L’Italia è un modo di dire

Ogni regione d’Italia, ogni città, persino ogni paese ha i suoi detti. Proverbi nati da secoli di saggezza popolare, che si tramandano di padre in figlio, di nonno in nipote, rigorosamente in dialetto. Un patrimonio che fa parte della cultura del nostro Paese e che, anno dopo anno, rischia di svanire: perché i giovani parlano sempre meno dialetto e, quindi, conoscono sempre meno i proverbi della loro città o della loro zona. Eppure i modi di dire tornano «comodi» in moltissime situazioni: anche i più scettici nei confronti della cultura popolare, qualche volta, si troveranno a rimpiangere la sapienza della bisnonna o della vecchia zia, che erano in grado di sfoderare il proverbio adatto a qualunque eventualità, dalle condizioni del tempo alla povertà, dall’educazione alla salute, dalle migliori virtù degli esseri umani ai loro peggiori difetti. Per riscoprire i proverbi più tipici della nostra penisola abbiamo compiuto un viaggio, regione per regione, ascoltando la voce dei personaggi famosi: attori, scrittori, giornalisti e imprenditori che, attraverso i loro ricordi d’infanzia, le loro conoscenze o le loro letture, ci hanno raccontato il «loro» modo di dire preferito, in dialetto, seguito poi dalla spiegazione