Lega, il Senatùr minimizza le contestazioni: "Erano ex di An e comunque sono stati respinti"

Domenica a Varese i fischi durante il congresso del Carroccio in cui è stato nominato segretario provinciale Maurilio Canton. Il Senatùr, che stasera non parteciperà al vertice di maggioranza a Palazzo Grazioli, dice inoltre di non essersi sentito criticato personalmente

Umberto Bossi minimizza le contestazioni di domenica a Varese, quando è stato nominato - per imposizione del Senatùr e non grazie alla votazione dei delegati - il nuovo segretario provinciale Maurilio Canton. Oltre al malumore durante il congresso, uno striscione provocatorio era apparso fuori dalla sede locale del Carroccio.

"Quelli che hanno contestato erano ex di An e comunque lì sono stati respinti", sottolinea Bossi, che non si è sentito criticato. Secondo il Senatùr, infatti, i fischi non erano diretti a lui personalmente. 

Bossi ha inoltre precisato che stasera non sarà al vertice di maggioranza con Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli.