Blue August: quando la vacanza è fonte di depressione

La maggior parte degli italiani vive con ansia e stress il periodo delle ferie. A generare nevrosi e depressione sono le aspettative che si nutrono nei confronti dei momenti belli della nostra esistenza

Arriva il mese di agosto e con esso fa capolino l’ansia legata alla vacanza e le meritate ferie.

Questo stato d’animo crescente e inspiegabile si chiama Blue August. Genera stress emotivo e depressione e rischia di rovinare le ferie tanto attese durante l’anno. Secondo gli psicologi il Blue August è generato da un eccesso di aspettative che nutriamo nei confronti dei momenti più belli della nostra esistenza. Il Blue August rischia di degenerare e trasformare in una vera e propria depressione accompagnata da nevrosi, sbalzi repentini di umore e vulnerabilità.

Sembra un paradosso ma è la verità. Le vacanze sono fonte di stress per la maggior parte della gente. L’ignoto, la novità, il cimentarsi in avventure inedite può destabilizzare e rovinare quelli che immaginavamo fossero giorni di quiete, di divertimento e relax.

Per contrastare gli effetti del Blue August gli psicologi forniscono una serie di consigli utili che ci aiuteranno a godere del meritato riposo e divertimento delle nostre vacanze e contrastare la depressione:

1) Vivere il “qui” e “ora”: vivere intensamente ogni giorno. Godersi ogni singolo momento senza rimpianti. Focalizzare l’attenzione su quello che si sta vivendo senza far deviare la mente su preoccupazioni e problematiche legate al lavoro e al quotidiano;

2) Non temere l’ignoto: accogliere le novità con positività senza nutrire illusorie aspettative. Il “nuovo” e l’”inedito” diventano l’occasione per mettersi in gioco e apprendere nuove di cui fare tesoro al ritorno;

3) Prima di partire programmare il lavoro: per non nutrire sensi di colpa legati al lavoro prima della partenza occorre avere un prospetto chiaro della situazione che avremo al nostro ritorno;

4) Svolgere attività piacevoli: in vacanza aiuta dedicarsi ad hobby e passioni che rilassano e accrescono il benessere e la vitalità;

5) Circondarsi di gente positiva: decidere di partire con una compagnia positiva con la quale condividere serenamente passioni ed interessi. Tutto ciò crea momenti significativi di condivisione. In vacanza si impara a conoscere l’Altro e a rafforzare i rapporti interpersonali;

6) Leggerezza a ruota libera: in vacanza sono bandite lamentele, negatività, responsabilità legate al lavoro e al quotidiano. Lasciatevi andare con leggerezza a tutte le esperienze e avventure emotivamente coinvolgenti che la vacanza vi riserverà.