Cosmetici: ecco come riciclare gli acquisti sbagliati

Prima di disfarsene è bene sapere che i cosmetici acquistati d’impulso o per sbaglio possono essere riciclati e destinati a altro utilizzo, talvolta insospettabili

Quando lo shopping chiama è difficile resistere:embra un copione già sentito e spesso all’entusiasmo dell’acquisto segue la frustrazione di trovarsi tra le mani un prodotto che in realtà scopriamo esserci totalmente inutile. Questo non vale solamente per le scarpe e per gli abiti, ma anche per i cosmetici e per il make up, che spesso vengono acquistati d’impulso o in base a una moda del tutto passeggera; fortunatamente molti di tali prodotti di bellezza possono essere “riciclati” e destinati ad altro utilizzo.

Lucidalabbra e il blush possono essere utilizzati alternativamente l’uno come il sostituto dell’altro: basta infatti distribuire un po’ di lipgloss sulle guance per illuminare l’incarnato e donare colorito agli zigomi. Lo stesso vale per il mascara, che, applicato all’angolo esterno degli occhi, definisce e dona profondità allo sguardo. Se invece il colore dell’ombretto è troppo scuro, lo si può mescolare con lo smalto unghie trasparente per ottenere una colorazione più delicata; in alternativa al gel per unghie, si può utilizzare il burro di cacao o la crema idratante per avere una texture più cremosa.

Non solo i trucchi ma anche i cosmetici e i prodotti per il corpo si prestano bene a essere riciclati prima di essere buttati; la crema per il viso può essere utilizzata come crema idratante tout court per trattare la secchezza cutanea di gomiti, ginocchia e talloni, mentre l’olio per il corpo agisce come anti-scrub rimuovendo con delicatezza le cellule morte dall’epidermide. E ancora: le salviette rinfrescanti possono essere utilizzate come fazzoletti, mentre forse non tutti sanno che il latte struccante pulisce perfettamente scarpe e borse di pelle. E se il detersivo è finito, niente paura perché lo shampoo è perfetto per i lavaggi a mano, mentre il balsamo come ammorbidente per lana e capi delicati.