Terzi: "I marò restano in Italia, l'India ha violato il diritto internazionale"

Il ministro Terzi: "L'Italia è disponibile a risolvere la crisi attraverso un arbitrato internazionale". Ma l'India non ci sta. Tutte le tappe della vicenda

Finalmente l'Italia mostra i muscoli. I due marò non torneranno in India. Lo fa sapere con una nota la Farnesina. "L’Italia ha informato il governo indiano che, stante la formale instaurazione di una controversia internazionale tra i due Stati, i fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non faranno rientro in India alla scadenza del permesso loro concesso". Quest'ultimo, ricordiamo, era stato concesso per permettere ai due militari di votare alle ultime elezioni politiche. In precedenza era stata concessa loro una licenza per le festività natalizie, terminata la quale i marò erano tornati in India. "L’Italia - si legge nella nota del Ministero degli Esteri - ha ribadito formalmente al governo indiano, con la nota verbale consegnata oggi dall’ambasciatore Mancini, la propria disponibilità di giungere ad un accordo per una soluzione della controversia, anche attraverso un arbitrato internazionale o una risoluzione giudiziaria. L’Italia ha sempre ritenuto che la condotta delle autorità indiane violasse gli obblighi di diritto internazionale gravanti sull’India", in particolare "il principio dell’immunità dalla giurisdizione degli organi dello Stato straniero".

Ritardi infiniti

Con un notevole ritardo sui tempi previsti, e dopo una dura reprimenda da parte della Corte Suprema, il governo indiano ha avviato a New Delhi le procedure per la costituzione di un tribunale speciale chiamato ad esaminare la questione della competenza giurisdizionale (indiana o italiana) sull’incidente in cui rimasero coinvolti, il 15 febbraio 2012, al largo delle coste del Kerala, i due marò italiani. Incidente in cui persero la vita due pescatori indiani. Per quasi un anno i due fucilieri sono rimasti nelle mani della giustizia e della polizia del Kerala, ma il 18 gennaio scorso un verdetto della Corte Suprema ha riconosciuto che quello Stato non aveva giurisdizione, visto che l'incidente è avvenuto oltre il limite di 12 miglia nautiche delle acque territoriali indiane. Nel disporre il loro trasferimento a New Delhi, il giudice Altamas Kabir aveva chiesto al governo di formare un tribunale speciale che verificasse se lo Stato indiano in quanto tale avesse giurisdizione. O se dovesse invece essere accettata la tesi dei loro legali che rivendicavano la giurisdizione italiana in base alla Convenzione Onu sul Diritto del Mare (Unclos). Ma nulla fino ad ora è stato fatto.

L'India: "Li dobbiamo processare noi"

"I due marò italiani devono essere processati in India secondo le leggi indiane". Lo dice una fonte diplomatica indiana all’Onu, dopo l’annuncio che La Torre e Girone rimarranno in Italia. "Ogni commento specifico è prematuro, ma è chiaro che i due dovranno affrontare il processo in India", ha spiegato la fonte.

Cosa dicono Latorre e Girone

"Abbiamo appreso la notizia dalle agenzie di stampa e dai mille messaggi di calore ricevuti - dicono emozionati Latorre e Girone -. Non avevamo dubbi, anzi avevamo prove dirette, dell’impegno che lo Stato ha profuso in questi mesi nei nostri confronti. Ovviamente, siamo felici. Soprattutto perché possiamo così tornare al reparto. Siamo Fucilieri di
Marina. Vogliamo tornare a fare il nostro mestiere"
. Latorre ringrazia tutte le istituzioni e il popolo italiano, "che ci ha sempre sostenuto con tantissime cartoline che non ci hanno mai fatto sentire soli. Ringrazio anche i numerosi sostenitori che non ci hanno mai fatto mancare il loro affetto dai social network. Voglio ringraziare i nostri famigliari, i miei e quelli di Salvatore, perché hanno avuto una grande forza nell’affrontare tutta questa vicenda, e soprattutto perché hanno dato a noi la forza per andare avanti".

Tutte le tappe della vicenda

- 15 febbraio 2012: due pescatori indiani, Valentine Jalstine e Ajesh Binki, restano uccisi da colpi di arma da fuoco a bordo della loro barca al largo delle coste del Kerala. Della loro morte vengono accusati i due marò in servizio anti-pirateria sulla petroliera Enrica Lexie, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che però sostengono di aver sparato in aria come avvertimento. Inoltre, il fatto sarebbe avvenuto in acque internazionali a sud dell’India.

- 25 maggio 2012: dopo aver passato quasi tre mesi nel carcere indiano di Trivandrum, capitale dello Stato federale del Kerala, i due fucilieri della Marina vengono trasferiti in una struttura a Kochi e viene loro concessa la libertà su cauzione, con il divieto di lasciare la città.

- 20 dicembre 2012: viene accolta la richiesta dei due fucilieri di un permesso speciale per trascorrere in famiglia le festività natalizie in Italia, con l’obbligo di tornare in India entro il 10 gennaio. Il 22 dicembre atterrano a Roma, per ripartire alla volta di Kochi il 3 gennaio.

- 18 gennaio 2013: la Corte Suprema indiana stabilisce che il governo del Kerala non ha giurisdizione sul caso e dispone che il processo venga affidato a un tribunale speciale da costituire a New Delhi.

- 22 febbraio 2013: la Corte Suprema indiana concede ai due fucilieri di tornare in Italia per quattro settimane, per votare alle elezioni politiche.

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Lun, 11/03/2013 - 17:32

Oh, Terzi il coniglio ha finalmente ruggito.

Ritratto di Davide.davide

Davide.davide

Lun, 11/03/2013 - 17:34

era ora che si svegliavano. meglio tardi che mai.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Lun, 11/03/2013 - 17:34

Devo essere sincero, quando era all'estero per lavoro e poteva capitare di tutto , invidiavo gli americani, i francesi e gli inglesi. Abbiamo dei politici e in questo caso dei ministri tecnici che sono, per usare un eufemismo , debolissimi , servili e senza nemmeno un tantino di dignità. Però parlano inglese...fluentemente.

Ritratto di kinowa

kinowa

Lun, 11/03/2013 - 17:39

Era ora, finalmente il governo ha tirato fuori le palle. Meglio tardi che mai. Per fortuna non hanno vinto i sinistri per i nostri marò sarebbe stata dura imparare l'indiano.

cesar

Lun, 11/03/2013 - 17:39

è una delle pochissime cose giuste che ha fatto il governo Monti......se all'India non sta bene gli mandiamo indietro tutti i connazionali che lavorano in italia e che "rubano" il lavoro agli italiani....

Mario-64

Lun, 11/03/2013 - 17:40

Finalmente. D'altronde anche l'India ,secondo me,non vedeva l'ora di liberarsi della questione.

neta942

Lun, 11/03/2013 - 17:41

era ora che l'Italia si decidesse a ribadire con veemenza le proprie ragioni nei confronti delle lungaggini indiane

neta942

Lun, 11/03/2013 - 17:42

era ora che l'Italia si decidesse a ribadire con veemenza le proprie ragioni nei confronti delle lungaggini indiane

tunassa

Lun, 11/03/2013 - 17:42

sti caxxi...finalmente...e ci voleva tanto a sfanculare un popolo di morti di fame che fanno la morale ma lasciano piu' della metà della propria popolazione a morire di fame...

Ritratto di gattafelly

gattafelly

Lun, 11/03/2013 - 17:42

ERA ORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

Ritratto di gattafelly

gattafelly

Lun, 11/03/2013 - 17:42

ERA ORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

Ritratto di ludaucr

ludaucr

Lun, 11/03/2013 - 17:42

Adesso tiriamo fuori i... cosidetti!??..... Ma guarda un pò !... Scommettiamo che questa era la soluzione che quel c...... di governo indiano si aspettava ?????????

Nyuszi

Lun, 11/03/2013 - 17:42

Finalmente, si sono decisi!!!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 11/03/2013 - 17:44

Finalmente questo stato ha mostrato le (il proprio carattere). Se i Marò devono essere sottoporsi a giudizio lo si faccia in Italia come è previsto dalle convenzioni internazionali. Chi non è d'accordo andasse a fanbicchieri.

ALDO.BARBARO

Lun, 11/03/2013 - 17:45

FINALMENTE: GRINTA' E DIGNITA'. VENGANO GIUDICATI SECONDO IL DIRITTO INTERNAZIONALE AL DI FUORI DELL'INDIA.SARA' UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE A STABILIRE SE I DUE MARO' ABBIANO VIOLATO ALCUNA NORMA! PERCHE' SI E' ATTESTO TANTO PER PRENDERE QUESTA GIUSTA DECISIONE???????

G_Gavelli

Lun, 11/03/2013 - 17:45

Grande cazzata propagandistica, per gettare fumo negli occhi agli Italiani. Ci si occupa sempre di uno o due, quà e là, mai dei 60 milioni che hanno problemi in casa!!!

dario68

Lun, 11/03/2013 - 17:46

Finalmente, meglio tardi che mai..tutto questo a causa dell'inettitudine di un governo Italiano assente rispetto la difesa dell'onore della nostra bandiera, ma più attento agli interessi delle banche tedesche.Ci siamo lasciati mettere i piedi in testa dall'India che ha fatto quello che meglio voleva..Ora tardivamente abbiamo battutto i pugni sul tavolo..mi auguro solo che non sia un teatrino, una exit strategy a fronte del pagamento di qualche riscatto.. Con sta gente che ci ha governato c'è da spettarsi la qualunque.

epc

Lun, 11/03/2013 - 17:48

Eh, no, così non va! Non si possono "mostrare i muscoli" adesso ed in questo modo! Anche perchè in cosa consisterebbe il "mostrare i muscoli"? Andarli a liberare con la forza? Non si può aspettare che l'India, bontà sua, ce li faccia tornare in Italia per una ragione del menga, e poi dire adesso che sono qui non tornano più, gne gne gne! O si faceva la voce grossa subito o niente! In questo modo si dà la possibilità all'India (che per prima non sapeva come tirarsi fuori dall'impiccio in cui si era messa) di lamentarsi e dire che l'Italia e gli Italiani non rispettano la parola data! Se prima l'azione del ministro Terzi mi sembrava schifosa, adesso mi fa proprio ribrezzo!

ALDO.BARBARO

Lun, 11/03/2013 - 17:48

FINALMENTE: GRINTA' E DIGNITA'. VENGANO GIUDICATI SECONDO IL DIRITTO INTERNAZIONALE AL DI FUORI DELL'INDIA.SARA' UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE A STABILIRE SE I DUE MARO' ABBIANO VIOLATO ALCUNA NORMA! PERCHE' SI E' ATTESTO TANTO PER PRENDERE QUESTA GIUSTA DECISIONE???????

WSINGSING

Lun, 11/03/2013 - 17:48

..... E Voi criticate Battisti che si è rifiugiato in Brasile?

HeyJo99

Lun, 11/03/2013 - 17:49

Finalmente!!!! era ora che si tirassero fuori gli attributi. Ma vogliamo scherzare? Eravamo ridicoli a farci prendere in giro dagli indiani. Ed ora sotto anche con Frau Merkel, basta diktat da stranieri, facciamoci rispettare, cribbio!

treumann

Lun, 11/03/2013 - 17:49

Sì, concordo: finalmente il governo si fa rispettare anche in sede internazionale. Meglio tardi che mai.......

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 11/03/2013 - 17:50

ora l'india ci dichiarera' guerra e tutti quei babbioni che qualche mese fa la volevano invadere per liberare questi due babbioni in divisa, scapperanno in svizzera. conigli perdenti!

marco555

Lun, 11/03/2013 - 17:53

Cos'è, i tecnici sentono odore di nuove votazioni e, dopo l'inaspettata(per accecante arroganza)scornata, ora si stanno preparando il terreno? Me ne rallegro moltissimo comunque!

moshe

Lun, 11/03/2013 - 17:53

Complimenti ministro! se tutte le decisioni che ha preso nella sua vita hanno avuto la necessità di tempi così lunghi, ..... non aggiungo altro. E poi qualcuno si meraviglia perchè Monti ed i suoi ministri hanno miseramente fallito.

eglanthyne

Lun, 11/03/2013 - 17:53

EVVIVA EVVIVA EVVIVA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

cornerupina

Lun, 11/03/2013 - 17:54

ERA ORA.........ORA PER COMPENSARE RESTITUIAMO QUALCHE INDIANO DEL KERALA.

Nadia Vouch

Lun, 11/03/2013 - 17:56

Il Governo Indiano ha avuto molto tempo a Sua disposizione e molti elementi di prova e di riprova per giungere ad una soluzione. Non lo ha fatto, quindi a mio parere bene fa l'Italia a non rimandare i nostri concittadini là.

Wolf

Lun, 11/03/2013 - 17:56

E FINALMENTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

eglanthyne

Lun, 11/03/2013 - 18:00

Dovevano rimanre in Italia a Natale.

Ritratto di Geppa

Geppa

Lun, 11/03/2013 - 18:03

Prima Terzi era un incapace senza polso e ora? ma voi popolino patriottico pensate che a livello internazionale si possa fare come al bar? ragionamenti da terza media si leggono qui...

Requiem sharmutta

Lun, 11/03/2013 - 18:03

Ottima decisione del Governo Italiano: Bravo Monti e bravo Terzi. Adesso il ns Governo vigili affinchè l'India non rapisca i due marò e se li riporti in India

elio2

Lun, 11/03/2013 - 18:06

Tanto ci voleva. Caro ministro delle mie ghette la palle dovevate tirarle fuori moooooto tempo fa.

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 11/03/2013 - 18:07

Ci mancavo solo questo gran sputtanamento per l'Italia, che agli occhi del mondo passera' per uno stato di ciarlatani bugiardi.La parola data non significa niente ? le firme in calce nemmeno ? l'onore (a detta dei 2 maro') nemmeno ? Solo un governicchio di tecnici in disarmo poteva fare questo (tanto nessuno li c..gh..ra').Un vero governo non se lo sarebbe potuto permettere. Ci restano solo il disonore ed i milioni e milioni di euro da spendere per la controversia internazionale,dato che l'India dubito metera'una croce su tutto.

Ritratto di mark911

mark911

Lun, 11/03/2013 - 18:12

Era ora !!! Ma lo si doveva fare subito perchè chi conosce l'India e gli indiani sa che è solo una perdita di tempo ragionare come si ragiona con i Paesi civili perchè questi NON LO SONO!!! Bene, ed ora ragazzi godetevi le vs famiglia ed il vs Paese

plaunad

Lun, 11/03/2013 - 18:12

Finalmente. Terzi ha avuto un guizzo di dignità ed orgoglio. Non é che punta ad un nuovo mandato visto che il precedete ormai é alla fine?

Ritratto di Y93

Y93

Lun, 11/03/2013 - 18:15

FINALMENTE L'ITALIA HA DIMOSTRATO DI AVERE LE PALLLEEEE!!!

reliforp

Lun, 11/03/2013 - 18:16

bene. Adesso vadano a processo davanti a un Tribunale Militare . C'è un'inchiesta della procura militare aperta.

MASMAZ1960

Lun, 11/03/2013 - 18:18

Era ora. Adesso restituiamo pan per focaccia all'India mandando a casa un po' di ristoratori fasulli che riempiono le nostre città e, soprattutto, chiamiamo a rispondere quei due inetti di armatore e comandante della nave che han fatto si che i nostri militari finissero in mani straniere.

km_fbi

Lun, 11/03/2013 - 18:19

Era ora che alla Farnesina battessero finalmente un colpo, dopo mesi e mesi di ignavia!

-cavecanem-

Lun, 11/03/2013 - 18:22

Il governo, non ha tirato fuori le palle perche' non le ha; si sarebbe dovuto svegliare molto prima. Dopo aver sborsato i quattrini e' facile; probabile che anche l'India ne avra' piene le scatole di questa situazione.

Raoul Pontalti

Lun, 11/03/2013 - 18:23

Di male in peggio. Così l'Italia si mostra per l'ennesima volta il paese non solo di Pinocchio, ma anche dei voltagabbana, spergiuri e traditori della parola data. Bella immagine al cospetto del mondo.

Cristina Ulcigrai

Lun, 11/03/2013 - 18:26

Finalmente,visto il perdurare della situazione "sospesa",i due marò rimangono nel territorio italiano,in vista di un accordo sulla soluzione della controversia tra Italia ed India.Un saluto Cristina.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 11/03/2013 - 18:26

Confesso che questa soluzione, sino a Dicembre, mi era sembrata poco onorevole. Ma, a questo punto, la balanocefalia dilatoria ed il fraudolento traccheggio provocatoriamente esibiti dalle autorità indiane non ammettevano soluzioni alternative e meritavano di essere ripagati con moneta adeguata al caso specifico. Per cui:W gli steroidi sessuali, W il testosterone! (Ancorchè secreti in "articulo mortis".).

Ritratto di Vizegraf

Vizegraf

Lun, 11/03/2013 - 18:26

Ottima notizia, mi rallegro per i due "marò". Una vocina maligna però mi sussurra: "Se non vanno più in India gli elicotteri, perchè ci devono andare i due fucilieri?" Cordialità vg.

macchiapam

Lun, 11/03/2013 - 18:26

No, non è vero, non è corretto: come al solito, arzigogolango su norme vecchie e nuove, interne e internazionali, e approfittando della buona fede degli indiani, educati al fair play britannico, che hanno creduto di poter dare ai due fucilieri una semplice licenza, il nostro governo ha dato ancora una volta l'immagine, dell'Italia, di una nazione inaffidabile, causidica, imbrogliona. Se questo è quello che sa produrre un governo "tecnico", che Dio ci salvi dagli altri.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 11/03/2013 - 18:28

Ma, le prove balistiche che abbiano dimostrato che a sparare sugli indiani siano state le armi dei Marò, sono state mai prodotte?

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 11/03/2013 - 18:29

come volevasi dimostrare saltata commessa elicotteri....india se la prende in ter...ciuffolo, fine della pratica, eh eh

cerbiatta753

Lun, 11/03/2013 - 18:31

OH sìììì!! finalmente un'ottima notizia.

Giovanmario

Lun, 11/03/2013 - 18:33

ma che avete capito?.. terzi non ha completato la nota (ma resta sottinteso): a meno che l'india non paghi le spese del viaggio, perchè qui da noi soldi non ce ne sono..

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 11/03/2013 - 18:33

#ferdnando55. Scusa la curiosità, ma un tempo non rispodevi al nick di: "riccio..lino...por"? A meno che, a Tua insaputa, Tu non usufruisca dello stesso logo del succitato blogger.

Giuseppe Rigo

Lun, 11/03/2013 - 18:34

E ci voleva tanto per arrivare a questo? Intanto si sono fatti un anno in carcere. Credo che il nostro paese non abbia mai avuto un ministro dell' interno così inefficace. Lo si puo' paragonare al parassita di quello che si fa passare come presidente dell Repubblica

man87

Lun, 11/03/2013 - 18:34

Quanti commenti superificiali...la scelta dell'Italia è unilaterale e pericolosa e rischia di compromettere gravemente i rapporti con l'India. In realtà, la difesa italiana aveva già ottenuto un importante successo con il trasferimento del processo a New Delhi. Questa decisione costituisce un grave vulnus sul piano internazionale: l'India concede ai due militari di tornare in patria per votare e l'Italia cosa fa? Dichiara unilateralmente che non torneranno più in India? Provate solo per un istante ad immaginare la stessa identica situazione, ma a parti invertite: due pescatori italiani uccisi al largo delle coste siciliane da militari marocchini; il processo si svolge in Italia (a furor di popolo); si concede un permesso ai due militari per rivedere le famiglie e il Marocco all'improvviso dichiara unilateralmente che i due resteranno in patria, fregandosene quindi della giurisdizione dello Stato italiano. I commenti di gioia, in ogni caso, mi sembrano del tutto fuori luogo: non dimenticate che in tutta questa storia ci sono due famiglie che non rivedranno mai più i loro cari, e si tratta delle famiglie dei due pescatori indiani. In questo momento il mio pensiero va a loro.

forbot

Lun, 11/03/2013 - 18:34

E' giusto così ! Sbagliò già chi aveva consegnato i Marò in mano agli indiani. Gli americani o gli inglesi col cavolo che l'avrebbero fatto. Ricordiamoci che il fatto successe fuori dalle acque territoriali. E' stato accertato che i pescatori sono morti per i colpi sparati dai Marò? O erano stati uccisi da altri e poi è stata incolpata la nave che si è trovata dopo a passare di là. Chi avvisò la loro guardia costiera che c'erano questi morti su quella barca? Il tutto fatto con molta velocità compreso il fermo della nave italiana. Sento puzza di bruciato!

forbot

Lun, 11/03/2013 - 18:34

E' giusto così ! Sbagliò già chi aveva consegnato i Marò in mano agli indiani. Gli americani o gli inglesi col cavolo che l'avrebbero fatto. Ricordiamoci che il fatto successe fuori dalle acque territoriali. E' stato accertato che i pescatori sono morti per i colpi sparati dai Marò? O erano stati uccisi da altri e poi è stata incolpata la nave che si è trovata dopo a passare di là. Chi avvisò la loro guardia costiera che c'erano questi morti su quella barca? Il tutto fatto con molta velocità compreso il fermo della nave italiana. Sento puzza di bruciato!

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Lun, 11/03/2013 - 18:37

Una pura mossa in stile berlusconiano. Come non tener fede alla parola data. Siamo italiani e non ci smentiamo mai!!!!!!!

hacrash

Lun, 11/03/2013 - 18:38

Il primo provvedimento che approvo del governo Monti

Ritratto di stegalas

stegalas

Lun, 11/03/2013 - 18:39

Idiozia colossale... Non solo adesso la parola dell'Italia non varrà più nulla, ma dobbiamo attenderci ritorsioni da parte dell'India, grande nazione e nazione molto orgogliosa e permalosa, proprio perché, pur avendo avuto uno sviluppo stratosferico negli ultimi venti anni, ha radici che affondano nella povertà e nella bassa considerazione da parte dell'Occidente. Ritorsioni politiche e di piazza. Molti italiani vivono e lavorano in India: da oggi saranno in pericolo. Tutto questo, tra l'altro, non è frutto del fato ma dell'irresponsabile dabbenaggine di chi, trovandosi in acque internazionali, ha accettato di consegnarsi alle autorità indiane "per chiarire la situazione"...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 11/03/2013 - 18:40

Ora che possono dire la loro liberamente... sarebbe bene chiedessero scusa alle famiglie delle vittime.

il gotico

Lun, 11/03/2013 - 18:40

ma lasciamo stare la dignità che ormai alla farnesina si sono persi da tempo, questi non avevano i soldi del biglietto aereo per rimandarli in india, così si sono inventati una scusa... se uno ha le palle le tira fuori subito, non dopo un anno.

HeyJo99

Lun, 11/03/2013 - 18:42

ferdnando55: pirla! sì ci attaccano con gli aquiloni, visto che gli elicotteri gli hanno annullati, sei un illuso sx.

innocentium

Lun, 11/03/2013 - 18:42

ritengo che, al di là di ciò che da ambo le parti viene e verrà detto, ci sia stato un accordo sottobanco tra India ed Italia (non so se con mediazioni o meno) che trae d'impaccio entrambi per una storiaccia nata male e condotta peggio. Sono contento per i due militari che però ora (se siamo coerenti...) dovranno attendere comunque un processo che chiarisca ogni punto in modo soddisfacente. Ciò detto (e se tale interpretazione ha fondamento), non mi piace che passi l'immagine dei soliti Italiani che, anche a livello istituzionale, si arrabattano con trucchi e mezzucci che vedrei forse in una scuola materna, ma non in chi dovrebbe reggere le sorti della nostra immagine a livello internazionale (sai le risatine se ci fosse ancora Sarkozy alla domanda sull'affidabilità dell'Italia). No, cari miei: sarà stata anche l'unica strada che potevamo/sapevamo percorrere, ma NON CI FA ONORE.

pinocchioudine

Lun, 11/03/2013 - 18:44

AMMESSO CHE SIA MERITO DI TERZI, FINALMENTE HA FATTO QUALCOSA!

HeyJo99

Lun, 11/03/2013 - 18:44

serjoe: meglio lo sputtanamento che la sottomissione. Sì, perchè se erano americani, inglesi o francesi li rimandavo in India....povero illuso.

wainer

Lun, 11/03/2013 - 18:45

Non abbiamo ancora mostrato le palle,

wainer

Lun, 11/03/2013 - 18:46

Non abbiamo mostrato ancora le palle, ma almeno abbiamo slacciato la patta... W.

michele lascaro

Lun, 11/03/2013 - 18:47

Monti e Terzi si sono, finalmente, svegliati. Mi auguro che facciano sin da ora fronte alle inevitabili ritorsioni del governo indiano, minacciando di rimandare in India i cittadini indiani residenti in Italia. Cioè bisogna mostrare i denti.

Ritratto di jagomar

jagomar

Lun, 11/03/2013 - 18:47

Dopo anni di umiliazioni dateci dal governo berlusconi ora dobbiamo sopportare anche questa. Che il governo non rispetti la parola data è mortificante.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 11/03/2013 - 18:48

macchiapam scusi???????? cioè hanno preso due nostri SOLDATI SOLDATI, nell'adempimento del loro dovere(mandato ONU) accusandoli di aver ammazzato deliberatamente dei pescatori che si erano"avvicinati"..."pescavano"..alla nave in una zona di pirateria, fuori dalle acque indiane con l'inganno..hanno tergiversato all'inverosimile..prendendo pure per il culo, li abbiamo fatti ritornare dopo Natale..e parla di inattendibilità?? con gli indiani?? ma la dignità lei dove ce l'Ha?? cioè noi gli dobbiamo "riconsegnare" NOSTRI SOLDATI?? quella si è dignità nazionale al macero!! spiace che ci siano connazionali che la pensano come lei?? pure con l'India..

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 11/03/2013 - 18:48

Sono maligno se penso che è stato tutto concordato e che stiamo facendo un favore all’India? Esaminiamo i fatti: 1) dopo più di un anno di “detenzione” (se non sbaglio, i nostri non sono mai entrati in un carcere e recentemente erano ospitati in albergo), l’India non ha ancora deciso se e come processarli; 2) i marò sono stati mandati a casa per Natale ed il loro ritorno in India ha dimostrato al mondo la buona volontà e la correttezza dell’Italia; 3) ora sono stati mandati a casa per votare (figuriamoci!) e per trascorrere la Pasqua in famiglia; 4) a questo punto l’Italia, già dimostratasi leale fino all’inverosimile, trova una motivazione plausibile per non rimandare indietro i marò. Mi pare che l’India, che non sapeva più come venire fuori dal pasticcio, si è tolto un peso non da poco e può raccontare ai suoi cittadini ed al mondo di essere stata “fregata” dall’Italia. Non posso che essere felice di questa conclusione, però ora mi attendo i ringraziamenti del governo indiano.

GIANNA 52

Lun, 11/03/2013 - 18:49

Era ora!!!! Se l'India vuole far parte della comunità internazionale, rispetti le regole ed impari a rispettare tutte le Nazioni e non solo quelle che per la loro potenza militare possono fargli paura! Ma l'Italia fa parte della Nato solo quando deve mandare truppe nei Paesi Islamici??

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 11/03/2013 - 18:50

Era ora che l'Italia raddrizzasse la schiena! A questo punto si dovrebbe anche invitare l'ambasciatore indiano a lasciare il l'Italia perchè rappresentante indesiderato di un paese incivile ed antidemocratico, visto che se ne fotte delle regole vigenti che disciplinano gli accadimenti avvenuti in acque internazionali.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Lun, 11/03/2013 - 18:51

Questo doveva essere fatto subito e non un anno dopo!!

eloi

Lun, 11/03/2013 - 18:52

Tutte chiacchiere... Sicuramente c'è un accordo che nessuno dico nessuno deve conoscere.

stefanin81

Lun, 11/03/2013 - 18:52

finalmente... ci sarebbe voluto maroni, ricordo bene quando minaccio' i francesi per i profughi tunisini e libici , quello si che aveva le palle!!! approposito, che fine hanno fatto sono ancora in francia o dopo due giorni sarkozy li ha rimandati da noi piu' qualche surplus estracomunitario e rom loro...

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 11/03/2013 - 18:55

sono stracontento, per i NOSTRI SOLDATI, peccato questo atto di "dignità" sia dettato dal fatto che saltando la commessa elicotteri..i rapporti di convenienza economica con il paese delle "mosche" sono andati a marengo e quindi i due nostri soldati per il governvile non sono più "sacrificabili"...

Ritratto di Snefer

Snefer

Lun, 11/03/2013 - 18:55

Va bene così! Senza se e senza ma !

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 11/03/2013 - 18:57

MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO. Una nazione che non mantiene la propria parola non è una nazione ma una tribù di selvaggi.

Ritratto di unviandante

unviandante

Lun, 11/03/2013 - 18:58

Era ora, ma questa decisione doveva essere presa a Natale. Queta decisione sarà anche illegittima sul piano legale, ma era anche illegittima la decisione indiana di trattenerli. Qualche cialtrone di sinistra farà il paragone con battisti, scordandosi che battisti è condannato per reati commessi in italia mentre i marò sono accusati per reati commessi in acque internazionali.

Ritratto di tenaquila

tenaquila

Lun, 11/03/2013 - 19:01

SAN MARCO!!!

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Lun, 11/03/2013 - 19:01

Per fortuna che ci sono relittofroc e maialina ricciolina frocettina a farci vedere come si fa ad avere le palle! Ooh! Che duri! Dopo i duri addestramenti sulla Playstation sono capaci di spaccare le chiappe a un plotone di Marines a mani nude! Oooooh! Me la sto faccendo nelle mutande!!! Ma andate a cagare nel vostro centro sociale! PS relitto... Ti saluta il mio cane.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 11/03/2013 - 19:01

Bravissimo Terzi !! Così i prossimi fucilieri strabici prima ce li fucilano e poi li processano.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 11/03/2013 - 19:02

Se l'India ha dato un permesso per votare di ben 4 settimane (!?) il sospetto che voleva sbarazzarsi del problema è più che lecito, come è anche lecito pensare che ci sia qualche accordo sotto banco. Altro che palle del governo! L'importante, comunque, è che i nostri marò restino finalmente a casa!

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Lun, 11/03/2013 - 19:04

.SE HAI LE PROVE DI REATO AL DI LA' DI OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO NON CONCEDI ESCURSIONI TURISTICHE A CHICCHESSIA........CHIARO!, GLI INDIANI HANNO FATTO GLI INDIANI AL DI LA' DI OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO, PERCUI GIUSTISSIMO MANDARLI A FARE IN CULO.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 11/03/2013 - 19:05

Della serie senza dignità: tenetevi gli elicotteri insieme ai due marò!

killkoms

Lun, 11/03/2013 - 19:08

@serjoe,qui se c'è una che è contenta di questa fine,quella è l'india!è contenta perchè cominciavano ad esserne danneggiati i suoi commerci,i suoi traffici,il suo prestigio!una"grossa" democrazia che pretenderebbe un seggio all'onu,che per prima straccia i trattati internazionali,vedasi il dirottamento con l'inganno della lexie!

HeyJo99

Lun, 11/03/2013 - 19:08

Propongo in cambio di inviare in India Dreamer_66 e luigipiso, cosi loro sono contenti e noi liberi....

Giacinto49

Lun, 11/03/2013 - 19:11

Come al solito voltagabbana. Orgoglio e dignità sono altra cosa!

BaroneRosso

Lun, 11/03/2013 - 19:11

xgeppa lei dice commenti da terza media pero e qui a commentare con noi di destra sembra che lei fosse contrario che i maro rimangono in italia cioè a casa loro per voi sono assassini e basta e che dovevano essere condannati in india e marcire li cosi saresti soddisfatto lei e tutti i progressisti e buontemponi di merda.

MASMAZ1960

Lun, 11/03/2013 - 19:11

Man87 ... Abbiamo già avuto morti in territorio italiano provocati da militari stranieri (Cermis) ed abbiamo rispettato il diritto internazionale senza nessuna manifestazione di piazza. Il problema è stato creato prima dalla dabbenaggine di armatore e comandante che han fatto rotta verso le acque indiane e dopo dal mancato rispetto delle norme elementari del diritto internazionale da parte dell'India. E smettiamola di dire che è un grande paese, provate a chiederlo a chi non appartiene alle caste potenti (perché da loro esistono davvero come divisione sociale) come si vive in India.

Ritratto di oliveto

oliveto

Lun, 11/03/2013 - 19:16

E finiamola con questi indiani, lo sa il mondo intero che i pescatori non erano pescatori e che la polizia e i togati hanno imbrogliato (non saranno mica dello stesso ceppo di quelli di Milano?).

Wolf

Lun, 11/03/2013 - 19:18

Siamo messi veramente male se l'india è ora messa nelle condizioni di dire qualcosa. venga convocato l'ambasciatore indiano e gli si dica una volta per tutte che hanno rotto i coglioni!

killkoms

Lun, 11/03/2013 - 19:19

@ubidoc,l'india non ha mai mantenuto la parola data da che è uno stato sovrano!inoltre,quanto è accaduto è ciò che voleva l'india stessa per concludere una questione che le ha procurato non pochi problemi internazionali,tipo i minmori ingaggi per i marittimi indù sulle navi mercantili straniere,o il"rifiuto"dei suoi marines ad imbarcarsi sui"suoi2mercantili,visto il precedente creato dai sapeintoni del kerala!

Baloo

Lun, 11/03/2013 - 19:28

Finalmente hanno tirato fuori i cogl...Ci stavamo facendo prendere per il c... dalla barbarie.Qualche imbecille ha consentito il sequestro dela nave italiana e dei marinai in acque internazionali.Dovevano ordinare invece al comandante di far rotta verso l'Italia senza se e senza ma a costo di far alzare in volo la caccia indiana. Questo è un atto che restituisce dignità al paese.I ragazzi semmai vanno giudicati in Italia,possibilmente da un tribunale militare (che andrebbero rispristinati in toto) vista la decadenza in cui versa la giustizia ordinaria.

Baloo

Lun, 11/03/2013 - 19:28

Finalmente hanno tirato fuori i cogl...Ci stavamo facendo prendere per il c... dalla barbarie.Qualche imbecille ha consentito il sequestro dela nave italiana e dei marinai in acque internazionali.Dovevano ordinare invece al comandante di far rotta verso l'Italia senza se e senza ma a costo di far alzare in volo la caccia indiana. Questo è un atto che restituisce dignità al paese.I ragazzi semmai vanno giudicati in Italia,possibilmente da un tribunale militare (che andrebbero rispristinati in toto) vista la decadenza in cui versa la giustizia ordinaria.

Ritratto di bussirino

bussirino

Lun, 11/03/2013 - 19:28

Finalmente l'avete capita....gli indiani fanno orecchie da mercanti e allora mandiamoli a quel paese. Anzi, fategli causa per ottenere lo storno degli 800 mila euro e tutti i danni causati ai Marò e all'Italia. Altrimenti bloccare tutte le esportazioni ed importazioni da e verso l'India e mandiamoli aff..................o cesare da fiorenzuola

Ritratto di ailide

ailide

Lun, 11/03/2013 - 19:30

Dunque la telenovela MARO' avrà forse un buon esito, ma c'è poco da gioire visto che ci hanno ammazzato l'ingegnere in Nigeria. Non riusciamo ad estradare in Italia i criminali nazisti responsabili di tante stragi italiane, ora son liberi in Germania, gli omicidi qui in Italia rimangono per lo piu' irrisolti: tutte le donne ed ad esempio YARA SON MORTE DI FREDDO, però al Berlusca fanno la visita fiscale!!! che cosa c'e' da gioire della giustizia italiana???? C'e' da vergognarsene ed avere paura altroché gioire!!! Questo Paese è allucinante ed ho appena scoperto che i grillini sono anti semiti ed anti israeliani, figuriamoci che riforma della giustizia faranno se faranno qualchecosa. Ah si c'e' pure il cardinale dell'honduras in conclave che è antisemita...insomma so che son fatti diversi, ma le tessere di questo puzzle italico danno un'immagine dell'ITALIA all'estero ed anche a noi italiani da incubo gente!

antonio roma

Lun, 11/03/2013 - 19:32

ma come si fa ad essere così vigliacchi ?? vi siete dimenticati dell'ANTICO ROMANO Attilio Regolo ? questo Governo non ha neanche un millesimo di quella dignità e di quell'onore.

Ivano66

Lun, 11/03/2013 - 19:33

Proprio di parola questi due assassini: poche settimane fa avevano giurato che sarebbero tornati... Due buffoni, sostenuti da un governo di buffoni.

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Lun, 11/03/2013 - 19:35

Casomai il mondo si fosse dimenticato che gli italiani "storicamente" non rispettano gli accordi, ecco un rinfresco di memoria che capita in un momento roseo del nostro prestigio. I fucilieri sono tornati con l'accordo di tornare e adesso? Sono convinto che i loro pescatori cercassero altri "pesci" e gli indiani ci marciano, ma da qui a fare questa figuraccia ce ne passa.

Ritratto di Bruno TRON

Bruno TRON

Lun, 11/03/2013 - 19:37

Era ora ! Viva i Marò e tutti inostri giovani sotto le Armi ! Bruno TRON

Ritratto di Bruno TRON

Bruno TRON

Lun, 11/03/2013 - 19:37

Era ora ! Viva i Marò e tutti inostri giovani sotto le Armi ! Bruno TRON

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Lun, 11/03/2013 - 19:39

***Fateli subito Ammiragli 'sti due eroi ed inseriteli nelle liste del defunto P.C.I. oggi degli ubriaconi e pervertiti mentali oltre che di mazze.

FRANCK56

Lun, 11/03/2013 - 19:40

Ma questi due,sbaglio o hanno ucciso due pescatori,non sono eroi ma assassini!

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Lun, 11/03/2013 - 19:47

Finalmente una buona notizia. Auguri a Massimiliano e Salvatore. Distinti saluti. Roby

antonioamelio

Lun, 11/03/2013 - 19:52

Sono soddisfatto per i due personaggi. non oso immaginare quanto ci costi questa mancanza di polso dei ns. governanti...

diegomi

Lun, 11/03/2013 - 19:54

MA COME HA FATTO L'iNDIA, PAESE SERIO E NOBILE, A FIDARSI DEI CODARDI MAFIOSI ITALICI? l'ENNESIMA BELLA FIGURA A LIVELLO MONDIALE

antonioamelio

Lun, 11/03/2013 - 19:56

ma chi è che dice bravo monti ? monti è in branda da tempo assieme ai suoi ministri/e, quell'incapace non ha certo sbrogliato una simile matassa... stà aspettando che la sabbia si depositi, come ha detto il bondolaio.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 11/03/2013 - 20:07

Bella figura di merda! I due Marò, che avevano dato la loro parola d'onore che sarebbero tornati in India dopo aver votato in Italia, rimarranno invece qui. I nostri due eroi, discendenti di Attilio Regolo, riceveranno la Croce di Ferro per l'alto sprezzo del....ridicolo dimostrato.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 11/03/2013 - 20:08

Roba da non credere. Terzi, coniglio mannaro. L'infame ignobile golpista governo monti ne ha fatta una giusta, l'unica. Intanto nello sbattimento di palle totale il povero Trevisan e' stato assassinato.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 11/03/2013 - 20:10

"Finalmente l'Italia mostra i muscoli" avete scritto ed invece l'Italia mostra la propria vigliaccheria. Era stata data la parola d'onore che sarebbero rientrati ed invece si fa una furbate Italian style. E poi non volete che anche i Baluba (gente degnissimo!) non disprezzino un popolo come il nostro che da prova di tale senso dell'onore. Che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 11/03/2013 - 20:10

Bravi! Ora siamo proprio come gli Amerikani che sottrassero alla giustizia italiana il pilota che ammazzo' 20 persone nella funivia del Cermis, perche' un amerikano non si fa certo processare in Italia. E questo INDIPENDENTEMENTE dall'innocenza o colpevolezza dei Maro', cosa che nessuno dei sapientoni di questo forum conosce. E se fossero colpevoli? Sareste tutti complici, il vostro ruolo preferito del resto.

Ivano66

Lun, 11/03/2013 - 20:13

FRANCK56: sono d'accordo con lei. Ma sa, viviamo in un paese in cui i mercenari diventano eroi, i corruttori modelli da seguire, le guerre vengono chiamate "missioni di pace", ecc...

marco46

Lun, 11/03/2013 - 20:15

ERA ORA CAZZO!

man87

Lun, 11/03/2013 - 20:15

MASMAZ 1960: fa specie che nella sua ricostruzione non ci sia un minimo accenno al fatto che comunque due militari hanno, in maniera piuttosto dilettantesca, sparato ad altezza d'uomo e a distanza piuttosto ravvicinata: quanto meno immprudenti? che dice? Riconosciamo, quanto meno, una loro grave imprudenza! ed invece la colpa è solo dell'India, paese brutto e sporco!

moshe

Lun, 11/03/2013 - 20:15

Ministro Terzi, quando l'arbitrato internazionale avrà stabilito che l'India aveva torto, si ricordi MOLTO BENE UNA COSA: il popolo italiano PRETENDE che gli venga restituito il malloppo che lei, nella sua infinita incapacità e nullità, ha pagato a nostre spese per la liberazione dei marò. Con tutto questo, e a scanso di malintesi, voglio sottolineare la mia assoluta solidarietà ai nostri due marò, cosa che ho sempre fatto dall'inizio del caso.

silverio.cerroni

Lun, 11/03/2013 - 20:17

@- Era ora! E che sia questa solo la prima mossa per far valere i nostri diritti in campo internazionale ed il principio di reciprocità anche nel campo della religione.

marco46

Lun, 11/03/2013 - 20:21

Per geppa,certo che il tuo di commento è stato proprio illuminante bravo ma bravo ma bravo............................

fisis

Lun, 11/03/2013 - 20:24

Deo gratias! Finalmente! I marò, fino a prova contraria, secondo le regole di uno stato di diritto quale è l'Italia, sono innocenti. In linea del tutto teorica, comunque, avrebbero potuto rischiare la pena di morte in uno stato quale l'India, dove essa e tuttora vigente. Come si poteva quindi lontanamente pensare di lasciarli in India?

marco46

Lun, 11/03/2013 - 20:25

Ma anche a Natale il dirito internazionale lo avevano violato però nonostante ciò sono stati riconsegnati, queste sono le palle di Terzi.

tiptap

Lun, 11/03/2013 - 20:29

Adesso che non può piú fare prepotenze, essendo crollato alle elezioni, il governo tecnico si traveste da "amico" dell'Italia. Ma guarda un po' che casi! Ben venga la tardiva conversione, meglio tardi che mai, siamo tutti felici per i Marò, ma Monti e tecnici non si illudano: fuori dai piedi oggi e domani.

roberto.morici

Lun, 11/03/2013 - 20:36

La classica trovata all'italiana. Abbiamo liberato gli indiani da una situazione molto imbarazzante: seguirà un breve (inevitabile) scambio di note diplomatiche e i due marò rimarranno in Italia; e saremo tutti contenti per loro. E non si riuscirà a modificare in peggio, perché impossibile, la nostra fama di gente che non onora gli impegni presi.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Lun, 11/03/2013 - 20:42

E se questa situazione fosse il risultato di un accordo (sottobanco) con il governo indiano che così si libera diun problema difficilmente risolvibile?

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Lun, 11/03/2013 - 20:42

E se questa situazione fosse il risultato di un accordo (sottobanco) con il governo indiano che così si libera diun problema difficilmente risolvibile?

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Lun, 11/03/2013 - 20:42

E se questa situazione fosse il risultato di un accordo (sottobanco) con il governo indiano che così si libera di un problema difficilmente risolvibile?

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Lun, 11/03/2013 - 20:47

Che commenti! Se vi piacciono tanto gli indiani, EMIGRATE!! Comunisti di MERDA

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 11/03/2013 - 21:05

x fisis: se si volevano liberare allora avremmo dovuto fare un'azione di Commando (figurarsi!). Invece è stata scelta un'azione da magliari, da vigliacchi, da merde. Era stata data la parola d'onore e un militare che viene meno alla parola d'onore è un codardo degno solo di dare le spalle ad un plotone d'esecuzione.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Lun, 11/03/2013 - 21:12

umanamente contento per i due militari. ma rimane una brutta sensazione. alla farnesina non confidano nella magistratura?

Ivano66

Lun, 11/03/2013 - 21:13

Papapeppe: se ne vada lei, insieme ai suoi insulti che qualificano la qualità della sua persona e del suo pensiero.

Acquachiara

Lun, 11/03/2013 - 21:26

I grillini obietteranno che quei due devono farsi processare... Ooops, dimenticavo che quei due non sono Berlusconi. Pardon.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 11/03/2013 - 21:27

@Memphis35. si, stessa dilatatoria. mi bannano l altro. vengo qui e torno riccio xche' mi diverto troppo.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 11/03/2013 - 21:30

Mi viene un dubbio: non è che finora si era leccato il c*lo all'India per non mettere in pericolo la fornitura di elicotteri militari della Agusta e che adesso ci si decide a fare la voce grossa solo perché la fornitura è saltata comunque? Mi rendo conto che penso male, ma, come diceva uno che se ne intendeva, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.

Ritratto di Attila51

Attila51

Lun, 11/03/2013 - 21:32

Volgari buoni a nulla. Hanno tirato fuori le palle adesso che sono dimissionarin. Da ex maro' sono disposto io ad andare da Sonia da Cuneo a dargliene 4 ( modo elegante per non dire altro)

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 11/03/2013 - 21:34

@HeyJo99. eh vabhe' non ti arrabbiare. son contento anch'io che son tornati. mi pare un affare furbo, scambio di favori parte deducibili dalle tasse. cmq se loro sotto l'aquilone ci mettono la bombetta che loro possiedono e noi NO...

killkoms

Lun, 11/03/2013 - 21:39

@diegomi,beota e komunista!in india ci sono certi similmafiosi che a confronto don vito corleone ci farebbe la figura del bontempone!un paese nobile con le caste,gòi intoccabili,le spose bambine,gli stupri e le prostitute in gabbia?ma vai ad annusare l'aria balsamica di una fogna di calcutta!

Lionello74

Lun, 11/03/2013 - 21:55

@Man87 il “dicitore di no” (in tedesco: nosager. In italiano: bastian contrario). Quanta ipocrisia e dissimulata onestà intellettuale nel commento del nostro tuttologo. Ma non fa prima a dire che la pensa come quelli che hanno scritto sui muri “10-100-1000 Nassiriya”? Per Man87 “la violazione degli obblighi di diritto internazionale gravanti sull’India e, in particolare, il principio dell’immunità dalla giurisdizione degli organi dello Stato straniero” sono quisquilie. Lui, in verità, è come l’attore Groucho Marx che nel film “Piume di Cavallo” (titolo originale Horse Feathers) cantava: “io non so cosa hanno da dire, non fa alcuna differenza, comunque qualunque cosa sia, io sono contrario!”. Naturalmente è contrario solo quando fatti e persone riguardano eventi che hanno contorni politici non di sinistra.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Lun, 11/03/2013 - 22:02

Anche Terzi vuol smacchiare il giaguaro, speriamo che almeno a lui l'impresa riesca.

Ritratto di lanton47

lanton47

Lun, 11/03/2013 - 22:25

ma in italia esiste ancora l'onore ? che vergogna.

mbotawy'

Lun, 11/03/2013 - 22:35

Era ovvia questa decisione del Governo Italiano, a seguito della lunga e indecisa commedia indiana.Un altissimo prezzo, in rupie da pagare a risarcimento, ma non pubblicato fino ad oggi.

paolonardi

Lun, 11/03/2013 - 23:15

Dopo un anno qualcuno si e' reso conto che ogni tanto bisogna tirar fuori gli attributi. Bella tempra!!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 11/03/2013 - 23:30

Adesso che è decaduto e non ha niente da temere, alza la cresta. Bell'esempio di coniglio! Così ci becchiamo anche le accuse di aver ripreso i nostri soldati con l'inganno, approfittando della buona fede degli indiani, poverini, che erano stati tanto buoni da mandarli in qua in licenza, contando sulla nostra onestà. Figuraccia di mer... internazionale, come sempre.

Ritratto di woman

woman

Lun, 11/03/2013 - 23:40

Non è che l'Italia ha dimostrato carattere, è l'India che si è voluta liberare di un problema spinoso.

Gianfranceschino

Lun, 11/03/2013 - 23:44

No mi dispiace per loro, perché quando verranno incarcerati, vista la situazione delle carceri italiane, forse sarebbero stati meglio nelle celle indiane.

roberto.morici

Mar, 12/03/2013 - 00:08

@Papapeppe. Non si tratta di essere comunisti. Io non lo sono mai stato: non potrei nemmeno dire del mio antifascimo, altrimenti. Sono sinceramente felice per i nostri due marò. Ciò non toglie che occorra ragionare con freddezza su certi fatti e sono convinto che la soluzione adottata non sia una sorpresa per il Governo indiano. Gli indiani faranno finta di essere offesi e a noi tocca la parte, abiltuale, dei "soliti italiani".

Ritratto di drazen

drazen

Mar, 12/03/2013 - 01:21

Adesso che l'affare degli elicotteri di Finmeccanica è andato a monte - grazie ai soliti magistrati! - il nostro Governo si è improvvisamente svegliato. Hanno traccheggiato per un anno sulla pelle di due poveri marò, che hanno solo fatto il loro dovere, e ora il governo Monti rivela quanto sia senza dignità.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 12/03/2013 - 01:28

Abbiamo la dimostrazione di un antico proverbio che dice: (tradotto dal dialetto lombardo) Quando il sole tramonta l'asino s'impunta. E' l'immagine esatta di un governo che si è finalmente deciso a tirare fuori le palle TARDIVAMENTE. COMUNQUE VIVA I NOSTRI MARO'.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 12/03/2013 - 01:43

Non riesco a capire se c'e stato un risveglio di tricolore o , questo inetto ha avuto un prolasso inguinale , tanto da riempirgli gli attributi.

CALISESI MAURO

Mar, 12/03/2013 - 04:49

Adesso le centinaia di miglaia di indiani e bangladesh e affini se ne devono andare a casa. Di piu',ormai i nostri supermercati sono travolti da merce schifosa proveniente da quei paesi, bene dazi a go go, anche perche' loro li applicano. Bene se Grillo vuole veramente cambiare cominci ad essere portavoce di questo.. i vaffa vanno bene in campagna elettorale.Faccia vedere coma la pensa in questo caso o se altrimenti ha in testa solo gli investimenti in Coastarica.

ninito

Mar, 12/03/2013 - 06:09

Ma scusate, questo governo dimissionario non dovrebbe prendere questo tipo di decisioni, dovrebbeo occuparsi soltanto delle faccende normali, ed adesso che vanno vìa, ci lasciano un bel problema internazionale. Presidente Napolitano, come sempre lei tace.

carlo5

Mar, 12/03/2013 - 06:20

Se avevamo detto che i due Maro' venivano, o meglio tornavano per la seconda volta, in Italia quEsta volta per votare e poi sarebbero tornati indietro coma la prima volta, i Maro' dovevano tornare indietro in nome della parola data a prescindere dal governo indiano che è condannato da tutti per il suo comportamento. Qui non si sono mostrate le palle, qui si è mostrata la falsità italica che ci perseguita da sempre e che a ancora non siamo riusciti ad archiviare. Ne

mila

Mar, 12/03/2013 - 06:23

Il pasticcio e' stato creato dal governo del Kerala (l'India e' uno Stato federale) e probabilmente il governo centrale indiano non sapeva come risolverlo e ha fatto un accordo sottobanco con quello italiano. Quindi non mi sembra che in questo caso l'Italia meriti di essere ritenuta proprio inaffidabile. Ritengo pero' sbagliati e razzisti certi commenti molto sprezzanti sull'India e gli indiani, soprattutto in questo momento, nel quale e' difficile trovare un altro Paese politicamente nella fogna come l'Italia.

carlo5

Mar, 12/03/2013 - 06:56

Da Attilio Regolo a Schettino questi siamo, dei poveracci. Il punto. I due Maro' sono stati rimandati in Italia una seconda volta sulla parola. E la parola vale più di un contratto. Qui non si difende il governo indiano che si è comportato in modo vergognoso, qui ne va la dignità di una nazione che aveva dato la sua parola per il rientro dei militari in India. Il governo Monti dopo lo sfascio di un anno ed il suo risultato elettorale pessimo, aggiunge vergogna alla vergogna e di questo non avevamo dubbi. I due soldati che al primo rientro ostentavano la loro dignità nel dire che la parola data era sinonimo di forza, di coraggio, oggi di fronte a questa abiura esultano e si giustificano dietro la decisione di un governo inetto e traditore. Quale sarà la considerazione del mondo di fronte a questa decisione scellerata? Sarà di commiserazione, di lo sapevamo, di sono sempre gli stessi ed al primo ostacolo lo manifestano. Italiani brava gente? No italiani poveracci. L'otto settembre che è in noi, lo Schettino che è in noi si e' puntualmente ripresentato. "Tornate indietro cazzo". Questo si deve dire e se non vanno loro andiamo noi perché la dignità di un popolo non si ferma davanti ad un tribunale anche se questo è falso, anche se questo è Giuda. Abbiamo assolto l'India in un colpo solo questa è la nostra classe dirigente, questi sono gli uomini che hanno contribuito allo sfascio in cui siamo. Paragonare le azioni di forza di altri paesi a questa viltà è da incompetenti. Gli inglesi se agiscono con la forza tanto di cappello ma gli inglesi queste schifezze non le fanno, le biasimano è non le insegnano nei loro corsi di specializzazione. Ci meritiamo tutto quello che abbiamo: Il comico Grillo, il PD allo sbando, il PDL sotto processo, i grillini a telecomando, il conclave e due papi. Ed ora l'abiura. Povera Italia e poveracci noi.

ninoabba

Mar, 12/03/2013 - 07:43

Troppo facile adesso, ormai abbiamo perso la faccia pure con gli Indiani popolo che conosco per averci lavorato insieme e che stimo,e che a loro volta quardavano l'Italiacon simpatia, Ma questo governo fantoccio, ha distrutto la nostra credibilita, e in oltere sta mettendo in difficolta uno dei nostri corpi d"elit se i 2 fucilieri hanno dato ma loro parola, se io fossi ancora uno di loro, ritornerei in India a dimostrazione che abbiamo le PALLE, Mi sto vergognando di essere Itaiano, per colpa sua.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mar, 12/03/2013 - 07:45

@pravda99: perche' quando i russi hanno abbattuto nell'83 quel jumbo di linea sudcoreano li hanno processati? Tiri in ballo gli USA perche' non sai che zzo dire? Almeno stai zitto! E se i maro' fosserro innocenti? E dimostra che sono colpevoli, pirla!

Ritratto di lorel

lorel

Mar, 12/03/2013 - 08:07

BENTORNAAAAAATI RAGAZZI!!! BENTORNATI A CASA!!! E oggi, almeno per oggi, lasciamo i commenti cretini al vento! Emeriti cog@@ni Geppa, Serjoe, Reliforp, Raoul ecc, ho prenotato a nome Vs un biglietto aereo per il Kerala....facciamo come alla vs amata Coop...prendi 4 paghi 2!! Ei sciur Franck5...ne sei così sicuro??? eri a bordo??? Bentornati cari Salvatore e Massimiliano...uomini di una dignità e umiltà che mi onora essere Italiana...uomini d'esercito che hanno nel dna quel buono che altri (vedi i detrattori sopra) non avranno mai..mai! Un abbraccio, Lorella

canaletto

Mar, 12/03/2013 - 08:11

ERA ORA, DOPO UN ANNO DI CGA MOLLA IL MINISTRO HA CAPITO QUELLO CHE DOVEVA FARE. IN INDIA I TRIBUNALI SONO ALLA STREGUA DI QUELLI ITALIANI, INCAPACI DI AMMINISTRARE LA GIUSTIZIA MA PRONTI A CONDANNARTI SENZA PROVE

biricc

Mar, 12/03/2013 - 08:18

Gli accordi vanno rispettati. Questo non è mostrare gli attributi ma mostrare al mondo intero che non siamo affidabili e che alla prima occasione siamo sempre pronti ad applicare l'inganno. L'India al primo pretesto farà pagare ad altri italiani innocenti questa vera e propria truffa. Vergogna e voto in diplomazia sotto zero.

diego_piego

Mar, 12/03/2013 - 08:29

Terzi mostra i muscoli? non zittisce l'India? comunque se i due marò dovessero rimanere in Italia spero che vengano espulsi dall'esercito e che gli venga tolto il porto d'armi.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mar, 12/03/2013 - 08:29

@pravda99: perche' quando i russi hanno abbattuto nell'83 quel jumbo di linea sudcoreano li hanno processati? Tiri in ballo gli USA perche' non sai che zzo dire? Almeno stai zitto! E se i maro' fosserro innocenti? Dimostra che sono colpevoli, pirla!

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 12/03/2013 - 08:43

A prescindere che almeno questa volta non ci siamo fatti infinocchiare ci sono due considerazioni: uno agli Indiani sonostate fornite tutte le informazioni che richiedevano sulla faccebda degli elicotteri, viene meno il motivo rale di avere due ostaggi. Due: terzi di sanqualchecosa è uno sfigato divenuto ministro in quota fini, ora che dovrà tornare all'attività diplomatica di carriera ha bisogno di nuovi protettori.....

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 12/03/2013 - 08:44

Ieri sera, intorno alle 20.48, al TG2, nel commentare la notizia, veniva detto che .....i due marò, che hanno ucciso.... . Cribbio, abbiamo giornalisti che lo hanno dato per certo ! Qualunque "baluba" da noi commette "presunti" reati, noi no, abbiamo marò che "ammazzano" in giro per il mondo, anche se i fatti, chiaramente, non sono mai stati (e non lo saranno mai....) chiariti. O no ?

Ritratto di Blent

Blent

Mar, 12/03/2013 - 08:49

alla buon ora !!!!!

Albaba19

Mar, 12/03/2013 - 08:52

era ora!!! devono comunque essere processati perchè comunque un reato lo hanno commesso ma certo non in un posto come l'india dove i diritti non sono certo rispettati. finalmente una mossa intelligente, ma quanto durerà???

gicchio38

Mar, 12/03/2013 - 09:30

FINALMENTE ABBIAMO AVUTO IL PIACERE DI ASSISTERE AL PRIMO INTERVENTO UTILE E ONOREVOLE PER IL POPOLO ITALIANO DOPO TANTO DISASTRO ARRECATO ALLO STESSO POPOLO ORAMAI IN MISERIA GRAZIE AL GRANDE CERVELLO DEL professorini dei miei .............. monti. ORA RIDIAMO NOI FINALMENTE.

precisino54

Mar, 12/03/2013 - 15:18

Altro che mostrare le palle, qui si tratta di quello che da più parti viene definito, prendendo a prestito il nome di una fortunatissima trasmissione, il ruggito del coniglio! Qualcuno sospetta dell'esistenza di qualche accordo sotto banco, specie adesso che abbiamo perso la commessa degli elicotteri. Io concordo, ed aggiungo che avevo già parlato di simile possibilità, quando si trattava di decidere se fare ritornare a Natale i nostri fucilieri. Allora sottolineavo come, in un qualche modo le autorità locali fossero rimaste "sorprese(?) o spiazzate(?)" dal rientro. Il punto cruciale della questione sta tutto nell'aver capito, loro per primi, di averla fatta fuori dal vaso, non riuscendo parimenti a trovare una soluzione onorevole, per loro stessi, per levarsi dal "cul de sac" in cui si erano messi, e quindi ecco la esilarante dicotomia tra quanto sostenevano le autorità centrali di Dehli con quanto sostenuto da quelle locali. L'accordo, perchè credo proprio accordo c'è stato si è avuto a seguito dell'ennesimo rinvio nelle decisioni, sinanco nella costituzione del tribunale che avrebbe dovuto giudicare, ma utile alla concessione di un altra licenza. Appare per lo meno strano la concessione di una licenza per votare, quando avrebbero potuto forse farlo in loco, per di più di quattro settimane quando per Natale ne furono chieste e concesse due. Altra situazionne poco chiara della vicenda è quella dell'esistenza di un'eventuale cauzione, a Natale sbandierata e resa al nostro rientro, ma di cui ora non si ha notizia! Solo casualità o ....? Dimenticavo di dire, ma faccio subito ammenda, che son strafelice per i nostri marò e chiunque può andare a rileggere i mie commenti sulla vicenda per sincerarsi delle mie parole e delle mie posizioni. A chi tutt'ora parla di: verità non ancora accertate; di sicura responsabilità dei nostri che meritano, quindi la condanna; di guerrafondai dal grilletto facile; di nazione di traditori, la nostra, mentre l'India è una grande democrazia; di uno stato che non rispetta gli accordi, sempre il nostro; l'India stato rispettoso delle regole, e bischerate simili, un invito: ANDATE VIA non siamo degni di tanta moralità! ANDATE VIA da queste contrade senza regole e senza onore! ANDATE dai vostri cari amici turbantati,vi accoglieranno a braccia aperte, per spalare la mer.a, che continuamente spargete a piene mani, dalle loro strade, dove le loro vacche sacre ne depositano in quantità! ANDATE VIA, non sentiremo certo la vostra mancanza, ce ne faremo una ragione, ma certamente non vi avremo tra le pa..e! Fanculizzatevi pure, qui abbiamo necessità di gente motivata con il desiderio di migliorare il nostro paese, e non di inutili saccenti. Un'ultima cosa: non vorrei che questo sussulto, picccolo piccolo, di Terzi, da catanese ometto di aggiungere il secondo nome per non fare offesa alla nostra patrona accostandola a simile nullità, sia dovuto al pensiero magari di candidarsi alle prossime, nel senso di future ma anche vicine, elezioni sarebbe oltremodo squallido. Ricordiamoci pure che il ministro degli esteri era un protetto di quel "simpatico" traditore abbronzato che ha sloggiato per trasferisi nel principato, mi auguro.

precisino54

Mar, 12/03/2013 - 15:21

X Dario Maggiulli 18:28: "Ma, le prove balistiche ... sono state mai prodotte?" ma scherzi, non hanno prodotto nulla anzi hanno continuamente giocato a nascondere quanto potesse contrastare con la loro bislacca ricostruzione, sinanco affondando il peschereccio, St. Anton, per nascondere le tracce dei colpi che scagionano totalmente i nostri marò, sia per il numero solo due, sia per le traiettorie ascendenti quindi incompatibili. X forbot – 18:34, non sono neanche sicuro che la Lexie con i nostri marò avesse incrociato la barca dei "pescatori", quanto piuttosto che la nostra unita mercantile sia stata individuata per la denuncia fatta dai nostri al registro internazionale di quanto era avvenuto ovvero di un tentato abbordaggio, e da lì è scaturito questo scorretto tentativo di addossarci la colpa di questi pirati uccisi. O perbacco o scritto pirati, ma si, smettiamola con questa pietosa farsa di chiamarli pescatori, i due sono morti in uno scontro tra bande, come notoriamente ne avvengono a quelle latitudini per il controllo delle aree di pesca. Ad ulteriore conferma di queste mie parole, la dichiarazione iniziale sul calibro dei colpi che avevano ucciso, lo stesso del kalashnikov tanto diffuso specie tra chi cerca armi di facile reperibilità. X Ubidoc – 18:57; e si, hai ragione! come ti capisco mio caro! vai pure via da questa nazione, che anche noi ci vergogniamo di averti qui e mi raccomando portati quanti la pensano come te. Capisco che avete "ragione", ma poiché siete in minoranza facciamo prima se andate via voi, tranquilli non sentiremo la mancanza della vostra fetida presenza.

giuseppe.galiano

Mar, 12/03/2013 - 16:07

Mi piace il titolo ''l'Italia mostra i muscoli''. Beh, dopo un anno che mostra il culo...era ora, no?

Villanaccio

Mar, 16/12/2014 - 13:21

Ma rimandare a casa loro un centinaio di indiani senza permesso di soggiorno ......farebbe schifo? Fosse l'India la patria dei diritti umani ......