Trappola alfaniana per Renzi: metterlo subito al posto di Letta

Il leader del Pd respinge l'invito del Ncd di conquistare Palazzo Chigi senza passare dalle urne. Il premier punta a rallentare l'iter della riforma elettorale

Gabbando i cronisti, Matteo Renzi è scivolato ieri da una porta secondaria dentro l'Ospedale Maggiore di Parma dove è ricoverato Pierluigi Bersani.
La solidarietà personale è indubbia, ma l'afflato unitario nel Pd, al di là del diluvio di messaggi e della sfilata al capezzale dell'ex segretario, resta ovviamente una pia illusione. Passate le settimane di intontimento seguite alla epocale sconfitta della Ditta per mano di Renzi, il fronte anti-renziano prova a rialzare la testa. Il più veloce è stato Stefano Fassina, che dell'opposizione interna vuole prendere la guida e che è stato rapido come un fulmine a ritagliarsi il ruolo di novello Sacharov, vittima della «arroganza» renziana contro il «dissenso» per accreditarsi. Ma il vero obiettivo di Fassina è quello di fare da scudo - uscendone - al governo Letta: più esso dura, più i suoi nemici interni sperano di logorare il segretario, e riprendere il potere nel Pd. E infatti Fassina attacca Renzi sul fronte della sua «ambiguità» rispetto all'esecutivo (che lui ha appena rumorosamente abbandonato), e lo accusa addirittura di non volere il famoso «rimpasto» e di non mettere uomini suoi nei ministeri: «Un conto è lavorare in positivo, per imprimere una svolta. Un altro sono le caricature distruttive da campagna pre elettorale, con il Pd di Renzi che rischia di comportarsi come il Pdl di Berlusconi con Monti», tuona.
Il suo obiettivo interno, però, non è facilissimo da raggiungere, come nota sarcastico il renziano Angelo Rughetti: «Fassina vuol fare il leader della minoranza interna, e per Renzi non è un problema. Il problema se mai ce l'hanno gli altri della minoranza...». Fassina infatti è sostenuto da Bindi, Zanonato, dall'ex responsabile Giustizia Danilo Leva. Ma a fare muro ci sono i giovani turchi, che con Gianni Cuperlo e Matteo Orfini sono convinti di una cosa: con Renzi si può dissentire sui singoli contenuti, ma è l'unica e l'ultima carta che il Pd ha per provare a vincere un'elezione. Quindi meglio andare a votare al più presto con lui, che continuare a sostenere un governo che rischia di trascinare a fondo i consensi del Pd. Orfini è duro con Fassina: «Non lo capisco. Il chi di Renzi è stato inopportuno ed offensivo, ma durante le primarie sia io che lui di Renzi abbiamo detto di peggio», gli ricorda ironico.
La mossa di Fassina ha irritato anche il premier Letta, costretto ad affrontare l'ennesimo pasticcio nel governo, ma i suoi obiettivi sono condivisi a Palazzo Chigi. Dove l'asse Letta-Alfano si prepara a cercare di incastrare il sindaco in una defatigante mediazione sul «contratto di governo», e soprattutto a rallentare la corsa verso la riforma elettorale. Un'arma che né Letta né Alfano vogliono consegnare nelle mani di Renzi. Per Alfano il tempo è vitale: il Ncd ora potrebbe solo andare al suicidio elettorale o tornare nelle braccia di Berlusconi. Invece la speranza, che i dirigenti Ncd confidano agli amici Pd, è che una manina (giudiziaria) tolga definitivamente di mezzo il Cavaliere, per mettere loro il cappello su una parte dell'elettorato di centrodestra. Renzi sa che l'ostruzionismo alfaniano sulla legge elettorale sarà durissimo, e non scarta il piano B di dover tenere in piedi Letta per un altro anno. Qualcuno, nella maggioranza, prova a tentarlo con l'ipotesi di sostituire lui Letta a Palazzo Chigi, senza passare per deleterie (per l'Ncd) elezioni. Ma i suoi liquidano l'ipotesi: «Follia, mica vuol fare la fine di D'Alema».

Commenti

pinuzzo48

Mar, 07/01/2014 - 09:07

se non cè pace in casa loro come possono un domani governare l'italia questi incapace vadano in SPAGNA ha prendere lezione di come si fa ha governare -ha spese loro-

LAMBRO

Mar, 07/01/2014 - 09:43

IL VERO PERICOLO PER MATTEO E' QUELLA STUPENDA FIGLIOLA CHE LO AFFIANCA NELLA SEGRETERIA PD CHE...... , SE E' INTELLIGENTE QUANTO E' BELLA , POTREBBE ESSERE UNA BOMBA .... AD OROLOGERIA.

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 07/01/2014 - 09:43

"... senza passare per le urne"? Ma che è la prima volta, in Italia? Renzino non fare la mammoletta! Se, "alle strette", gli facesse un fischio il buon napoletano, si scapicollerebbe il fiorentino per sfamare il proprio Ego. Ma forse quella delle urne è solo una brutta scusa. Sa perfettamente la differenza che passa tra il dire e il fare. La differenza tra "rottamatore, asfaltatore e iconoclasta" di appena un mese fa e le attuali, doverose e pie "genuflessioni". - Anche quella "R modificata" la dice lunga sul chiacchierone fiorentino: Un fuoco fatuo, il loro ultimo specchietto per le allodole.

canaletto

Mar, 07/01/2014 - 09:46

SCOPPIA UNA NUOVA GUERRA, QUELLA INVENRTATA OR ORA DA ALFINI: LA GUERRA DEL CADREGHIN, OVVIAMENTE SARA' PIU' CRUENTA DI UNA GUERRA MONDIALE PERCHE' SI COMINCERA' A SPARARE ALLA SCHIENA E SOPRATTUTTI COLPI BASSI. ATTENZIONE

scipione

Mar, 07/01/2014 - 10:57

Caro Renzi,mi sembra di avertelo gia' detto : tu non devi avere paura dei tuoi " compagni " che temono di perdere il loro potere ( la tua base e' troppo ampia e forte ),ma devi temere LE TRAPPOLE DEL TRADITORE che ha dimostrato di essere CAPACE DI TUTTO,SENZA ONORE E DIGNITA',da VERO TRADITORE,pur di agguantare il potere.In guardia,Renzi, o IL TRADITORE TI FOTTE.

ugsirio

Mar, 07/01/2014 - 11:23

Assistiamo, impotenti, a una guerra di tutti contro tutti e tutto in nome di un potere idealizzato che non sanno e non possono gestire, nel frattempo l'Italia va alla malora.

Gioa

Mar, 07/01/2014 - 11:48

RENZI GOVERNARE?...CON LA BELLA FIGLIOLA AL SEGUITO....SE BELLA QUANTO INTELLIGENTE....SIAMO AL TOP DEI TOP...QUESTI COMUNISTI FINTI PUR DI STARE "A GALLA" VENDEREBBERO ANCHE LA LORO MAMMA!!! sarebbero capaci di dire e scrivere (ancora peggiore) che la loro mamma è nostra....LA MAMMA DIVENTEREBBE UN PROBLEMA AFFIBBIARLA AD ALTRI. renzi datti all'ippica con la figlia "bomba". VIVA FORZA ITALIA CON LE "MAMME" AL SUO POSTO!!!

vince50_19

Mar, 07/01/2014 - 12:08

non ti sforzare troppo, Angelì: contro il morbo di Crohn (la cacarella perpetua) non c'è' niente da fare..

enzo1944

Mar, 07/01/2014 - 12:17

alfanino,continua pure a studiare strategie delle palle,per difendere il tuo scranno immeritato di ministro (portasoldi)!....ma sappi che ti crollerà tutto in mano!.....Per gli Elettori Italiani,i traditori infami come te,non hanno futuro!....qualunque vestito ti metta addosso e con chiunque ti metta!...Hai capito,buffone traditore degli Elettori??

bezzecca

Mar, 07/01/2014 - 14:23

Dubitoche Renzi sia cosi' fesso da accettare un " pacco " del genere

Ritratto di aquila

aquila

Mar, 07/01/2014 - 18:13

Fassina, come D'alema, è convinto di essere uno statista ma è molto meno intelligente di quest'ultimo tanto è vero che è sostenuto da Rosy- basterebbe questo per vergognarsi- ma l'autostima di questi Komunisti d'accatto non conosce limiti. Il suo problema è che non ha la barca come il leader Massimo per sfogare le sue frustrazioni ed è terrorizzato dall'idea di dover andare a lavorare. Un vero Komunista non lavora mai!!!!