita. Si perché no, é proprio quello che manca, che lo stato diventi complice di questa meschineria. E giá che ci siamo liberalizziamo le droghe tutti, e si dai prendiamo le tasse pure li che bello.

aredo

Mer, 19/06/2013 - 16:41

Sì, se venisse legalizzata la prostituzione ci sarebbero almeno 100 miliardi di euro l'anno di sole tasse.. il giro di soldi sarebbe gigantesco! Ma tanto la sinistra ed i cattocomunisti non ci pensano neppure lontanamente a legalizzarla. Perchè da falsi moralisti ipocriti evasori quali sono loro hanno i loro bordelli illegali in nero nelle varie Coop rosse e bianche. Se legalizzato tutto poi perderebbero tanti soldi.

Ritratto di pasquale cafiero

pasquale cafiero

Mer, 19/06/2013 - 16:47

Non solo possiamo evitare l'aumento dell'IVA, ma addirittura portarla sotto il 20%

aredo

Mer, 19/06/2013 - 16:48

@max pc: il sesso può creare dipendenza e far salire i livelli ormonali spingendo all'accoppiamento continuo.. MA è comunque sempre una droga naturale del corpo umano.. Paragonare l'andare a prostitute con il consumare droga è una idiozia assoluta. L'assunzione di droghe altera la percezione della realtà, distrugge i neuroni, rende le persone pericolose in ogni caso.

Simostufo

Mer, 19/06/2013 - 16:54

no roberto sarzi...lei viene qui a farci la morale e poi mi cade sulla buccia di banana? "lo stesso vale per le donne che volontariamente o no usano il proprio corpo per prostituirsi" solo volontariamente...ogni abuso su una persona, ogni costrizione non puo' essere tollerata. Le prostitute non devono essere indotte. lo sa' che e' reato? e lei lo giustifica? adesso faccio io il moralista! ma perpiase'!

Simostufo

Mer, 19/06/2013 - 16:55

concordo Aredo..pero' non sono solo cattocomunisti.....bigotti ci sono pure a destra ..!purtroppo!

Ilgenerale

Mer, 19/06/2013 - 17:00

LEGALIZZALA!!!!! In Germania lo hanno fatto e il PIL e' raddoppiato, per non parlare dei bellissimi centri sorti come gli FKK!!!

Simostufo

Mer, 19/06/2013 - 17:00

taffazzi ma si informi prima di scrivere castronerie. io conosco personalmente una donna a cui piace prestare "servizi", sara' libera di farlo senza un "taffazzi" che la stressi con i suoi moralismi?

Simostufo

Mer, 19/06/2013 - 17:02

esatto Pasquale! la portiamo sotto il 20% e facciamo ripartire l'economia di sto Paese ridotto da schifo!

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 19/06/2013 - 17:09

Ma come nel 2008 appena al governo Lega e PDL varano un decreto legge per contrastare la prostituzione di strada (salvo poi consentirla nelle ville private magari con minorenni) e oggi si chiede la legalizzazione. Questa è schizzofrenia allo stato puro

BlackMen

Mer, 19/06/2013 - 17:09

roby55: sono desolato ma devo informarla che i magistrati non c'entrano veramente nulla. Le leggi le fa il parlamento...questa è roba da scuola media

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 19/06/2013 - 17:13

Era ora. Solo che e' come la privatizzazione della rai. La massa di politicanti inetti ladri incapaci vigliacchi non la fara' mai.

Azzurro Azzurro

Mer, 19/06/2013 - 17:14

spectrum Cosa c'entra la pedofilia, reato penale, senza gioco di parole, con la prostituzione? Mah lo sai solo tu. Per altro leggendoti, mi pari un bel bigotto. Ma non sai che centinaia di migliaia di persone, uomini e donne si prostituiscono volontariamente? E se producono reddito, perche' non dovrebbero essere tassate? Pensaci

APG

Mer, 19/06/2013 - 17:14

Sarebbe ora, così anche le zoccole slave e nigeriane e i viados e travestiti dovranno pagare le tasse, altro che guadagnare in nero e alimentare il mercato della criminalità! E' un insulto ai lavoratori onesti e ai pensionati che vengono tartassati e spremuti fino all'ultima lira mentre le "signore" continuano a fare che caz..z..o vogliono e ad evadere. Senza citare poi i vari centri massaggi cinesi, alberghi di prostituzione e di evasione fiscale totale. Chissà che dovendo pagare le tasse magari qualcuna se ne torna al suo paese d'origine, chissà! Nei paesi civili le "signore" lavorano e pagano le tasse come tutti gli altri.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 19/06/2013 - 17:19

@ taffazzi - Ancora con questa storia della complicità.E'improponibile il paragone con l'omicidio,questo è considerato reato ed è punito,allora bisogna considerare reato anche la prostituzione,che andrebbe punita.Le sembra che ciò accada?

APG

Mer, 19/06/2013 - 17:20

La Lega dovrebbe cominciare a raccogliere le firme per indire un referendum per la legalizzazione della prostituzione, fregandosene di Vaticano (lobby gay e pedofilia) e delle femministe.

libertyfighter2

Mer, 19/06/2013 - 17:22

@watcheroftheskyes Grazie mille. Se ha riso tanto è perché in fondo in fondo, sa anche lei che finirebbe così. L'idea di aumentare la base imponibile invece che ridurre le spese è solo l'ennesimo tentativo della classe politica di continuare a campare con lo stesso potere esercitato fino ad adesso sulla povera gente. Chiaro che non vogliono perderlo e chiaro che le provano tutte pur di non dover fare ciò che va fatto. Sta a noi non permetterglielo. Un saluto

libertyfighter2

Mer, 19/06/2013 - 17:28

In Germania e in Svizzera la cosa funziona perché non hanno un fisco al 75% come da noi. Qua ridurresti una che fa quel mestiere, e che guadagnerà (se non ha il pappa) 7Keuro al mese,quando va male, ad una che ne guadagna 2. Quanto un impiegato pubblico. E chi farebbe quel mestiere per guadagnare quanto un impiegato pubblico? Eddai.

peter46

Mer, 19/06/2013 - 17:45

x roby55...risolvila Tu con---spectrum---anche se a Me sembra 'insanabile'il problema fra Voi,però volevo dirti che se la Lega,allora,quando c'erano,lassù,in cima ed in dentro al governo,si fossero adoperati affinchè i gestori dei "video games"avessero pagato quel "paccone" di soldi(70 miliardi di euro si diceva e si dice)per ora e per sempre fregato...forse le signorine potrebbero continuare a non ...sentire il bisogno della pensione.Rincorriamo sempre i "nuovi arrivi"...le incrostazioni mai a "scioglierle".

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 19/06/2013 - 17:57

Ed anche qui Berlusconi ha un bel conflitto di interessi.

Gianca59

Mer, 19/06/2013 - 18:09

Si faccia !

futuro libero

Mer, 19/06/2013 - 18:11

Sarebbe magnifico.Finalmente un lavoro che non ha subito crisi e che ha sempre evaso.Ma sicuramente i sinistronzi diranno di no,dopo quello che sta uscendo da Firenze alla Sicilia quanti piddini verrebbero mandati alla forca?Non sia mai.Meglio le tasse.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 19/06/2013 - 18:11

La prostituzione umilia le donne (gli uomini, no?), non deve esistere, è peccato, va eliminata, lo Stato non può esserne complice e via dicendo. Dal momento che le utopie non si realizzano per definizione ed il mercato del trombeggio non sente crisi di sorta, che c'è di male se chi volontariamente mette a disposizione le proprie grazie guadagna e di conseguenza paga le dovute imposte? Moralmente deprecabile, la cosa riguarderebbe le coscienze delle parti in causa che correttamente pagassero quello di competenza. Altro discorso per quelle sciagurate che "devono" prostituirsi. Fucilazione per i papponi? Il minimo. Poi, ognuno è libero di pensare che "andare a puttane" è da sottosviluppati mentali. La Merlin è teoricamente nel giusto, in pratica non ha risolto niente ed ha peggiorato di molto la situazione. Infine, fate come vi pare tanto la cosa non mi riguarda: mia moglie non me lo ha mai permesso e da ragazzo ero timido. Saluti

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 19/06/2013 - 18:14

@ Taffazzi -ricorrere alla scusa della complicità è a dir poco ipocrita. La complicità viene da voi invocata solo quando si parla di tasse,poi ve ne state zitti e buoni quando lo Stato non fa assolutamente nulla per combattere quello che lei chiama il degrado delle donne e per proteggere quelle Maria Goretti costrette con la forza a subire rapporti disgustosi.Cambi prospettiva e sia più realista.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Mer, 19/06/2013 - 18:23

A tal proposito...mi sono già pronunciata, ma ribadisco; d'accordo totalmente con LA LEGA!!è..davvero l'unica soluzione...OLANDA, GERMANIA...INSEGNANO!! non è...proprio vero, che la maggior parte, siano sfruttate, lo fanno perchè...piace e meno faticoso che lavar le scale, o far pulizie... sapeste...cosa raccontano dei clienti!! da far arrossire...chiunque, abbia un minimo di Dignita'...e so quel che dico...aimè!! GRAZIE!!

franco@Trier -DE

Mer, 19/06/2013 - 18:29

aprire i casini così ci butteremo dentro un po di parlamentari donne senatrici ecc.

Alessio2012

Mer, 19/06/2013 - 18:33

Ma quale legalizzare... La prostituzione deve essere reato... e non bisogna far pagare i clienti, ma le prostitute!

peter46

Mer, 19/06/2013 - 18:38

Vogliamo risolverla la questione,veramente...l'aumento dell'iva,non la prostituzione da tassare su cui è meglio non insistere prima che qualcuno vi ricordi dove avete passato buona parte degli ultimi vent'anni?...Così un esempio.Imu 2012 governo Monti.60% ai Comuni a fine anno(che malgrado la eterna 'lagna'ce l'hanno fatta ad andare avanti e tanti a continuare ad essere virtuosi ed anche senza prendere un euro dall'acconto di giugno)e 40% allo Stato(che si prese da solo subito l'acconto).Ancora::extra-gettito di 4 miliardi come al solito non previsto ma reale.Per cui se con niente i comuni sono andati avanti,possibile che non si possono togliere 2 miliardi dagli(se 27 totali-4 della prima casa=23 annuali:2=11,5)11,5 già incassati ieri o dai(4:2=2)2 che anche quest'anno ci saranno in più anche se come al solito non previsti?...se poi non si vogliono scontentare le ""allegre finanze""dei comuni fate pure,ma non prendeteci per i cosiddetti....E non parliamo di tutto il resto in cui si può 'tagliare' egregi... "denti d'acciaio".

WSINGSING

Mer, 19/06/2013 - 18:57

Proposta giusta. Più che aumentare gli introiti fiscali, si limiterebbe la delinquenza legata alla prostituzione. Ed il cge non sarebbe poco.

erik

Mer, 19/06/2013 - 19:04

E bastaaaaa !!!!! volete riaprirli questi casini? Le conseguenze della loro chiusura si vedono, sfruttamento, malattie, delinquenza e uno spettacolo poco decoroso per le strade. Oltretutto non farebbe male alla casse dello Stato.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Mer, 19/06/2013 - 19:32

Si si ! Che devo cambiare il suv! Se mi tolgono qualche tassaccia, filo subito dal concessionario! E vai col meretricio! Sto già pensando all'indotto, medici specializzati, gestione banking degli investimenti delle signorine, interior design su misura, arredamenti case chiuse stile zio, oggettistica ecc. mi piace sta storia.... Anche se a ben pensarci.... Non è che se ci mette il becco il governo, manda tutto a troie?

Stella

Mer, 19/06/2013 - 19:40

Da cattolica preferirei che non ci fosse la prostituzione per motivi puramente spirituali ed evangelici, ma dal momento che la prostituzione c'è, ora più di ieri forse, e dal momento che in Italia non costituisce nemmeno "reato" ma lo è soltanto il suo sfruttamento, ritengo quindi un atto di civiltà nei confronti di chi svolge questa attività per evitarne lo sfruttamento da parte della malavita e così anche lo Stato ne trarrebbe due vantaggi: primo, quello di un maggiore introito fiscale, secondo quello di regolamentare questo "commercio" che ora è senza alcun controllo anche dal punto di vista sanitario, la qual cosa non è di secondaria importanza. Purtroppo in Italia le cose ovvie sembrano essere le più oscure e le meno realizzabili. E' forse meglio togliere ai poveri italiani i loro ultimi miseri averi in nome di un' ipocrisia muffosa e priva di diritti civili?

Baloo

Mer, 19/06/2013 - 19:49

Se ne parla dai tempi dell'IGE- Imposta generale sull'entrata...ogni entrata una tassa a cascata. Che paghino ! L'ufficio entrate farà affari d'oro! Alè

sarudy1

Mer, 19/06/2013 - 19:51

SAREBBE LA VERA RIVOLUZIONE CONTRO LA IPROCRISIA CATTO-COMUNISTA CHE MOSTRA IN PUBBLICO CIO CHE NON FA IN PRIVATO. SPERIAMO CHE LA LEGA QUESTA VOLTA ABBIA IL CORAGGIO DI ANDARE FINO IN FONDO IN QUESTA BATTAGLIA CIVILE CHE TOGLIEREBBE ALLA MALAVITA ORGANIZZATA LA POSSIBILITA' DI OPERARE, SANAREBBE IL BILANCIO DELLO STATO E LEGALIZZEREBBE UNA REALTA' OPERANTE CHE SI FA FINTA CHE NON ESISTA PARANDOSI LA FACCIA E LA COSCIENZA DIETRO UNA SUPPOSTA QUESTIONE MORALE. BUON SUCCESSO

no b.

Mer, 19/06/2013 - 19:59

allora ogni tanto qualcosa di intelligente lo dicono

no b.

Mer, 19/06/2013 - 20:03

spectrum: guarda che le prostitute d'alto bordo non sono certo obbligate a farlo. Semplicemente hanno capito che c'è un modo molto semplice e veloce per fare palate di soldi. Contente loro... Perchè si dovrebbe vergognare uno che altrimenti non potrebbe mai concedersi questo piacere? e succede a tanti

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Mer, 19/06/2013 - 20:11

NO,B...(e te pareva...)mi creda...più di quanto lei immagini; e non solo a proposito di questo fenomeno!!!!!! GRAZIE!!

phantom

Mer, 19/06/2013 - 20:45

Purtroppo non ricordo dove è stata pubblicata la notizia (se qui o al corriere) ma forse qualcuno ha sentito di quella studentessa straniera che studia alla LUISS e che per mantenersi gli studi si prostituiva e arrivava a guadagnare 10000€ al mese. Beh ci sono molti che dicono che le prostitute soffrono della loro condizione ma questa non mi pareva proprio: una bella casa in affitto al centro della città, la cameriera e la macchina...e lei tutta bella felice quando parlava nella telecamera. certo con 10000€ al mese...secondo me è ora di farla finita con gli stupidi moralismi e aprire le case chiuse, avremo così tanti benefici: 1) il più evidente: pagano le tasse...magari se riusciamo a raggranellare 8 miliardi come la germania possiamo dare una sforbiciatina a qualche tassa 2) le prostitute sarebbero sempre sotto costante controllo medico e questo aiuterebbe ad arginare il problema delle malattie sessualmente trasmettibili 3) le mafie controllano la maggior parte del giro di prostituzione in italia...se gliela togliamo magari possiamo dargli qualche problema 4) molti dicono che le case chiuse sono moralmente inammissibili....ma se quando vado in giro a roma le trovo dappertutto le prostitute soprattutto su aurelia e salaria...magari riusciamo ad arginare questo problema in qualche condominio ed è tutto risolto Ciò non toglie che non sia d'accordo con la prostituzione ma tanto è impossibile da arginare e fermare; tanto vale rendere la cosa più gestibile e trarne vantaggio...

gentlemen

Mer, 19/06/2013 - 21:00

La cosa che più mi incuriosisce è: quale sistema di misura adopereranno?

Azzurro Azzurro

Mer, 19/06/2013 - 21:09

Soldato di Lucera E' vero non avevo pensato all'indotto...ma qui minimo minimo saltano fuori 30 miliardi di euro a gratis e facciamo ripartire il Paese...

Azzurro Azzurro

Mer, 19/06/2013 - 21:11

Alessio2012 Ti faccio presente che la prostituzione e' reato solo nei paesi komumnisti...sulla carta ovvio visto che i gerarchi se ne servono abitualmente

Azzurro Azzurro

Mer, 19/06/2013 - 21:13

Non lo faranno mai. Qui si alleano democristiani bigotti e sinistri che sono strabigotti....tranne coi gay, quelli vanno bene...ipocriti

Ritratto di Carlo Marra

Carlo Marra

Mer, 19/06/2013 - 21:18

La colpa è di quei bastardi cattocomunisti che accogliendo tutta la marmaglia democristiana fuggita con il salto della quaglia hanno trasformato il PD Partito Democratico in PD PARTITO DI DIO ! Siano stramaledetti: sono vedovo a 56 anni e mi farebbe piacere accompagnarmi almeno una volta al mese in una struttura pulita pagando le tasse perchè è un servizio alla persona. Nessuno obbliga i collistorti ipocriti ad andare a mignot_te, se però siamo in due maggiorenni che abbiamo gli stessi interessi, la loro morale ipocrita di mèrda deve andare ...... Schifosi, sinistra lurida favorevole alla ripartizione dell'8 x mille IN BASE AI CONSENSI NON ESPRESSI. Una vera mostruosità giuridica che grida vendetta! REGALARE allo Stato Canaglia ogni anno QUATTRO MILIARDI,e noi tirare la cinghia http://www.google.it/search?client=safari&rls=en&q=Vaticano+Principe+stati+Canaglia&ie=UTF-8&oe=UTF-8&redir_esc=&ei=PxwIUIzVD8SB4gTUrIyqBA

ney37

Mer, 19/06/2013 - 21:40

proposta giustissima!

marcs

Mer, 19/06/2013 - 22:03

Sono assolutamente d'accordo con chi propone la legalizzazione della prostituzione e aggiungerei anche la liberalizzazione delle droghe leggere, (solo quelle ovvaimente non eroina cocaina), cosicchè lo stato guadagnerebbe gran soldoni e le mafie ne perderebbero altrettanti.

Luigi Fassone

Mer, 19/06/2013 - 22:16

Il bello,cioè IL BRUTTO,è che si vorrebbero legalizzare le droghe (magari quelle leggere,che non son altro che l'anticamera di quelle pesanti,sappiamo bene com'è l'uomo,è come quel guidatore nella nebbia,ogni tanto se non succede niente prova ad andare più forte finchè si schianta...)si vorrebbero i matrimoni gay,e poi ci si arresta di fronte ad una decisione saggia e cortese,la legalizzazione del mestiere più antico del mondo. Equiparando le droghe alle femmine. Andare a droghe fa male,molto male,mentre andare a femmine va bene,eccome se fa bene...!

lucas2

Mer, 19/06/2013 - 22:27

al di là delle entrate fiscali che sono tutte da dimostrare, la proposta è più che positiva. Peccato che il pdl abbia perso da tempo la sua anima libertaria e liberale e non la appoggerà.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Mer, 19/06/2013 - 23:12

E se poi aumentano i prezzi e la gente non se lo puo' più permettere? Il classico avvitamento della crisi solo che in questo caso la gente che non tromba più capace che la rivoluzione la fa per davvero

plaunad

Gio, 20/06/2013 - 07:11

Ripeto, per far soldi tassare telefonini e SMS, inutili e stupidi

Alessio2012

Gio, 20/06/2013 - 17:56

@ Azzurro Azzurro: se la prostituzione è reato solo nei paesi comunisti non significa che io sia comunista. Ci sono idee giuste e sbagliate da tutte le parti. Ma la prostituzione deve essere eliminata, non tassata. Il problema è che non hanno il coraggio di farlo.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 20/06/2013 - 23:07

@ALESSIO2012: "La prostituzione deve essere eliminata, non tassata". E' politicamente corretto, piace alle anime belle, il proclama. Ma mi sa tanto che il mondo sia fatto in un'altra maniera, lo si voglia o no. Saluti

marcs

Ven, 21/06/2013 - 15:23

Gentile sig. Luigi Fassone, io ho 49 anni e da quando ne avevo 15 fumo anche abbastanza spesso droghe leggere. Non mi è mai passato neanche per l'anticamera del cervello di passare a droghe pesanti e non ne ho mai sentito il bisogno, nonostante che dalla sua dotta replica si desuma che lei sia certo che hascish e marijuana siano il preludio alla tossicodipendenza, e come me ci sono altre migliaia di persone. Quanto al fatto che andare a donne sia meglio di qualsiasi droga, le potrei anche dare ragione, salvo naturalmente il pericolo di malattie quali AIDS ed altre trasmesse attraverso il rapporto sessuale, ma sono sicuro che conquistare una donna senza pagarla sia più eccitante e di maggior soddisfazione rispetto al sesso fatto con una persona che non prova alcuna attrazione per l'uomo se non quella dei soldi che egli è disposto a darle per un breve periodo di piacere.

cuckold

Dom, 25/01/2015 - 05:28

volevo dire una cosa a proposito della prostituzione e di salvini come mai la moglie di salvini lavora alla regione lombardia con 70000 eurino l anno o forse piu di stipendio e non va a fare la prostituta visto che si guadagna cosi tanto ce lo spiega in televisione per favore