Aerofobia: i consigli per viaggiare sereni in aereo

L’aerofobia è la paura irrazionale di volare. Colpisce soprattutto le donne. Provoca ansia e attacchi di panico. I nostri suggerimenti per vivere serenamente un viaggio in aereo

L’aerofobia è molto più diffusa di quanto si creda. Ne soffrono sei persone su dieci e colpisce soprattutto le donne. Secondo un sondaggio realizzato da Eurodap (Associazione europea disturbi attacchi di panico) per aerofobia non si intende solo il disagio derivante dal trovarsi sospesi in aria che è innaturale nell’uomo, ma il vero è proprio terrore di prendere l’aereo.

I motivi che scatenano questo disagio sono: i potenziali problemi meccanici durante il volo (73%), le fastidiose turbolenze (62%), i problemi meccanici sul suolo (36%). L’aerofobia è considerata una paura irrazionale perché l’aereo è il mezzo di trasporto più sicuro. Lo conferma anche l’Economist che dichiara che una persona ha 180 possibilità in più di morire in un incidente d’auto che in volo.

L’ansia da aerofobia si manifesta già qualche giorno prima della partenza. I sintomi sono accompagnati da tachicardia, tensione muscolare, nausea, diarrea. Il tutto può sfociare in seri attacchi di panico. Gli esperti sostengono che per guarire dall’aerofobia bisognerebbe prendere più spesso l’aereo in modo da abituarsi a volare. Ecco i nostri pratici e utili suggerimenti per affrontare al meglio l’esperienza di volare:

- Arrivare in anticipo in aeroporto: fare il check- in con calma senza il terrore di perdere l’aereo trasmette serenità e consente di abituarsi all’idea di dover volare;

- Evitare bevande eccitanti: prima e durante il volo non bere caffè o energizzanti che amplificherebbero di più l’ansia e la tensione;

- Affidarsi al personale in volo: hostess e steward comunicano tranquillità; esprimere il proprio disagio e le proprie perplessità ha un effetto liberatorio e consente di sentirsi capiti e supportati psicologicamente;

- Scegliere un posto adatto alle proprie esigenze: l’ideale è scegliere un posto distante dai motori in modo da evitare il rumore e le sue vibrazioni. Evitare anche la vista delle ali che in alcuni soggetti alimenta l’ansia;

- Frequentare un corso: per aiutare i passeggeri che soffrono di aerofobia alcune compagnie aeree organizzano seminari e corsi anche on line sulla tematica. La compagnia low cost Easy Jet, ad esempio, organizza il corso “Fearless Flyer” costituito da video interattivi preparati da psicologi e piloti d’aerei;

- Ascoltare musica: è stato provato scientificamente che ascoltare musica durante un volo rilassa e diffonde serenità. Si consiglia di non dimenticare di inserire il lettore mp3 nel bagaglio a mano.

Commenti

i-taglianibravagente

Gio, 09/08/2018 - 11:48

aerofagia sugli aerei e' un problema serio. soprattutto su quelli piccoli.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 09/08/2018 - 17:10

un casino...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 10/08/2018 - 16:58

quando vedevo le ali che si tiravano su decollando e scendere quando atterravamo ( o viceversa non mi ricordo più)mi metteva ansia. Oddio oddio ora si spezzano!!!

pilandi

Sab, 11/08/2018 - 08:48

@do-ut-des anche se si spezzano che te frega, mica è tuo l'aereo? ...

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 16/08/2018 - 09:47

"Colpisce soprattutto le donne" smettete di chattare al volante, maledette!