Vietato dire "ebetino" a Renzi. Ma se lo fa Grillo non è reato

Una signora si è ritrovata querelata dal premier per avere scritto lo sfottò sul blog del leader M5S. Mentre il comico lo ripete da anni sui giornali e le tv del mondo

Quel viziaccio ce l'ha sempre avuto. A vederlo così sembra tutto battutine, give me five, pacche sulle spalle, sorrisoni, un fare ì bischero. Ma se appena provi a criticare quello che fa o quello che dice, a sfotterlo un po', a riprenderlo sulle promesse che non mantiene, le date che non rispetta, gli annunci che restano solamente annunci, il premier di Rignano sull'Arno, Matteo Renzi, non ci pensa due volte a chiamare i suoi legali e a querelare seduta stante. A Firenze lo ha fatto diverse volte, con politici locali, giornalisti, semplici cittadini, un dipendente comunale e persino lo speaker di una nota radio Toscana, l'unica voce fuori dal coro in una Regione rosso fuoco, Radio Studio 54.

Un'arroganza istituzionale cui Renzi ha abituato nel corso dei suoi dieci anni di politica, sia da presidente di Provincia che da sindaco, fino a Palazzo Chigi. Una delle sue ultime vittime però riveste un profilo del tutto nuovo e bizzarro nel panorama dei querelati da Renzi. Ilda Iadanza, una signora friulana, mamma, moglie, con una piccola attività commerciale, racconta nella sua pagina Facebook, che solo per aver scritto «ebetino» sul blog di Grillo è stata denunciata da Renzi per diffamazione. Se lo fa il leader del M5S in tutte le piazze d'Italia e in tutti giornali, tv e radio del mondo, va bene, ma se lo ripete una normale cittadina scatta la sanzione. «Forte coi deboli, debole coi forti. Renzie l'ebetino debole con la Merkel e forte con una mamma, una semplice cittadina. #ebetinodenunciacitutti», scrive Grillo sul blog.

Ilda Iadanza racconta che nel giugno 2013 venne contattata dalla polizia postale di Gorizia: «Avendo a mio nome le utenze, sono risaliti a me ed avendo due figli, uno pre-adolescente e uno adolescente ho subito pensato: chissà quali siti sono andati a vedere...» e, invece, «mentre ero in attesa dell'assistente capo, notai sulla scrivania una cartella intitolata “Matteo Renzi”, e qualcuno a matita ci aveva aggiunto “sindaco di Firenze”, ma non ci feci troppo caso. Dopo aver comunicato le mie generalità arrivammo al dunque. Renzi aveva sporto denuncia di diffamazione nei miei confronti. Giuro che stavo per svenire». Da premettere che la signora Iadanza non aveva prima di quel momento avuto contatti con Renzi, «lo vedo solo sui giornali e su Internet».

Perché, dunque, l'allora sindaco aveva querelato proprio lei? Le venne spiegato che Renzi ha un ufficio stampa con decine e decine di persone al suo servizio, con il compito specifico di spulciare tra i blog, alla ricerca di una qualunque espressione, che anche alla lontana si possa considerare un'offesa, e scatta così automaticamente la querela.

Alla signora venne fatto il quarto grado: la polizia le chiese se il giorno 17 agosto 2012, alle ore 14 circa, si era collegata al blog di Grillo, e se era stata lei a scrivere un commento. «Rispondo che può essere, ma che non ricordo esattamente cosa ho scritto, essendo passato quasi un anno. Mi venne detto che avevo scritto “ebetino”.

Io incredula chiedo “ma scusi ho scritto solo ebetino? e null'altro, nemmeno un parolaccia piccola, piccola?”. “No niente di tutto ciò” e mi sento rispondere: “Solo ebetino”. Rimasi senza parole. Ma come, scrivo “ebetino” e vengo denunciata per diffamazione? Ora ho in corso un processo penale. Dopo aver ammesso le mie “colpe”, ho dovuto nominare un avvocato. Potrebbe chiedermi un risarcimento morale in denaro. Ora dipende tutto dal gip e sono ancora in attesa di avere notizie».

Tornata a casa, la signora Iadanza, ha raccontato tutto alla famiglia che quasi si è messa a ridere (se non ci fosse da piangere) per l'assurdità della situazione. «Dopo essermi scusata con i miei figli per averli incolpati ingiustamente, mi collegai al blog e cercai nell'archivio il post incriminato ma il mio commento non c'era più, era stato cancellato». Come la coscienza di Renzi.

Commenti
Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 25/05/2014 - 08:43

La conferma che per la mafiosa Magistratura italiota "Io sò io, e voi non siete un cazzo"!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 25/05/2014 - 08:46

eh guarda caso... democrazia a senso unico: non si insulta la sinistra, ma se a insultare è grillo, ok si può tollerare. cazso! per Berlusconi ci sono stati 20 anni di insulti, e la sinistra ha tollerato tutto e peggio! che squallidi! patetici! gente ripugnante!

vince50_19

Dom, 25/05/2014 - 08:50

Allora l'ufficio stampa del .. Signor Presidente del Consiglio "dorme" se si tratta di Grillo che gliene dice di cotte e di crude quasi tutti i giorni? Forte con i deboli, debole con i forti (se ritiene Grillo uno più forte di lui, naturalmente)? Vabbè, buona domenica!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 25/05/2014 - 08:52

ah ecco, vengono fuori certi atteggiamenti da dittatori! e pure il paradosso la dice tutta: grillo insulta e non si becca nemmeno una denuncia, e poi parliamo della libertà di espressione, sancita dalla carta costituzionale, che roba! siete veramente gente squallida!

KARLO-VE

Dom, 25/05/2014 - 08:58

La vostra faziosità non ha euguali. Il titolo accompagnato dalla foto pare presupporre che Grillo sia un potente immune da azioni penali, la diffamazione è perseguibile su querela, quindi cosa c'entra Grillo?

killkoms

Dom, 25/05/2014 - 09:34

questo per capire quanto è bravo il sindachì!

comase

Dom, 25/05/2014 - 09:35

magistratura patetica

Ritratto di StraVinciaMoNoi..

StraVinciaMoNoi..

Dom, 25/05/2014 - 09:44

UN GRAZIE A BEPPE ANCHE PER QUESTO

Gfrank54

Dom, 25/05/2014 - 09:55

Perche non lo scrivete in prima pagina. Facciamolo conoscere il ns presidente del consiglio

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 25/05/2014 - 10:02

In cuor mio sono sempre stato molto perplesso, e lo sono tutt'ora, che Barlusconi non abbia fatto gli opportuni passi legali nei confronti di tutti coloro, personalità o quaraquaqua qualsiasi, che lo hanno gratificato di epiteti quali "pornonano", "pedonano" e simili amenità. Evidentemente là si vede la differenza tra l'uomo e l'appendino.

titina

Dom, 25/05/2014 - 10:50

Reato o non reato? poco importa. Escludendo chi fa satira ( e non fa politica) chi insulta per me è una persona spregevole, non affidabile perché si avvale dell'insulto e della calunnia per sconfiggere gli avversari, quindi intellettualmente disonesto. Dunque sono mezzi onesti? NO, l'insulto qualifica chi lo fa e l'insultato è SEMPRE superiore all'insultante. E non faccio distinzione di partiti, beninteso.

titina

Dom, 25/05/2014 - 10:52

Ho dimenticato di dire: la signora ha l'attenuante perchè ripete a pappagallo ciò che i santone dice, quindi non è nel pieno delle sue facoltà: è plagiata.

GimmeSong

Dom, 25/05/2014 - 10:55

come si può denunciare una persona che scrive"ebetino" che non significa niente, sembra un vezzegiativo peraltro non meritato

titina

Dom, 25/05/2014 - 10:58

x mortimermouse. Libertà di espressione ma non libertà di insultare!

pittariso

Dom, 25/05/2014 - 11:00

Grillo e Casaleggio stanno riproponendo le stesse cose poste a fondamento dell BR,l'ideologia di Marx e Mao i cui pensieri secondo Grillo erano buoni.Dco Questo in quanto fui testimone come molti altri studenti ad una assemlea tenuta all'università di Genova-facolta dl lettere,dal Prof. Farina docente di storia dei partiti politici e ideologo BR. Quela assemblea era stata organzzata per spiegarci le motivazioni che avevano portato all'omicidio del Procratore di Genova Coco e delle due guardie di scorta avvenuto qualche giorno prima.Intervenni nella discussione chiedendo al prof.se l'uccisione delle due guardie,specialmente dell'autista che sull'auto in sosta in via Balbi no sarebbe potuto intervenire a difesa del Coco in quanto distante dall'abitazione del procuratore in Salita santa Brigida),non fosse stato un errore sia perchè evitabili e perchè,trattandosi di due cittadini (proletari) che facevano il proprio dovere ,il loro omicidio forse non sarebbe stato giustificato dal popolo. Il Prof. mi rispose che potrei avere anche ragione ma che essendo in guerra ogni azione anche violenta volta al raggiungimento della dittatura del proletariato era pienamente giustifcata anche avesse coinvolto persone innocenti od estranee.Quelle parole mi colpirono perché avrei potuto fare la stessa fine dell'autista in quanto transitai i via Balbi 5 minuti prima dell'attentato e se avessi ritardato in base a quel ragionamento avrei potuto essere eliminato nonostante l'estraneità in forza del superiore oiettivo della dittatura del proletariato.in base a quella esperienza non ho mai più votato sx ed ho compreso che i veri valori sono quelli della demcrazia che è l'unico sistema,pur con i suoi limiti,di dare il potere al popolo così come avviene negli USAm ma per fare ciò é necessario adottare il A (federalismo,elezione popolsre dei Giudici e PM,dello Sceriffo).Oggi il partito più vicino a questi concetti mi sembra la Lega.Per tornare ai fatti tipo quelli che ho raccontato dell'Università di Genova penso,purtroppo,che molti esponenti della odierna magistratura provenga da quelle assemblee laddove,per inciso,alla fine veniva accertato il superamento di esami senza averli sostenuti e continuano a perseguire il sogno della dittatura del proletariato gestito da persone(loro) agli antipodi del proletario così come è avenuto ladove si é realizzato.Ora aspetto qualche solto becero commento sul trota o le mutande verdi e ringrazio chi interverrà nel merito con serietà su quanto da me esposto.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Dom, 25/05/2014 - 11:39

Ragazzi consoliamoci: noi abbiamo avuto la licenza di dare della culona inchiavabile alla Merkel, ora lasciamo a Grillo la licenza di dare dell'ebetino a Renzi. A noi si sa Renzi sta anche simpatico tant'è che Silvio dice che lo avrebbe preso a Forza Italia. Ora che ci penso mi viene il sospetto che chi non ha condiviso il commento sulla Merkel magari ha dei gusti strani... non mi fiderei di costoro. Guardiamoci le spalle!

Alessio2012

Dom, 25/05/2014 - 11:50

La cosa incredibile è che prima di tangentopoli il PCI era al 15%... adesso è la MAGGIORANZA nel paese! Questo vuol dire che la PAURA e il TERRORE sono le uniche cose che smuovono gli italiani!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 25/05/2014 - 11:51

TITINA proprio lei viene a dirmelo e proprio questo ???? ma non sa lei, che su Berlusconi e sugli elettori di destra ci sono stati 20 anni di insulti? venti anni di insulti, con il pretesto della libertà di criticare e far passare un insulto per una critica! bella mossa da ipocriti :-)

brunicione

Dom, 25/05/2014 - 11:56

Se è tutto vero, Renzi deve andare nel suo ufficio stampa, prendere la persona che ha fatto o autorizzato la Querela, e cacciarlo via a pedate nel sedere, se non lo fa, si prenda tutti gli epiteti del caso, e si vergogni

giumaz

Dom, 25/05/2014 - 12:18

Quindi non posso scrivere "..Renzi l'ebetino.." oppure "..l'ebetino Renzi .." perchè rischio la querela dai suoi legali in quanto nell'ambito di un discorso generico potrebbe costituire diffamazione. Mentre invece, come in questo articolo, "ebetino" è riportato tra virgolette in quanto riferisce ciò che ha detto una terza persona, non configura diffamazione. E se scrivo solo ebetino chi diffamo? Perchè non è detto che, automaticamente, tale qualifica designi il Signor Presidente Renzi come "ebetino".

Guido_

Dom, 25/05/2014 - 12:34

Berlusconi un giorno denunciò chi gli diede del pagliaccio, ma questo è meglio non ricordarlo, chissà mai che la gente cominci ad usare la testa.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 25/05/2014 - 12:36

@pittariso, non sei bravo nemmeno ad inventare pu....astrusaggini e sei più noioso di Salvini

Seawolf1

Dom, 25/05/2014 - 12:56

Però, quanta solerzia..

speranzanelfuturo

Dom, 25/05/2014 - 13:04

Dubito si tratti della semplice espressione "ebetino", che non darebbe luogo a procederé. La signora probabilmente avrá usato espressioni piú pesanti, e ritenute perseguibili con successo. Si difende dicendo che non ricorda (ma sappiamo che nel web spesso ci si lascia prendere la mano), e che il suo commento non esiste piú. Ma certamente i legali di Renzi ne avranno fatto lo screenshot...

MEFEL68

Dom, 25/05/2014 - 13:17

Da questo fatto si deduce che Berlusconi è molto, molto, molto, molto più tollerante di qualsiasi politico di sinistra. Infatti, il simpatico e bravo Renzi(non si sa mai, meglio essere prudenti)non è il solo del PD ad avere la denuncia facile. Un consiglio? Insultate Berlusconi; correrete meno rischi perchè in questo caso, qualsiasi accenno di risentimento verrebbe considerato un bavaglio e un attentato alla democrazia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 25/05/2014 - 13:46

ahahahah luigitipiscio lei parla di puttanate astrusaggini, ma è lei stesso a dirle e a scriverle. a pensarle no, perché le mancano almeno 3 neuroni: due che girano in senso antiorario e uno che zompa al loro passaggio.... :-)

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Dom, 25/05/2014 - 14:18

@mortimermouse: a proposito di neuroni... e finisco qui per pietà

unosolo

Dom, 25/05/2014 - 14:25

boni , altrimenti se la prendono con noi , libertà di stampa , di critica , di pensiero ma sempre vale di avere la tessera giusta-.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 25/05/2014 - 14:36

Bruttissimo episodio e pessima figura per renzi ma.....cerchiamo un attimo di andare oltre i nomi e riflettere invece sul turpiloquio dilagante dei blog dove tutti insultano sia politici che utenti stessi finanche i morti.Io di certo non sono una simpatizzante di berlusconi ma non ho mai insultato ne lui ne utenti di differenti opinioni,semplicemente perche' trovo triviale ed inutile ai fini di una discussione.Ecco mi permetto solo di riflettere sui nostri comportamenti da utenti che non sono mogliori della classe politica che poi tanto critichiamo.

torodamonta

Dom, 25/05/2014 - 14:37

Berlusconi potrebbe scrivere un libro di 1000 pagine sulle offese e anche aggressioni da parte dei comunisti.Sinistrati BUFFONI LADRI EVASORI ASSASSINI PARASSITI.

Il giusto

Dom, 25/05/2014 - 14:47

Azz...se il metro è questo mortimer e gli altri silvioti inizino a tremare!Tutte le falsità e le offese che dite vi procureranno minimo l'ergastolo!ATTENTI CHE TRA UN Pò VI SUONANO IL CAMPANELLO....

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 25/05/2014 - 15:17

scassa Domenica 25 maggio 2014 X pittariso ,lei a Genova ,io a Bologna e i discorsi e le lauree di gruppo ,e le legnate ,le molotov ,gli assalti agli studenti che volevano studiare per prepararsi un futuro ,e la polizia che proteggeva dagli scalmanati tutti e tutto ,e gli slogan e le offese,roba che a querelare sarei miliardaria ! Era il 68'e avevo pronta la tesi ,e la sua discussione mi costò sangue sudore e legnate perché nel mio corso erano accampati due fratelli brigatisti ,finiti poi al 41 bis,uno dei quali sembrava già portare le antenne ed era il megafono del prof.g....che fu poi il successore dell'allora Magnifico ,...carriera per merito e offese alle istituzioni . Come vede ,e come dice quel proverbio ,se a 20 anni non sei di sinistra c'è in te qualche cosa che non va ,ma se continui anche dopo ,in te non c'è nulla che vada ,e come dice quella signora ...ebetino ...e' quasi una carezza!!! Silvana Sassatelli.

Joe Larius

Dom, 25/05/2014 - 16:27

Dai, non prendetelo sul serio: è un comico!

pittariso

Dom, 25/05/2014 - 16:36

Scassa-Adesso interverrà luigipiso a dire che si é inventata tutto.

pittariso

Dom, 25/05/2014 - 16:54

Scassa-Non trova similitudini tra quel movimento e quello di Grillo?

MEFEL68

Dom, 25/05/2014 - 18:20

Il PD si autodefinisce Partito Democratico, ma la sua democrazia vale e viene applicata solo con chi la pensa come loro.