Licata, sfiduciato il sindaco anti-abusi edilizi Angelo Cambiano

Il primo cittadino di Licata è stato rimosso con 21 voti a favore, uno in più di quelli necessari. Determinanti i consiglieri del partito di Alfano

Si batteva da tempo contro gli abusi edilizi che avevano rovinato le coste della sua Licata, deliziosa località siciliana appoggiata sul Mar Mediterraneo. Ma una parte della maggioranza che lo sosteneva lo ha tradito e il consiglio comunale gli ha votato la sfiducia costringendolo alle dimissioni. Angelo Cambiano, sindaco di Licata noto per le sue battaglie contro ogni forma di abusivismo, è stato sfiduciato da parte della sua maggioranza e dalle opposizioni al termine di una seduta fiume in consiglio comunale. Decisivo il voto a favore dei consiglieri alfaniani.

"Le abitazioni irregolari vanno demolite, sia le case popolari sia le ville". Non voleva saperne Angelo Cambiano, il sindaco della rinascita di Licata testardo nella sua idea di imporre in paese il concetto di legalità. Dopo mesi di minacce e intimidazioni, infatti, il primo cittadino della piccola località dell'agrigentino è stato sfiduciato in consiglio comunale.

"La motivazione di sfiducia è basata sul nulla. Nessuna delle accuse che vengono fatte a questa amministrazione comunale risultano vere, perciò penso che alla base ci sia la voglia di ripicca, forse di vendetta, nei confronti di un esecutivo che in questi due anni ha dimostrato, ottenendo per esempio finanziamenti per opere pubbliche per oltre 52 milioni di euro, di cosa è capace", le parole dell'ormai ex sindaco, che ha pagato caro il pugno di ferro opposto in questi anni alle varie forme di illegalità che spadroneggiavano nella cittadina.

Il voto di sfiducia è arrivato nella tarda serata di ieri in un'aula comunale affollata e infuocata. La mozione è stata approvata con 21 sì e 8 no, dopo quasi quattro ore di consiglio comunale. Nell'intervento a sua difesa, Cambiano ha chiesto ad alcuni consiglieri in aula se abbiano interessi o se siano coinvolti in questioni di abusivismo edilizio, ma il presidente del consiglio comunale lo ha stoppato immediatamente affermando che la questione non era "all'ordine del giorno".

Eppure, è proprio l'impegno anti-abusivismo che rappresenta il vero motivo alla base della sfiducia. Soltanto nell'ultimo anno, infatti, Cambiano aveva fatto abbattere (come previsto dalla legge) 67 case abusive. Un'ostinazione che gli è costata non soltanto qualche inquietante avvertimento, ma anche un pugno in faccia rimediato un anno fa.

Cambiano paga così il suo sforzo di ripristinare la legalità sulla meravigliosa costa licatese, deturpata negli scorsi decenni da decine e decine di abitazioni abusive realizzate nella fascia entro i 150 metri del litorale della cittadina. Dopo soli due anni, Cambiano torna a fare l'insegnante di matematica. Mentre a Licata arriverà il terzo commissario in pochi anni.

Sulla sua pagina Facebook, il diretto interessato ha salutato così i suoi concittadini: "Io e la mia amministrazione ci abbiamo messo impegno, dedizione e passione. Ma quanto accaduto oggi dimostra che la politica delle "promesse" e dei tornacontismi alla fine resta sempre in piedi".

Solidarietà trasversale del mondo politico. "Cacciato a Licata il sindaco che si è battuto per la legalità, contro l'abusivismo edilizio. Sfiduciato in Consiglio comunale anche con i voti degli uomini di Alfano. Per loro, legalità a giorni alterni. Noi stiamo con Cambiano", ha dichiarato il deputato Alessandro Pagano della Lega-Noi con Salvini, mentre il deputato nazionale del Pd Giuseppe Berretta ha ribdito la fiducia dei democratici nei confronti di Cambiano, pur sottolineando di contestare alcune scelte gestionali dell'amministrazione.

Commenti

carlottacharlie

Gio, 10/08/2017 - 13:51

Qualsiasi cosa di legale si voglia fare in Sicilia e nel Sud viene vanificata . Fanno cortei come all'asilo mariuccia e si ribellano ad ogni legalita', inutile raccontarcela diversamente preferiscono vivere cosi'. Lasciamoli perdere, ne guadagneremo in ogni ambito. Se non hanno nel dna il senso della legge nessuno puo' inculcarglielo, dipende da loro la scelta e scelgono sempre la truffa.

giovinap

Gio, 10/08/2017 - 14:01

questi problemi a nord non li avete , per che gli abusi edilizi li fate per decreti , e appena cadono poche gocce d'acqua vi alluvionate , e la collettività tira fuori i soldi per gli aiuti : "e io pago!"

Ritratto di Turzo

Turzo

Gio, 10/08/2017 - 14:04

VERGOGNATEVI SIETE LA FECCIA UMANA

cgf

Gio, 10/08/2017 - 14:11

il deputato nazionale del Pd Giuseppe Berretta ha ribadito la fiducia dei democratici nei confronti di Cambiano avrebbe fatto meglio stare zitto anziché cercare di cavalcare un cavallo sbagliato. Infatti l'Ing.Angelo Cambiano ha battuto il candidato del PD e proprio i suoi 'avversari' hanno [pagato?] votato contro affinché il sindaco fosse dimesso. Oggi esiste internet...

scimmietta

Gio, 10/08/2017 - 14:23

X giovinap: probabilmente tu vivi in uganda... senza nulla togliere a quel paese.

Demy

Gio, 10/08/2017 - 14:41

X carlottacharlie- Non è questione di Sicilia e/o Sud, ma di politici asserviti al potere di Roma. Per senso di legge e legalità le ricordo Mani Pulite a Milano, il caso Mose a Venezia, Mafia capitale.......niente e nessuno si salva in questo Paese con questi politici. Eviti di distinguere Nord Sud.....siamo nel 2017 e le cose sono uguali in questo martoriato paese.

Antonio43

Gio, 10/08/2017 - 15:04

Giovinap stavolta hai torto. Prova a farti un giro sui laghi del nord Italia, tutto pulito in ordine, negozi di tutti i tipi, bar, ristoranti quanti ne vuoi, ti fai un giro sulle coste tirreniche di Campania e Sicilia e ti metti le mani nei capelli. Disordine edilizio, sporcizia, caos, salvo alcuni posti certo. Eppure sempre bello è il sud. Se ci fosse la metà della cura che hanno in altri posti, vedi la Romagna, sarebbe il paradiso terrestre. Senza contare che in quei posti, quelli del nord, lavorano si e no sei mesi l'anno e stanno benissimo per gli altri sei mesi, ma tu queste cose le sai!

scimmietta

Gio, 10/08/2017 - 15:10

X Demy: vedo che il tuo elenco parte dal nord e si ferma a.... Roma. Più in giù non vai? Per carenza di argomenti o, piuttosto, perchè nell'imbarazzo della scelta non sai da dove cominciare?

scimmietta

Gio, 10/08/2017 - 15:11

Sindaco dimissionario ...arriva un commissario prefettizio, vedremo se continueranno le demolizioni ....

nerinaneri

Gio, 10/08/2017 - 15:17

...angelino colpisce ancora...

portuense

Gio, 10/08/2017 - 15:25

alfano piu' lo conosci piu' lo eviti, è una disgrazia per la sicilia, per l'italia.....

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 10/08/2017 - 15:27

Contro l'abbattimento della case abusive nel napoletano, si era espressa anche la Santanchè

giovinap

Gio, 10/08/2017 - 15:41

scimmietta,come legislazione,l'uganda si trova dalle tue parti(senza offesa per le leggi dell'uganda)e ti confermo il mio post in toto,dalle tue parti basta andare dal sindaco o dall'assessore e ti rilasciano qualunque autorizzazione a costruire.antonio43,ma di che parli ? qui stavamo parlando di abusivismo , al sud è impossibile piantare un chiodo che ti sono subito addosso, mentre a nord basta andate dal padrino politico e si ottiene quello che si vuole , parlami un poco delle ultime alluvioni del nord che ci sono costate una tombola(proprio per abusivismo decretato)parlami anche della siccità e dei centinaia di milioni di euro che ci vorranno per pagare gli agricoltori del nord che piagnucolano per battere cassa. la romagna cosa è la disneyland dei poveri,dove c'è la fogna al posto del mare e dove si usano droghe in quantità industriale,ma l'hai mai lasciato il tuo paesello;o parli per sentito dire ?

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Gio, 10/08/2017 - 16:02

Solo in uno stato colluso con la mafia si puo' continuare a scaricare sui sindaci la responsbilita' di demolizioni e sgomberi;in casi come questo e' l'esercito che si deve occupare di rendere esecutive sentenze e ordinanze,e' inaccettabile che un povero sindaco o dei consiglieri comunali debbano passare la vita temendo per la propria incolumita' e non e' neppure immaginabile metterli tutti sotto scorta;lo stesso dovrebbe valere pure per gli sgomberi e gli sfratti:quanti proprietari di casa dovranno venire ammazzati per saziare l'invidia sociale di questi luridi comunisti?

Reip

Gio, 10/08/2017 - 16:16

E che vi aspettavate nella terra della mafia, è un miracolo che questa persona sia ancora viva!

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 10/08/2017 - 16:38

Mah....In certi posti il male è ben radicato....E per questo vincerà sempre.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Gio, 10/08/2017 - 16:39

Pur esprimendo la massima riprovazione contro l'abusivismo edilizio, non posso fare a meno di notare che il sindaco Cambiano, invece di trovare una soluzione assieme ai cittadini che, pur nell'irregolarità, hanno pagato soldi per costruire (e nessuno glielo aveva impedito!), ha preferito vestire i panni di Zorro e acquisire la popolarità del cavaliere senza macchia e senza paura. Si aspettava un ringraziamento dai suoi concittadini colpiti?

nunavut

Gio, 10/08/2017 - 17:02

@giovinap penso che tu esagri un pò al mio paesello nel Nord non pianti nulla se non hai un permesso.nel lontano 67 i miei genitori ristruttuarrono la casa,quando ne presi possessione perché i disegni in comune non corrispondevano ESATTAMENTE con il lavoro fatto in casa dovetti pagarmi un salato condono,in casa mio fratello mise una parete vetrata con la struttura in legno e avvitata alle due pareti io la tolsi e mi avvertirono che non ne avevo il diritto, mi ostinai dicendo che era amovibile e me la cavai con un sermoncino.La burocrazia esistete OVUNQUE IN ITALIA e i "piaceri -servizi" si possono avere ovunque,tutto il mondo é paese.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 10/08/2017 - 17:16

la Sicilia è un caso perso. senza autorizzazioni NON SI DEVE COSTRUIRE. chi lo fa merita che gli buttino giù tutto, così impara. allora io voglio fare l'autostrada senza pagare il pedaggio!

Alessio2012

Gio, 10/08/2017 - 17:18

Questo sindaco ha ragione, ma diciamo la verità: se in quelle case abusive ci abitavano islamici o africani le avrebbe abbattute? Io dico di no.

antes1

Gio, 10/08/2017 - 17:20

x cgf - Forse farebbe bene a informarsi sulla vicenda visto che lei dice di conoscere internet. I consiglieri del PD hanno votato CONTRO la sfiducia. Contrariamente a quanto fatto dai consiglieri di destra o centrodestra. Non mi pare che lei abbia capito bene come sono andati i fatti.

giovinap

Gio, 10/08/2017 - 17:29

nunavut , hai sottoscritto quello che ho detto io,dalle mie parti quando fai abusi edilizi non avrai mai un condono (se non c'è un decreto a livello nazionale) neanche a pagamento, mentre la tua famiglia ha "sanato due abusi con tarallucci e vino , leggi bene il mio post e vedrai che è tutta verità .

klucoc

Gio, 10/08/2017 - 17:31

povera Sicilia ......!

Siciliano1

Gio, 10/08/2017 - 17:34

Profeti sono Ficarra e Picone. Andate a vedere l'ultimo film e poi mi direte. Ahahah.

ceppo

Gio, 10/08/2017 - 17:47

e te credo villa dopo villa stava per demolire le villette dei suoi collaboratori e prima che cio accadesse lo hanno fatto fuori! ora lo rimpiazzeranno con un sindaco compagnuccio di merende

scimmietta

Gio, 10/08/2017 - 22:50

X giovinap: pensavo che la tua fosse ironia, invece, dopo aver letto la tua risposta a "nunavut" non ho più dubbi: hai semplicemente capovolto la carta geografica dell'Italia, il nord è diventato il sud ... e hai spostato il sud al nord.

Ritratto di alichino

alichino

Gio, 10/08/2017 - 23:17

Alfano aveva assicurato il piu ferreo rispetto della legalita contro lo abusivismo. Hurra!

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 11/08/2017 - 08:10

evviva l'italia

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 11/08/2017 - 09:21

giovinap,sentire lei commentare di regole e furberie al nord e'come sentire un musulmano commentare sulle qualita' dei salumi.

unosolo

Ven, 11/08/2017 - 10:50

chi tocca certi abusi viene sistematicamente estromesso al controllo , questo esempio merita una precisa indagine su tutti i consiglieri e i loro impicci politici che hanno stoppato un personaggio serio che ha applicato la legge , consiglieri compromessi o paurosi ? indagini serie e condanne altro che sfiduciare un sindaco serio , qui ci vuole un Pretore d'assalto come Federico se ben ricordo , oggi i politici fanno finta di non sentire e non leggono giornali eppure li hanno a mazzi e gratis ! forse guardano le figurine nei mezzi telematici e filmini a spese nostre altro che leggere o ascoltare notizie dai mezzi che i giornalisti ci danno , vari sistemi informatici ma non per certi politici interessati politicamente . tutti vogliono Alfano per le prossime elezioni cosa vuol dire ??

giovinap

Ven, 11/08/2017 - 12:07

thunder , mentre io quando leggo i suoi commenti , vedo lo struzzo che gli piace stare con la testa sotto terra e il cubo per aria , in modo che non vede quello che gli succede intorno e per conseguenza corre un certo pericolo.

Romolo48

Ven, 11/08/2017 - 12:47

Caro Sindaco, non si meravigli se la gente di Alfano l'ha abbandonata. Loro, come il loro capobastone, sono fatti così: vanno solo dove c'è l'interesse personale; della comunità che amministrano non gliene importa un fico secco. Poltrone, poltrone, portone ... soldi e potere questo interessa.

Antonio43

Ven, 11/08/2017 - 15:53

Giovinap difendi l'indifendibile. Certo che l'abusivismo è anche al nord, santi non ce ne sono né lassù, tantomeno, ma proprio tanto meno, laggiù. Mi riferivo alle coste calabre e siciliane che avrebbero dovuto essere un paradiso e invece fanno schifo perché l'abusivismo edilizio ha permesso di costruire a poche metri dal mare e su terreno demaniale. Quello che sta succedendo a Licata è la conferma del fatto che chi ha permesso lo scempio su quelle coste non vuole che quel sindaco abbia ragione e che ne possa pagare le conseguenze. Ho abitato al centro, al sud e al nord, qualche volta anche un po' più su ed anche più in là. Un po' di garbo non guasterebbe, specie se più o meno la si pensa allo stesso modo.