Lecco, anziano uccide la moglie e tenta suicidio

Carlo Brusadelli, 78 anni, da tempo malato, ha ucciso la moglie Anna De Tosi, 76 anni. Poi ha tentato di togliersi la vita accoltellandosi più volte. Ma, bloccato dai carabinieri, si è salvato. L'uomo da tempo soffriva di crisi depressive.

Lecco -  Ha ucciso l’anziana moglie per poi tentare di togliersi la vita accoltellandosi ripetutamente. Ora è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Manzoni di Lecco. Non sarebbe in pericolo di vita. Questa la dinamica della tragedia famigliare avvenuta nel pomeriggio di oggi in un appartamento di via Pini a Lecco. Secondo quanto hanno ricostruito i carabinieri, Carlo Brusadelli, 78 anni, da tempo malato, è stato bloccato dai carabinieri stessi dopo essere stati avvisati dai figli. Per Anna De Tosi, classe 1934, purtroppo però non c’era più nulla da fare.

Crisi depressive Da quanto si apprende il pensionato da tempo soffriva di crisi depressive per via delle sue non ottimali condizioni di salute. D’improvviso, senza apparente motivo, si è scagliato contro la consorte, colpita tre anni fa da ictus cerebrale e per questo con problemi di deambulazione. La donna nulla ha potuto contro la furia dell’uomo. Nel frattempo i figli della coppia, che pare da tempo si fossero accorti che qualcosa stava maturando nell’animo del padre, quando alle ripetute telefonate non hanno trovato risposta hanno subito chiamato il 112. Sul posto si sono recati gli operatori del 118 e i carabinieri che, sfondata la porta, hanno ritrovato Carlo Brusadelli riverso in una pozza di sangue.