Tutte le volte che Re Giorgio ha calpestato la Costituzione

Si moltiplicano i dubbi dei costituzionalisti sul comportamento di Napolitano: dalla proroga di Monti al Bersani "congelato". Se il centrodestra avesse fatto simili strappi si sarebbe urlato al golpe

La battuta più bella l'ha scritta un ricercatore, Rosario Napoli, sul web: l'agonia della Seconda repubblica somiglia sempre più a quella, interminabile, del maresciallo Tito. Solo che nella Jugoslavia pre-esplosione, erano i medici a gestire quella drammatica fase. A Roma, invece, è il presidente Giorgio Napolitano a dettare i ritmi e a scegliere le modalità con cui provare a dribblare la paralisi di queste settimane. E le successive mosse del capo dello Stato cominciano a suscitare i dubbi e i distinguo dei costituzionalisti. Siamo dentro una crisi gravissima e, come si dice, a mali estremi rimedi: ma c'è chi nota come ormai si stia entrando in una terra sconosciuta e i giornali, un po' a spanne, battezzano una sorta di presidenzialismo strisciante per marcare le differenze con un passato che appare sempre più lontano.

L'ultima mossa o meglio, l'ultimo tratto di navigazione a vista si presta a riflessioni e critiche: Napolitano, in pieno stallo post-elettorale, ha di fatto reinsediato Monti, ha nominato un esploratore, Bersani, che s'è impantanato ma non è stato revocato, ora gli ha affiancato dieci saggi che cominceranno a lavorare proprio oggi. Sono tutti passaggi controversi. Dalle parti del centrodestra gridano al golpe, ma certo non ci vuole un cattedratico per capire che qualcosa non quadra. C'è la crisi, c'è lo spread e la fibrillazione dei mercati, ma in un certo senso è come se gli italiani non fossero andati alle urne. Questo governo arriva dalla precedente legislatura, non ha l'investitura popolare e neppure la benedizione delle Camere. Intanto, va avanti, a oltre un mese dalle elezioni, e affronta, forte delle parole di Napolitano, questioni delicatissime che a fatica possono essere catalogate alla voce affari correnti: l'eventuale rinvio della Tares, la nuova tassa sui rifiuti, è ordinaria amministrazione? E il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione è un tema urgente. Ma lo era anche prima e invece sarà proprio Monti a mettere mano al portafoglio. E perché prorogare, come si è fatto, il comandante dell'Arma e non sostituire invece il defunto capo della polizia?

Gli esperti fanno notare, forse con un filo d'imbarazzo, che la discrezionalità del Quirinale è amplissima. Insomma, si può tirare la coperta da una parte e dall'altra, Napolitano sarebbe pur sempre dentro i confini della sacra Carta. Però la situazione di commissariamento della democrazia inizia a preoccupare: ci governa sempre Monti, sopravvissuto a se stesso, e a sua volta catapultato prima a Palazzo Madama, come senatore a vita e, subito dopo, a Palazzo Chigi con una doppia accelerazione che non ha precedenti nella nostra storia. Per carità, anche Dini e Ciampi, messi a capo del governo negli anni Novanta, erano tecnici, ma qui c'è di più: il presidente ha combinato i poteri di cui dispone per costruire il profilo di una figura credibile, poi l'ha collocata sul piedistallo e da lì non l'ha più mossa. Solo che sul piedistallo è salito pure Bersani e Bersani è ancora lì, congelato ma scongelabile. Insieme ai saggi, strani centauri, che serviranno certamente per svelenire un clima irrespirabile, ma non si capisce bene cosa siano. Di domanda in domanda si può andare molto lontano: di sicuro si sarebbe gridato al colpo di Stato se solo il centrodestra avesse osato abbozzare quel che Napolitano ha stabilito. Ad ogni stormir di Berlusconi si gridava all'attentato, ora tutto sembra componibile.

Del resto, anche sul fronte della decretazione il presidente sembra aver ragionato con un metro non sempre uguale. Esageriamo? Se si torna all'ultima fase del governo Berlusconi si vedrà che anche il Cavaliere spingeva sul pedale dei decreti, necessari e urgenti, a suo dire, per tenere in piedi l'economia del Paese. Napolitano lo stoppò e gli ricordò che gli abusi non vanno bene. Perfetto. Poi è atterrato Monti, la musica è cambiata, l'Italia era o pensava di essere sul ciglio del burrone, e l'eresia è diventata la norma. Decreti su decreti, un po' di tutto. L'arbitro, l'arbitro che aveva fatto entrare in campo Monti e gli aveva dato una maglia da supertitolare, non ha fischiato. E non ha fischiato nemmeno in questi giorni, ben oltre il novantesimo della legislatura. Certo, tutte le alternative erano fragili, ma non c'è dubbio che Napolitano stia cambiando la fisionomia del nostro sistema. E chissà dove ci porterà.

Commenti

arkangel72

Mar, 02/04/2013 - 08:32

Io "RE" lo scriverei minuscolo!!!

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 02/04/2013 - 08:33

IMPEACHMENT !! IMPEACHMENT !! IMPEACHMENT !!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 02/04/2013 - 08:35

napolitano è il rappresentante di una sinistra che non vuole ammettere la propria sconfitta, la propria inferiorità morale, la propria inadeguatezza politica! la migliore definizione che più si avvicina alla figura è quella di un serpente che cambia pelle per mimetizzarsi meglio con i colori circostanti, con lo scopo di tendere agguati alle inconsapevoli prede!

scott

Mar, 02/04/2013 - 08:35

E vogliamo la Repubblica presidenziale con certa gente (orientata solo ad interessi personali e di partito) ancora in circolazione?

ben39

Mar, 02/04/2013 - 08:37

La 'Giunta' Napolitano...

amaster29

Mar, 02/04/2013 - 08:39

I saggi??? Ma Napolitano, che saggi aveva a fianco, medntre decideva questa str...?? Questo è l'ennesima figuraccia di Napolitano fatta a Bell'apposta!!! Ma che bella Italia, d'altronde, "Cane, non mangia cane"

elio2

Mar, 02/04/2013 - 08:40

IO mi sono scandalizzato da questo vergognoso presidente della repubblica che abbiamo, ma sembra che ogni cosa a lui sia permessa, e la costituzione sia roba solo per gli altri. Forse ha avuto la dispensa da Marx.

angelomaria

Mar, 02/04/2013 - 08:45

beati voi che siete riusciti a contarli perche sinceramente IO ne' ho perso il conto buongiorno e buons giornata a tutti

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 02/04/2013 - 08:49

Napolitano è un comunista, e un comunista pretende dagli altri rispetto delle regole, ma lui può fare sempre come gli pare, scavalcare le regole se decide che è il momento giusto per farlo. Tu non sei d'accordo e ti ribelli? Ti distruggo!

pepperconarse

Mar, 02/04/2013 - 08:55

Si arroga diritti che non gli competono.Mandate immediatamente Franceschini a portargli una copia della costituzione .Che serve piu' a lui che al padre di Franceschini.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 02/04/2013 - 08:59

Basta con la viltá, la menzogna, l´inganno, la violenza, la demenza autoritaria di questa retriva sinistra di parassiti. L´Italia sono 23 anni che attende che cada il vile muro di Berlino dello stato parassita sopra la Libertá, la Intelligenza, l´Impegno e la pelle dei Lavoratori.

egi

Mar, 02/04/2013 - 09:07

PCI PD e Magistratura possono fare quello che vogliono, per loro la democrazia non esiste, se la si pensa diversamente da falce e carrello, bisogna incarcere e se non è possibile diffamare ,altro che repubblica delle banane, questo è regime.

gianni71

Mar, 02/04/2013 - 09:21

Questi bananas vorrebbero re silvio al colle.....RIDICOLI!

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 02/04/2013 - 09:24

Questo commento fu scritto e pubblicato nel novembre 2011 -- ""In una nazione seria il presidente della repubblica che esula platealmente dalle sue mansioni sarebbe o richiamato dai vertici di governo oppure messo in stato d'accusa per interferenze indebite."" Gli atti sono talmente chiari e dimostrabili che li capisco perfino io ! ALLORA, PERCHE NESSUNO AGISCE ?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 02/04/2013 - 09:25

Solo Silvio Berlusconi riporterebbe la presidenza della repubblica alla dignità ed al rispetto della costituzione. E garantirebbe anche i mercati, lo spread scenderebbe ai livelli del Suo governo e la ripresa economica sarebbe forte. Solo i comunisti non lo hanno capito, ma gli italiani lo hanno capito e approvano con entusiasmo Silvio. I sondaggi ci danno vincitori anche con questa legge elettorale, a dimostrazione che il problema attuale non è la legge elettorale bensì la mancanza di leadership dei sinistri.

Ritratto di lanton47

lanton47

Mar, 02/04/2013 - 09:46

Articolo 1 L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. LA SOVRANITA' APPARTIENE AL POPOLO, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. HAHAHAHAHAHA.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 02/04/2013 - 09:46

Non si chiama piú Dialogo, ricerca della Veritá, Politica quale miglior Progetto per il Paese. Si chiama "inciucio" da quando il termine é stato coniato da un fine intellettuale della grande e colta sinistra italiana. (Certificato di qualitá al commento: giá censurato dal pozzo senza fondo di viltá del CORRIERE DELLA SERA).

marco1977

Mar, 02/04/2013 - 09:46

pensate se non ci fosse lui ora,in Europa ci chiederebbero chi ci rappresenta.Sta cercando di trovare una soluzione per un Paese che non si è mai preso le sue responsabilita',in primis i partiti,da Bersani a Berlusconi.Ha chiesto sotto il governo Monti che almeno avessero cambiato la legge elettorale,ma niente.. incapaci.Gli tocca trovare una soluzione in quanto gli altri se ne stanno lavando le mani.Tornare al voto ora?Con questa legge elettorale,cosa credete che cambi?Forse siete ancora nel mondo dei ristoranti pieni degli hotel e degli aerei tutti prenotati,ma la verita' è che siamo alla fine e state qui a sindacare il meno responsabile di tutti.Ha persino graziato il vostro direttore e ci ha messo una pezza col CSM per evitare a Berlusconi i tribunali "visto il momento politico attuale".Forse dovreste prendervela con chi ci ha ridotti a questo punto,nomi a caso?PDL+PD,Berlusconi e Bersani.Monti?Lo hanno messo apposta per lavarsi le mani... ma forse voi a questo ancora non ci arrivate.

Ritratto di enkidu

enkidu

Mar, 02/04/2013 - 09:53

se come dice la nostra costituzione il potere reale appartiene al popolo, perchè il sig. Presidente ha nominato 10 "saggi" e non ha ciamato me e altri 9 miei pari ? E che siamo tutti scemi ? prima i tecnici e poi i saggi e noi ?

giusto1910

Mar, 02/04/2013 - 09:58

Non é che nessuno se ne accorge, semplicemente i fatti sono enunciati alla società in funzione di quanto servono alla sinistra politica ed alle varie lobbys . Obnubilate le menti dei cittadini con ideologie e concetti culturali creati ad hoc e veicolato solamente un certo tipo di informazione ecco che in Italia é stata annullata l'opinione pubblica e ufficializzata esclusivamente l'opinione pubblicata. Amen!

linoalo1

Mar, 02/04/2013 - 10:03

Finalmente qualcuno comincia a capire che Napolitano non è come voleva sembrare!I Sinistrati hanno dei comandamenti!Il primo ed anche il principale è'cane non mangia cane!' e continuano a dimostrarlo!Purtroppo gli Ignorantoni continuano a dimostrare di essere tali!E continuano a non saper votare!Basta osservare le ultime elezioni per capirlo!Alcuni partitini sono finalmente spariti!Ma,hanno solo deviato i voti per un Grillo qualunque,senza arte né parte!Agli Ignorantoni basta avere qualcuno che urli più degli altri!Quello che dice,non ha importanza!Basta che urli e parli male di tutti!Se l'Italia affonda,non ha importanza!Tanto,mal comune mezzo gaudio!Lino.

giusto1910

Mar, 02/04/2013 - 10:05

Ma cosa c'é tanto da stupirsi. Una volta c'era il regno di Napoli ed oggi c'é quello di Napolitano. Costituzione, Democrazia, Libertà, tutti concetti superati. Se pensiamo che la sinistra sta scaldando i motori, con l'aiuto della sig.ra Boldrini, per estendere incondizionatamente il voto agli immigrati, la scelta dei saggi é una bazzeccola. Il vero Colpo di Stato sarà quello, da parte della sinistra, di "comprare" 3/4 milioni di voti. E governare fino a quando il Popolo non farà quello che hanno fatto tutti i Popoli della Storia.............................

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 02/04/2013 - 10:06

Qui si sta giocando con la democrazia.

Carboni oreste

Mar, 02/04/2013 - 10:24

Ore 10.27.dopo il mio primo invio alle 9.36,niente di nuovo.Come in vostro stile.Questo comunista fin nelle ossa,sta dicendo a tutti,che le elezioni sono nulle.Anzi,le ha vinte Stella e Corona. Non sta facendo altro che,riappropriarsi del regno che gli spetta,in barba a Emanuele Filiberto. PS.Si prega di pubblicare,e non come vostro uso,aspettare che lo posti altre 157 volte.

gustavo

Mar, 02/04/2013 - 10:25

Tutto giusto Zurlo, è difficile per tutti alienarsi dalle proprie radici. Detto questo, ritengo invece che questa iniziativa di Napolitano sui saggi, sia qualcosa di propedeutico ad un eventuale accordo, in parlamento, sulle principali necessità del paese. Meglio che stare con le mani in mano. Forza Italia

tartavit

Mar, 02/04/2013 - 10:27

Egr. Sig. Zurlo, la costituzione viene calpestata tutti i giorni da questi politici di emme che anziché governare per il bene del paese, pensano solo a litigare e a scontrarsi sul sesso degli angeli e su questioni di lana caprina che nulla hanno a che fare con i problemi reali degli Italiani. Sono questi i veri calpestatori e denigratori della costituzione. Accampando anche che gli Italiani non sono governabili, tentano di giustificare la loro pochezza e la loro inconsistenza.

tartavit

Mar, 02/04/2013 - 10:31

Egr. Sig. Zurlo, la costituzione viene calpestata tutti i giorni da questi politici di emme che anziché governare per il bene del paese, pensano solo a litigare e a scontrarsi sul sesso degli angeli e su questioni di lana caprina che nulla hanno a che fare con i problemi reali degli Italiani. Sono questi i veri calpestatori e denigratori della costituzione. Accampando anche che gli Italiani non sono governabili, tentano di giustificare la loro pochezza e la loro inconsistenza.

Paul Vara

Mar, 02/04/2013 - 11:03

Invece di scandalizzarsi per l'operato di Napolitano fareste meglio a guardare un po' più da vicino tutte le porcherie che Berlusconi ha fatto al Paese intero per i propri interessi personali.

cast49

Mar, 02/04/2013 - 11:16

scandalo, BRAVO, MA QUESTO VALE ED E' VALSO SONO PER I PRESIDENTI DI SINISTRA, SCALFARO E NAPOLITANO E FORS'ANCHE CIAMPI...

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 02/04/2013 - 11:27

Lasciando da parte l'attuale ed evidente violazione costituzionale, anche agli occhi dei non esperti, Napolitano non ha fatto altro che violare in continuazione tale Costituzione, riuscendo spesso a coprirla con il manto del formalismo istituzionale o altre corbellerie del genere. Tuttavia Napolitano la Costituzione l'ha violata ben da quando ha sostenuto, come PdR, l'ingresso dell'Italia nell'Unione Europea. Il PdR è un Istituzione Nazionale che è il simbolo della NOSTRA Sovranità e particolare Identità Nazionale, ed è il Primo in Italia a doverne difendere Bandiera, Sovranità, UNITA' Nazionale come popolo non UNIFICABILE con NESSUN altro popolo o Nazione. Invece ha subito premuto il pedale per l'Unione Europea, cioè per il DISSOLVIMENTO dell'Italia, del Popolo italiano, della sua Sovranità e della sua Unità in uno Stato Sovranazionale di cui gli italiani sanno poco e che NON HANNO MAI CHIESTO DI ADERIRE e che la nostra Costituzione NON PREVEDE NE' SOLLECITA. Pazienza che l'abbiano fatto i normali politici che hanno un obbligo generico, seppure colpevoli anche loro di tutto ciò, ma il PdR NON POTEVA FARLO, perchè è proprio il BALUARDO messo dalla Costituzione per EVITARE COSE DEL GENERE. Di conseguenza il tradimento del suo ruolo arriva da molto prima dell'attuale sfacciato caso di ulteriore deviazione costituzionale. Addirittura si perita a esporre la bandiera, mai cercata dagli italiani nè dalla loro approvazione, e neppure prevista dalla costituzione dell'UE, sull'Edificio del Quirinale. INAMMISSIBILE!!!

angel42xy

Mar, 02/04/2013 - 11:28

NAPO è IL PIU' GRANDE INSULTO ALLA DEMOCRAZIA.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 02/04/2013 - 11:55

La destra non vuole ammettere la sconfitta. Milioni di voti persi e non vuole ammettere la sconfitta. La manifestazione pro berlusconi è stata una disfatta e non vuole ammettere la sconfitta

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 02/04/2013 - 11:58

Una cosa è certa: Berlusconi è la personalità politica più potente del Paese, tanto da far tremare le gambe a tutti gli antagonisti! Lo teme persino il "grande" presidente comunista, altrimenti non si spiegherebbero tutti questi arzigogoli costituzionali (?) ed escamotage extra costituzionali, una volta ritenuti attentati, oggi benedetti dallo spirito santo!!!

Triatec

Mar, 02/04/2013 - 12:12

gianni71 # Saremmo soddisfatti anche solo di un presidente al di sopra delle parti. E' chiedere troppo?

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 02/04/2013 - 12:29

Nonna diceva: "Fra cani non si mordono". E questa è la prova che i grandi Costituzionalisti non intervengono.

ginomari

Mar, 02/04/2013 - 12:32

Napolitano basta con la tua saggezza, lasciaci liberi di esercitare la Democrazia, rispetta quello straccio di Costituzione: Quella Costituzione da voi sempre richiamata e mai rispettata. La legge la si rispetta non la si interpreta, così come quella vecchia Costituzione, da rottamare e da pensionare !!!!

LAMBRO

Mar, 02/04/2013 - 12:33

Tutti zitti se il PRESIDENZIALISMO è di SINISTRA!!! Quando lo proponiamo NOI è lo SCANDALO!! SE QUESTA NON E' DITTATURA COS'E'??

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mar, 02/04/2013 - 13:18

Questo esempio di gerontologia non vuol saperne di fare il presidente nei termini dettati dalla costituzione , è peggio di aracne, la sua ragnatela è malefica, invischiosa e di parte. Dove sono gli stracciaveste alla asor rosa o zabrelesky o i (sic) profeti del diritto e dl rovescio tali al vate scalfari e canea varia,dove sono questi denigratori patentati,scomparsi,accucciati dietro a un presidente di parte e silenziosi solo per vedere in diretta la morte politica di un politico secondo solo a Einaudi e De Gasperi,vituperato,insultato,maltrattato. Banda di sciacalli e con voi questo presidente pulcinella. Ma non passerete. Il popolo Italiano alla lunga vince sempre.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mar, 02/04/2013 - 13:56

luigipiso il nulla cosmico flatulente. La paura si esorcizza insultando il politico che a gente come luigi piso fa una sonora pernacchia.

precisino54

Mar, 02/04/2013 - 13:57

Il solito vecchio problema: le regole non valgono per tutti alla stessa maniera! E di eccezioni ultimamente ne abbiamo viste troppe: da governi legittimi mandati a casa per la pressione dei "mercati", oltre ad un continuo altolà dal colle; ad un reiterato ricorso alla fiducia per far approvare di tutto, forse anche il colore delle mutande. Quale lustro ha portato all'Italia questo "sobrio buffone"? Lo stesso che dopo aver distrutto l'economia reale creando il disastro peggio di Attila, si è messo in politica affermando il contrario di quanto fatto specie in relazione alla tassazione.

ludovik

Mar, 02/04/2013 - 14:40

ma che cosa dovrebbe fare napolitina per cari elettori del b?? nominare berlusca senza che abbia i voti, sciogliere le camere senza poterlo fare?? cosa?? ma nn siete stanchi di azzannare l'ossicino buttato lì per voi cagnetti affamati di astio e volgarità da rigettare al nn allineato di turno...pensare con il proprio cervello no?? quali alternative ha Napolitano??!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mar, 02/04/2013 - 16:52

ludovik ,risposta al suo napolitina ,di andarsene a casa,ne ha combinate peggio di scalfaro,e lei si prenda un calmino in quanto pare sull'agitato a sproposito e dai cagnetti impari l'educazione ammesso sappia cos'è.

ludovik

Mer, 03/04/2013 - 14:55

miladicodro ahahah, cosa avrebbe combinato napolitina????ancora a ciarlare e denigrare senza entrare nel merito...se ne dovrebbe andare dando le dimissioni, con il b. che lo ha più volte invitato a rimanere per un altro settennato....calmino bè perchè l'ossicino gettato nn è per i cagnetti?