Lettera a Maroni e tifosi in piazza per riavere gli striscioni

«Rivogliamo i nostri striscioni»: l’appello dei tifosi della Samp domani si trasformerà in un corteo (appuntamento alle 12 presso i giardini della stazione Brignole) mentre ieri è diventato una lettera inviata a Roberto Maroni. La firma è doppia, sono quelle del Senatore Giorgio Bornacin (PdL) ed il capogruppo regionale ligure di An Gianni Plinio che hanno invitato il Ministro dell'Interno a valutare l'opportunità di rivedere le disposizioni contenute nella delibera del marzo 2007 dell'Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni sportive. L’obiettivo è quello di consentire l'ingresso negli stadi di quegli strumenti di tifo non violenti come striscioni, coreografie, bandiere, tamburi e megafoni che da sempre caratterizzano il folclore delle tifoserie calcistiche. E domani, come detto, il corteo blucerchiato ribadirà un concetto già espresso da molto tempo.
Intanto, la Samp si prepara alla sfida con il Catania (arbitrerà Tommasi di Bassano del Grappa) con la consapevolezza che bisognerà fare il possibile e l’impossibile per proseguire la striscia positiva al Luigi Ferraris. E poco importa se le punizioni dei siciliani (pantaloncini abbassati compresi) hanno fatto il giro d’Italia e non solo. Ieri e oggi ultime prove tecniche proprio per trovare le contromosse a «mutanda selvaggia»: «Li abbiamo studiati a lungo, sappiamo quanto possono essere pericolosi ma dobbiamo essere tranquilli perché conosciamo il nostro valore. Preoccupati del Catania? Siamo la Samp, dobbiamo usare ritmo ed intensità, semmai sono loro a dover stare attenti a noi», spiega Walter Mazzarri. Che punta ancora sull’effetto Marassi, una piacevole costante per questa Samp che ha perso in casa solo una volta nelle ultime 24 gare. Più o meno gli stessi numeri (al contrario) del Catania che in trasferta non vince da 26 partite: l’ultimo successo addirittura il 29 aprile 2007. La formazione? Bottinelli potrebbe rientrare oggi dall’Argentina ma sicuramente non sarà convocato mentre Stankevicius (quella di domani sarà la duecentesima partita ufficiale nel calcio italiano) prenderà il posto di Padalino, che continua a lavorare a parte insieme a Palombo. Campagnaro è recuperato, si annuncia un ballottaggio con Lucchini: quello che resterà a riposo con il Catania, probabilmente scenderà in campo dal primo minuto con lo Stoccarda.
Da Palermo infine si vocifera di un interessamento della Samp per il difensore Andrea Raggi.