Tutta colpa del caratteraccio: storia di Ilda la Rossa, scaricata dai suoi stessi colleghi

Dalle liti con Borrelli alla rottura con Caselli, fino alla bocciatura da parte della superProcura, così la Boccassini ha finito col ritrovarsi isolata

«La verità - racconta un magistrato che la conosce bene - è che Ilda non ha mai voluto al suo fianco colleghi, ma solo gregari. É talmente convinta di essere dalla parte della ragione che fatica a elaborare il dissenso. Per questo, alla fine, si è ritrovata a litigare con tutti, o quasi».

Nulla di nuovo sotto il sole, si dirà: è raro che gli esseri umani migliorino con l'età, e Ilda Boccassini, compiuti da poco i sessantatrè anni, non fa eccezione. Le asprezze del suo carattere sono da sempre note. Ma da questa mattina, nella carriera della dottoressa, c'è un nuovo, scomodo, capitolo: la relazione piovutale addosso dalla Direzione nazionale antimafia, altrimenti nota come Superprocura, ovvero l'organismo giudiziario che deve coordinare l'attività dei pool antimafia di tutte le procure italiane. Il pool milanese - nome tecnico, Direzione distrettuale antimafia - è uno dei più importanti. E alla sua guida c'è lei, la Boccassini, procuratore aggiunto della Repubblica. Sotto la sua guida, il pool antimafia ha portato a segno retate su retate contro quanto rimane di Cosa Nostra al nord, e soprattutto contro i clan della 'ndrangheta. Sempre sotto la sua guida, la Dda milanese ha condotto l'inchiesta su Silvio Berlusconi per il caso Ruby, coronata dalla condanna dell'ex premier a sette anni di carcere.

Ma sotto la sua guida, dice la Direzione nazionale, la Dda milanese si è anche trasformata in organismo lontano dai criteri di collaborazione che sono alla base della legge che ha creato i pool e la superprocura stessa. Fu, a ben ricordare, una delle più importanti intuizioni di Giovanni Falcone, che per questo venne messo in croce dai suoi stessi colleghi, che lo accusarono di aprire la strada al controllo dei pm da parte del governo: la creazione di una struttura centralizzata che superando campanilismi senza senso coordinasse le attività antimafia di tutte le procure italiane. Perchè questo possa accadere, è indispensabile che dalle procure locali il flusso di informazioni verso Roma sia costante. Ma proprio qui, scrive la Dna, casca l'asino. Milano, ovvero la Boccassini, non ci racconta niente. Peggio: anche al suo interno, il pool antimafia di Milano non fa circolare le informazioni.

Così, all'improvviso, sulla Boccassini ricade l'accusa che la ha accompagnata per tutta la sua carriera. L'accusa di essere un cavaliere solitario. Di non fidarsi di nessuno. Di non saper lavorare in gruppo. Per questo nel 1991 il suo capo di allora, Francesco Saverio Borrelli, la estromise dal pool antimafia. Lei l'anno dopo se ne andò in Sicilia a dare la caccia agli assassini di Falcone. Ma anche qui i problemi vennero a galla in fretta: si scontrò frontalmente con il procuratore di Palermo, Giancarlo Caselli, e se ne tornò al nord. A Milano, ha ottenuto la guida del pool antimafia, ma anche qui non sono state rose e fiori: al suo arrivo se ne andò quasi subito Celestina Gravina, una delle menti storiche del pool; e poco dopo anche Mario Venditti, altro pm di lungo corso, preferì cambiare incarico. Allontanamenti mai motivati ufficialmente con i dissapori con «la capa». Ma a Palazzo di giustizia tutti sanno che dietro c'è l'insofferenza, in particolare dei pm più anziani, verso il modo della Boccassini di gestire la squadra.

Basta leggere le intestazioni dei fascicoli per capire, d'altronde, che la Boccassini si fida - per le cose cui annette importanza - di un paio di sostituti al massimo. A tutti gli altri assegna i fascicoli di secondo piano, e, come ha rilevato la Dna, non racconta nemmeno quali inchieste sono in corso. Proprio a uno dei suoi pm di fiducia, Paolo Storari, la Boccassini aveva chiesto che venisse assegnata anche la nuova indagine su Berlusconi, il cosiddetto Ruby ter. Ma il procuratore Edmondo Bruti Liberati ha preferito assegnare il delicato fascicolo ad un altro pool e a un altro pm. Non si sa quale sia stata la reazione della Boccassini.
Il problema è che da parecchio tempo Ilda ha manifestato la convinzione che il ruolo di procuratore aggiunto le sta stretto, e che sia venuto il momento per il Csm di assegnarle la guida della procura di una grande città. Le sue domande finora sono state sempre respinte. Ma ora sta puntando su Firenze. Ha l'anzianità e i titoli per potercela fare, indubbiamente. Ma il giudizio decisamente critico della Direzione nazionale antimafia rischia di convincere il Csm che è rimasta la Ilda di sempre: un mastino delle indagini, un magistrato dalla volontà di ferro e dalle capacità non comuni. Ma priva di quelle capacità di dialogo e di mediazione senza le quali organismi anche meno complessi di una Procura faticano ad andare avanti.

Commenti
Ritratto di KATYN1943

KATYN1943

Mer, 19/02/2014 - 10:43

La Boccassini a Firenze? Ma per l'amor di Dio...cosa c'entra la Boccassini con noi! Noi non vogliamo gente simile sul nostyro territorio; lo dequalificherebbe!

Giorgio1952

Mer, 19/02/2014 - 11:00

La Boccasssini scaricata per il suo caratteraccio, no lei è una con le palle e smettetela con la campagna denigratoria contro tutto e tutti, basta vedere i titoli di oggi : 1)Il governo lampo di Renzi non c'é già più 2)Vendola "Ora nessuno mi parla più al telefono" 3)Il festival di Grillo : comizio contro tutti ma poi corre da Renzi 4)Alfano fa proclami ma Matteo lo gela e non gli dà garanzie 5)Quel partito di Repubblica che punta sul perdente 6)Perché l'ingegnere ha bisogno di ministri 7) Il tweet di Ronzulli che allarma la first lady. Siete ridicoli leggo il vostro giornale perché mi diverto!!!

Atlantico

Mer, 19/02/2014 - 11:01

Grandissimo articolo ! Peccato che Fazzo non sia americano: sarebbe entrato in lizza per il Pulitzer !

Alessio2012

Mer, 19/02/2014 - 11:11

In realtà è stata messa da parte perché ormai è cosa nota a tutti che lo zio si vendeva i processi per giocarsi le partite al casinò. Questo fatto risale al 1994, quando ancora non si erano coalizzati tutti contro Berlusconi. Fosse successo qualche dopo, probabilmente avrebbero insabbiato tutto.

xgerico

Mer, 19/02/2014 - 11:18

Ce ne fossero come lei, donne con le palle!

bruna.amorosi

Mer, 19/02/2014 - 11:21

GIORGIO1952 meno male uno di sinistra che grida ai 4 venti la loro capacità di non avere le PALLE lo hai detto tu se ti bastano quelle di una donna .per sentirti uomo ,se per te avere le palle significa passare sulla pelle di chi nulla può (neanche con i soldi ) E.. MENO MALE ma perchè la donna in soggetto è una che il potere italiano gli ha messo in mano la vita o la morte di chi non le piace . fossi in te avrei paura la ruota gira sa ???

Ritratto di drazen

drazen

Mer, 19/02/2014 - 11:38

Probabilmente le cose, in Italia, non vanno bene perché in giro ci sono troppe donne con le palle e tanti uomini senza palle.

giovauriem

Mer, 19/02/2014 - 11:38

Giorgio(napolitano?)1852,e meno male che "il giornale" ti fa ridere,certo,non è ne la repubblica,ne il fatto quotidiano e neanche l'unità,giornali di tuo riferimenti,quelli fanno piangere,loro i loro giornalisti e i padroni dei giornalisti

jakc67

Mer, 19/02/2014 - 11:39

A proposito di "utili idioti"... i sinistrati si giocano continuamente la faccia in ridicole battaglie politiche salvo essere puntualmente scaricati.... e ce n è sempre qualcuno in azione (e meno male che la mamma dei fessi è sempre incinta, gioiscono i capibastone sinistri). Giorgio1952, anche a noi diverte la sua faziosa ignoranza, venga e commenti quanto vuole, il suo apporto alle entrate pubblicitarie tra l altro è pure utile...

Triatec

Mer, 19/02/2014 - 11:54

Giorgio1952 @ Non è vero che legge questo giornale per divertirsi, lo legge perché in questo giornale trova notizie che i suoi giornali di riferimento tacciono, notizie che a lei fanno male e non vorrebbe fossero pubblicate e intanto rosica... rosica...

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 19/02/2014 - 12:08

Penso che l'articolo non sia proprio preciso perché questa signora (che fra l'altro ricordo graziosa solo pochi anni fa) non è un granché nel suo lavoro dato che si deve inventare le cose e minacciare i testimoni per poter condannare il suo odiato Silvio Berlusconi. Se fosse così brava, si accorgerebbe che non c'è trippa per gatti e si rivolgerebbe saggiamente ad altre cose.

elalca

Mer, 19/02/2014 - 12:10

#giorgio1952: io leggo anche la repubblica e altra carta straccia analoga e mi diverto di più. La invito a fare altrettanto anche per non dovere più leggere le sua asinate. grazie

Ritratto di geode

geode

Mer, 19/02/2014 - 12:14

Dove domina il rosso il pericolo è sempre in agguato; il fuoco, la lava, i semafori ecc.ecc. ti suggeriscono di fare molta attenzione.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 19/02/2014 - 12:15

Signori capisco che c'è da denigrare una persona per difendere l'editore,ma quante balle avete messo insieme credo che sia da record.Per la Bocassini parlano i fatti,ed i fatti dicono che è la migliore e la più capace nel suo ruolo,specie nell'antimafia.Ne ha arrestati a migliaia(ed in parte è scritto pure quì perchè si menzionano i rapporti della dna,pareva brutto storpiare pure quelli),e sta sulle scatole guarda cosa a tutti quei grigi figuri che negli anni passati(come ora)erano più inclini a "trattare" che non a fare il loro dovere.Per questo gli organismi più "politici" della magistratura non sempre la sopportano.Ad avercene di Bocassini...in ultimo,un collega magistrato che parla male della Bocassini facendo confidenze a il Giornale,mi fa sospettare della sua credibilità.

Romolo48

Mer, 19/02/2014 - 12:35

@ Giorgio1952 … allora continua a farti quattro risate e non rompere le palle! Se vuoi qualcosa di più "serio", leggi il giornale dell'imprenditore svizzero (suppongo a te più simpatico): li c'è invece alto giornalismo.

giovauriem

Mer, 19/02/2014 - 12:45

agrippina:le uniche balle sono quelle che racconta lei,ma non è colpa sua,la colpa è di chi l'ha programmata

michetta

Mer, 19/02/2014 - 12:47

A prescindere dal "rosso, malpelo!", ma questa magistrata, che sara' pure eccellente nel perseguire, e' l'essenza dell'antipatia spaccata! Guardatela. Non c'e' una volta che sorrida e se le e' capitato di farlo quando esisteva ancora il gruppo di Borrelli, non se ne e' mai accorto nessuno, tant'e' che non esistono foto che la ritraggono in quella posa. Prepotente e riottosa ed eccessivamente dotata di protervia, dall'alto del posto occupato, si, sempre! Insomma, secondo il mio punto di vista,magistrati simili, fanno piu' male che bene alla Giustizia. Auguri Italia

giovauriem

Mer, 19/02/2014 - 12:52

agrippina:le uniche balle sono quelle che racconta lei,ma non è colpa sua,la colpa è di chi l'ha programmata

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 19/02/2014 - 12:53

Fare centomila intercettazioni telefoniche per "scoprire" se, durante le feste danzanti date da un certo cavaliere si è ballato il "tuca-tuca", ovvero si son verificati "palpeggiamenti", è un sintomo di avio-privia, che poi è un malessere psico-fisiologico, frequente nelle ragazze madri e nelle zitelle-comandanti. Quanto costa fare un'intercettazione telefonica? 50 euro? Ecco moltiplicatelo per centomila... Ma non conveniva chiamare uno psicanalista?

Ritratto di ashton68

ashton68

Mer, 19/02/2014 - 12:57

Solo in Italia una così, che ha usato la sua funzione allo stesso modo in cui i brigatisti usavano il mitra, avendo d'altronde il medesimo retroterra culturale, se non i medesimi fini, resta tranquillamente a piede libero, come sistematicamente successe e continua a succedere, in questo marcio paese nato dalla resistenza, praticamente a tutti i compagni che sbagliano.

ciannosecco

Mer, 19/02/2014 - 13:04

"Agrippina"Non voglio assolutamente farle cambiare idea,ma ritengo che il successo di un Pm si basa non con il numero degli arresti,ma dalle condanne ottenute.Lei è a conoscenza del rapporto arresti/condanne ottenute dalla signora?Saluti e buon pranzo.

MEFEL68

Mer, 19/02/2014 - 13:11

Giorgio1952 - Se vuoi divertirti ancora di più, leggi i titoli di "La Repubblica" o del "Manifesto". Se la faziosità non ti fa schifo, ti scompiscerai dalle risate.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 19/02/2014 - 13:18

@Ciannosecco,da cio' che informalmente so e' tra i piu' elevati in assoluto in Italia.Chi ha avuto modo di lavorarci e di certo non ha simpatie di sinistra,mi ha riferito di una persona inappuntabile e professionalmente capacissima.Ho approfondito per quanto si possa fare tramite web,e ne ho avuto parziale riscontro.Nemmeno io intendo convincere nessuno,ma l'opinione sulla dott.ssa me la sono fatta con piccole ricerche e credo che molti passaggi della sua attivita' professionale abbiano dato fastidio a molti.Le ricordo la polemica durissima tra lei ed ingroia durante la campagna elettorale,dove emergeva lo spessore molto differente di entrambi e dove ben altro covava sotto.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 19/02/2014 - 13:19

xgerico, lei continua a suonare la trombetta con la bocca e stona. provi con qualche altro organo!

Albaba19

Mer, 19/02/2014 - 13:27

haaaaa ecco perchè ce l'ha su con berlusconi....perchè ha un caratteraccio!!! ma per favore!!!!!!!!

narteco

Mer, 19/02/2014 - 13:46

La super partigiana bocassona è il nec plus ultra della faziosità e militanza sinistrata lo ha sempre dimostrato in ogni occasione altro che super partes, sub partes da sempre e così astiosa,insolente e despotica che nemmeno i suoi compagni togati la disprezzano.Sgarbi quando dice che va cacciata a pedate nel culo dalla magistratura esprime in sentimento molto diffuso in italia,il caso ruby la dice tutta nessun reato visto che ruby nega idem l'agente di polizia che afferma non aver mai subito pressioni da Berlusconi per l'affido di ruby alla Minetti, bruti liberati archivia tutto, mesi dopo all'indomani del fallito golpe vs Silvio grazie a scilipoti e altri deputati di F&L la bocassina ritorna alla carica riaprendo il caso ruby scavalcando perfino il suo capo, nemmeno in korea del nord sarebbe accaduto una infamia dle genere. Alla partigiana non interessa chi è andato a letto con Ruby o se fosse veramente minorenne all'epoca, ma solo Berlusconi dato che non ha mai indagato ne fatto arrestare le altre duecento persone che invece ebbero rapporti sessuali con Ruby a pagamento come risulta dai tabulati telefonici irrefutabili viste le contrattazioni sulle prestazioni, al contrario contro berlusconi non emerge alcuna prova probante in tal senso ma solo estrapolazioni fuori contesto utilizzate poi in chiave causa effetto che nulla provano circa i rapporti sessuali avvenuti tra silvio e ruby.La bocassona ha speso milioni di euro di soldi pubblici in processi mediatici cubano-koreani del nord farseschi solo per eliminare Berlusconi,in qualunque paese democratico un simile magistrato sarebbe stato subito arrestato e buttata via la chiave, la cosa vomitosa è che stando ai media sinistrati è Berlusconi che attacca e delegittima l'imparzialità della magistratura non le toghe rosse partigiane d'assalto come bocassona,ingoia,espositu,dipietru ecc ecc una vero circo sinistrato.

ciannosecco

Mer, 19/02/2014 - 15:01

"Agrippina"Posso garantirle che non è tutto oro quello che luccica.Diciamo che ha sfruttato bene il fatto di essere stata una collaboratrice di Falcone.Il fatto che si sia scontrata con altri colleghi non deve ingannarla.Gli scontri tra magistrati sono quotidiani,loro si considerano delle "prime donne" e scambiamo i Tribunali e le loro funzioni come se fossero in un proscenio.Lei ha trovato una persona che le ha parlato bene,avrebbe potuto trovarne un'altra che ne avrebbe parlato male.Ma non è questo il punto.Le ho chiesto dei risultati ottenuti,cioè condanne passate in giudicato.I dati in mio possesso parlano di dati poco lusinghieri.Certo,non siamo ai livelli di un Woodcook ( ritengo impossibile eguagliare una simile incapacità)però ritengo che,la figura professionale della Boccassini sia stata troppo sopravvalutata.Saluti.

Giorgio1952

Mer, 19/02/2014 - 15:30

Vedo con piacere dalle reazioni suscitate dal mio commento delle 11:00 quanta gente ha la coda di paglia, ribadisco come più volte ho detto di non essere un elettore di sinistra, ho persino votato Lega nel 1994 quando credevo fosse un movimento che avrebbe rovesciato la politica, invece sappiamo come è andata a finire. Lo stesso discorso vale per quelli che adesso hanno votato M5S, vista la figura ridicola che ha fatto Grillo con Renzi, visti i risultati di dieci mesi buttati al vento. P.S. Ho votato Scelta Civica alle ultime politiche, perché come mi ha insegnato mio padre bisogna guardare alle persone, serie, oneste e preparate, non ai simboli di partito, agli slogan, al web per questo avevo creduto in Bossi nel lontano 1994, c'era anche un certo Silvio Berlusconi ma adesso non c'è più. Tanto vi dovevo e spero che quanto ho scritto sia pubblicato, perché ne ho visti tanti di commenti cestinati.

Giorgio1952

Mer, 19/02/2014 - 15:42

bruna morosi sa che non si capisce cosa scrive, ho detto che non ho le palle? Ho semplicemente detto che le ha la Boccassini le palle. Rilegga anche quello che scrive : "E.. MENO MALE ma perchè la donna in soggetto ...." forse voleva dire in oggetto; apprendo poi da lei una notizia Berlusconi risolve i problemi con i soldi, vedi De Gregorio, Lavitola, Tarantini etc.etc. lo ha scritto lei "sulla pelle di chi nulla può (neanche con i soldi); come dire i soldi aggiustano tutto o quasi, non se trovi una persona onesta come Ilda Boccassini.

francesconeglia

Mer, 19/02/2014 - 15:45

Dott. Ilda Boccassini, in fondo le viene SOLO chiesto di chiudere un occhio mentre le accecano l'altro, alla fin fine che male c'e' a dimenticare che non si puo' scendere a compromesso con i propri ideali e principi?? Mi viene in mente l'avv. Luigi Marra quando le ha scritto..... ma Lei, Dottoressa Boccassini sicuramente ha gia' capito a cosa mi riferisco. Dott. Boccassini Lei si dovrebbe snaturare un pochetto, cosi potrebbe in qualche maniera assomigliare ad alcuni di quei suoi illustri colleghi che tendenzialmente la strumentalizzano facendo prendere a Lei le castagne dal fuoco, mentre loro preparano faticosamente il cono " u' cuoppu " come si dice a Palermo e forse anche a Napoli e una volta vendute, ste castagne, c'e' chi prende il guadagno e c'e' chi resta scottato. Dott. Boccassini un'ultima cosa, perché non si batte per il.... DI GRAZIA&GIUSTIZIA, come ministro con un vice d'eccezione come il PM. Paolo Ferraro?

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Mer, 19/02/2014 - 15:46

La sorella brutta (il che è tutto dire) della Littizzetto.

vittoriomazzucato

Mer, 19/02/2014 - 15:53

Sono Luca. Bellissimo articolo con argomentazioni che non fanno una "grinza", ma per me dietro c'è un'altra storia. Basta ricordare il trasferimento di Caselli dalla procura di Palermo a Torino poco prima della sentenza di terzo grado-Andreotti. Per risparmiare la "figuraccia" a Caselli, lo stesso fu trasferito a Torino qualche mese prima. Ora con la Boccassini si ripete la "storia". E il caso Ruby è il famoso Cavallo di Troia per la procura di Milano, quindi la parola d'ordine per Edmondo Bruni Liberati è : via la Boccassini perché il caso Ruby non esiste. GRAZIE.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 19/02/2014 - 16:09

......weeeeee ecco per noi in esclusiva mondiale sto grande pezzo di m..agistrata...!!!

sale.nero

Mer, 19/02/2014 - 16:14

Non ci credo. Gatta ci cova.

sale.nero

Mer, 19/02/2014 - 16:22

Procuratore Capo di Firenze!? Se ce la fa incomincerà una nuova saga.

jakc67

Mer, 19/02/2014 - 16:35

Ciannosecco@@, ma secondo lei agrippina conosce qualcuno che va da lui a parlare della boccassini? Ma dai... un po di serietà: di sicuro due o tre gradini sopra al suo domatore qualcuno che la bocassini la può avvicinare c è, ma molto sopra. Non perda tempo con certe nullità, perde appunto solo tempo...

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 19/02/2014 - 16:40

Gentile dottoressa Boccassini, alla luce della corruzione imperante in questi giorni in magistratura, dica la verità: La nipote di Mubarak, il bunga bunga,non vi sembrano favolette di fronte alle scarcerazioni gravissime di mafiosi, da parte di pm corrotti: Agli arresti domiciliari per "malattia" (avete mandata la visita fiscale)?

Triatec

Mer, 19/02/2014 - 16:45

Giorgio1952 @ Le reazioni al suo commento sono suscitate dal fatto che lei dice di leggere questo giornale per farsi quattro risate, cosa ci azzecca (direbbe Di Pietro) con la coda di paglia? Avere la coda di paglia significa cercare di discolparsi di qualcosa ed è esattamente quello che sta facendo lei con il suo post delle 15:30.

Il giusto

Mer, 19/02/2014 - 17:10

Anni di ricerche e l'unica cosa che avete trovato di negativo sarebbe il suo pessimo carattere?Siete incredibili...nel senso di non credibili!!!

Il giusto

Mer, 19/02/2014 - 17:13

enzo33...perciò secondo lei,le do del lei per l'evidente anzianità,dal momento che si fanno quelle scarcerazioni non dovremmo più perseguire nessun reato?Perchè un giudice scarcera un pregiudicato,gli altri sono liberi di farla franca?Ribadisco che deve essere l'età...

killkoms

Mer, 19/02/2014 - 17:27

con quel"caratterino"poteva fare solo la grembiulona in Italia (altrove l'avrebbero già cacciata)!

makeng

Mer, 19/02/2014 - 17:42

Una napoletana a milan che ha inventato processi contro berlsuconi per eliminarlo politicamente antipatica? PErchè non và a napoli in mezzo a gente come lei , invece di scorrazare per l'italia a far danni?

ciannosecco

Mer, 19/02/2014 - 17:51

"jakc67"Nulla può sorprendermi nella vita,le ho viste tutte,anche cose che ritenevo impossibili.Pertanto fino a prova contraria devo credere nel mio interlocutore.In passato la gentile Agrippina ha confessato di non essere preparata sul tema Magistrati e processo penale.Al contrario, io ,oltre essere estremamente preparato,sono circondato tutti i giorni da Magistrati,e di alcuni di loro ,mi pregio della loro amicizia.Non vorrei che fosse frainteso la mia critica feroce(quasi quotidiana)sui Magistrati.Non tutti sono come Ingroia o la Boccassini.Ci sono dei signori Magistrati che sono dei seri professionisti.Non sono conosciuti ai più semplicemente perchè fanno il loro lavoro in silenzio.Uno di loro,solo alla pensione mi ha confessato che non prova,pur sforzandosi,simpatie verso il Cavaliere.Eppure, nelle email che spesso ci scambiamo è ipercritico sui processi a carico di Berlusconi.Ritiene che,è umanamente impossibile che i professionisti che calcano i Tribunali,non si possano essere accorti della stravaganza con cui si sono istruiti i processi a carico di Berlusconi.Molti dei miei commenti traggono ispirazione da loro.Saluti.

apostata

Mer, 19/02/2014 - 17:56

Il tono dell’articolo mi sembra un regalo gratuito. L’evidenza non è stata determinata da doti d’intelligenza, da qualità morali, deriva della squilibrata potenza della magistratura, da personalità fuori controllo. Gli aspetti più interessanti per studiare il carattere sono legati all’episodio di esuberanza giovanile.

ciannosecco

Mer, 19/02/2014 - 18:03

"Il giusto"Naturalmente no, un errore così marchiano da parte di in Magistrato non può giustificare nessuna cessazione della legalità.Però dovrà concordare che, debba almeno pagare per il suo errore.Se può,si legga "I Magistrati l'Ultracasta", si renderà conto che in Italia ci sono persone totalmente rovinate che hanno subito uno dei tanti casi di malagiustizia.Notizia di ieri, un'innocente è morto in carcere a Napoli,era stato condannato all'ergastolo pur senza aver fatto niente.I presunti tre complici sono stati scarcerati dopo 18 anni di carcere.Di qua non si scappa,o i magistrati iniziano a pagare per i loro errori,oppure si deve creare un meccanismo processuale dove i filtri preposti al controllo ,funzionano davvero.Tanto per iniziare si potrebbe ripristinare lo Stato di Diritto,per esempio, non si va a processo se non ci sono delle prove.Un esempio?Il processo denominato " compravendita dei senatori" in uno Stato di Diritto non sarebbe neanche iniziato.Saluti.

rossono

Mer, 19/02/2014 - 18:04

Giorgio1952@ Dato che sei cosi gentile ci rendiconti pure i titoli di repubblichella del fattuccio e del blog di beppe? grazie...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 19/02/2014 - 18:12

In Italia queste donne dovrebbero comandare essere al governo donne con carattere che sanno quello che vogliono.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 19/02/2014 - 18:12

In Italia queste donne dovrebbero comandare essere al governo donne con carattere che sanno quello che vogliono.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 19/02/2014 - 18:13

In Italia queste donne dovrebbero comandare essere al governo donne con carattere che sanno quello che vogliono.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 19/02/2014 - 18:23

Xgerico a te che come a Sventola piacciono "le donne con le palle" ..perché non ci fai un pensierino..magari ti riesce di addolcirla sta zitella..dai provaci!

ritardo53

Mer, 19/02/2014 - 18:34

AGRIPPINA: Parlami della telefonata fatta dalla Boccassini per aiutare il figlio che era stato fermato e portato in caserma per vari reati. Su svegliati oppure informati su quella concussione.

jakc67

Mer, 19/02/2014 - 18:35

Ciannosecco@@ purtroppo la locuzione del suo interlocutore, il signor agrippina@@, denota scarsa dimestichezza ed al dialogo con persone colte e pure con persone preparate in campo giuridicogiudiziario, tranne di pietro, forse (che sia lui?)... al contra rio di lei non saprei giudicare, forse ciò è pure dovuto al mio semplice diploma di scuola media, ma davanti ad agrippina pure un bambino dell asilo...

giorgio704

Mer, 19/02/2014 - 18:58

http://firmiamo.it/controllare-il-lavoro-svolto-dai-magistrati-da-enti-esterni#petition con un controllo al suo operato, e all'operato dei suoi (tutti) complici, tutta questa malagiustizia non sarebbe mai avvenuta.

angelomaria

Mer, 19/02/2014 - 19:05

quale altre scusate a parte la scappatuccia amorosa nell'angolo che passo lisica tanto tempo fa'e'divendata qualcuna solo e grazie a SILVIO BERLUSCONI e quelli che ora la mollano identici di contenuto un o per uncerto vizzietto e laltro sempre per il nostro amatoSILVIO famosi in che fabbricare prove coprire ancora dop troppi anni fli assassini di falcone e borsellino!!!!!famosi si!

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Mer, 19/02/2014 - 19:08

@CIANNOSECCO:sicuramente nella tua vita ne avrai visto tante...sicuramente molte più di me, leggo quando il tempo me lo concede i tuoi scritti sulla giustizia,(chiodo fisso... ma comprensibile) molto bravo im "materia" e ciò ti fa onore, meno coinvolgente, dal punto di vista umano,(e non parlo della rossa furiosa...) e non solo in quello...lasci molto a desiderare, perdona la schiettezza, a buon intenditor...poche parole.BUENA VIDA E BUENA SUERTE!! GRAZIE!!

Giorgio1952

Mer, 19/02/2014 - 19:17

Triatec non la capisco alle ore 11:00 avevo semplicemente detto che Il Giornale mi diverte, nel commento delle 15:30 ho fatto solo una precisazione non avevo nulla di cui discolparmi. L'espressione "avere la coda di paglia" deriva da una favola di Esopo, che significa aver paura di ogni tipo di critica per un comportamento o un difetto, su cui si teme che gli altri possano infierire. Come dice anche un proverbio toscano: “Chi ha la coda di paglia ha sempre paura che gli pigli fuoco”. I lettori di una testata schierata evidentemente si sono sentiti parte in causa.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 19/02/2014 - 19:31

No la boccassini a Firenze? Dovrebbe sbattere in galera tutti i politicanti dl pd per anni di saccheggio. Impossibile.

ciannosecco

Mer, 19/02/2014 - 20:14

"MARINA58"Non posso dirti di avere capito quello che hai appena scritto.Ma non fa niente a te si perdona tutto.Lino

ciannosecco

Mer, 19/02/2014 - 20:23

"jakc67"Saluti.

pinosan

Mer, 19/02/2014 - 21:41

Viene considerata un mastino ma per me è una che condannerebbe anche la madre pur di far notizia e carriera.La sua ambizione è smisurata ed usa la legge a mo di mannaia.Non è un magistrato imparziale, non usa la legge per giudicare, ma solo la sua cattiveria che i nemici di berlusconi hanno condiviso e sostenuto, ma si guarderebbero bene dall'averla contro.Finiti i fantaprocessi di Berlusconi non interessera più a nessuno e diventera uno dei tanti mediocri magistratiche occupano le aule giudiziarie.E? sempre valido il detto che chi di spade ferisce nella merda finisce.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 20/02/2014 - 13:32

@CIANNOSECCO.fai conto che non abbia scritto niente!!anche a te, si perdona tutto.Leggerti è sempre un piacere.CIAO Marina. GRAZIE!!

ciannosecco

Gio, 20/02/2014 - 18:03

"MARINA58"La mia email è sempre quella.Ciao Marinella.