Un libro e un gioco per spiegare l’Europa ai bambini

Come spiegare l’Europa ai bambini. Be’, per la verità già è difficile spiegarla ad adulti furibondi capaci di evidenziarne solo gli aspetti meno graditi, perché «da quando c’è l’euro non si capisce più niente». Figuriamoci ad un bambino. Certo, ci vuole qualcuno che, con amore paterno e tanta pazienza, si metta lì, prenda il piccolo sulle ginocchia e glielo racconti. Usando possibilmente il suo linguaggio.
Ad avventurarsi in questa meravigliosa impresa sono state due persone che di Europa e di bambini se ne intendono: Mario Mauro, docente di Storia delle istituzioni europee nonché vicepresidente del Parlamento europeo ed Elisabetta Chiappa, autrice di numerose pubblicazioni per piccoli. I quali hanno messo insieme le proprie esperienze allo scopo di far capire ai più piccoli cosa significhi Europa e come si sia arrivati a formare l’Unione europea. Da questo connubio è scaturito un gradevole volume illustrato (disegni a cura di Benedetto Chieffo), edito da Ares (www.ares.mi.it, prezzo 15 euro), la cui Prefazione è stata affidata al Senatore Francesco Cossiga. E lo hanno fatto in maniera inusuale e finora forse un po’ sottovalutata: ponendo l’accento sulle radici cristiane di un’Europa che più volte, nei secoli, ha visto messa a repentaglio questa sua genesi. Più che un volume, quello di Mario Mauro ed Elisabetta Chiappa, un vero e proprio Piccolo Dizionario delle radici cristiane d’Europa (come recita il titolo), una sorta di «abc» che parte dalla parola «Amicizia» (sentimento su cui Adenauer, De Gasperi e Schuman «accomunati dal fatto di essere cristiani» alla fine del secondo conflitto mondiale posero le basi per un’unione) e che arriva a «Zar e Imperatori». Senza trascurare particolari inediti, come l’origine di Santa Klaus (sotto la voce «Babbo Natale») o (sotto la voce «Bandiera») perché il vessillo dell’Ue è composto da dodici stelle. Rivelazioni che lasciano di stucco pure un adulto.
Un’Europa posta, come recita la «Premessa per mamma e papà», «sotto la protezione di San Benedetto da Norcia, dei santi Cirillo e Metodio, di santa Caterina da Siena, di santa Brigida di Svezia, di santa Teresa Benedetta della Croce»: santi che hanno ricevuto i natali negli angoli più disparati dell’attuale Ue e a cui gli autori dedicano una paginetta biografica ciascuno.
Alla fine Mario Mauro ed Elisabetta Chiappa non hanno trascurato l’aspetto ludico. E lo hanno fatto inserendo un pieghevole sul quale è stampato un gioco dall’emblematico titolo di «Eurovia». Per giocare non ci vuole molto: due dadi e una pedina per ogni concorrente. Un vero e proprio Monopoli europeo con tanto di «avanza di due caselle» e «torna al via» con le bandiere degli Stati comunitari.
Una bella sfida quella del duo Mauro-Chiappa. Che però valeva la pena lanciare. Perché i più piccini sono il futuro di questa nostra Europa.
Mario Mauro e Elisabetta Chiappa, «Piccolo dizionario delle radici cristiane d’Europa», Ares, 15 euro.