A Venezia la domenica ecologica è senza barche

Per la prima volta nella giornata a piedi oltre al blocco delle auto a Mestre ci sarà quello delle imbarcazioni a motore sul Canal Grande

Immaginate una domenica ecologia sull'acqua. Anche la giornata a piedi a Venezia ha qualcosa di suggestivo. Sarà infatti senza barche. È la prima volta che succede in Laguna. Il coinvolgimento nel blocco del traffico, oltre che delle auto nel centro di Mestre, di tutte le imbarcazioni a motore sull'intero Canal Grande è la novità di domenica 14 aprile. Circoleranno quindi solo macchine e barche elettrice, anche se il divieto sull'acqua avrà un orario più ridotto rispetto a quello della terraferma. Dalle 10 alle 15 il primo e dalle 10 alle 18 il secondo.

La Laguna senza barche sarà un'immagine inedita per veneziani e turisti. La chiusura del Canal Grande è stata annunciata dal Comune di Venezia, che ha organizzato un programma di iniziative per la giornata a piedi. L'iniziativa è degli assessori alla Mobilità, Ugo Bergamo, all'Ambiente, Gianfranco Bettin, al Piano strategico, Pierfrancesco Ghetti, e al Turismo, Roberto Panciera. "Questa giornata - spiega Bergamo - testimonierà e rafforzerà l'impegno dell'amministrazione comunale nella lotta al moto ondoso e all'inquinamento". Mentre Ghetti si augura che Venezia, già sostenibile, diventi anche "smart", cioè intelligente nell'utilizzo di tecnologie e soluzioni per realizzare imbarcazioni sempre meno inquinanti.

Il programma della domenica a piedi veneziana prevede, alle 11, il corteo delle barche ibride, elettriche e a remi. Dalle 10 alle 15 inoltre il servizio di gondole traghetto, grazie alla collaborazione dell'Associazione dei Bancali, sarà gratuito. Si tratta di gondole con due gondolieri che traghettano comunemente le persone da una sponda all'altra del Canale, da non confondere con le gondole "vip". Anche taxi ed Ecobus sulla terraferma avranno tariffe scontate.