Urlare fa bene alla salute

L’urlo è una forma di espressione dalla valenza positiva perché consente di esprimere il proprio malessere al fine di liberarsene. La terapia dell’urlo fu introdotta negli anni Settanta dal psicoterapeuta Arthur Janov. Scopriamo i suoi effetti benefici

Urlare può smuovere risorse interiori positive.

Ci consente di motivarci per lottare e ottenere ciò che vogliamo. Nel 1970 il psicoterapeuta Arthur Janov introdusse in ambito psicologico la terapia dellurlo. Tramite essa si riusciva a modificare le radici profonde delle nevrosi. Janov scrisse sull’argomento un saggio intitolato “The primal scream”. Nel libro affermò che i disturbi mentali possono essere curati tramite l’espressione dei traumi vissuti durante l’infanzia.

L’uso della voce tramite l’urlo primordiale o primario permette all’individuo di ricongiungersi con la propria psiche. In una sorta di rinascita l’individuo nevrotico si libera delle proprie paure e frustrazioni. L’urlo caratterizza la rabbia positiva, quella che è in grado di smuoverci, farci agire quando qualcosa non va e che necessita di essere cambiato per migliorare la nostra esistenza.

La società odierna considera la rabbia qualcosa di sconveniente e negativo dimenticandosi che essa ha anche una valenza positiva. Molti tendono a reprimerla. Ma questo è errato perché a lungo andare la sua mancata espressione comporta l’insorgere di numerosi nevrosi e psicosi. L’urlo è considerato dai psicologi in modo costruttivo e non distruttivo. Permette di sfogare le proprie emozioni e il proprio malessere. Fare finta di nulla provoca a livello fisico tensione muscolare, gastriti, cefalee. Questo avviene perché la nostra psiche è in continua connessione con il nostro corpo. Qualsiasi malessere interiore viene somatizzato ed emerge sottoforma di problemi fisici da non sottovalutare.

Ecco i principali benefici dell’urlo per il nostro benessere psichico:

- Fa bene alla salute: urlare abbassa la pressione arteriosa. Ci libera dalle tossine nocive e ci fa acquisire il buon umore;

- È liberatorio: urlare ci fa sentire leggeri perché ci fa dono di consapevolezze nuove su noi stessi, sulle nostre emozioni e sentimenti. Successivamente ci permette di essere più lucidi e obiettivi. Ci guida nell’elaborazione di decisioni concrete e sagge;

- Ci fa sentire vivi: attraverso l’urlo ci si riscopre vitali perché ci ricongiunge alla nostra parte più vera e profonda. Ci sprona ad abbattere paure e limiti;

- Combatte la depressione: sfogando le proprie frustrazioni si esprime efficacemente il proprio dolore. Lo si riconosce e lo si affronta per scoprire meglio chi siamo e cosa vogliamo nella nostra esistenza.

Commenti

cabass

Mer, 11/09/2019 - 07:01

Allora in Centro e Sud Italia sono tutti sanissimi...

Ritratto di bimbo

bimbo

Mer, 11/09/2019 - 17:14

Verissimo, ma è anche vero che urlare con i sordi o con chi non ti vuol ascoltare dopo un po partono le coronarie, anche se non sono medico penso di aver ragione.

ziobeppe1951

Dom, 15/09/2019 - 08:18

Al mercato fanno la terapia di gruppo

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 15/09/2019 - 09:28

Si ma urlare a vuoto se non si e' soli e isolati da un contesto sociale pare "brutto"...eh eh