Zittiamo i No Tav

L'Italia ostaggio dei violenti. Il loro leader Perino: "Polizia nazista". Facciamo sentire da che parte sta il Paese reale

Ieri, ai funerali di Lucio Dalla, una piazza piena di italiani commossi e solidali ha riscattato le tante piazze che negli ultimi giorni sono state po­polate da gentaglia violenta che il Paese lo vuole denigrare se non distruggere. È la prova che c’è un’Italia assolutamente per bene e maggioritaria, che non ne può più di una esigua minoranza che monopoliz­za attenzioni e risorse. Manca solo il corag­gio, o il pretesto, perché questa maggio­ranza silenziosa esca allo scoperto per smentire che usa il suo silenzio per soste­nere che «l’Italia non vuole la Tav» o pan­zane simili. Successe già una volta, erava­mo nel 1980, quando proprio in Piemon­te, per la precisione a Torino, dirigenti, quadri e operai Fiat scesero in piazza per dire basta a un sindacalismo arrogante e violento che paralizzava l’azienda e l’inte­ro Paese. Fu una svolta,l’inizio di una nuo­va stagione di pace sociale, fiducia e be­nessere, il famoso secondo miracolo ita­liano.

Qui non è più una questione di destra o sinistra, di berlusconiani o antiberlusco­niani. Con i No Tav si sta toccando il fondo del barile, siamo alla negazione della de­mocrazia e al limite della sopportazione. Ieri il loro eroe dal palco della Val di Susa ha paragonato i nostri poliziotti ai nazisti che rastrellavano le campagne e le monta­g­ne piemontesi trucidando donne e bam­bini. Io non so se questo è reato, ma certo non è più possibile sopportare in silenzio. Io spero che una frase del genere non resti impunita: i sindacati dei poliziotti, il mini­stro degli Interni dovrebbero passare alle vie legali. Per farlo non dovrebbero più sentirsi soli e l’unico modo è che sentano e vedano che la stragrande maggioranza dei cittadini è dalla loro parte.

Il governato­re del Piemonte, Roberto Cota, sabato ha evocato una riedizione della marcia della maggioranza silenziosa.È un’idea da non lasciare cadere. Rimanere zitti vuole dire rendersi complici di chi ha preso in ostag­gio la Val di Susa e con essa l’Italia tutta.

Commenti

egi

Lun, 05/03/2012 - 08:32

Di certo dopo quello spettacolo, solo un imbecille può stare con questi delinquenti il loro capi e i loro sindaci , per puro interesse personale, rimango con la legalità democratica civile e non con chi vuole la guerra, sapendo che le bastonate non le prenderanno mai.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 05/03/2012 - 08:37

Chiacciere. I No Tav sono la gente di Val di Susa che si vedrà espropriare i terreni per un'opera inutile e speculativa. Non si può azzittire un popolo, nessuno ci riuscirà mai. Il governo è l'unico delegato a trattare, gli altri sono solo provocatori

dondomenico

Lun, 05/03/2012 - 08:41

Sarebbe ora che questa gentaglia venga presa davvero a randellate! La marcia dei colletti bianchi della Fiat è un esempio per la maggioranza silenziosa; bravo Cota, è ora che a scendere in piazza sia il vero Popolo Italiano!

Gianfranco Rebesani

Lun, 05/03/2012 - 08:43

Parole sante circa, ma come è possibile che per far intervenire il Governo a ristabilire l'ordine e la legalità si debba scendere in piazza? Anche se con fini diversi e pioù nobili,alla fin fine è sempre la pèiazza a comandare. Il 1980 dovrebbe rimanere un episodio isolato,a dimostrazione che l'Italia non era e non è nè barricadiera,nè rivoluzionaria nel senso perggiore della parola. Governo,se ci sei batti un colpo,anche senza aspettare l'alibi delle piazze piene di pro TAV.

INGVDI

Lun, 05/03/2012 - 08:55

E' inutile lamentarsi senza reagire (per paura). Questi delinquenti trovano terreno fertile nel lassismo delle istituzioni e la paura dei danneggiati. Si cominci con esposti e denunce anche nei confronti dello Stato che non è capace (non vuole) garantire ordine e legalità.

Ritratto di giusburzagli

giusburzagli

Lun, 05/03/2012 - 08:59

Basta con i violenti ed i sopraffattori| Basta con i terroristi e gli assassini che, con l'appoggio di certa sinistra, continuano a salire in cattedra ed a volerci insegnare com si fa a stare al mondo. Basta con certa magistratura mette subito sotto precesso il carabiniere (o il poliziotto)che dopo fiumi di offese ricevute ed oggetti contundenti lanciatigli contro, perde un po' le staffe e si permette di assestare una ben meritata manganellata; che avrebbe subito incriminato quel giovane morto per difendere la sua donna, se si fosse azzardato a sparerare per primo, ammesso che avesse un'arma. Basta con i professionisti della protesta, con certa sinistra progressista a parole e retriva e reazionaria nei fatti.

saul1964

Lun, 05/03/2012 - 09:00

In mezzo a poche persone che protestano per legittimi interessi, seppur personali, personali, si nascondono, infiltrandosi, personaggi vergognosi, simili ai terroristi, che farebbero barricate, protestando senza senso e senza conoscere la realtà, anche per la costruzione di un asilo nido , solo intravedendo la possibilità di fare guerriglia.

saul1964

Lun, 05/03/2012 - 09:01

Zittiamoli SI, ma sul serio però.

l.vaghi

Lun, 05/03/2012 - 09:05

Nelle montagne da traforare c'è AMIANTO, tanto, concerogeno e mortale. Se essere dalla parte di chi non vuole la morte, allora sono NO TAV !

laura

Lun, 05/03/2012 - 09:05

E' ora di finirla. Si cominci a dire pane al pane e vino al vino. I delinquenti debbono piantarla di averla vinta sulla gente per bene. Si comincino a pretendere e a far valere i diritti delle vittime della delinquenza, i diritti della gente che lavora e paga le tasse, i diritti di chi non danneggia la cosa pubblica e quella privata, ma viene costantemente danneggiato da prepotenti, arroganti, fannulloni. DICIAMO BASTA E PRETENDIAMO DI ESSERE TUTELATI. A COSA SERVE PAGARE LE TASSE, SE SI TUTELANO SEMPRE E SOLO I CRIMINALI, I DELINQUENTI E I VIOLENTI. BASTA CON LA CULTURA DI DIRITTI SOLO AD ALCUNI E TUTTI I DOVERI AGLI ALTRI. NON NE POSSIAMO PIU'. P.S. Hanno sbagliato a togliere la corrente dal traliccio dove si e' arrampicato un altro fenomeno da baraccone.

Ritratto di Fabrizio Bulleri

Fabrizio Bulleri

Lun, 05/03/2012 - 09:15

Seguo la vicenda della diatriba in Val di Susa, ho 73 anni, ma non ci penserei un attimo a menare le mani contro questi emeriti imbecilli! Ho letto ieri sul vs.giornale i dieci motivi per cui questi buffoni ,prepotenti,arroganti, anarcoidi, stanno sbagliando e stanno commettendo reati su reati senza che il governo reagisca a muso duro. La democrazia deve essere protetta in primis dalla maggioranza che governa a costo di una (oserei dire) guerra Santa contro chi tenta di rovesciare le decisioni della maggioranza! Altrimenti avremmo il caos su qualsivoglia legge che non sia ben accetta da una sparuta minoranza. VIVA LA DEMOCRAZIA SI ALLA TAV!!!!!

steali

Lun, 05/03/2012 - 09:18

Sto sicuramente dalla parte dei NO-TAV... Contro questa opera inutile e dannosa dove i costi come al solito saranno triplicati e le mazzatte voleranno alla velocità della luce!!!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Lun, 05/03/2012 - 09:33

Da troppo tempo è passata l'ora,sono anni,scusa di comodo Berlusconi,che a tutti i livelli per spodestare lo stesso ,democraticamente eletto,a partire dagli adp,ai santoro,ai travaglio,ai bersani,a parte della magistratura miope e guardona, giu giù sino a questi quattro montanari nullafacenti che si è insultato,denigrato,minacciato.colpito,senza alcun provvedimento lasciando andare le cose come ora sono sotto gli occhi di tutti,in ultimo ancora una volta il santoro a beatificare in tv detta ciurmaglia,sotto l'incredibile fragoroso silenzio del podestà Quirinalizio.Ma cosa si aspetta ad usare la forza? Siamo ostaggio di una minoranza di sfasciatutto certi dell'impunità.Ora il Caimano non c'è più.Niente scuse,colpire duro,l'Italia aspetta da troppo tanto tempo.

superetendard

Lun, 05/03/2012 - 09:34

Perino fa rima con poverino, ad essere buoni ad ogni costo; basta sentirlo parlare o sragionare per capire quanto povero sia intelletualmente. I piemontesi hanno riunito l'Italia ma hanno subito qualche contagio dal sud: Perino è il novello masaniello del Nord. Ma se ricordiamo come finì Masaniello ...... la pazzia è già visibile anche in Perino. Basta aspettare un po' tenendolo però ben sotto controllo.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 05/03/2012 - 09:42

Prima di tutto voglio complimentarmi per questo articolo che è un esempio di vera informazione e grande giornalismo. Contraporre un funerale con una dimostrazione è un'idea geniale, chiamiamola una guerra tra buoni e cattivi oppure una "Italia assolutamente per bene e maggioritaria" contro una "minoranza che monopolizza attenzioni e risorse". Poi il ministro degli interni dovrebbe passare alle vie legali contro i poliziotti che si comportano come nazisti anche se (aihmè) Sallusti non sa se è reato.........keep smiling!

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Lun, 05/03/2012 - 09:43

Caro Direttore, una semplice domanda e riflessione: perchè sulla TAV non si è fatto un Referendum popolare? Perchè per l'acqua SI, e per la realizzazione in Val Susa NO? Non crede che ci sarebbe stata più chiarezza? Si sarebbero contati i SI e i NO su base nazionale, si sarebbero dibattute le ragioni dell'una e dell'altra parte, si avrebbe avuto chiaro l'impegno dei partiti per l'opera, evidenziati i doppiogiochisti... Certo i NoTAV sono stati usati come strumento di lotta politica anti Cav, sia per l'opposizione ufficiale PD, ma anche per quella interna allo stesso PDL... dal FLI per esempio...

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Lun, 05/03/2012 - 09:54

E' solo e soltanto un problema d'ordine pubblico o, peggio, un problema di sudditanza culturale verso gli eversori. Bisogna dotare le Forze di Polizia di adeguati strumenti dissuasivi non letali (http://www.giorgioprinzi.it/sicurezza/giotto.htm) che consentano il contrasto a distanza. Gli strumenti di contrasto a distanza ravvicinata mettono a rischio l'incolumità degli agenti. La Magistratura deve fare il suo dovere, vincendo anch'essa quel complesso di sudditanza che la stragrande maggioranza dei magistrati ha nei confronti delle fazioni minoritarie fortemente politicizzate. Il CSM, di cui è capo la più Alta Autorità dello Stato, faccia la sua parte. Finché saremo solo noi a dire certe cose - e Lei è molto, molto più autorevole di me e la Sua testata più diffusa di quelle a cui io ho accesso - non cambierà nulla. Forse dovremmo pregare il Cancelliere Merkel di esortare qualche suo "cancellino" italiano a fare il proprio dovere.

Ritratto di Trasimacus

Trasimacus

Lun, 05/03/2012 - 09:55

Per quei delinquenti dei No Tav una polizia nazista (come afferma il delirante Perino) sarebbe proprio quello che ci vuole! Sono curioso di sapere come reagirà il sindacato di sinistra della polizia di Stato, i cui dirigenti erano in prima linea nell'attaccare l'ex capo del governo!

luxorsin

Lun, 05/03/2012 - 10:04

Se ci sono nazisti in questa storia sono da ricercare proprio nelle file dei no tav, ad iniziare dal suo capo che, non sapendo cosa fare da pensionato, si diverte a dirigere bande di squadristi il cui unico credo è opporsi alle forze dell'ordine. Della ferrovia non può fregargliene di meno, è solo una scusa. Se cominciassimo a far scendere il silenzio su questi guerrafondai forse la smetterebbero di sentirsi importanti.

Raul Novi

Lun, 05/03/2012 - 10:18

Nazario49 mio caro, una nazione non può vivere di referendum, di apporvazioni: se un'opera serve si fa, punto e basta. sarebbe ora che noi pacifisti veri, noi che approviamo i miglioramenti scendessi in piazza per dimostrare ai centri sociali, che l'italia non sono loro!

Lu mazzica

Lun, 05/03/2012 - 10:29

Il Perino ?? Un altro che la fa fuori del vasino !! Rgds., Lu mazzica

3mendie20

Lun, 05/03/2012 - 10:32

Mai fatto una manifestazione contro la TAV, ma sono contrarissimo all'opera. Purtroppo questa maggioranza che aspetta Sallusti non scenderà mai in piazza perchè il 99% degli italiani non sa nemmeno cosa significa TAV, dove arriva il treno che passa per la Val di Susa e dove sia persino la Val di Susa. E sfido pure Sallusti su questo: la smetta di scrivere fesserie sui NO-Tav e scriva qualche editoriale a favore dell'opera (o contro) ma senza propaganda. Se è in grado di farlo, ci offra le analisi e le sue considerazioni. Saremo poi noi a formarci un'idea in proposito. Il resto è solo voglia di menare le mani da una parte o dall'altra.

plaunad

Lun, 05/03/2012 - 10:40

Sono assolutamente d'accordo. E' ora che la parte sana e cosciente del Paese alzi la voce e si faccia sentire. Trovo poi semplicemente ridicola l'idea del referendum. Pensate un po', per ogni lavoro che si dovrebbe fare istituire un referendum. Sarebbe il caos.

no b.

Lun, 05/03/2012 - 10:41

la 'maggioranza silenziosa' vuole che 22 MILIARDI DI EURO vengano spesi in modo furbo per rialzare il Paese, per lanciare il lavoro, la ricerca e l'università, vera forza propulsiva dell'economia visto che l'industria è ormai appannaggio del terzo mondo che permette i peggiori scempi lavorativi e ambientali. Di sicuro la maggioranza silenziosa non vuole che si buttino via su una ferrovia dai benefici PIU' CHE DUBBI (sfido chiunque a negarlo). Il TAV più che un progetto è una scommessa, una schedina all'enalotto

rbluke

Lun, 05/03/2012 - 10:44

#16 Nazario49, è bello iniziare la giornata allietati da commenti come il suo. Ci manca solo il referendum su una galleria ferroviaria, che andrebbe esteso però anche alla Francia. Potremmo trascorrere la vita a baloccarci votando e litigando sugli argomenti più disparati, mantenendo nel frattempo mastodontici apparati politico-burocratici che non servirebbero a nulla, se non ad indire referendum.

bolinatore

Lun, 05/03/2012 - 10:45

Pue essendo abituato ai salti mortali di Sallusti, francamente non capisco come si possa paragonare la partecipazione ad un funerale, con quella ad una manifestazione di protesta.

eko25

Lun, 05/03/2012 - 10:47

Ma certo colpire duro bravi, i montanari nullafacenti si da il caso siano mille volte piu' informati sui pro ed i contro di quest'opera dato che sono 10 anni che ci stanno dietro e non si informano dalle tv o dai giornali dove tutti i politici ad eccezione dell'Idv non sanno dire altro che la tav si fa e basta, serve, e' necessaria ecc ecc ma non uno che osi rispondere alle obiezioni dei contestatori tra cui molti professori universitari quindi non i montanari rozzi che immaginate voi, rozzi saranno i lettori di questo ed altri giornali che su questo tema fanno solo disinformazione per lecc.are il di dietro al politico di turno che sgancia i soldi per farli sopravvivere, il mangia mangia della tav sta per cominciare mettetevi comodi ed assistete ma non partecipate non c'e' nulla per voi non vi preoccupate pero' fatevi in quattro per difendere chi si sta leccando i baffi per dividersi a breve la torta coi vostri soldi e i miei pure purtroppo

ronofri53

Lun, 05/03/2012 - 10:52

Ma come si fa a paragonare un funerale di un'artista con una protesta popolare ? Citando Cechov sono certo il direttore vada d'accordissimo con il suo cavallo. Io non so se la TAV sia o meno un beneficio, pare di capire che non lo sappia davvero nessuno. Quel che è certo è che sta scontentando una moltitudine di persone che è difficile ignorare. Davvero dobbiamo credere che queste persone siano tutte vittime di una mala-informazione ? Ad ogni buon conto mentre tutti cercano di versare acqua sul fuoco ecco il giornale che se ne esce con il suo bel articoletto banalotto, superficiale e pure un pochino becero che al contrario soffia sul fuoco solo per vendere qualche copia in più. Non si lamentino poi i redattori se alla fine questo giornale viene considerato dai più un giornale di "....da".

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 05/03/2012 - 10:56

#16 Nazario49 Da quando in qua per strade e ferrovie si fanno referendum? Non ricordo nessun caso, dibattiti su tracciati e /o problematiche varie si, ma referendum no proprio. saremmo ancora con le carrozze a cavallo.

antonin9421

Lun, 05/03/2012 - 11:08

#16 Nazario49... i referendum di questo tipo, implicitamente lo ammetti tu stesso, non hanno senso... perché? Perché ci si conta sempre (al 50%, al più) su altro, non sul tema specifico. E poi che vai a chiedere a chi nulla sa ... ?

tonipier

Lun, 05/03/2012 - 11:16

"EGREGIO DIRETTORE" Lei chiede l'impossibile...zittire questi, come Lei sa questi vivono da nababbi a spese di lavoratori silenziosi, onestissimi, le considerazioni che precedono aiutono a comprendere perchè un consistente seguito di Rifondazione Comunista è costituito non da proletari che, si ripete, non esistono più, non da operai, ma da appendici parassitarie della società, da scansafatiche che si sono imborghesiti trascorrendo la propia esistenza sulla elusione dell'impegno del lavoro, sulla ricerca e sull'uso di espedienti e di sotterfugi, trastullandosi negli ozi, accostandosi alla metodologia da agit-prop, traendo profitto dalla fomentazione del sovversivismo, dalla strumentalizzazione della coazione sociale.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Lun, 05/03/2012 - 11:21

Partendo dal concetto ke la linea TAV nn è un termovalorizzatore o un centrale eletricca o nucleare nn si capisce il motivo di questa protesta esagerata. Personalmente ho una mia interpretazione ke può essere errata. 1° La protesta partita da vari paesi e guidata da sindaci mossi + ke altro da motivazioni politike, cioè rigettare l'idea nn perkè sbagliata ma perkè portata avanti da un partito avversario, tipico di questi politicanti ke nn guardano alla gente ma ai tornaconti politi; 2° i NO TAV ke di base erano gli abitanti di paesi sono stati appoggiati nella prima ora dai vari estremisti Blak Blok ecc., i quali però riconoscendo ke la protesta era sterile si sono allontanati lasciando solo quella parte di loro policizzata, infatti nn si presentano come Blak blok, e appoggiata dallla sinistra skierata ( cioè quella parte ke poko era legata alla realta proletaria ma solo testa di ponte x i vari politici marci di sinistra, PS la stessa cosa vale molte volte anke x la dx).

Ritratto di Vizegraf

Vizegraf

Lun, 05/03/2012 - 11:21

#13 miladicodro - Gent. sig.ra Miladicodro (D'Annunziana memoria ?), mentre concordo con i concetti espressi nel Suo post, Le chiedo, come anche ad altri, per cortesia di astenersi dall'utilizzare il termine "montanari" con una valenza dispregiativa. Vede io sono nato e cresciuto in montagna, ma non per questo penso di essere intellettualmente o culturalmente inferiore a chi è nato in pianura in una grande città o in città rivierasche. Grazie e cordiali saluti Vg.

tonipier

Lun, 05/03/2012 - 11:27

"EGREGIO DIRETTORE" Lei chiede l'impossibile...zittire questi, come Lei sa questi vivono da nababbi a spese di lavoratori silenziosi, onestissimi, le considerazioni che precedono aiutono a comprendere perchè un consistente seguito di Rifondazione Comunista è costituito non da proletari che, si ripete, non esistono più, non da operai, ma da appendici parassitarie della società, da scansafatiche che si sono imborghesiti trascorrendo la propia esistenza sulla elusione dell'impegno del lavoro, sulla ricerca e sull'uso di espedienti e di sotterfugi, trastullandosi negli ozi, accostandosi alla metodologia da agit-prop, traendo profitto dalla fomentazione del sovversivismo, dalla strumentalizzazione della coazione sociale.

Ritratto di copyleft

copyleft

Lun, 05/03/2012 - 11:29

ma se fino ad ora li avete messi voi in risalto!?!? Poi paragonare una piazza in lutto con una protesta è un qualcosa di talmente diabolico che mi fà rabbrividire...

Ivano66

Lun, 05/03/2012 - 11:40

: 1) la tratta è inutile: nella Val Susa c'è già una linea ferroviaria sottoutilizzata; 2) Nel tratto montano (da Torino alla Francia), comunque non sarebbe una tratta ad alta velocità perchè la conformazione del terreno non la rende possibile; 3) sotto al Musinè, antico vulcano spento, c'e' l'amianto e nei progetti non c'è alcun cenno di un piano di messa in sicurezza; 4) economicamente è un disastro annunciato: costosissima, mancano i soldi e perché vada in attivo, dovrebbe passare un treno merci ogni 3 minuti, 24 ore al giorno. Per questo motivo nessun privato si è impegnato finanziariamente, banche e fondazioni comprese; l'opera si regge solo sui finanziamenti europei; 5) Il corridoio 5 (tratta Lisbona-Kiev) di cui questa tratta sarebbe parte fondamentale non esiste: da Trieste verso est l'opera è bloccata in tutti i suoi aspetti. Questi sono fatti, non opinioni.

frabelli

Lun, 05/03/2012 - 11:42

La gente sta con la TAV, la gente sta con la polizia, la gente è stanca di questi soprusi che deve subire dai cosiddetti "pacifisti" che portano solo violenza, distruzione e disordine. Dove loro passano lasciano solo rovine ed un senso di disperazione tra la gente. Noi non vogliamo più subire queste violenze!

ettore80

Lun, 05/03/2012 - 11:42

Difficile farsi un opinione sulla convenienza o meno dell'opera, però... Se mi immedesimo nella situazione di colui che vede la sua terra espropriata, con un forte sospetto che quacuno ci voglia fare del malaffare (e questo purtroppo in italia è prassi...), mi inc....rei di brutto... altro che bandierine bianche. Mentre mi sembra di capire che molti, compresi il sempre pessimo Sallusti (a proposito, il funerale di Dalla paragonato alle manifestazioni no tav, la dice lunga sul suo intelletto....) sarebbe disposti a cedere i propri averi alle varie cricche appollaiate come avvoltoi ai bordi del cantiere. E certi giudizi andateli ad esprimere in faccia agli interessati, codardi.

alecco

Lun, 05/03/2012 - 11:52

Nessuno parla di quello che e successo nella vicina Svizzera. Nel 1992 il popolo ha votato la costruzioni di 2 tunnel che attraversano le Alpi: il Létschberg e il San Gottardo. Costo 31 miliardi tutto a carico degli svizzeri. Nel 1999 inizio dei lavori. Nel 2007 il primo tunnel, quello del Lötschberg di 34,6 km. inaugurato. Attualmenmte quello del San Gottardo lungo 57 km. è terminato (le galleria scavate sono 153,5 km!) e la linea sara pronta nel 2016. Nel frattempo il popolo svizzero ha introdotto nella costituzione nel 1994 un articolo in cui sarà obbligatorio dimezzare il traffico di camion lungo le Alpi e obbligare il trasporto su rotaia. Piu o meno abbiamo iniziato a parlare di trasverlare alpine come in Val Susa a lla fine degli anni 80. Solo che in Svizzera senzachiedere un soldo a nessuno si sono gia costruite due gallerie di 34,6 e 57 km e fra poco i camoin saranno OBBLIGATI a prendere il treno. A proposito: nessun allarme uranio, amianto o altro per le popolazioni.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Lun, 05/03/2012 - 11:57

I referendum si fanno quando l' impatto di qualsivoglia "situazione/opera" è nazionale se no ogni opera rikiederebbe un referendum: esempio più palese i termovalizzatori in campania; una centrale elettrica e ecc... Lo stallo dell' Itatia sarebbe totale.

larry

Lun, 05/03/2012 - 12:06

Mi pare che sia in atto una guerra silenziosa sulle infrastrutture ferroviarie tra italia e svizzera. Il Perino? un pupazzo, a sua insaputa, appoggiato da chi sa quali poteri per scoraggiare e convincere i Valsusini che l'opera non va fatta! Già è in fase di ultimazzione 57km di galleria del San Gottardo; ora a Berna aspettano gli "esiti" per avanzare la proposta per il corridoio Valese-Zurigo, tagliando fuori l'Italia, ovviamente a spese della UE ovvero NOSTRA!!!!!!!

Ritratto di sailor61

sailor61

Lun, 05/03/2012 - 12:13

Grazie direttore per la lucida riflessione. Per quanto riguarda il tema referendum, sollevato da Nazario 49. Perché paghiamo 625 signori in Parlamento se poi quando si deve prendere delle decisioni si deve spendere per un referendum? qquei signori, votati da noi stanno li per quello, non si puó far decidere su cose tecniche e/o di rilevanza nazionale al popolo che non ha le conoscenze o che reagisce a emozioni del momento. Il popolo non puó avere una visione strategica come il Parlamento e d'altra parte se i parlamentari non prendono decisioni coerenti con i loro elettori pagheranno non venendo rieletti! Lo strumento referendario é stato svilito dalla partenza non potendo avere carattere propositivo ma solo distruttivo senza peró avere la capacitá di proporre l'alternativa! Starno ma é la situazione tipica di questa societá pronta sempre ad urlare contro e mai a dire cosa fare, vero signori anti qualsiasi cosa?

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 05/03/2012 - 12:13

Don Tovarish Gallo ha ragione, infatti i NoTav (come i partigiani) stanno nascosti tra la gente, colpiscono preferibilmente chi non può difendersi e meditano l’eliminazione fisica e senza processo di chiunque si opponga. Per Viroli: Abbà è un autolesionista irresponsabile… e poi SI! Ci sono una montagna di Italiani che si sentono e vorrebbero davvero essere “servi”. Per servire un’Italia a cui portare pace, benesere, ordine, dignità, organizzazione, futuro, eliminando corruzione, criminalità, occupazione e spartizione politica delle Istituzioni, sprechi, paralisi, ideologie estremiste e fuori dalla storia… al fine di perseguire sempre e comunque il bene della maggioranza degli Italiani che sono stufi di essere spremuti senza contropartita e diritto di parola, di essere invasi da moltitudini di genti che niente hanno a che fare con l’Italia e alle quali non importa nulla degli Italiani… Sta per succedere qualcosa di grosso e, purtroppo, è ormai quasi inevitabile! SVEGLIAMOCI!! (3 di 3)

miteottobre

Lun, 05/03/2012 - 12:24

Io sono contro ad opere mastodontiche che non serviranno al paese ma solo alle ecomafie.Guardatevi i dati forniti da più di 300 professionisti non legati ad interessi di parte e scoprirete che i costi/benefici saranno catastrofici per le casse del paese. E poi, mi suona strano il comportamento del Governo, che 15 giorni fà ha detto categoricamente che le olimpiadi a Roma non si faranno, proprio per un ipotetico (senza nessun criterio contabile serio) ritorno costi/benefici inquantificabile in negativo. Perchè due metri e due misure? Qui gatta ci cova

LeoLibero

Lun, 05/03/2012 - 12:25

"Facciamo sentire da che parte sta il Paese reale" ? Non so quanto converrebbe, a chi è favorevole alla TAV Torino Lione. Oggi, il vantaggio dei NO TAV sui SI TAV, nel sondaggio Tgcom (Mediaset !!), che era di 65 contro 35 pochi giorni fa, è salito a 69 contro 31. Meditate gente, meditate!

Ritratto di wallace9pad

wallace9pad

Lun, 05/03/2012 - 12:28

tutto giusto e da condividere in pieno ma questo presuppone un governo e un ministro capace di agire e non solo di filosofeggiare col suo stile arrogante Ma dimenticavo che il suo mandato è solo quello di distruggere la sola parte del paese che funziona per sostenere parassiti e fancazisti saluti e auguri

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 05/03/2012 - 12:31

2 giorni fa avevo detto che se le manifestazioni NoTav avessero leso o limitato la libertà o il lavoro di anche solo 1 Italiano, o procurato anche solo 1Euro di danno alle cose di tutti o private, ecc…avrebbero dovuto essere considerate lesive della libertà degli Italiani e avrebbero dovuto essere applicate tutte le misure previste dalle leggi. Prepotenza, violenza e danni sono stati imposti una volta di più alla maggioranza degli Italiani da questi gruppi sovversivi, ma ancora una volta nessuna seria misura è stata presa dai NOSTRI organi dello Stato. NoTav & Co. infrangono le leggi, ci danneggiano, limitano le nostre libertà e i nostri diritti, tentano di sovvertire l’ordine nazionale e la convivenza civile, provocano paure e tensioni, ostacolano la modernizzazione e il progresso dell’Italia, ma soprattutto costituiscono un esempio aberrante per le nostre future generazioni che subdolamente reclutano lavando loro il cervello. Stanno già sicuramente operando... (1 di 3, segue)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 05/03/2012 - 12:33

…clandestinamente per organizzare gruppi sovversivi (coordinati e associati a gruppi eversivi europei) per attuare azioni che abbiamo già subìto negli anni di piombo! Sono "cellule cancerogene metastasiche” di un cancro che ci erode e vuole invalidare e rovinare la società civile delle persone oneste e perbene. Questi criminali vengono istruiti per provocare e destabilizzare, criminalizzando e perseguitando al tempo stesso chiunque si opponga alla loro follia (col supporto incosciente di media consenzienti e politici ideologizzati) per accusare tutti noi (ingiustamente e ad arte) di discriminazione, disequità, classismo, emarginazione. Liberiamoci di questa dittatura che nessuno di noi ha voluto ma ci viene vigliaccamente imposta ogni giorno. Per rispondere alle dichiarazioni dei “Santoni” pro-NoTav: Santoro! La resistenza alle Forze dell’Ordine è comunque reato. Formigli! Questa è una rivolta di pochi CONTRO il Popolo, lo capirà quando davvero il Popolo si rivolterà… (2 di 3, segue)

pescecane

Lun, 05/03/2012 - 12:37

#16 Nazario49 - Non so se la Tav sia utile o no perchè non ho la capacità di esprimere un giudizio. Come me non lo hanno i cittadini della Val di Susa e meno che meno gli abitanti di Catania o di Roma. La storia dei referendum su questioni che sono tecniche al massimo grado è una stupidata colossale che impedisce la costruzione di qualsiasi opera pubblica. Sarebbe come se sulla necessità di un'operazione chirurgica anzichè consultare i medici si consultassero i ricoverati nel reparto del paziente.In Italia si vuole fare un referendum su tutto quello che deve essere devoluto agli esperti. Cosa vuole che capisca la vecchietta ottantenne della necessità o meno di un'opera pubblica e sui suoi vantaggi. Se si fosse fatto un referendum sulle autostrade a quest'ora viaggeremo ancora sulle strade romane, perchè qualche esagitato con l'aiuto di qualche sindaco di professione agricoltore si sarebbe opposto.Siamo alle comiche e purtroppo non sono neppure quelle finali.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 05/03/2012 - 12:45

Questa, é la gente che ci rende il ventre mollo D,Europa, senza questi cretini che protestano é che fanno Referendum per ogni minkiata L,Italia avrebbe un PIL superiore alla Francia! Con; le risorse che L,Italia ha é l,inventiva Italiana dovremmo essere piu ricchi della Francia é forse della Germania; MA NOI ABBIAMO UN PESO MORTO CHE CI PORTIAMO APPRESSO DA 70 ANNI! E QUESTO PESO É L;IDEOLOGIA DELLA SINISTRA!. Se, si farebbero tutte le riforme che l,italia ha urgentemente bisogno, non saremo dipendenti dalla Russia per il gas, e dagli Arabi per il petrolio. Ma, noi abbiamo della gente che dice di no a tutto quello che crea lavoro e benessere, é poi scendono nelle strade perche non c,é lavoro! Tutti, in Italia ammirano la Germania per la sua potenza Industriale ed Economica, ma non appena si vuole fare quello che fanno i Tedeschi o Francesi, ci sono i cretini che scendono in Piazza per protestare contro tutto e tutti! Ma L,Italia é il Paese dello Status Quo? oppure vuole andare avanti?!

alecco

Lun, 05/03/2012 - 12:49

Per conoscenza a Larry: tra il Vallese e Zurigo si e gia fatto il Loetschberg (km. 34) inaugurato nel 2007 e pagato TUTTO dagli svizzeri senza 1 euro dagli europei. Percio Berna non aspetta nessun "esito" altrimenti arriviamo al prossimo... millennio.

antonin9421

Lun, 05/03/2012 - 12:50

#28 ronofri53.. di "....da"

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 05/03/2012 - 12:50

perché zittirli? se li insegui si fulminano da soli

jas

Lun, 05/03/2012 - 12:51

Sinceramente non so se essere pro o notav...... Ma quando leggo le analisi di sallusti mi viene quasi Automatico essere notav.... Lasciamo perdere il fatto che e' sempre schierato dalla parte sbagliata (ruby nipote di mubarack e favolette simili) , ci puo stare per obblighi gerarchici .... Ma il funerale di dalla c'entra come i cavoli a colazione..... Sallusti faccia un sondaggio sul suo giornale protav vs notav.... Ne vedremo delle belle ...... La tav la vogliono i partiti e le imprese .....punto! e questo mi ricorda intrallazzi a carico dei contribuenti .... oramai sono finiti i tempi del popolino ignorante che si fa i fatti suoi.... fatevene una ragione..... siete minoranza . come sempre .

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 05/03/2012 - 13:04

TERRORISTI è come talo devono essere trattati senza compromessi !!!

soldellavvenire

Lun, 05/03/2012 - 13:04

sallusti la sua ansia di dittatura è palese: ma pensi se alle prossime elezioni esce il dittatore "sbagliato" che "zittisce" lei: vorrei esserci per registrare la sua reazione. d'altra parte finalmente ma troppo tardi è partita la controinformazione: analisi dei costi, ancorchè stimati, dell'impatto ambientale, controverso, del consenso locale, dubbio. ma guardate che la logica insegna che l'imbroglio sta dalla parte dei soldi, quindi è meglio che troviate argomenti un po' migliori del "sono tutti comunisti", perchè rischiate che i vostri stessi elettori vi deridano ed alle prossime elezioni facciano vincere "quello sbagliato"

guido.blarzino

Lun, 05/03/2012 - 13:07

#39 alecco. Mi associo al lettore alecco. Ricordo che in Svizzera esistono anche i referendum propositivi dei quali viene fatto un largo uso e non solo di problemi sociali o di religione ma anche di problemi economici che alla fine stanno alla base della democrazia perche' senza economia non si supporta la democrazia. In svizzera, in presenza di problemi, i partiti o lo stesso governo presentano programmi alternativi e relativo costo nel tempo: i cittadini scelgono e cosi' si procede come i fatti dimostrano senza la carita' della UE e relativi condizionamenti ( si tratta alla pari, federalismo applicato anche a livello internazionale ). Ma io mi chiedo come 4 gatti violenti no tav possano condizionare un intero Paese sia con il governo Prodi che con il governo Berlusconi. Chi li copre e perche'? Chi li sovvenziona ? E chi rimedia all'offesa alle Forze dell'Ordine e quindi alle Istituzioni dello Stato, dunque all'Italia?

clorindo

Lun, 05/03/2012 - 13:11

a parte che i no tav non sono violenti, quelli che sono i black block che rovinano le manifestazioni. secondo, credo che il paese non sia certo con dei mascalzoni come voi che volevate regalare ponte sullo stretto e alta velocità alla mafia..

FabioCCC

Lun, 05/03/2012 - 13:13

Perfetto, allora per capire da che parte sta il paese reale perché non propone un referendum?

scipione

Lun, 05/03/2012 - 13:13

Con i No Tav siamo al limite della follia impunita, eredita' di un buonismo sinistro che ha infestato e infesta l'Italia.Se un gioielliere,un tabaccaio,un benzinaio,una famiglia ....vengono assaliti per una rapina da delinquenti criminali,prima di difendersi ed eventualmente sparare devono valutare se l'arma degli assalitori sia " PROPORZIONALE " alla loro, prima di difendersi per legittima difesa.PER CUI IL LORO DESTINO E' " O ESSERE AMMAZZATI " OPPURE,SE HANNO SPARATO PER DIFENDERSI, FINIRE SOTTO PROCESSO PER OMICIDIO. Gli assalitori,secondo un assunto sinistro, sono dei poveri che fanno bene a fare quel che fanno.Cosi' i No Tav,distruggono le strutture dei cantieri,impediscono il regolare funzionamento di ferrovie e autostrade... e NON PAGANO NIENTE SIA IN TERMINI MONETARI SIA IN TERMINI PENALI secondo una teoria criminale rossa che LA VIOLENZA E' LEGITTIMA.BASTAAAAA!!!!! .L'Italia deve essere liberata da queste TESI CRIMINALI.

marchino.blu

Lun, 05/03/2012 - 13:17

Sempre e solo articoli contro i no tav.. perche' Sallusti non scrive un'articolo per far sapere quali sono i costi,chi prendera' gli appalti e a cosa serve questa benedetta tav.. probabilmente non lo sa neanche lui...

Random64

Lun, 05/03/2012 - 13:19

allora basta ciancie i contestatori no tav(violenti) sono collettivi, anarcosinistri, centri sociali, appoggiati sottobanco(perchè non vengono presi a randellate e caricati nei furgoni)? dalla solita sinistra parlamentare, giacca cravatta e molotovari dentro, e la magistratura tarocca sinistroide con velleità sovversive, gli altri i pacifici minoranza sono : pensionati(che prima hanno fatto i c...zi loro, adesso vogliono stare tranquilli e bloccano l'economia attuale..è come l'anziano che si inc..zza perchè c'è qualcuno nel suo stabile che ristruttura l'appartamento..dopo che lui lo ha fatto tranquillamente anni prima)..poi ci sono fancazzisti, massaie che invece di fare la spesa accudire la casa..e i figli? vanno a perder tempo, vabbè contenti loro, il colpevole di tutto ciò è la solita filiera(manco a dirlo):magistratura, prefettura, forze dell'ordine e rappresentanti del governo, ministri, presi da solita codardia, viltà, ecumenismo peloso...vergogna!

Tamburini Sergio

Lun, 05/03/2012 - 13:21

Egregio Direttore, sottoscrivo ogni parola del Suo editoriale e sin da ora mi dico disposto ad aderire ad una marcia o a qualunque altra manifestazione pubblica che venga ritenuta idonea a rappresentare le idee della "maggioranza assolutamente per bene e maggioritaria". Ma se posso immaginare la mia vita senza la TAV, non posso invece immaginarla alla continua mercè della delinquenza. L'articolo "Alle vittime vietato difendersi - Per i delinquenti ogni riguardo" non solo mi trova consenziente ma profondamente coinvolto poichè senza sicurezza e libertà, anche dalla paura, non c'è vita. L'avrei scritto al Dottor Feltri ma non sono stato capace di individuare il suo indirizzo email. La prego, Vi prego, fatevi carico di coagulare attorno a Il Giornale tutti quelli che hanno a cuore la sicurezza e la tranquillità proprie e dei propri cari, oltrechè la legittima aspirazione a non vedersi facilmente e beffardamente depredati dei propri beni. Ringrazio e saluto cordialmente

Il giusto

Lun, 05/03/2012 - 13:27

Al direttore....complimenti per l'articolo.Un vero concentrato di faziosità.La tav,è dimostrato con numeri alla mano,è un progetto vecchio prima ancora di nascere.Un pò come il ponte sullo stretto...1 invio 13.24

BartDaddario

Lun, 05/03/2012 - 13:31

Alla Guerra Si Risponde Con La Severita. Basta Prendere Uno Di Questi Delinquenti, Processo Immediato E 15 Anni Di Carcere Per Vilipendio Delle Forze Dell'ordine E Danni Materiali. Se Ne Mettono Dentro Una 50ina E Il Gioco E' Fatto. Tanto Sono Persone Che Oltre Danneggiare, Non Sanno Fare Altro. Poi Si Mette Dentro Anche Quel Farabutto Di Santoro Che Li Invita Anche In Tv, Come Se Fossero Eroi. E Si Ripulisce Il Paese Di Tanta C..cca.... E' Cosi Semplice, Non Ci Vuole Una Legge Speciale...

pieropomiga

Lun, 05/03/2012 - 13:35

in realtà, gli italiani anocra l'abbo scorso erano in maggioranza non stragrande ma maggioranza, favorevoli, ma ormai stanno diventando in massa contrari. Tutti i sondaggi sono concordi. E d'altronde non c'è una lira, perché regalare i soldi alle coop e alla mafia? quindi i NoTav stanno vincendo: non sarebbe meglio rassegnarsi e trovare qualche via d'uscita salvando magari la faccia ma soprattutto le tasche

louise

Lun, 05/03/2012 - 13:38

Ma il blocco stradale o, peggio, ferroviario è ancora reato? Oppure lo è solo per quelli che non sono di sinistra? Ricordo una manifestazione di alcune decine di ragazzi (mi pare di Forza NUova), di alcuni anni fa, al centro di Roma letteralmente pestati dalla polizia perchè improvvisarono una sorta di minuscolo corteo a Via del Corso. E come dimenticare il pestaggio degli allevatori del nord? Manganellate e denunce. A me pare che fiom, no-tav, no-global e simile fauna godano di una franchigia davvero inaccettabile, alla faccia della "democrazia" (= presa per il c..o) e della giustizia "uguale per tutti" (altra presa per il c..o). FNCL a questo stato di m...a!!!!!

ronofri53

Lun, 05/03/2012 - 13:38

#54 marchino.blu: condivido pienamente ed estendo il tuo invito anche ai commentatori pro-tav. Qualcuno potrebbe tentare di spiegare quali sono i reali benefici del tav ? Lo chiedo perchè per quanto ne so 20 e rotti miliardi di euro per diminuire un pochino i tempi di percorrenza fra Torino e Lione mi sembrano tantini. Insomma, non vedo tutta questa urgenza di far viaggiare i pelati a 300 all'ora.

julius47

Lun, 05/03/2012 - 13:48

Caro Sallusti, non le viene il dubbio che i "nazisti" cattivoni ne avessero piene le scatole dei "notav" di allora che, a differenza degli attuali scemi ignari della legge di gravità, mettevano bombe al passaggio dei mezzi militari o ammazzavano negli agguati per poi andarsene al sicuro in montagna, al riparo della rappresaglia coscientemente provocata? Anche la nostra polizia e i nostri carabinieri, fatte le giuste proporzione, hanno le scatole piene dei continui agguati degli odierni partigiani all'amatriciana.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 05/03/2012 - 13:52

Tra tutti i no tav non credo che il gettito delle imposte pagate sia superiore ai mille euro.E questi fanno una cagnara tremenda............

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Lun, 05/03/2012 - 13:54

#54 marchino.blu concordo pienamente! invece di ripetere l'ignoranza perchè non c'è una bella presentzione delle ragioni del notav? ne vedremmo delle belle?

gibuizza

Lun, 05/03/2012 - 13:57

Ma non è già definito che su 80 comuni 60 sono favorevoli e 20 no? E allora spostiamo i 20 comuni in Amazzonia e così saremo tutti contenti.

PierPierPiero

Lun, 05/03/2012 - 14:03

visto che tanto i miei post li censurate ugualmente allora scrivo ciò che penso veramente: voi il paese reale non lo rappresentate manco per il c4zz0, chiaro? rappresentate solamente la lingua sul quulo del vostro padrone

Il giusto

Lun, 05/03/2012 - 14:03

Al direttore....complimenti per l'articolo.Un vero concentrato di faziosità.La tav,è dimostrato con numeri alla mano,è un progetto vecchio prima ancora di nascere.Un pò come il ponte sullo stretto...1 invio 13.24 2 invio 14.03

VersusYou

Lun, 05/03/2012 - 14:07

Articolo fazioso e privo di contenuti per lettori accondiscendenti e disinformati.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 05/03/2012 - 14:09

…clandestinamente per organizzare gruppi sovversivi (coordinati e associati a gruppi eversivi europei) per attuare azioni che abbiamo già subìto negli anni di piombo! Sono "cellule cancerogene metastasiche” di un cancro che ci erode e vuole invalidare e rovinare la società civile delle persone oneste e perbene. Questi criminali vengono istruiti per provocare e destabilizzare, criminalizzando e perseguitando al tempo stesso chiunque si opponga alla loro follia (col supporto incosciente di media consenzienti e politici ideologizzati) per accusare tutti noi (ingiustamente e ad arte) di discriminazione, disequità, classismo, emarginazione. Liberiamoci di questa dittatura che nessuno di noi ha voluto ma ci viene vigliaccamente imposta ogni giorno. Per rispondere alle dichiarazioni dei “Santoni” pro-NoTav: Santoro! La resistenza alle Forze dell’Ordine è comunque reato. Formigli! Questa è una rivolta di pochi CONTRO il Popolo, lo capirà quando davvero il Popolo si rivolterà… (2 di 3, segue)

julius47

Lun, 05/03/2012 - 14:09

Caro Sallusti, non le viene il dubbio che i "nazisti" cattivoni ne avessero piene le scatole dei "notav" di allora che, a differenza degli attuali scemi ignari della legge di gravità, mettevano bombe al passaggio dei mezzi militari o ammazzavano negli agguati per poi andarsene al sicuro in montagna, al riparo della rappresaglia coscientemente provocata? Anche la nostra polizia e i nostri carabinieri, fatte le giuste proporzioni, hanno le scatole piene dei continui agguati degli odierni partigiani all'amatriciana.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 05/03/2012 - 14:15

2 giorni fa avevo detto che se le manifestazioni NoTav avessero leso o limitato la libertà o il lavoro di anche solo 1 Italiano, o procurato anche solo 1Euro di danno alle cose di tutti o private, ecc…avrebbero dovuto essere considerate lesive della libertà degli Italiani e avrebbero dovuto essere applicate tutte le misure previste dalle leggi. Prepotenza, violenza e danni sono stati imposti una volta di più alla maggioranza degli Italiani da questi gruppi sovversivi, ma ancora una volta nessuna seria misura è stata presa dai NOSTRI organi dello Stato. NoTav & Co. infrangono le leggi, ci danneggiano, limitano le nostre libertà e i nostri diritti, tentano di sovvertire l’ordine nazionale e la convivenza civile, provocano paure e tensioni, ostacolano la modernizzazione e il progresso dell’Italia, ma soprattutto costituiscono un esempio aberrante per le nostre future generazioni che subdolamente reclutano lavando loro il cervello. Stanno già sicuramente operando... (1 di 3, segue)

magilla67

Lun, 05/03/2012 - 14:20

Stavolta son d'accordo col Direttore. Anche a me sti cialtroni imbavagliati han rotto le scatole, e non condivido nulla, ma nulla, delle loro proteste. Spero stiano raccogliendo immagini e nomi e procedano a sistemarli per un bel pò di tempo. Non sono un estremista né un berluschino, ma ogni cosa ha un limite, e qui l'abbiamo superato. M

poverasx

Lun, 05/03/2012 - 14:36

Più tralicci per i no tav!

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 05/03/2012 - 14:41

#74 Il giusto con quel nick sei ridicolo….ma vai a remengo…a pensarla come te siete una minoranza di cialtroni che vuole imporre con la violenza la vostra demogagia politica, non vi c...a nessuno se non i facinorosi dei centri sociali Siete dei violenti…e come dei violenti dovete essere trattati !!!!!

Ritratto di simpatizzante

simpatizzante

Lun, 05/03/2012 - 14:45

"NO TAV" proseguono i disordini ad orologeria frutto di una semina che ha pregnato in profondità la Burocrazia nei suoi gangli più importanti tra i quali la Giustizia. Questa patologia che opprime lo Stato Italiano è in vita dal 68 e se andate a ricercare gli ideologi di allora primeggiano negli scranni del potere . I molti asserviti di "questi" intervengono a comando per interesse ( mangiare debbono) persone che povere interiormente, insodisfatte perché il miraggio utopico professato dai loro addestratori non avrà mai una realtà, scaricano nell'aggressione danneggiando altri forti delle tutele loro fornite dai sobillatori che perpetuano queste poliche nell'ombra dei meandri Burocratici. Certamente se coloro ne hanno la possibilità accantonando gli interessi ed i timori con coraggio denunciassero i delinquenziali orchestratori di queste trame . L'arma dell'informazione potrebbe lavare le impurità che si sono insediate dannosamente nella Burocrazia. Abbiate Coraggio Grazie

roberto.morici

Lun, 05/03/2012 - 14:47

N0n so chi crede di essere questo Perino nè a nome di chi parla. Non so nemmeno quanti anni abbia. Se fosse giovane parlerebbe per scarsa conoscenza e avrebbe il torto di non sapersi documentare. Se fosse abbastanza anziano dovrebbe ricordare la natura dei regimi comunisti dell'est europeo uguali, se non peggiori del nazismo da lui evcato e, del resto, assimilabile al suo modo di agire. Troppo giovane o troppo anziano che sia, questo tale ha perso un'occasione d'oro di evitare di profferire certe ******ate.

petrustorino

Lun, 05/03/2012 - 14:51

per il giusto la TAV si farà e se a te non piace ci sono molti altri paesi in cui puoi andare a vivere e sentirti felice e contento

gippi04

Lun, 05/03/2012 - 14:58

Finitela di sprecare i soldi degli Italiani.... La TAV è stata decisa in Sede Europea..... Fate la Vostra parte e BASTA.... I contestatori sono in minoranza.... Viva la DEMOCRAZIA !!

PaK8.8

Lun, 05/03/2012 - 15:04

@73 Pierpierpiero: complimenti, ottimo enunciato. Quanto ti è costato, due giorni a ponzare?

lamwolf

Lun, 05/03/2012 - 16:07

La Val di Susa gestisce la protesta con la violenza, gli anarchici e tutti parassiti nullafacenti che hanno solo come obiettivo la devastazione e gli atacchi alle forze dell'ordine. Solo questa è la protesta e per questo nonostante la stragrande maggioranza dei comuni e cittadini sono favorevoli la Val di Susa stronchi questa vergognosa invasione di incivili protestanti e rimetta ordine alla sua tradizione di gente perbene e civile.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 05/03/2012 - 16:11

#66 pieropomiga: "....ormai stanno diventando in massa contrari. Tutti i sondaggi sono concordi ...." .... non penso che tu sia uno che "lavora", ma nel caso tu lo fossi sappi che, tutti i sondaggi lo confermano, presto la tua ditta verà chiusa per rischio di "infiltazione di imbecillità".

aros73

Lun, 05/03/2012 - 16:37

tutti contro i NO TAV perché sono dei violenti. ho letto un parte dei post e ci sono solo parole violente, oppressive e volgari. questa e' l' italia, si dice agli altri come devono comportarsi poi invece alla fine siete uguali...e' questa dovrebbe essere l' italia educata, intellettuale e non violenta dove tutti posso esprimere la propria opinione e manifestare il proprio disaccordo (in modo civile)

Wolf

Lun, 05/03/2012 - 16:53

Ripristinare l'ordine con la forza e piantiamola con le cretinate. L'illegalità è tutta là, tra i notav.

voce.nel.deserto

Lun, 05/03/2012 - 16:55

Il comportamento del Perini è offensivo ed inqualificabile nei confronti della Polizia posta a difesa dello stato democratico nato dalla resistenza,del Presidente Napolitano e del governo del sen Monti.Chieda scusa.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Lun, 05/03/2012 - 17:00

la tragedia e' che presto i no tav verranno zittiti.... la catastrofe e che invece nessuno zittira' il belfagor sallusti...

Ritratto di Bortolan Vladimiro

Bortolan Vladimiro

Lun, 05/03/2012 - 17:44

I veri nazisti sono loro i no tav che se fossero al potere farebbero tacere gli avversari semplicemente facendoli sparire (desaparecidos).- Nel momento in cui si decidesse di applicare veramente la LEGGE e si cominciasse ad arrestare chi offende e addirittura usa violenza contro le forze dell'Ordine,sarebbe sempre troppo tardi.- Se le carceri sono poche si usino le caserme dismesse con le adeguate modifiche.- vladi pensionato

Il giusto

Lun, 05/03/2012 - 17:47

Ai futuri comunisti...come al solito sapete solo offendere,mai che riusciate a scrivere una frasedando delle motivazioni valide di quello che pensate.Ovvio che poi fate la figura di quelli che"ignorano".Per la cronaca sono contro tutte le manifestazioni violente,anche questa.Ma ero contro anche quella dei camionisti un mese fà che ha fatto un morto oltre ad un rincaro dei prezzi di benzina,alimentari etc.L'altra volta non mi sembravate arrabbiati contro i tir o i taxi in sciopero.O sbaglio? 1 invio 17.47

ronofri53

Lun, 05/03/2012 - 17:48

Constato che dopo un paio d'ore dall'invito NESSUNO, e dico NESSUNO ha postato una benchè minima ragione a favore del TAV. Solo banalità da belante popoluccio. Insomma: qualcuno può dirci perchè si deve fare sto benedetto TAV ?

rbluke

Lun, 05/03/2012 - 18:02

#92 cartastraccia, concordo, i no Tav hanno i giorni contati, ce ne faremo una ragione, ma non verranno zittiti, anche perchè l'estirpazione della lingua in Italia non è consentita. Semplicemente si trasferiranno in Emilia, a Rivara, ove è progettato il più grande sito di stoccaggio di gas in Italia. Hanno già la benedizione del governatore Vasco Errani, nome del nascituro movimento: no gas. Auguri a tutti!

baio57

Lun, 05/03/2012 - 18:04

#58 clorindo - A proposito di mafie , pare che la TAV sia stata presa in appalto anche dalle Coop.

baio57

Lun, 05/03/2012 - 18:11

#68 ronofri53 - Molto bene , il " giullare " a 5 stelle parlò di mozzarelle , lei ora parla di pelati . Ci facciamo una bella margherita ?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 05/03/2012 - 18:13

Concordo in pieno con il direttore. Ha ragione: "Con i No Tav si sta toccando il fondo del barile, siamo alla negazione della democrazia e al limite della sopportazione". Ho qualche dubbio sulla marcia silenziosa auspicata da Cota, dato che gli agitatori dei no TAV sono dei simil terroristi e manifestazioni del genere non li toccheranno affatto, anzi forse li indurranno a incrudelire le forme di protesta.

Olga.Antonelli

Lun, 05/03/2012 - 18:18

E' inutile che mandino avanti dei cretinetti incapaci di comporre un concetto finito (al di là di pecorella) espresso in / con accento piemontese: sono ed appaiono dei semplici vandali cui piace giocare con la violenza allo scopo di nasconde re il vuoto morale e materiale c he li caratterizza. Si servono di qualche valligiano irriducibile e per attizzare la miccia della contestazione che porta la firma degli sparuti centri sociali sparsi in tutta italia, centri sociali che il governo finanzia e non ho mai capito il perchè.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 05/03/2012 - 18:52

#95 ronofri53--- E' bastato pochissimo, quella pecora ( bru-no-tav), a far belare tutto il "tuo" gregge. E' per questo che ora belano, perché così fan le pecore, in transumanza, con o senza Perino il pastore. Noi ascoltiamo (senza scomporci troppo) i loro (vostri) belati per monti, per valli e anche in città. Ma potete belare fino al giorno del giudizio. Le minoranze violente hanno sempre avuto torto, fin dal lontano 1917 nel mese di Ottobre. - E a qualsiasi altra latitudine e dimensione temporale - Belate, quanto volete, ma la Tav si fa, perché così è scritto. In Democrazia è così che funziona. O fate il referendum, ma continuando sempre a belare, lassù sulle vette e quaggiù in città: Ma ve lo siete visti, come sono conciati? Manca solo mangiafoco, come burattinaio ( anzi c'è ), in siffatte sgangherate manifestazioni per acchiappacitrulli. Guardateli bene, è "il nuovo che avanza", già morto e sepolto!

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 05/03/2012 - 19:06

#97 baio57--- ... ma quelle "calce e martello" sono cooperative, mica mafie, al massimo congregazioni... tutte alla luce di quel sol dell'avvenir, che mai sorse.

ego

Lun, 05/03/2012 - 19:10

Bisogna inasprire ben bene le pene per i reati di sommossa, violenza e vandalismo operati nelle manifestazioni di protesta. Bisogna dare ai poliziotti la possibilità d'intervenire adeguatamente nella repressione dei reati di cui sopra e soprattutto e fare in modo (attraverso opportuni provvedimenti legislativi e amministrativi) che non si abbia più a verificare che magistrati del piffero rosso scarcerino o assolvino o diano pene vergognosamente leggere a dei matricolati teppisti.

MaiRuss

Lun, 05/03/2012 - 19:12

i NO-TAV non vogliono DETURPARE la val susa con il tunnel. Bene proibiremo loro di transitare e inquinare sul resto della rete autostradale e ferroviaria. Restino con le loro caprette. La lombardia che traina tutta l'economia nazionale, è letteralmente circondata da tangenziali e autostrade. Forse a noi piace il pm10, le polveri sottili e lo smog? Quattro zucconi manovrati vorrebbero, unitamente ai famigerati, fancazzisti centri sociali, bloccare l'italia. E' ora di reagire fermamente e duramente! Loro NON sono diversi dagli altri.

Ritratto di etasrl

etasrl

Lun, 05/03/2012 - 21:09

come è sinistra quella parola :zittire! e dopo ,il silenzio per altri suoni e proposte ,

david de martini

Lun, 05/03/2012 - 21:15

la tav non si dovrebbe fare perchè è un progetto vecchio , cioè mi spiego ... i rapporti commerciali con la Francia non sono piu gli stessi di quando venne progettata la TAV .. indi la TAV non ha senso . Come le navi veloci progettate decine di anni fa e messe a punto oggi... peccato che non possano navigare perchè consumano troppo ed al tempo che furono progettate il costo del gasolio era ben minore . Poi se la TAV va fatta perchè vi stanno antipatici i no tav questa è un altra storia ... Ma è chiaro sulla tav han mangiato i rossi e i neri ....

dgiglio

Mar, 06/03/2012 - 09:40

"eravamo nel 1980, quando proprio in Piemonte, per la precisione a Torino, dirigenti, quadri e operai Fiat scesero in piazza per dire basta a un sindacalismo arrogante e violento che paralizzava l’azienda e l’intero Paese. Fu una svolta,l’inizio di una nuova stagione di pace sociale, fiducia e benessere, il famoso secondo miracolo italiano." Sallusti, sei un fenomeno, non passa giorno che non lanci anatemi contro la spesa pubblica, specialmente quella sociale dicendo che deve essere amputata e poi te ne esci con la celebrazione degli anni '80 che sono stati tali solo perché grazie ai socialisti ci siamo indebitati fino al collo e oggi siamo in brache di tela. Mettiti d'accordo con le tue opinioni una buona volta.

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Mar, 06/03/2012 - 10:46

In effetti i cialtroni che violano impunemente la legge dovrebbero perlomeno essere perseguiti d'ufficio: saccheggio e devastazione, violenza, resistenza aggravata, blocco stradale, distruzione di beni dello Stato, sequestro di persona, lesioni aggravate, tentato omicidio.. Forse qualche toga non vede i telegiornali e non possiede un telefono ? Questi sono reati perpetrati in diretta nazionale: non è neanche necessaria la querela. Si potrebbe anche dire ai Comuni delle Capre: o noi Italiani realizziamo l'opera pubblica o voi non uscirete più dalla vostra idilliaca valle. Neanche in mongolfiera. Non userete più treni, strade, autostrade,ospedali, medici, insegnanti, catasto, .. a meno che non ve li paghiate con soldi vostri. E' una provocazione ? Forse. Ma neanche tanto campata in aria. O perlomeno non più delle ragioni che spingono i cialtroni rossi a darsi visibilità incendiando e sfasciando l'Italia.

mariolino50

Mar, 06/03/2012 - 11:03

Ieri su di un altro quotidiano anche lui a favore della tav comunque, era scritto che secondo le regole contebili tradizionali, ne esistono altre sconosciute forse, tutti i sistemi di alta velocità sono in perdita, nel mondo solamente le tratte Parigi Lione e Tokio Osaka hanno ammortizzato l'investimento necessario, tutto il resto è e resterà sul groppone dei contribuenti, in Italia siamo noi o ve lo siete scordati, il costo della rete è fisso in perdita, al massimo fanno pari con la gestione, infatti i privati che vogliono entrare nel business ci mettono i treni mica la rete, quella è a fondo perduto a carico nostro, chi sarebbe il cretino altrimenti che paga gallerie di 57 km, questi sono cose di normale capitalismo, se l'investimento non si ripaga in un congruo numero di anni vuol dire che economicamente è una bufala dannosa.

onofri

Mar, 06/03/2012 - 11:51

#98 baio57: con 20 miliardi penso che possiamo permetterci anche una capricciosa.

Wolf 49

Mar, 06/03/2012 - 12:01

Direttore, perchè non si organizza una marcia SI TAV?? Sono sicuro che saremmo in molti ad aderire. Questa vergognosa campagna contro il Paese deve finire.