La vendetta dei grillini: "In Sicilia rottura totale con il governo Crocetta"

Il governatore siciliano pago la posizione favorevole alle larghe intese. E i grillini annunciano la rottura

"Anche in Sicilia ormai il modello è quello dell’inciucio Pd-Pdl. Il governo Crocetta ha preso una strada di rottura col Movimento. La rivoluzione di Crocetta è finita prima di cominciare". È questa l’analisi dei 15 deputati 5stelle dell’Assemblea regionale siciliana.

"Sono veramente dispiaciuto per le affermazioni del Movimento 5 stelle rispetto a presunte rotture con loro. Il dialogo per me è sempre aperto, con loro e con tutti i gruppi parlamentari, un dialogo sui fatti, sui contenuti, sui valori e sull’obiettivo comune di fare rinascere la Sicilia e farla uscire dalla situazione drammatica che vive", ha commentato il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta.

A quanto pare non è andata giù la posizione del governatore siciliano favorevole a un governo di larghe intese. "Sosteniamo la proposta della Cisl siciliana per un grande accordo strategico in grado di salvare e rilanciare la Sicilia. Siamo in una fase politica dove c’è la necessità di un governo di larghe intese a Palermo come a Roma", ha dichiarato il segretario siciliano dell’Udc Gianpiero D’Alia che con il Pd sostiene il governo Crocetta.

Commenti

Fabrizio Di Gleria

Mar, 23/04/2013 - 19:28

Magari fosse così, così questo CROCETTA la mandiamo a casa.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/04/2013 - 19:30

evvai! per i grillini è l'ennesima sconfitta! altro che movimento politico. quello è definito il movimento di una mano e 5 dita :-))))

cusrer

Mar, 23/04/2013 - 19:35

Inciucio non è una bella parola. Gli Italiani, con il loro voto, hanno espresso questo desiderio. I politici ne devono prendere atto. Troppo premature le dichiarazioni ottimistiche di Crocetta.

odifrep

Mar, 23/04/2013 - 19:39

Ancora a fumare sto' ca@@o di Crocetta?????????????????????????????

gibuizza

Mar, 23/04/2013 - 19:42

Che dire? Buffoni! Questa è la dimostrazione che non esiste la volontà di risolvere i problemi ma solo quella di "spartirsi" tutte le cariche politiche italiane, non certo le attività perchè quelle vengono svendute all'estero.

Ritratto di romy

romy

Mar, 23/04/2013 - 19:46

Se dormi con i bambini la mattina ti trovi bagnato,chi è causa dei suoi mali pianga se stesso,il momento è cruciale,nessuno lo dice,si sono creati delle bombe in nome dell'Anti-Berlusconismo di moda in questi 18 anni,adesso queste bombe iniziano ad esplodere in ordine sparso,in faccia a chiunque,senza badare ai danni.Tutto normale,e siamo appena all'inizio delle comiche.

Pazz84

Mar, 23/04/2013 - 19:53

Veramente è Crocetta e la sua amministrazione che ha deciso per la rottura. Emblematico l'annullamento di tutti gli emendamenti in blocco proposti dal M5S dalla commissione finanza. In Sicilia possono dire addio ai fondi per il microcredito. E' tornato il tempo dell'inciucio e del clientelismo. Ora si spiega l'allegria di Crocetta all'elezione di Napolitano

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mar, 23/04/2013 - 19:54

Ai grullini interessa solo eliminare Berlusconi e gli impresentabili.

elio2

Mar, 23/04/2013 - 20:29

Ecco il bel risultato che avrebbe ottenuto anche quel testone di bersani continuando a correre dietro ai grullini. Mi chiedo; ma è solo grazie all'ignoranza comunista, che devono obbligatoriamente andarci a sbattere prima di capire, ciò che chiunque capisce. Zucconi, con i Cri-Cri bisogna solo starci alla larga, l'avete capito adesso oppure ci riproverete?

giovannibid

Mar, 23/04/2013 - 21:03

I buffoni non capiscono la differenza tra "DEMOCRAZIA" e "DITTATURA" Ma se ne accorgeranno presto