Trasloco su Marte Il viaggio di sola andata fa il boom di domande

Tra dieci anni l'equipaggio di Mars One arriverà sul pianeta rosso Obiettivo: restarci e popolarlo. E in 170mila vogliono già trasferirsi 

«Nessuno di noi ha intenzione di morire»: sembra più un ossimoro che una consapevole affermazione legata all'ipotesi di volare su Marte senza mai più tornare a casa. A pronunciarla è Leila Zucker, 45enne medico statunitense di un pronto soccorso, uno dei 170mila volontari che si sono proposti per raggiungere il pianeta rosso nel 2023, in seguito a una missione che prevede l'ammartaggio, ma nessun viaggio di rientro.

Il motivo è semplice. Spedire su Marte delle persone senza preoccuparsi del loro ritorno abbassa drasticamente le spese, consente di concentrarsi solo su alcune operazioni, tralasciando le più complesse. Potrà suonare cinico e antietico, ma è proprio questo il succo del progetto fantascientifico di Mars One, organizzazione apolitica privata il cui intento è stabilire una colonia su Marte attraverso l'integrazione delle tecnologie oggi disponibili. Fra dieci anni esatti; con 40 astronauti. Siamo alla fase uno, la «selezione del personale», ma tutto sembra procedere secondo il programma stilato dai due boss, Bas Lansdorp, olandese, ingegnere meccanico, e Arno Wielders, fisico, membro del team del progetto del Very Large Telescope Interferometer Dealy Line.

I capi dell'organizzazione sono felici di aver ricevuto tante adesioni, ma le ritengono inferiori alle aspettative; molte, peraltro, le figure vittime di qualche disagio mentale e sostanzialmente inconsapevoli di ciò per cui si proponevano. Stupisce - ma conferma anche la serietà del progetto - la presenza di due leggende assolute dello spazio: Buzz Aldrin (che nel 2023 avrà 93 anni), il secondo uomo ad aver calpestato il suolo lunare, con l'Apollo 11; e Valentina Tereskova, prima donna a volare a bordo di una navicella spaziale 50 anni fa, classe 1937.

E l'Italia? Sono 35 i temerari che si sono iscritti alla missione di Mars One. Chiunque può conoscerli visitando il sito dell'organizzazione, dove ogni potenziale astronauta spiega i motivi che lo spingono a volare su Marte, abbandonando per sempre i propri cari. C'è, per esempio, Marlon, sviluppatore web, esperto di design e fotografia, 25 anni, convinto che «un viaggio del genere cambierebbe il nostro modo di vivere e pensare»; dice che per lui sarebbe un onore prenderne parte e che gioverebbe alla missione per la sua «positività». Parere condiviso da Paolo, 35 anni, programmatore di videogame, agnostico, vegano, che sogna di vedere il suo nome inciso fra i documenti che racconteranno del primo ammartaggio della storia umana.

Carlo, 57 anni, fisico, è più prosaico. Se anche non rispettasse alla perfezione i canoni richiesti dal profilo ideale, ci tiene a fare sapere che da sempre desidera raggiungere i «luoghi più lontani». E c'è una donna, Silvia, 28enne, geologa, che vorrebbe essere l'unico membro femminile della trasvolata spaziale: «Sulla Terra sono allergica a tutto, non sopporto la vegetazione. Sono sicura che tutti avremmo bisogno di nuovi spazi. Nel mio caso, preferirei un contratto a lungo termine per sempre, che dover ogni giorno lottare con la necessità di cambiare».

Commenti

franco@Trier -DE

Gio, 05/09/2013 - 09:13

voi vi fareste curare da Leila Zucker questo medico?Io NO.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Gio, 05/09/2013 - 09:25

Visto che sempre più spesso in questa nostra Italia contemporanea mi sento un marziano, quasi quasi ci faccio un pensierino.

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 09:33

Credo non esista un medico in grado di curare franco@Trier-DE .. ma forse su Marte...

angelomaria

Gio, 05/09/2013 - 09:35

facciamo una colletta e paghiamo il viaggio solo andata ha csm eil loro caposenza fare nomi ah credo davere dimenticato buongiorno e buontutto ha voi cari lettori

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 05/09/2013 - 09:40

Se sono intelligenti scartano di default gli islamici. Tanto ci arriveranno da soli su Marte per combattere il Jihad galattico.

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 09:44

Io comincerei a popolare Marte con extracomunitari e carcerati risolvendo in parte i guai che ci affliggono, tanto pare che lì non ci sia nulla da rubare e, si sa, l'occasione fa l'uomo ladro...un po' come fece l'Inghilterra popolando l'Australia con ladri e assassini trasportati lì a navi intere... e poi prenderei in esame i politici...e questa idea non mi sembra niente male!

max.cerri.79

Gio, 05/09/2013 - 09:47

dov'è che ci si iscrive? un pianeta senza politici, il rischio vale la pena correrlo

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 05/09/2013 - 10:02

Mandarci tutti i politici italiani sarebbe l'affare del secolo.

giampik

Gio, 05/09/2013 - 10:09

Ohh, finalmente! Complimenti signor Grossi : "ammartaggio"!! Ma quanto ci sara' ancora da aspettare prima di poter finalmente "aggiovare", di "assaturnare", "ammercuriare", "avvenerare" e poi, magari, anche di "urAnare" (occhio alla vocale, mi raccomando!!!)???

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 05/09/2013 - 10:33

Ma ci sarà sulla Terra un posto dove ancora valga la pena di vivere, no? Le notti stellate marziane sono così diverse dalle notti stellate terrestri? Sekhmet.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 05/09/2013 - 10:42

Beh, giampik, visto che sulla Luna siamo sbarcati molte volte, potrmmo affermare che siamo stralLunati... occhio alla doppia. Sekhmet.

Nadia Vouch

Gio, 05/09/2013 - 11:04

Mostruoso.

Beaufou

Gio, 05/09/2013 - 11:18

@max.cerri.79: Guardi che la tecnica americana è molto scaduta, negli ultimi tempi, la sua scelta è azzardata, rischia di lasciarci la pelle. Preferirei la soluzione gzorzi: se va bene, buon per loro, se va male, ancor meglio per noi.

moshe

Gio, 05/09/2013 - 12:44

Tanti, tanti, tanti AUGURI! ammiro il loro coraggio, ma preferisco tenere i piedi sulla nostra tanto bistrattata terra. Speriamo che ci vada anche la kyenge, potrebbe civilizzare qualche marziano!

Nadia Vouch

Gio, 05/09/2013 - 13:23

Comunque, se non li ammazza prima Marte, finiranno con l'eliminarsi tra loro. E' matematico.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 05/09/2013 - 13:31

Ideale per mandarci tutti profughi che arrivano da noi. Avranno a disposizione, così, un intero pianeta solamente per loro!

PaK8.8

Gio, 05/09/2013 - 13:40

giampik, guarda che è corretto. Atterrare sulla luna si dice allunare (controlla), atterrare sul mare si dice ammarare. Che c'è da ridere? Ovviamente è un neologismo, ma è tutt'altro che insensato.

franco@Trier -DE

Gio, 05/09/2013 - 13:48

guidode non ho bisogno di cure qui abbiamo un buon medico chiamato Merkel che vi sta curando anche voi aspetta il 22 Settembre poi vedrai come vi curerà bene.Voi avete bisogno di buoni medici al governo per curare l'Italia e tutte le vostre teste.Moshe lei non è fessa lei non andrà mai Su Marte a lei le interessa lo stipendio che voi ogni mese le date.

egi

Gio, 05/09/2013 - 14:19

Tranquilli, vedrete che anche li arriveranno i primi voltagabbana fascisti.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 05/09/2013 - 15:06

franco@Trier -DE: ma come caspita scrive, si vede che è un tedesco di legno.

watcheroftheskyes

Gio, 05/09/2013 - 15:08

L'imperativo è VINCERE! Conquistare il rosso pianeta bolscevico! Se occorrerà, spezzeremo le reni all'alieno!

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Gio, 05/09/2013 - 15:08

L'importante è non mandare due gay.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 05/09/2013 - 15:12

...Sono molto di più dei 170.000 colore che io, forzatamente, vorrei inviare su Marte. Su richiesta, potrei fornire i nomi.

giampik

Gio, 05/09/2013 - 16:16

Beh, PahK8.8 proprio non mi convinci! Anche se si trova su qualche dizionario, e' chiaramente un termine "tecnico" RAI inventato dai vari Tito Stagno/Ruggero Orlando per fare impressione...Come la mettiamo allora con i vari pianeti al di fu ori del ns. Sistema Solare che hanno dei nomi fatti di Lettere e/o Numeri simili al tuo nick? 62F Kepler (scoperta NASA) o lo HL Tau b (scoperta Jodrell Bank), per esempio? Mi soccorre la Lingua Inglese, lingua moderna e razionale per eccellenza: certo non esiste "To-Moon" (!!!!) ma "to-land on the Moon". Stesso dicasi del "barocco" francese ("Atterrir sur la Lune"). Sarebbe ora di piantarla con sti provincialismi!

flip

Gio, 05/09/2013 - 16:24

e questi 170000 che si sono canditati per il viaggio su marte, come pensano di utilizzare tutto il tempo che avranno a disposizione? Possono solo fare meditazione e liotigare fra loro e con il tempo impazziranno completamente. Forse si salverà la "geologa con tutti i sassi che troverà....

pintoi

Gio, 05/09/2013 - 16:25

Ma il cellulare riceve su Marte ? Se non c'e' campo non vado ... :-D

flip

Gio, 05/09/2013 - 16:26

camperanno poco. dopo tre o quattro giorni moriranno di fame e sete.

flip

Gio, 05/09/2013 - 16:32

170000 imbecilli in meno sulla terra. speriamo che aumentino le adesioni..

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 05/09/2013 - 16:46

Ma il pd che dice? Invia una delegazione sindacale della cgil e dell'arcigay per i diritti dei nuovi marziani e per evitare le discriminazioni delle minoranze omo? E se tutti gli omo arcilesbica andassero su marte e tutti noi etero restassimo qui non saremmo piu' felici. Pensate, un pianeta tutto omo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 05/09/2013 - 17:06

ECCO IL POSTO IDEALE DOVE SPEDIRE LA KYENGE!!!!! Saludos

franco@Trier -DE

Ven, 06/09/2013 - 13:48

hernando45, vuoi fare impazzire anche i marziani?Cosa ti hanno fatto di male?

franco@Trier -DE

Ven, 06/09/2013 - 16:28

gzorzi ,meglio un tedesco di legno che un pirla italiano come te.

eras

Dom, 10/11/2013 - 21:16

Questa fa il paio con la bufala del satellite in caduta libera ahahahah