Italia nella morsa del freddoTemperatura sotto lo zeroper le correnti dei Balcani

Temperature sotto le medie invernali, ghiacciate da Nord a Sud e forti nevicate sulla Sila. Nel fine settimana nuova ondata di freddo per le correnti della Scandinavia

Brutte notizie per chi si gongolava nel clima mite di questo strano inverno. Il sole resta a splendere sulla Penisola, ma le temperature scendono drasticamente sotto lo zero in tutto lo Stivale. A portare il gelo sull'Italia, con temperature di qualche grado inferiori alle medie stagionali, è una corrente di aria fredda proveniente dai Balcani.

"A metà settimana è previsto un rialzo - spiegano - ma nel fine settimana si tornerà a battere i denti per un’altra corrente gelida originata, questa volta, dalla Scandinavia". Il record del freddo si è registrato al Passo Cimabanche, nel Bellunese, dove i termometri hanno segnato una minima di -23°. In media, nell’area delle Dolomiti e delle Prealpi venete, le minime sono al di sotto di 5,3 gradi rispetto ai valori stagionali. Tra le località turistiche più note, a Sappada si toccano i -16°, ad Asiago e ad Auronzo -15°, a Cortina -12°. In Alto Adige Brunico fa segnare -20°, Vipiteno -16°, Merano -8° e Bolzano -7°.

In Piemonte il primato del gelo spetta al gruppo del Monte Rosa (-21). A Torino la minima è a -5°. Tutta la regione si è svegliata sotto tetti, strade e alberi imbiancati, come fosse nevicato. In realtà si trattava di un accentuato fenomeno della galaverna (deposito di ghiaccio).

La neve vera continua a non arrivare. Lo scenario non cambia se si scende al Sud. La Calabria è stretta nella morsa del gelo. Sulla Sila la temperatura è arrivata, la notte scorsa, a -11° facendo gelare completamente il lago Arvo, a Lorica, che ha una capacità di circa 70 milioni di metri cubi di acqua e una lunghezza di 8,7 chilometri. Lancette sotto lo zero anche in Puglia, in particolare nella provincia di Foggia. "Per domani e dopodomani - prevedono gli esperti della Veglia meteo della Protezione civile - il tempo si manterrà stabile e soleggiato, ma freddo. Un rialzo delle temperature si potrà registrare tra giovedì e venerdì. Nel weekend di nuovo termometri giù per una nuova perturbazione proveniente dalla Scandinavia che potrebbe portare anche pioggia e nevicate".