Voltafaccia Pd all'Aquila il sindaco torna in carica con un ex pm come vice

Dieci giorni fa Cialente si era dimesso dopo l'inchiesta sulle tangenti post sisma che ha coinvolto la sua giunta. Ieri retromarcia a sorpresa

Aveva gettato la spugna fra le macerie della città martoriata. E se n'era andato puntando il dito contro gli attacchi alla sua persona dal pulpito Rai e il gelido silenzio del governo. Contrordine: Massimo Cialente ritira le dimissioni e torna a fare il sindaco dell'Aquila. In tv solo pochi giorni fa era stato definitivo: «Abbiamo perso». E la sua faccia estenuata, quasi consumata, pareva esprimere quel che le parole potevano solo sfiorare. Stanchezza. Frustrazione per una ricostruzione ferma al palo della burocrazia e dei finanziamenti col contagocce. E poi la rabbia e la vergogna per l'inchiesta che aveva travolto la sua giunta con quattro arresti per le mazzette sul sisma. Davvero, una stagione sembrava giunta al capolinea con la scoperta, imbarazzante, che le stecche erano gradite anche a sinistra. Ma ecco il nuovo colpo di scena: Cialente ci ha ripensato ed è tornato sui suoi passi. Postilla strategica: in giunta, come vicesindaco, entra addirittura un magistrato in pensione, quel Nicola Trifuoggi che tutti ricordano per un celebre fuori onda con Gianfranco Fini. In quel colloquio, captato dai microfoni nelle pause di un convegno, si parlava, tanto per cambiare, di Silvio Berlusconi. E Fini si era lasciato sfuggire critiche affilate: «L'uomo confonde il consenso che ovviamente ha e che lo legittima a governare, con una sorta di immunità». Trifuoggi, allora procuratore a Pescara, gli aveva fatto da spalla con un commento tarato sulla stessa lunghezza d'onda: «È nato con qualche millennio di ritardo, voleva fare l'imperatore romano».

Ora Trifuoggi rafforzerà la traballante giunta Democratica, si occuperà naturalmente di legalità e trasparenza, vigilerà sugli appetitosissimi appalti necessari per ridare vita a una città ferita. Insomma, il suo sarà una sorta di commissariamento e in qualche modo la sua figura sarà una polizza sulla vita per il sindaco. Cialente, in grande difficoltà, cerca dunque di rilanciare la sua immagine appannata e di coprirsi le spalle. In conferenza stampa, spiega che è stata la gente dell'Aquila a convincerlo a fare dietrofront: «Ho ricevuto centinaia di mail e perfino mazzi di fiori perché tornassi indietro sui miei passi». E poi c'è stato un episodio che l'ha scosso. «Una donna - racconta il primo cittadino che aveva già annunciato il suo ritorno alla professione medica - mi ha fermato con la sua famiglia mentre stavo andando a lavorare in ospedale e mi ha apostrofato: “Ma dov'è il suo senso di responsabilità?“. Questa frase mi ha fatto riflettere. Questa non è la città del magna magna come qualche importante organo di informazione ha voluto far credere». Insomma, Cialente ha il problema di mettersi d'accordo con se stesso. Prima sostiene che la città è persa, fuori controllo, mangiata dall'avidità di speculatori senza scrupoli, poi ci ripensa e racconta che L'Aquila ha un'immagine pessima ma immeritata. Perché è meglio di come appare. E dunque dopo un breve gioco dell'oca si ripresenta alla casella di partenza, spalleggiato dal neo superassessore in toga. Contorsioni che non aiutano a capire, come lascia francamente perplessi sapere che Cialente ha capitolato dopo aver constatato l'affetto dei suoi concittadini. Speriamo che capriole e manovre tattiche siano finite. C'è un centro storico, carico di arte e storia, da ricostruire e c'è da lottare, come sempre in Italia, contro tanti nemici fra loro alleati: la penuria di fondi, per carità, ma poi anche il groviglio delle competenze incrociate, i vincoli di tutti i generi, le rivalità fra le diverse autorità, la burocrazia e il benaltrismo. Qual è la risposta del sindaco davanti a tutte queste difficoltà? «Ho pensato - risponde Cialente - all'ex magistrato Nicola Trifuoggi che per 45 anni ha lavorato al servizio dello Stato senza vedere partito o colori ma solo la legge». Trifuoggi è anche il pm che nel 2008 fece arrestare il governatore dell'Abruzzo Ottaviano Del Turco e affondò la sua giunta. Ora lavorerà gratis per L'Aquila. Finalmente, una buona notizia.

Commenti
Ritratto di Teramaners

Teramaners

Gio, 23/01/2014 - 08:27

(09/01/2014) (...) Il clan Ussorio, capeggiato dalla signora Donatella, moglie di Cialente, ha ricevuto benefici a non finire per il loro “status” di parenti del “regnante”. Ad iniziare dalla famosa permanenza dell’intero clan in alberghi di lusso sulla costa immediatamente dopo il sisma del 6 aprile 2009, sino ad arrivare alle assunzioni delle “cognate”: Abruzzo Engineering, Dompè, casa di riposo Hotel Duca degli Abruzzi; l’ultima all’ex Onpi, dal 1° gennaio 2014. In un momento in cui la disoccupazione dei giovani è una piaga senza via d’uscita, la parentopoli di Cialente riesce ad “occuparsi” scegliendo i posti migliori. (...) http://www.leditoriale.com/index.php?page=articoli&articolo=22871

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 23/01/2014 - 08:32

Mica è scemo si è assicurato l'immunità permanente.

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Gio, 23/01/2014 - 09:37

Ho ascoltato con attenzione le dichiarazioni rilasciate da Cialente alle televisioni per spiegare i motivi del suo (secondo) ripensamento; peccato che i giornalisti non ci abbiano fatto sapere se prima si era sottoposto o meno alla "prova del palloncino".

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 23/01/2014 - 10:49

Cosa si deve fare per pulire il Paese dall´autoritarismo del sudiciume mafioso imperante se non che ogni singolo cittadino che non voglia rinunciare alla propria dignitá per diventare un puzzolente escremento si associ con altri come lui per passare decisamente all´azione e spazzare per sempre il Paese dal marciume infetto che lo opprime e lo affonda nella pestosa fogna totalitaria? ... Quale altra possibilitá esiste per liberare il Paese dalla ferocia dei luridi vermi dell´apparato mafioso statale sopra la pelle dei Lavoratori e di tutti coloro che con un onesto lavoro vogliono essere utili a se stessi e agli altri? ... Ci rendiamo conto che non esiste piú tempo a disposizione e non possiamo accettare di rimanere soffocati nella lurida camera a gas in cui hanno trasformato il Paese? ... Coraggio. Siamo la parte pulita e immensa maggioranza del Paese.

baio57

Gio, 23/01/2014 - 11:02

Pensiero del sinistr-iota medio : " ....sì però i nostri si dimettono senza se e senza ma ". Si attendono in merito commenti da parte dell'Intelligh...emh.... della Deficienzia Sinistri-ota del forum.

albertzanna

Gio, 23/01/2014 - 11:46

SIAMO ALLE COMICHE DI RIDOLINI. .........con un PM come vice, come dire, se qualcuno trova da ridire o ironizza sul mio riprendere possesso di potere, poltrona e privilegi, lo cito per calunnia e tutto il resto, e la condanna sarà certa come la morte. Il comunismo è una ideologia di morte, e i comunisti sono animali saprofagi. Albertzanna

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 23/01/2014 - 11:58

UN'ALTRO KOMPAGNO CON LE PALLE D'ACCIAIO (PER LA POLTRONA)

acam

Gio, 23/01/2014 - 12:03

Cialente on non cià l'ente ch fece mai costui per l'aquila? é stao capace di avere collaboratori che Hanno avuto una Botta di culo con l terremoto, é un merito chiudere le stalle dopo che i buoi sono scappati lasciando la puzza? penso che non cia l'ente

eglanthyne

Gio, 23/01/2014 - 12:06

BLEAH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Duka

Gio, 23/01/2014 - 12:24

Ma questo individuo TARGATO P D - fa ciò che vuole perchè ha la tessera n°... del PD oppure ha il mandato camorristico???

al59ma63

Gio, 23/01/2014 - 12:27

vai a scarriolare, intanto molti all' Aquila sono in una casa non in un container e questo solo dopo 6 mesi dal sisma. Ringrazino Silvio. Cialente ha solo fatto i suoi interessi e scarriolato per le TV lui e quella Pezzopane che ha augurato l' annientamento del centrodestra, gli aquilani seri hanno capito chi ha fatto cose concrete e chi ha fatto scena con le carriole....ci andassero davvero con le carriole a lavorare!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 23/01/2014 - 12:47

Il Cialente è l'asino dei "cabrones del Che", che brucano per i terremotati tratturi, e hanno in odio le case civili, veramente antisismiche, costruite da Berlusconi. L'eletto premier milanese veniva caricato a testa bassa e a suon ragli perchè gli asciugamani delle case dei teremontati erano tuttti uguali. Invece i terremotati emiliani, governati dai "cialentani" del PD sono ancora al freddo e al gelo... come Gesù bambino.

LAMBRO

Gio, 23/01/2014 - 13:05

I MAGISTRATI NON DOVREBBERO AVERE LA PROSPETTIVA DI ENTRARE IN POLITICA E PER GIUNTA COME NOMINATI. E' UNA PALESE ISTIGAZIONE PREMEDITATA CONTRO GLI OPPOSITORI. E' ANCHE VOTO DI SCAMBIO?

prisco

Gio, 23/01/2014 - 13:31

grazie a lui ci ritroviamo solo una Aquila impacchettata invece che ricostruita.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 23/01/2014 - 13:33

Il personaggio "giustamente" ha pensato: " .. ma che devo fare l'eroe dando le dimissioni? Qui le dimissioni non le dà nessuno ... e che so' fesso ? Resisto fino alla fine!"

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 23/01/2014 - 13:37

@ al59ma63 - CONCORDO, Saluti

jakc67

Gio, 23/01/2014 - 14:14

Ora i soliti maliziosi diranno che a l aqula il problema non era il banchetto, ma l assenza di certi invitati o la loro collocazione a tavola... affermazione degna di Andreotti, dico io dissociandomi.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Gio, 23/01/2014 - 14:17

Mhiiiii, questo c'ha la faccia come il cuXX. Chiedo scusa al cuXX

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 23/01/2014 - 14:53

Ha dato le dimissioni in un momento d'impeto istituzionale. Poi, tornato a casa, la moglie gli ha detto: " Che hai fatto ? Hai dato le dimissioni? Ma che sei matto?" E allora il "poveretto" che altro avrebbe potuto fare per l'unità della sua famiglia? Gli italiani - tra solo due settimane - se sentiranno il nome " Cialente" diranno: " Cialente? Cialente ... chi?"

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 23/01/2014 - 14:58

Ieri retromarcia a sorpresa! .... A sorpresa? Mi sembra che il virus dell'ingenuità colpisca ancora senza pietà! Consiglio non richiesto: vaccinatevi al più presto per evitare complicanze!

baio57

Gio, 23/01/2014 - 15:43

ORE 15,30 Come volevasi dimostrare ,la "Deficienzia" sinistr-iota del forum ,è latitante . D'altronde come il Forteto, Mps,o le vicissitudini giudiziarie dello sfasciaziende svizzero non è argomento ghiotto .

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Gio, 23/01/2014 - 15:56

Cailente è emblematico di cosa significhi essere dipendente dal potere e dalle poltrone..significa non rinunciare alla poltrona nonostante l'evidenza dimostri come non esista più la sede fisica del potere..la sede del Comune ridotto in macerie da un terremoto...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/01/2014 - 16:10

Il bel paese della sdegnosa e rituale liturgia del: "Me ne vado. Anzi, no, ritorno". L'astinenza dai mastruzzi, alle nostre latitudini (e solo alle nostre!) è più forte di quella da eroina.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 23/01/2014 - 16:32

Cialiente ... ha preso una sofferta decisione in linea con la classe politica che abbiamo ... per classe intendo la terza elementare ripetuta due volte. Auguri , ma le speranze sono al lumicino!

MipiaceLagnocca

Gio, 23/01/2014 - 16:37

AQUILANI SVEGLIATEVI.... con il suo ritorno..(FALSO come tutti i SINISTRONZI questo specie di sindaco)..dimenticatevi della ricostruzione...

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 23/01/2014 - 17:42

CADAQUES stato=camorra=mafia=sinistra

enzo1944

Gio, 23/01/2014 - 19:15

questo povero sindaco,piccio e leccapiedi,ha solo obbedito al partito PCI-PD,che gli ha ordinato di tornare a fare il sindaco!.....anche perchè gli ha affiancato(come vicesindaco) un ex-procuratore della repubblica(tale trifuoggi),che rideva con l'infame fini,quando stava tramando di tradire Berlusconi!......altro che voti di scambio,eh cialente??!!

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 23/01/2014 - 23:12

Cia-liente, cia-ripensato, lascirae una cosi succulenta mangiatoia è da coglioni,e lui essendo un tovaric, intelligente ha ritenuto giusto di non smettere di mangiare....con tutta la truppa cattocomunista,e per fare finta di esser honesto , si è tirato dietro un magistrato, sicuramente un valido compagfno per rubare legalmente....

jakc67

Ven, 24/01/2014 - 04:38

mi piacerebbe pensare che questo sia un "commissariamento", chiaramente celato vista la sinistrosità del sindaco, ma purtroppo...

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 24/01/2014 - 07:52

Aquilani mandatelo a casa Altro nin so direbbe un comico.

cicero08

Ven, 24/01/2014 - 07:59

Invece di fuggire Cialente ha optato per una piena assunzione di responsabilità e per una lotta senza quartiere al malaffare.

brunog

Ven, 24/01/2014 - 08:08

Tipica ipocrisia comunista, vedrete che fra qualche giorno anche il kompagno Cuperlo fara' marcia indietro, la poltrona prima di tutto sempre nell'interesse del paese.

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Ven, 24/01/2014 - 09:07

’era una vorta un Re cche ddar palazzo mannò ffora a li popoli st’editto: «Io sò io, e vvoi nun zete un cazzo, sori vassalli bbuggiaroni, e zzitto. Io fo ddritto lo storto e storto er dritto: pòzzo vénneve a ttutti a un tant’er mazzo: Io, si vve fo impiccà nun ve strapazzo, ché la vita e la robba Io ve l’affitto. Chi abbita a sto monno senza er titolo o dde Papa, o dde Re, o dd’Imperatore, quello nun pò avé mmai vosce in capitolo». Co st’editto annò er Boja pe ccuriero, interroganno tutti in zur tenore; e arisposeno tutti: «È vvero, è vvero». (G.G.Belli) E ora INDOVINELLO: A quale sindaco attribuireste il titolo di re? E a quale vicesindaco assegnereste il compito di boia?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 24/01/2014 - 09:51

La, corruzione che cé in Italia porta un solo nome il PDPCI!, infatti se uno puo essere Libero di rubare senza essere punito vi sembra che smetta se lui viene pescato con le mani nel sacco?;É l,assessore dell,Aquila che ha dichiarato che "la Giustizia non fará mai niente contro di lui perche lui é di Sinistra!" di che parte politica é?! é quell,altro che é stato intercettato con queste parole "CHE CULO QUESTO TERREMOTO! SE TU NON FAI I SOLDI MÓ....",non é anche lui del PDPCI?! Questa e la realtá in Italia, gente che ruba 100ia di Miliardi di Euro é la fá liscia, é Berlusconi per una telefonata da 30 Cent gli fanno i processi a non finire!.

Massimo Bocci

Ven, 24/01/2014 - 11:06

Questo innominabile, avrà avuto un'altra pensata di come utilizzare le carrette quelle comprate con i soldi della ricostruzione, per far fare i girotondi ai suoi scagnozzi centri sociali AL LIBRO PAGA!!! Come le impiegherà ora che il loro uso istituzionale COMUNISTA!!! duple fax, girotondi e asporto di soldi PUBBLICI è momentaneamente, sospeso ma presto riperderà RICOSTRUITO!!!! Sotto la supervisione GIUDIZIARIA in fondo se uno deve RUBARE, in un REGIME DI LADRI come questo lo deve fare secondo le REGOLE DEL REGIME!!!! IL MALLOPPO SI DIVIDE CON GLI AMICI DEGLI AMICI!!! DEL REGIME COOP!!!

Triatec

Ven, 24/01/2014 - 13:20

Cialente sa che potrebbe avere guai con la giustizia ed allora pensa bene di mettersi in casa un ex pm. Certe conoscenze possono sempre tornare utili e, grazie ad amici di amici, toglierci da eventuali guai. Così gira i il mondo, poi ci triturano le palle con la superiorità morale!!

cicero08

Ven, 24/01/2014 - 14:05

X Triatec: guardi che nel suo ortoi c'è chi i magistrati li pagava profumatamente per ottenere ciò che gli faceva più comodo: ha mai sentito parlare di Metta/Pacifixo?

elio2

Ven, 24/01/2014 - 18:42

Si è preso anche lui il suo bravo giudice ad personam, così non ha più niente da temere.

scipione

Ven, 24/01/2014 - 18:46

Roba da manicomio.

ritardo53

Ven, 24/01/2014 - 18:52

E che cazzo, tutti i comunisti che sputano sentenze su questo blog mica saranno stati rapiti dagli alieni?

Triatec

Ven, 24/01/2014 - 19:19

cicero08 @ Certo che lo so!! Mi stupisce il fatto che anche a sinistra facciano le stesse cose, continuando a sentirsi moralmente superiori. Facce toste!! bye bye

scipione

Ven, 24/01/2014 - 21:17

cicero 08,lascia stare la storia degli elefanti,di' se ti sta bene o no questo comportamento.

brunog

Sab, 25/01/2014 - 00:12

Non so se la presenza di un ex giudice come vicesindaco allontani la corruzione o l'attenzione della magistratura. Sull'onesta' dei kompagni non ci scommetto un centesimo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 25/01/2014 - 01:44

L'abilissimo sistema per farsi pubblicità messo in atto da questo trinariciuto. Si dimette in attesa che qualcuno (c'è sempre) non accetti le sue dimissioni, COSI' PUO' FELICEMENTE RITIRARLE. NON DA' TEMPO ALLA POLTRONA DI RAFFREDDARSI.

a.zoin

Sab, 25/01/2014 - 08:28

Mafia, Camorra o N`Dragheta come si può chiamare??? Questi due personaggi rapresentano la categoria, che il GOVERNO PROTEGGE. È UNO SCANDALO!!! SI DEVE DARE ANCORA LA FIDUCIA A QUESTA GENTE ???

Ritratto di perigo

perigo

Sab, 25/01/2014 - 10:13

Senza ritegno, sfacciati, esagerati, insopportabili. I comunisti sono fatti con lo stampino. E con una stamnpa amica e prona a qualsiasi sconcezza che i compagni attuano dentro e fuori la magistratura. Una vera schifezza!

terzino

Sab, 25/01/2014 - 11:37

Vuole assicurarsi l'impunità, assessore alla legalità, dove altro esiste?