La zampata Schifani-Brambilla: in adozione i beagle del lager

Lieto fine per gli ultimi tre cuccioli degli oltre 400 beagle reduci dall'allevamento lager di Green Hill dopo il blitz dei mesi scorsi. A consegnare i cagnolini alle nuove famiglie a Roma è stata l'ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla con un testimonial d'eccezione: il presidente del Senato Renato Schifani (nella foto). «Ci auguriamo che cessi la sperimentazione animale e ci si sposti su altre forme di ricerca», ha auspicato Schifani, proprio mentre nelle commissioni di Palazzo Madama si discute dell'articolo 14 della legge comunitaria che vieta, su indicazione della Brambilla «l'allevamento di primati, cani e gatti per alla sperimentazione». Esulta la Lega italiana per la difesa degli Animali, sorride l'ex ministro Pdl, fondatrice della Federazione italiana associazioni diritti animali e ambiente che riunisce le più importanti sigle animaliste: «Ringrazio Schifani per la sua presenza - sottolinea la Brambilla - in Europa ogni anno milioni di animali vengono sacrificati al business della vivisezione. Ora la politica deve dare una risposta».