Zapatero rivela: il Cav obiettivo di un attacco dei leader europei

L'ex premier spagnolo svela i retroscena del G20 del 2011 e il pressing sull'Italia per accettare i diktat Fmi

Vorremmo dire «clamoroso», ma non è così perché sapevamo da tempo, e lo abbiamo più volte scritto, che non solo in Italia ma anche dall'estero arrivavano pesanti pressioni per far fuori Silvio Berlusconi. L'ultima prova, che conferma la volontà di rovesciare un governo democraticamente eletto, la rivela l'ex premier spagnolo Luis Zapatero, che nel libro El dilema (Il dilemma), presentato martedì a Madrid, porta alla luce inediti retroscena sulla crisi che minacciò di spaccare l'Eurozona.

Il 3 e 4 novembre 2011 sono i giorni ad altissima tensione del vertice del G-20 a Cannes, sulla Costa Azzurra. Tutti gli occhi sono puntati su Italia e Spagna che, dopo la Grecia, sono diventate l'anello debole per la tenuta dell'euro. Il presidente americano Barack Obama e la cancelliera tedesca Angela Merkel mettono alle corde Berlusconi e Zapatero, cercando di imporre all'Italia e alla Spagna gli aiuti del Fondo monetario internazionale. I due premier resistono, consapevoli che il salvataggio da parte del Fmi avrebbe significato accettare condizioni capestro e cedere di fatto la sovranità a Bruxelles, com'era già accaduto con Grecia, Portogallo e Cipro. Ma la Germania con gli altri Paesi nordici, impauriti dagli attacchi speculativi dei mercati, considerano il vertice di Cannes decisivo e vogliono risultati a qualsiasi costo. Le pressioni sono altissime.

Zapatero descrive la cena del 3 novembre, con il tavolo «piccolo e rettangolare per favorire la vicinanza e un clima di fiducia». Ma l'atmosfera è esplosiva. «Nei corridoi si parlava di Mario Monti», rivela il premier spagnolo. Già, Monti. Che solo una settimana dopo sarà nominato senatore a vita da Napolitano e che il 12 novembre diventerà premier al posto di Berlusconi. Il piano era già congegnato, con il Quirinale pronto a soggiacere ai desiderata dei mercati e di Berlino.

La Merkel domanda a Zapatero se sia disponibile «a chiedere una linea di credito preventiva di 50 miliardi di euro al Fondo monetario internazionale, mentre altri 85 sarebbero andati all'Italia. La mia risposta fu diretta e chiara: “no”», scrive l'ex premier spagnolo. Allora i leader presenti concentrano le pressioni sul governo italiano perché chieda il salvataggio, sperando di arginare così la crisi dell'euro.

«C'era un ambiente estremamente critico verso il governo italiano», ricorda Zapatero, descrivendo la folle corsa dello spread e l'impossibilità da parte del nostro Paese di finanziare il debito con tassi che sfiorano il 6,5 per cento. Insomma, i leader del G-20 sono terrorizzati dai mercati e temono che il contagio possa estendersi a Paesi europei come la Francia se non prendono il toro per le corna. Il toro in questo caso è l'Italia.

«Momenti di tensione, seri rimproveri, invocazioni storiche, perfino invettive sul ruolo degli alleati dopo la seconda guerra mondiale...», caratterizzano il vertice. «Davanti a questo attacco - racconta l'ex leader socialista spagnolo - ricordo la strenua difesa, un catenaccio in piena regola» di Berlusconi e del ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

«Entrambi allontanano il pallone dall'area, con gli argomenti più tecnici Tremonti o con le invocazioni più domestiche di Berlusconi», che sottolinea la capacità di risparmio degli italiani. «Mi è rimasta impressa una frase che Tremonti ripeteva: conosco modi migliori di suicidio». Alla fine si raggiunge un compromesso, con Berlusconi che accetta la supervisione del Fmi ma non il salvataggio. Ma tutto ciò costerà caro al Cavaliere. «È un fatto - sostiene Zapatero - che da lì a poco ebbe effetti importantissimi sull'esecutivo italiano, con le dimissioni di Berlusconi, dopo l'approvazione della Finanziaria con le misure di austerità richieste dall'Unione europea, e il successivo incarico al nuovo governo tecnico guidato da Mario Monti». Un governo, ora sappiamo con certezza, eletto da leader stranieri nei corridoi di Cannes e non dalla volontà popolare degli italiani.

Annunci

Commenti
Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Gio, 28/11/2013 - 09:21

Quando il Cav "mollò" il premierato, per me digiuno di politica, fù una sorpresa il modo "non da Berlusconi" in cui fece il passo indietro cioè senza dare battaglia; riflettendo mi dissi: "chissà che avversario terribile si è trovato davanti, terribile al punto da farlo indietreggiare senza combattere". Adesso è chiaro quale fu l'avversario e, se devo essere sincero, mi girano molto le cose rotonde perché CHI GOVERNA IN ITALIA DEVONO DECIDERLO GLI ITALIANI per Dio !! C'è una sola cosa da fare: dire ciao ciao a questa Europa a trazione teutonica e tornarcene alla nostra cara liretta.

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Gio, 28/11/2013 - 09:21

Quando il Cav "mollò" il premierato, per me digiuno di politica, fù una sorpresa il modo "non da Berlusconi" in cui fece il passo indietro cioè senza dare battaglia; riflettendo mi dissi: "chissà che avversario terribile si è trovato davanti, terribile al punto da farlo indietreggiare senza combattere". Adesso è chiaro quale fu l'avversario e, se devo essere sincero, mi girano molto le cose rotonde perché CHI GOVERNA IN ITALIA DEVONO DECIDERLO GLI ITALIANI per Dio !! C'è una sola cosa da fare: dire ciao ciao a questa Europa a trazione teutonica e tornarcene alla nostra cara liretta.

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 28/11/2013 - 09:26

MA QUALE ZAPATERO occupatevi del paese ITALIA magari scrivendo qualcosa su ; Rimborsi Piemonte, tra i 592 scontrini di Cota cene al fast food e sigarette è PIEMONTE ITALIA del nord !!!!!!!!

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 28/11/2013 - 09:30

A chi ancora non lo sapesse come le comari fesse...dello SPREAD sigificato vero e' semplicemente...Sempre PRoni a Deutschland.. invero.

viento2

Gio, 28/11/2013 - 09:37

mi raccomando continuate a comprar prodotti tedeschi sono rimasti quelli del 38/44

glasnost

Gio, 28/11/2013 - 09:37

Berlusconi è l'UNICO difensore della dignità dell' Italia. E' per questo che i servi italiani dei poteri forti si sono alleati per farlo fuori e portare l'Italia agli ordini degli stranieri. Con l'obbiettivo di distruggere i risparmi del popolo italiano, distruggere la piccola impresa e vendere a basso prezzo le grandi imprese agli stranieri.

tommaso d'onofrio

Gio, 28/11/2013 - 09:39

nel 1945 dopo l'ultimo conflitto i comunisti hanno tentano di radire gli italiani vendendo il nostro Paese a Stalin,etc purtroppo illoro carattere stalinistico non è cambiato. La Russia e la Cina vanno verso un cambiamento ma i comunisti italiani sono sempre quelli di sempre. Ma questa volta hannosbagliato e chi pagherà sono sempre i più deboli che loro stanno sfruttando e impoverendo sempre più per il loro tornaconto personale. I cattocomunisti sono ancora i loro tirapiedi cercando di sopravvivere al loro impoverimento culturale e politico. Ora basta! Se questa èl'amicizia americana e tedesca al diavolo UE abbiamo capacità intelligenza e volontà per far rinascereil nostro Paese nonostante le nefande interfereze estere non dobbiamo essere più un terreno di conquista a popoli che i nostri antenati hanno civilizzato. NON SONO UN NAZIONALISTA MA SONO UN ITALIANO CHE AMA IL PROPRIO PAESE PER AMARE UN MONDO LIBERO E CIVILE.

viento2

Gio, 28/11/2013 - 09:41

mark61-almeno Cota va al fast food i tuoi simili che governano le regioni rosse vanno ai ristoranti stellati

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 28/11/2013 - 09:44

A chi ancora non lo sapesse come le comari fesse...dello SPREAD sigificato vero e' semplicemente...Sempre PRoni a Deutschland.. invero.

Giorgio1952

Gio, 28/11/2013 - 09:44

Ma siamo seri prima Bini Smaghi ora Zapatero, Berlusconi vittima dei leaders europei e Obama, chi sarà il prossimo a svelare il terzo mistero di Arcore? Forse il mago Otelma!

alfa553

Gio, 28/11/2013 - 09:48

Mark 61, sei una povera cosa, come il popolo che mando cristo in croce, che fece la rivoluzione bolscevica, che mando alla ghigliottinamigliaia di persone,o il popolo che assassino la democrazia in cina,quindi che il popolo si nasconda.Al margine di tutto cil si dimostra come i politici italiani,quelli del PC e DC e oggi con gli gnomi letta e anfanino in testa, siano tanta poca cosa,che invece di di dimezzare i debiti e rendersi liberi dai diktat tedeschi,preferiscono spendere e spandere.Quando si hanno i debiti si è schiavi e si cammina con la mano tesa ed è inutile mostrare orgoglio nazionale,quello si perse quando i comunisti uccisero Mussolini.

francesco de gaetano

Gio, 28/11/2013 - 09:49

E qui è dimostrata la malafede del Presidente della Repubblica che si fa imporre dalla Merkel chi deve guidare il Paese e scelgono Monti che lo fà indietreggiare di molto rispetto a quello di Berlusconi.Ergo, Giorgio Napolitano grande manovratore e golpista che fa cadere il Governo Berlusconi per affidarlo al neo senatore a vita Mario Monti di freschissima nomina.

Mario-64

Gio, 28/11/2013 - 09:52

Monti ricevette la fiducia dal parlamento italiano ,eletto dagli italiani. Poi che l'europa preferisse Monti a Berlusconi e' indubbio.

Tobi

Gio, 28/11/2013 - 10:04

in questo particolare periodo dell'anno in cui il freddo rende particolare i paesaggi e le atmosfere, avvicinandosi ad un giorno che rappresenta un Evento unico nell'universo, il Santo Natale, c'è anche chi invece sente la necessità di festeggiare per altro. A tali persone, così come già feci nel 2011 quando si festeggiò per motivi analoghi con l'imposizione del massone della finanza Monti a governo dell'Italia, sento di dover esprimere anche i miei più calorosi auguri di buone tasse!

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 28/11/2013 - 10:09

Caro Giorgio1952 ignurantello, vai su republichetta se vuoi passare da zimbello.Cio' che oggi hai letto qui,...nella "gabbia" di la sette lo avresti appreso li'. Quindi a tentare l'ironia..e' tempo buttato via.

Agostinob

Gio, 28/11/2013 - 10:12

Zapatero è di sinistra. Dice qualcosa a favore di Berlusconi per far capire la schifezza che c'era e c'è in Europa ed ecco che subito non va più bene. Diventa un coglione anche lui. Alcuni sono patetici e nemmeno se ne accorgono.

glasnost

Gio, 28/11/2013 - 10:18

Buongiorno Mario64. Come si evince dall'articolo e da quello che tutti quelli con gli occhi aperti vedono, l'Europa preferì Monti a Berlusconi perché Monti era un loro servo ubbidiente, mentre Berlusconi difendeva la dignità degli italiani. E Monti li ricompensò ammazzando attraverso le tasse le piccole imprese, gli artigiani ed i commercianti italiani costringendoci a chiudere le attività ed a licenziare i pochi dipendenti che avevamo. Non è stata una gran cosa anche perché questi adesso dove vanno a trovare un lavoro?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 28/11/2013 - 10:20

...Presidente Berlusconi! Ben tornato tra i cittadini perbene. La storia, puntualmente, si è ripetuta, per fortuna meno cruenta! Così come Stalin, a suo tempo, decapitò il fior fiore dei generali del suo esercito, con la fucilazione, su false informazioni dei servizi segreti di Hitler, "favorendo" così l'invasione della Russia, il Senato, dalla tappezzeria rossa, per compiacere la cittadina tedesca Merkel, ha fatto fuori, oggi, il leader della politica italiana!

Aleramo

Gio, 28/11/2013 - 11:05

Bisogna uscire dall'area euro, e se necessario anche dall'Europa.

pgbassan

Gio, 28/11/2013 - 11:14

Le trame dei paesi euro contro Italia e Spagna erano evidenti già allora. La complicità di napolitano è stata determinate. In secondo piano passa fini, che ha comunque alla grande contribuito a far cadere un governo democraticamente eletto e con buoni numeri. Fini è stato grande nel distruggere, povero idiota (e il tornaconto giudiziario l'ha avuto con l'inchiesta farlocca a suo carico e le rogne a carico dei suoi uomini coinvolti nella vicenda slot machines). La figura ancor più perversa è un tale monti, banchiere e massone, incaricato di distruggere l'Italia. Lo ha anche dichiarato esplicitamente parlando della Grecia come esempio di bontà dell'euro. Così anche l'Italia pian piano doveva cedere quote di sovranità alla UE. Tutta la scavalcata della sinistronzìa oggi gode, ma si trova nella merda, ma contenta. Ma l'incoscienza non ti toglie la realtà disastrosa.

Beraldo

Gio, 28/11/2013 - 11:29

Il colpo di stato secondo me è quello successo nel 2011. L'Italia è stata consegnata nelle mani della grande speculazione del capitalismo finanziario internazionale. La crisi è un'opportunità, parola di Monti il quale s'è ben guardato dal volerla risolvere.

gentlemen

Gio, 28/11/2013 - 11:46

Se prima c'era il dubbio,ora vi è l'assoluta certezza su CHI bisognerà sostenere alle elezioni europee per riappropriarci della nostra sovranità.

buri

Gio, 28/11/2013 - 11:55

come dicevano gli antichi presto o tardi la verità esce nuda dal pozzo, il guai, almeno nel nostro caso il danno è fatto e non è rimediabile, si dirà cosa fatta capo ha, ossia non rompete, mettetevela via e basta! al massimo si farà ceno all'ingiustizia compiuta nei libri di storia riabilitando la vittima del comploto

lamwolf

Gio, 28/11/2013 - 11:57

Questi miseri e ominicchi della sinistra che vivono la giornata di festa non sanno ancora perché accecati dall'odio e dall'incompetenza che la Germania gode alle vostre miserabili spalle.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Gio, 28/11/2013 - 12:00

Finalmente la verita' (che tra l'altro era nel 2011 sotto gli occhi di tutti). L'attacco all'italia era partito dalle finanza speculativa (d'oltreoceano) che scommettevano sul fallimento dell'italia (al pari della grecia), grazie al giudizio di negativo sul nostro debito pubblico da parte di fitch, standard and poors e moody, seguito al dissesto ldelle finanze pubbliche italiane, all'eccessivo deficit e al debito pubblico. Solo dopo intervennero Obama, bruxelle e la Merkel per evitare il fallimento dell'italia e dell'euro. L'Italia e la Spagna vennero salvate dalla bce e dal fondo di salvataggio europeo (finanziati in primis dalla germania in quanto maggior contribuente europeo), che aquistarono i titoli del debito pubblico spagnolo e italiano,facendo scendere lo spread.

Giorgio1952

Gio, 28/11/2013 - 12:23

Egregio Serjoe un pò di ironia non fa mai male, lei si diletta in rima e potrei dirle la stessa cosa. Sa cosa dicono in Veneto : "Bella la rima mona più di prima". Parlando di cose serie se il grande statista ed economista Berlusconi voleva uscire dall'euro, cosa voleva fare rinverdire l'autarchia mussoliniana? Il termine autarchia definisce un concetto di autosufficienza economica, chiamato anche economia chiusa, in cui non sono presenti relazioni commerciali con l'estero e l'ecosistema economico nazionale non è influenzato dalle tendenze internazionali. Certo che in un mondo globalizzato è una visione da Nobel dell'economia come ritiene di essere il Cavaliere.

Klotz1960

Gio, 28/11/2013 - 12:27

Articolo che molti imbecilli di sinistra dovrebbero leggere. Forse inizierebbero a capire qualcosa-

lisanna

Gio, 28/11/2013 - 13:00

Non ero complottista, ma cio che sta succedendo mi ha fatto cambiare idea. Programma Montio : fatto. Programma Letta: fatto, d'altra parte Letta ha preso il posto di Monti al Bildenberg. Non contiamo più un c..niente, ormai siamo agli ordini dell'Europa= Merkel = FMI. Berlusconi wolking dead men ? fatto.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 28/11/2013 - 13:09

...mark 61 tornatene a dormire..è l'unica cosa che sai fare

CONDOR

Gio, 28/11/2013 - 13:13

VIVA VIVA ZAPATERO! AHAHAH! ERA L'EROE DELLA SINISTRA FINO ALL'ALTRO IERI MA ORA CHE RIVELA QUALCHE COSA A FAVORE DI BERLUSCONI DIVENTA IN IDIOTA. CHE POI HA DETTO COSE CHE BUONA PARTE DEGLI ITALIANI AVEVANO CAPITO GIA' DA TEMPO, COSE CHE I GRILLINI URLANO TUTTI I GIORNI E CHE SU LA7, NEL PROGRAMMA LA GABBIA E PRIMA A ULTIMA PAROLA, PARAGONE E I SUOI OSPITI DENUNCIANO TUTTE LE SANTE SETTIMANE DA QUASI 2 ANNI. FA BENE GRILLO A CHIEDERE LA MESSA IN STATO DI ACCUSA PER NAPOLITANO. ANDREBBE ESTESA ANCHE A MONTI, MA ANCHE A BERLUSCONI CHE IN QUANTO PRIMO MINISTRO DOVEVA COME MINIMO DENUNCIARE LE MINACCE E LE PRESSIONI CHE STAVAMO SUBENDO, DOVEVA RIFIUTARE DI PRENDERE I PROVVEDIMENTI CATASTROFICI CHE GLI SONO STATI CHIESTI DALLA UE E DOVEVA RIFIUTARE DI APPOGGIARE MONTI, CHIEDENDO NUOVE ELEZIONI. HA FALLITO E NON AVREBBE DOVUTO NEANCHE RICANDIDARSI PERCHE' COMUNQUE TUTTO E' COMINCIATO SOTTO IL SUO GOVERNO ED E' CONTINUATO DOPO ANCHE GRAZIE AI SUOI VOTI.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 28/11/2013 - 13:27

Vorrei ricordare che Berlusconi si é dimesso a Novembre 2011 perché non aveva più la maggioranza alla camera. Dopo la votazione sul rendiconto generale dello stato dove aveva ricevuto solo 308 voti (8 deputati della colaizione si sono defilati all'ultimo momento e l'opposizione uscì dalla camera per permettere di approvalo) Berlusconi si rese conto che non aveva più la possibilità di andare avanti e salì al quirinale per trovare una soluzione. Uscito da lì la sua dichiarazione fu che si sarebbe dimesso dopo l'approvazione della legge di stabilità ed é quello che fece. Berlusconi non é un mollaccione e non si sarebbe mai e poi mai dimesso se avesse avuto ancora una maggioranza parlamentare, anche se avesse ricevuto le pressioni da tutto il mondo. Questo non per dire che le pressioni non ci sono state, anzi tutt'altro, ma non sono state la causa delle dimissioni di Berlusconi, semplicemente non aveva più i numeri per andare avanti. La situazione economica-finanziaria dell'Italia era un disastro totale (a parte i ristoranti pieni), come fa capire Zapatero, ed avere un governo che potesse continuare a fare qualcosa sarebbe stato molto meglio, purtroppo con la cacciata di Fini il PDL alla camera ha visto i pochi voti di vantaggio venire meno ogni mese fino al novembre 2011, quando Berlusconi non poteva andare più avanti. Le pressioni di cui si parla nell'articolo, sono tutt'ora in atto da parte del EU, FMI e BCE, in quanto i nostri conti non sono migliorati e l'Europa vuole essere sicura che abbiamo i soldi per ripianare il debito quindi Letta si sta trovando esattamente nella stessa situazione.

BlackMen

Gio, 28/11/2013 - 13:32

CONDOR: ha ragione, ma la cosa più divertente è che la dx odiava zapatero salvo poi pendere dalle sue labbra non appena ha detto qualcosa pro Silvio....il mondo è bello perché vario...ed avariato

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 28/11/2013 - 13:57

Quando Berlusconi e Aznar erano mal visti dalla sinistra europea capeggiata da schöder e il suo lacche schulz, con i terroristi chiamati fischer, cohn bendit, e coglioni italiani da non precisare i nomi.Mi sto facendo sotto , essendo sorvegliato speciale.Non KGB ma bensi BKA.

agosvac

Gio, 28/11/2013 - 13:57

Sarebbe bene ricordare che Zapatero non è mai stato tra gli amici di Berlusconi! Queste sue considerazioni sono esplicative della situazione europea: una vera e propria associazione a delinguere guidata dalla Germania di frau merkel!!!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 28/11/2013 - 14:02

@glasnost-Il coglione che parla cosi e ´un alrto luigipiscio.Loro hanno un bel posto da parassiti e come compagni graziati non possono esprimere il loro vero pensamento E stato radiato da spinelli e scuole frattocchiane.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 28/11/2013 - 14:09

agosvac-ORA MERKEL pero tutto comincio con il terrorista rosso chiamato schröder. Non scordiamocelo.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Gio, 28/11/2013 - 14:10

@Agostinob zapatero nn dice nulla di disdicevole ma la verità che tutti sapevano: SB nn è affidabile per l'establishment, quindi se gli andiamo dietro ci rompiamo le ossa, a meno che qualche pazzo pensio che abbiamo la forza per dare dei diktat al mondo intero e nn si ernda conto del peso del nostro paese, peso oggettivo, indipendentemente da chi ci governa: nn siamo e mai saremo un colosso come usa o germania

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 28/11/2013 - 14:12

Guarda cosa salta fuori; il catenaccio! Anche prima di quel viaggio del 2011, ma soprattutto per quel viaggio, parlavo del "catenaccio" di Berlusconi. Ho tirato fuori il catenaccio anche ieri, commentando la sua decadenza da Senatore. Mi è venuto un bel sorriso.

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 28/11/2013 - 14:34

che buffoni! avete sempre bollato zapatero come un folle e ora invece è la verità assoluta? siete proprio messi male...

levy

Gio, 28/11/2013 - 14:37

Zapatero: e tu cosa hai fatto per difendere la democrazia in europa? L'europa è governata da personaggi che non sono passati per le urne.

cusrer

Gio, 28/11/2013 - 14:38

PER DIVERSAMENTEDIDESTRA: l'Italia ha contribuito al FONDO SALVA STATI con 50 MILIARDI DI EURO. CI SIAMO SALVATI DA SOLI.

roberto zanella

Gio, 28/11/2013 - 14:40

e sbagliò Berlusconi io sarei rientrato in Italia e avrei sputtanato la Merkel,Napolitano e pure avrei bruciato Monti.Lì Berlusconi ha dimostrato di non essere un Leader alla Teacher o alla Reagan. Se non fai il duro,i comunisti non te la perdonano e così è andata.Berlusconi doveva far saltare il tavolo e gli italiani conosciuta le verità gli avrebbero dato ,in quel momento si,il tanto sospirato 51%

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 28/11/2013 - 15:02

@mark61 - Ma per un certo periodo Zapatero non era una delle vostre icone? Adesso invece vuoi tornare a parlare solo di scontrini,e perché,visto che ci siamo, non anche dei miliardi di MPS?A proposito,tutto tace su quel versante,anche se vi è stato qualcuno che è stato 'suicidato'?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 28/11/2013 - 15:21

@ ioSperiamocCheMe..."ripianare il debito pubblico' ha dimenticato di aggiungere "che non è ripianabile,prendendo soldi in prestito da privati con relativi interessi,poiché abbiamo svenduto il potere di battere moneta grazie soprattutto a Prodi e a Ciampi,i grandi traditori"

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Gio, 28/11/2013 - 15:21

X curser: 50 miliardi? E te pensi che sarebbero bastati, a fronte d di un debito pubblico a 2000 miliardi? A parte il fatto che quei 50 miliardi sono stati raccolti emettendo nuovi bot, che uno in piena tempesta finanziaria ha sottoscritto. Si vada a vedere per quanto ha contribuito la germania invece. E non per salvare il suo debito pubblico, ma quello degli altri. Scoprira' che sono ben piu' di 50 miliardi

Ritratto di Arbogaste

Arbogaste

Gio, 28/11/2013 - 15:39

il Giornale tira fuori una notizia che non aggrada a una certa parte e zac... arriva il mark61 di turno che blatera subito "Cota Cota Cota". Ma che cosa c'entra qui?????

Felice48

Gio, 28/11/2013 - 16:06

In fondo ho sempre sospettato che ci fossero altri zampini esteri. L'ho sempre detto e denunciato lo spirito del club bilderberg.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 28/11/2013 - 16:13

@Euterpe Lei vive ancora nel rancore del passato e non mi sembra che sia in grado di guardare avanti a tal punto che non si rende conto che ci sono altri 17 paesi europei che adottano l'Euro, e quindi non posso stampare moneta, ma che sono in grado (non tutti ma la maggior parte di loro) di avere un debito sotto controllo o di ridurlo con riforme. Lei invece crede che il debito pubblico italiano sia stato causato dall'entrata nell'Euro, mi dispiace contraddirla ma si sbaglia, é stato causato da 30 anni di mala gestione dei nostri politici. in precedenza si usava il trucchetto di stampare più moneta aumentare l'inflazione e ridurre il potere d'acquisto degli italiani, adesso non é più possibile e si devono trovare altri modi, e dare la colpa al passato o piangersi addosso non migliorerà la situazione.

francesco scinto

Gio, 28/11/2013 - 16:23

E non solo questo,e se avessero minacciato di vendere tutte le azioni Fininvest?Loro ne avrebbero avuto la capacita,e farlo crollare in borsa?Avrebbe perso molto se non tutto,perche questi delinguenti hanno i mezzi e la determinazione.Ecco perche si dimise.

francesco scinto

Gio, 28/11/2013 - 16:23

E non solo questo,e se avessero minacciato di vendere tutte le azioni Fininvest?Loro ne avrebbero avuto la capacita,e farlo crollare in borsa?Avrebbe perso molto se non tutto,perche questi delinguenti hanno i mezzi e la determinazione.Ecco perche si dimise.

Libertà75

Gio, 28/11/2013 - 16:49

@diversamentedidestra, faccia una cosa se è di destra veramente, vada a prendere quanto l'Italia ha contribuito ai vari fondi salvastati, salvaue, salvavattelapesca e poi guardi quanti soldi ha ricevuto... se si informa lei rischia di diventare berlusconiano, ma siccome non le voglio rovinare la felicità di questi giorni si informi pure il mese prossimo

Libertà75

Gio, 28/11/2013 - 16:51

Se lo dice Zapatero che è un socialista anticlericale, io gli credo. Ma del resto se la cosa è confermata pure da quel comunista moderno di Putin. Tra poco lo ribadiranno i cinesi. SB era inviso all'occidente, che i comunisti italiani si siano fatti usare per interessi privati occidentali mi lascia molto perplesso. Comunque un paio di nuove tasse e tutto si sistema

gian paolo cardelli

Gio, 28/11/2013 - 16:53

Avete notato come i commenti "di sinistra" non entrano mai nel merito? solo battutine, ironia da avanspettacolo ecc.: una lacuna che la dice lunga sulla loro "competenza"... esseri inutili.

teramano

Gio, 28/11/2013 - 17:01

Sbaglio o Berlusconi si dimise perchè non aveva più una maggioranza in Parlamento? Sono passati solo due anni ma c'è tanta gente con la memoria corta!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 28/11/2013 - 17:01

SE; A DIRE QUESTE COSE É UNO COME ZAPATERO; EROE DEI KOMUNISTRONZI NOSTRANI FINO AD IERI; ALLORA QUESTO PER LORO NON CONTA NIENTE;IO SONO DEL CONTO CHE SE ALLE PRESSIONI DELLA MERKEL; IL PDP É IL PD AVESSERO FATTO FRONTE COMUNE; LA MERKEL É OBAMA NON AVREBBERO FATTO NIENTE CONTRO L;ITALIA! QUESTO SAREBBE DOVUTO FARE PER GLI INTERESSI DI TUTTI GLI ITALIANI; MA CHI SI É SEMPRE VENDUTO COME HA FATTO IL PDPCI; NON SÁ NEPPURE COSA SIA FARE GLI INTERESSI DEL PAESE!.

Libertà75

Gio, 28/11/2013 - 17:04

@iosperiamocheme... dimentica che gli stati sono sovrani e non in balia di interessi privati, come avviene tuttora... si cambiano le regole? va bene, ma il potere di forza resta immutato. Non si stampa moneta? allora si protraggono i debiti attuali pagando 1% di interesse e 1% di capitale, in 100 anni si azzera il debito a metà del costo attuale che si paga ora (solo per esempio). Comunque non è la finta tassa della perdita del potere di acquisto ad essere l'unico problema di perdita di sovranità, lo è anche lo strumento di incentivo all'economia (più spesa = più crescita). Eppure USA e Giappone non sono su un altro pianeta. Non dimentichi poi che con la svalutazione ci si paga parte del debito tramite speculazioni tra titoli pubblici. Il problema dell'euro è che la moneta è gestita in autonomia con il solo obiettivo di gestire l'inflazione e non ha legami stretti con una politica fiscale europea (visto che non esiste) e così si svincolano gli effetti compensativi che le due politiche dovrebbero avere (compreso quello che lei cita di una banca rigida).

diegom13

Gio, 28/11/2013 - 17:07

@diversamentedidestra: certo, certo. peccato che alla sua ricostruzione manchi il dettaglio della vendita di titoli di Stato italiani fatta in pochi giorni dalla Deutsche Bank ed altri, tutti europei, prima che si scatenassero le agenzie di rating. Peccato che le manchi anche il dettaglio dell'incontro tra Monti e l'allora n.1 di Deutsche Bank, prima del vertice di Cannes, e peccato che le manchino un altro paio di dettagli (certamente insignificanti, per carità) sui messaggi lanciati ai mercati dal duo Merkel-Sarkozy in quel periodo...

ritardo53

Gio, 28/11/2013 - 17:30

Mi sa tanto che a Fini sia stato proposto un baratto giudiziario, tu lascia Berlusconi e noi ti lasciamo la casa di Montecarlo, almeno così salviamo cavoli e capre, e raggiungiamo il nostro obiettivo, quello che prima ci inculiamo i nostri sostenitori e poi il resto degli italiani. Le scommesse sono aperte.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 28/11/2013 - 17:33

@Libertà75 lei mi trova d'accordo con la sua opinione ho voluto evidenziare a euterpe che l'entrata nell'euro non è stata la causa principale del debito pubblico alto che ci troviamo adesso. L'anomalia in cui viviamo ora è che non esiste una politica europea economica e fiscale che dia libertà e autonomia agli stati e i parametri di Mastricht dovrebbero essere flessibili o almeno adattabili alla situazione economica del momento. Dall'altro lato ci vuole un pò di rigidità per evitare di aumemtare la spesa per coprire parte del debito.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Gio, 28/11/2013 - 17:58

X diegocom. Poche balle x favore. Non stravolga l'ordine temporale. Prima c'era il deficit e il debito pubblico fuori controllo. A questo segui'il declassamento del debito pubblico italiano da parte delle agenzie di rating americane le pression di bruxelles, sarkozy, merkel, obama e fmi

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 28/11/2013 - 17:59

Che sia stato un golpe per chi ha capacità di ragionamento non ci sono dubbi. Infatti un minuto dopo ci hanno spolpati e messi in ginocchio. E qualche sinistronzo nel suo odio folle e delirante contro silvietto viaggia con i paraocchi e spara cazzate a non finire. Tanto non manca tanto al fallimento. Consiglio ai sinistronzi quando saranno disoccupati di andare da Napolitano, monti, letta, camusso a farsi dare un lavoro.

Libertà75

Gio, 28/11/2013 - 18:08

@iosperiamo, è ovvio che non si può vivere nel brodo grasso in continuazione, ma non è che si deve passare per forza a sola acquacalda perché così facendo si muore. Sicuramente i parametri dovrebbero essere modulati in base alla crisi. C'è crisi? 4,5% di sforamento. Non c'è crisi? 2%! ecc... ma oltre questo anche l'Europa ha bisogno di una svalutazione e non è un mero discorso di campanile, ma un dato di fatto. Gli USA si sono bruciati miliardi in speculazioni immobiliari, infatti il 50% del quantitative easing è per comprare derivati tossici. Stessa cosa dovrebbe fare l'Europa visto che è piena di robaccia simile, e se non rimetti almeno la moneta buona al posto di quella marcia tutto resta fermo per quella che chiamano crisi di liquidità e che 99 politici su 100 non sanno neanche cosa vuol dire. Ora è vero che Draghi ha permesso di scontare "quasi" tutto, ma è su quel "quasi" che si deve fare conto. Si deve scontare tutti i tossici al tasso del -1% così pagano i cittadini in forma di inflazione moderata e non in forma di supertasse come nel caso dei 4miliardi a MPS e tanti altri pronti a venire. Può sembrare assurdo, ma se un titolo è tossico tanto vale sostituirne il valore a scatti prolungati (100 euro marci li sostituisco con 100 buoni, ma per non inflazionare il mercato garantisco il rimborso di 99, poi 98, poi 97 finché il tutto non sarà riassorbito). Del resto si è visto con le aste immobiliari che il valore ipotecario non ha nulla a che fare con le disponibilità di mercato. Io che sono un inguaribile ottimista però la vedo male, manca la volontà di pensare al futuro. Ha visto il prezzo dell'oro? Sa perché scende? perché oggi conviene comprare euro, visto che è sottovalutato di almeno un 20% (ma da dati che leggevo oggi potrebbe pure essere un 30%) e questo è proprio lo spazio della svalutazione, si stampa un 20% in + a costo nullo sulle reciprocità di cambio. Del resto pensa che ci potremmo permettere un euro su dollaro a 1,6? oltre ad andarcene in vacanza in USA saremmo più o meno vicini a saltare gambe all'aria.

Libertà75

Gio, 28/11/2013 - 18:14

@diversamentedidestra, di destra non è certo. Perché dice di rispettare l'ordine temporale delle cose e poi lei se ne infischia? Il Deficit italiano non è fuori controllo, non lo era neanche sotto Berlusconi. Abbiamo un avanzo primario positivo da anni, compresi gli anni che lei cita. Va da sè che la leva su cui influire è quella dei tassi di interesse. Se si accorge di questo riesce a capire l'articolo, altrimenti rischia di sembrare un trinariciuto.

Ritratto di diversamentedidestra

Anonimo (non verificato)

rossono

Gio, 28/11/2013 - 18:36

IoSperiamoCheMe... Ed allora perche non indaga la magistratura? Ipocriti

diegom13

Gio, 28/11/2013 - 18:46

x diversamentedidestra: eh no caro, l'inversione la fa lei. Deutsche Bank (che si era ampiamente preparata con i contratti CDS - Credit Default Swap -) vende i BTP a luglio (e il 2 agosto la Consob chiede lumi a DB), il declassamento di tre livelli del rating italiano è di ottobre. Un paio di mesetti nei quali si sono ampiamente allertati i mercati. Senza voler speculare, naturalmente, sulla riunione del gruppo Bilderberg nel giugno precedente, a Saint Moritz, alla quale parteciparono sia Monti che Ackermann. Che poi il debito esistesse da ben prima, e che i mercati abbiano spesso negli anni guardato con preoccupazione all'Italia, è evidente. Ma quella pressione speculativa risale all'autunno del 2011, le mosse che citavo sono dell'estate precedente.

antonio genuardi

Gio, 28/11/2013 - 22:06

Forza Italia! "....il popolo dei morti surse cantando a chiedere la guerra...". Occorre un nuovo Risorgimento. Riprendiamoci il nostro destino

antonio genuardi

Gio, 28/11/2013 - 22:10

E' talmente evidente tanto che anche un deficiente puo' capirlo che Berlusconi non e' stato fatto fuori per quel che non ha fatto ma per quello che ha fatto, cioe' cercare di mantenere l'Italia indipendente, come sugli accordi internazionali di petrolio e gas stipulati con al Libia di Gheddafi e con la Russia di Putin.

Luca Zenari

Ven, 29/11/2013 - 01:05

Concordo e mi amaraggia questo retroscena che comunque si conosceva. Il motivo, anzi la causa, e' comunque colui che e' stato estromesso ieri.