Estate in città: i consigli per sopravvivere

Per molte persone le ferie sono ancora lontane. Vivere la città in questo periodo dell’anno non è facile a causa del caldo e dei negozi chiusi. Ecco i consigli per sopravvivere al meglio

Si può sopravvivere in estate e al caldo anche se si rimane in città o al lavoro.

Manca poco a Ferragosto e le città sono già vuote. La gente si sposta verso le coste o in montagna alla ricerca di refrigerio e per trascorrere meritati momenti di relax e divertimento. C’è chi è ancora rimasto in città, per lavoro o per scelta. Le ferie per queste persone non sono ancora arrivate e devono sopravvivere a quest’aria vacanziera che dilaga ovunque. Rimanere in città in questo periodo dell’anno non è assolutamente facile sotto alcuni aspetti. Molti negozi sono chiusi e per le emergenze occorre districarsi inventandosi delle alternative. Il caldo afoso rende asfissianti i luoghi all’aperto aumentando il rischio di colpi di calore.

Nonostante ciò si possono cogliere anche degli aspetti positivi della situazione creandosi un piano alternativo d’azione. Da esso potreste ricavare vantaggi e stimoli di cui ignoravate l’esistenza. Il tutto dipende dalla prospettiva con la quale si vedono le situazioni e soprattutto gli imprevisti. Bisogna sforzarsi di cogliere ciò che spesso sfugge alla quotidianità e che può riservarci novità allettanti.

Gli psicologi sostengono che è tutta una questione mentale che vale la pensa conoscere. Ecco i loro consigli per sopravvivere in città in questo periodo di ferie:

1) Curare i propri spazi vitali: bisogna dare un tocco estivo anche al luogo in cui viviamo. Serve per diffondere un’atmosfera di relax e familiarità. Sfruttare al massimo gli spazi all’aperto, come balconi e terrazze, per concedersi in essi momenti di relax leggendo un libro o ascoltando musica o semplicemente accogliere la visita degli amici;

2) Godersi l’aria aperta: organizzare gite all’aperto nei parchi cittadini vi consentirà di stare immersi nella natura e fare il pieno di vitalità e buonumore;

3) Appassionarsi al cinema all’aperto: in estate in molte città e paesi si organizzano i cineforum all’aperto. Sono un’alternativa al rimanere la sera davanti al pc o alla tv. E’ l’occasione per vedere film che ci sono sfuggiti al cinema durante la stagione precedente. Questi cineforum spesso sono accompagnati da discussioni o dibattiti su tematiche ben definite che promuovono il confronto e la socializzazione con altre persone;

4) Fare spese intelligenti: l’estate è segnata dai saldi estivi. Approfittare di questi giorni per fare shopping in pieno relax, senza fretta e senza file interminabili e snervanti;

5) Innamorarsi della città: in questo periodo dell’anno le città sono meno affollate. Offrono l’occasione per essere riscoperte sotto inediti aspetti. Interessante e stimolante può essere visitare mostre e musei ad un ritmo più rallentato;

6) Rallentare: dedicarsi alle attività che spesso vengono accantonate nelle stagioni precedenti. Prendersi cura di sé, della propria mente e del proprio fisico. Fare un bagno rilassante, indossare abiti colorati, fare ciò che ci piace è un dono riservato a sé stessi di cui non si può fare a meno.