Tredicesime bloccate E gli esodati scaricati

Giallo sullo stop alla mensilità extra di statali e pensionati. Le tutele previste dalla riforma Fornero non saranno estese

RomaTutti si aspettavano una smentita netta, ma al termine di una mattinata di indiscrezioni e reazioni infuocate il ministro della Pubblica amministrazione Filippo Patroni Griffi (nella foto) se n'è uscito con un poco convincente: «L'ho appreso oggi dalle agenzie». Eppure la notizia da smorzare questa volta era grossa: il blocco temporaneo delle tredicesime degli statali e, in parte, dei pensionati con l'obiettivo di fare cassa. Piatto forte di un'eventuale manovra di ferragosto o dell'ultima coda della spending review.

L'inclusione dei pensionati sarebbe la vera novità perché le voci sul congelamento dello stipendio extra di dicembre per gli statali circolano già da un po' e fa parte del pacchetto di misure che tocca a tutti gli stati periferici. A parlarne in modo esplicito ieri mattina è stata Confesercenti, confederazione del commercio da sempre a favore dei tagli alla spesa, in questo caso preoccupata per le ricadute sui consumi. «Troppe voci, troppo insistenti, parlano in questi giorni di un'ipotesi allo studio per fare cassa: il congelamento delle tredicesime dei dipendenti pubblici e di buona parte dei pensionati». Il governo deve «smentire tale voce che avrebbe il solo esito di allontanare una qualsiasi forma di ripresa», provocando «un drammatico autogol economico che manderebbe i consumi in tilt». Secondo i dati dell'organizzazione «le tredicesime nette dei dipendenti pubblici e dei pensionati con assegni al di sopra dei mille euro ammontano a circa 16,1 miliardi. Circa la metà va in consumi e quindi si sottrarrebbe all'economia reale una cifra pari a 8 miliardi di euro, con un cedimento dei consumi privati che passerebbe dal meno 1,7% stimato dal governo ad un valore negativo vicino al 2,7%. Ma se anche si puntasse solo al congelamento del 50% delle tredicesime si tratterebbe comunque di un taglio alla spesa di circa 4 miliardi di euro, con un impatto sui consumi di circa 4 decimali di punto, portando la flessione prevedibile all'interno del range compreso tra il -2,1% e il -2,4%».

La novità, stando alle indiscrezioni di Confesercenti, sarebbe appunto l'inclusione dei pensionati pubblici. Sono 2,7 milioni di prestazioni per un valore complessivo di 62 miliardi, quindi il taglio delle tredicesime degli statali ritirati varrebbe poco più di mezzo miliardo di euro. Ufficiosamente il ministero dell'Economia ha smentito la notizia, che ha suscitato proteste di sindacati, in particolare dello Spi-Cgil, del Codacons, associazione dei consumatori e della politica. La smentita del ministero della Pubblica amministrazione è arrivata nel primo pomeriggio, ma potrebbe - spiegavano ieri fonti sindacali - essere dettata dal fatto che oggi il ministro dovrà incontrare i sindacati sul piano di esodi nel pubblico impiego previsto dalla spending review. Aprire un altro fronte su un tema così sentito come quello delle tredicesime, significherebbe compromettere il tavolo sui tagli già approvati per colpa di una ipotesi.

Il fatto è che il governo è a caccia di risorse e non solo per mettere in sicurezza i conti in vista delle turbolenze dei mercati di agosto. I sindacati non fanno mistero che si aspettavano che il governo inserisse nel decreto Sviluppo un impegno generico a coprire le pensioni degli esodati che non rientrano né nei 65mila previsti dalla riforma del Lavoro, né dai successivi 55mila della spending review, ma nel provvedimento non ce n'è traccia e ieri il relatore della spending review Gilberto Pichetto Fratin ha confermato che «non ci sono ulteriori elementi per un allargamento della platea degli esodati». C'è poi la partita dell'Iva. Il governo, visti i risultati del precedente aumento, vorrebbe evitare del tutto l'aumento dell'imposta sui consumi. Un'operazione sulle tredicesime, anche se parziale e temporanea, basterebbe a rinviare ancora l'aumento di due punti dell'Iva, ma avrebbe lo stesso effetto: deprimerebbe i consumi che sono già bassissimi.

Commenti

Dario40

Mer, 25/07/2012 - 10:10

il congelamento delle tredicesime è un furto bello e buono, inoltre sarebbe commesso a carico di lavoratori e pensionati che le tasse le hanno sempre pagate interamente ed in anticipo, prima ancora di percepire lo stipendio.Spero vivamente che i Parlamentari del PdL non avallino questo FURTO.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mer, 25/07/2012 - 10:26

elezioni subito e fuori dai coglioni tutti...Bersani in testa che è l'artefice del ritardo di 9 mesi buttati al vento senza una prospettiva e solo tasse!! ZERO!! ZERO! SOLO TASSE ! e Bersani la deve pagare per questo elezioni subito e forse è un bene che le elezioni non si siano fatte lo scorso anno a Novembre perchè forse avremmo votato Bersani senza sapere di che pasta era fatto !! ora lo sappiamo e lui deve uscire assieme a Monti-Casini..con napo al seguito.fuori tutti!!!

Albi

Mer, 25/07/2012 - 10:29

Embeh? Ma che vogliono gli italioti? Hanno votato in massa per non avere il nucleare e continuare a importare petrolio? Mantengono il fotovoltaico caricando la bolletta Enel di 5,8 miliardi/anno di costi aggiuntivi? Hanno plebiscitariamente confermato i politici spreconi ai vertici delle municipalizzate impedendo le privatizzazioni? Sono tutte scelte che costano assai e mi pare giusto ne paghino il conto. Cominciando con le tredicesime....

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mer, 25/07/2012 - 10:31

tra non molto saranno i nostri bambini a chiedere l'adottamento a distanza ai paesi del (?) terzo mondo

Sinigaglia Alfredo

Mer, 25/07/2012 - 10:27

Sarebbe un’indecenza, una vergogna, un'appropriazione indebita, i pensionati al loro tempo hanno adempiuto tutti i loro doveri secondo, la legge, versando regolarmente dei soldi per avere oggi quello che gli spetta. Dunque non ce legge oggi che può cancellare o ritardare questi pagamenti. Il governo non deve approfittare dei suoi poteri per imitare la Spagna, la Grecia. Questo si chiama sequestro di beni. Se arrivano a questo, ci mancherà poco che sequestrano pure i conti correnti degli italiani. Ce un limite a tutto. Sarebbe un’indecenza, una vergogna, un'appropriazione indebita, i pensionati al loro tempo hanno adempiuto tutti i loro doveri secondo, la legge, versando regolarmente dei soldi per avere oggi quello che gli spetta. Dunque non ce legge oggi che può cancellare o ritardare questi pagamenti. Il governo non deve approfittare dei suoi poteri per imitare la Spagna, la Grecia. Questo si chiama sequestro di beni. Se arrivano a questo, ci mancherà poco che sequestrano pure i conti correnti degli italiani. Bisogna mettere un limite alla prepotenza.

GUGLIELMO.DONATONE

Mer, 25/07/2012 - 10:34

Ma le maxi pensioni, o pensioni d'oro, di tanti parlamentari, managers pubblici, professoroni delle mie ciabatte e affini, saranno anch'esse congelate? Ho la sensazione che un provvedimento del genere a carico di tanti italiani che aspettano la tredicesima proprio per avere un po' di respiro sarà la causa scatenante di un qualcosa di poco auspicabile. Monti & C., andate pure affa...rvi benedire prima che i forconi arrivino a pungervi le natiche!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 25/07/2012 - 10:39

Nel contempo, sapere che al Dg della Rai è stata garantito uno stipendio di 650 mila euro mi fa venire l'orticaria!

meverix

Mer, 25/07/2012 - 10:38

E' chiaro che se intervenissero sulle tredicesime o sugli stipendi dei poveri lavoratori (senza nessun taglio per la casta), scoppierebbe una rivoluzione. Meglio che certa gente ci pensi bene prima di fare certe cazzate!

FEMINE

Mer, 25/07/2012 - 11:10

Lo squadrone della morte dimentica che per una moltitudine ( la grandissima maggioranza)di stipendiati, pensionati la 13a, già falcidiata da costi vivi crescenti, è ipotecata, o meglio è confiscata da tempo, per tasse quali IMU e balzelli vari. Come dire che le tasche dei sudditi sono vuote e non c'è alcunchè da prelevare, resta solo il sangue. E' malefico continuare ad insistere nel ladrocinio di stato per mantenerlo in agonia. Portassero i libri in tribunale e che fosse finita; almeno così sapremmo in definitiva la nostra sorte e potremmo farcene una ragione e conoscere il conto tutto in una volta per avere la consapevolezza di come affrontarlo e non questo stillicidio di qui lo dico e qui lo nego e mai una verità. Ma loro credono di salvarsi del tutto se noi ( lo stato!!!), sudditi pagatori incolpevoli, dovessimo perire?

bruna.amorosi

Mer, 25/07/2012 - 11:21

bruna.amorosi Adesso cari kompgni come vi comporterete ? abbasserete la testa ancora? già non c'è da fare la guerra al BERLUSCONI intanto BERLUSCONI non vi ha mai toccato nulla questo MONTI vi stà levendo anche la pelle .ed io dico VI STà BENE e se ancora non lo capite allora FOTTETEVI come ebbe a dire il vostro baffino.

bruna.amorosi

Mer, 25/07/2012 - 11:29

bruna.amorosi Adesso cari kompgni come vi comporterete ? abbasserete la testa ancora? già non c'è da fare la guerra al BERLUSCONI intanto BERLUSCONI non vi ha mai toccato nulla questo MONTI vi stà levendo anche la pelle .ed io dico VI STà BENE e se ancora non lo capite allora FOTTETEVI come ebbe a dire il vostro baffino.

luiss_sm

Mer, 25/07/2012 - 11:43

Cari signori così non si va da nessuna parte. Tutti i tagli comportano depressione e recessione, anche quelli agli sprechi. E nella p.a da sempre si sa che manteniamo un esercito di dipendenti in eccesso. O se ne licenziano un po' o si tagliano gli stipendi o le tredicesime. cos'è meglio? penso sia meglio tagliare gli stipendi in maniera progressiva. 0% agli stipendi minimi PER ARRIVARE AL 20/30% agli stipendi oltre 100.000 euro.

gi.lit

Mer, 25/07/2012 - 11:45

Monti deve ridurre di almeno il 50 per cento i vitalizi d'oro e fissare un tetto ai compensi degli amministratori di Regioni Province e Comuni. Certo, una proposta del genere potrebbe non trovare una maggioranza parlamentare. E però deve provarci.

Ritratto di isladecoco

isladecoco

Mer, 25/07/2012 - 11:48

Come al solito. Chi ha sempre pagato, cioè i pensionati ed i lavoratori dipendenti, continueranno ad essere massacrati. Come se con le tredicesime ci si pagassero le vacanze in Polinesia e non per sanare i debiti causati da aumenti pazzeschi delle bollette, IMU, tasse varie, mutui, ecc. Contento del risultato, signor Napolitano? Non Le passa neppure per la testa di aver fatto un'enorme sciocchezza costringendo l'odiato Berlusconi ad andarsene e mettendo alla guida dell'Italia gente che si è rivelata ancor peggio dei suoi predecessori (il che era francamente difficilissimo)? Lo spread altissimo era colpa del sempre odiatissimo Berlusconi e adesso? Di chi sarebbe la colpa? Ah, ovvio, di qualcun altro, non di Monti.

Cinghiale

Mer, 25/07/2012 - 11:52

La 13ima sarebbe servita per pagare l'IMU, adesso per l'IMU si userà la 12ima. Come si vivrà in dicembre senza mensilità? Monti ci darà una risposta a breve. Ovviamente senza 13ima meno acquisti nei negozi che pagheranno meno tasse visto le minori entrate, meno soldi allo stato che dovrà aumentare le tasse per rientrare di quello che non riuscirà ad avere adesso. Si spenderà ancora meno nei negozi e si aumenteranno ancora le tasse. Quando ci saranno stati abbastanza decessi si risparmierà sulle cure ospedaliere, sulle pensioni ecc. Monti forse ha trovato la cura. Siamo a cavallo, non vi preoccupate di niente, tra poco sarà tutto finito e non sentiremo più alcun dolore, sarà la pace.

cast49

Mer, 25/07/2012 - 11:48

perchè non si tassano i ministri di questo governo di merda? potrebbe cominciare monti rinunciando ai 25.000 euro di senatore a vita, eppoi ci sono tutti gli altri i cui euri gli escono da tutti i buchi del corpo...se mi tagliano la tredicesima si possono scordare i miei euri per l'imu, e se lo facessero tutti? che bel calcio sui loro co....ni...maledetti ladri, andate via spontaneamente altrimenti...

beckmesser

Mer, 25/07/2012 - 11:48

Lo faranno. Sanno benissimo che popolo di coglioni siamo....

Carlo Argentato

Mer, 25/07/2012 - 11:54

Prima di bloccare le tredicesime a pensionati e statali se Monti, da galantuomo quale cerca di passare, mantiene equità nell'azione di governo dovrebbe bloccare prima le sedicesime, quindicesime e quattordicesime dei commessi e dipendenti di Camera e Senato. Preferisce essere un nuovo "Mastro Titta"?

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mer, 25/07/2012 - 12:08

No al nucleare, no Tav, no alla riduzione del personale dello stato, no alla riforma delle pensioni di Maroni, No alle riforme dell'Università,no alla riforma della giustizia,no alla liberalizzazione del trasporto dell'acqua,no al federalismo, no ai costi standard,no agli inceneritori, no alla protezione civile, no alla riforma della pubblica amministrazione, no alla riforma RAI, no alla riforma del lavoro, ed alri ancora, adesso cari politici di Centrosinistraudcfliidv, provate a presentarvi in campagna elettorale che vi prendiamo a calci in culo e questa volta con l'intenzione di farvi male, perchè se siamo nella merda è principalmente colpa vostra e dei vostri no del c...o. Saluti

tartavit

Mer, 25/07/2012 - 15:08

Non può essere vero! E' una mostruosità! Significherebbe che non solo in cassa non c'è più il becco di un quattrino (cosa risaputa) ma significherebbe anche che non si riesce più a procurarsene a credito. Salterebbe veramente tutto, perché i soldi delle tredicesime sono sempre serviti a ripianare i debiti fatti nel corso dell'anno e a pagare le seconde rate delle varie tasse e mutui. E questo avverrebbe senza che il ns. Prof. Monti abbia neanche fatto un vero e significativo tentativo di ridurre veramente gli sprechi infiniti e le prebende dei vari cosiddetti dirigenti pubblici e privati, per non parlare di quella massa amorfa di gente inutile che fa finta di lavorare alla Camera al Senato e nelle compartecipate degli Enti Locali. Non ci credo. Qui si sta tentando di far girare le scatole a quei tanti Italiani (lavoratori e pensionati) che ancora pagano puntualmente le esose tasse che politici e tecnici hanno sempre fatto pagare. Non ci credo. Qui qualcuno gioca al massacro senza prevedere le contromosse del popolo.

ilbarzo

Mer, 25/07/2012 - 15:18

Signor Monti,le tredicesime quattordicesime,quindicesime e forse anche sedicesime,dovreste bloccarle ai parlamentari sanguisughe che stanno dissanguando il popolo,ed hanno ridotto il paese allo sflacello.Dovreste inoltre ridurre i loro ricchi stipendi, a solo 2000 euro al mese, il che e' sempre piu' di quello che percepisce un operaio.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 25/07/2012 - 15:54

Veramente le ultime notizie ufficiali del Governo smentiscono categoricamente che si voglia tagliare le tredicesime agli statali e ai pensionati, e anzi denunciano come pericoloso allarmismo sociale quelli che diffondono tali notizie ... Non è che Il Giornale, prima di scrivere lunghi articoli e fare titoli cubitali sull'argomento, dovrebbe controllare meglio le notizie?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 25/07/2012 - 16:53

# Meverix. Ma quale rivoluzione! Gli italiani (e persino i francesi) hanno perso anche il senso di quello che voleva significare.E poi gli italiani sono troppo impegnati a seguire gli avvenimenti sportivi. E a Dicembre siamo in pieno campionato di calcio.Che diamine! Per la sommossa c'è sempre tempo...ahahahah!