Viaggiare, terapia per un inedito benessere

Viaggiare è una delle attività più amate dagli italiani. È fonte di benessere e ispirazioni e imput creativi. Sviluppa capacità di problem solving e spirito di adattamento. Molti studi psicologici dimostrano quanto sia terapeutico

Arriva l’estate e la voglia di viaggiare si intensifica sempre di più.

Le lunghe giornate di luce solare, il caldo torrido, l’aria spensierata che ci respira, la voglia di leggerezza, ci invitano a prenderci una meritata pausa dal lavoro e dalle responsabilità e doveri quotidiani. Per investire al meglio il proprio tempo libero, “viaggiare” è l’attività preferita dagli italiani.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che viaggiare è un toccasana per il proprio benessere psicofisico. L’American Psychological Association ha dimostrato in uno studio pubblicato sulla rivista Elite Dayly che un viaggio ci permette di gestire al meglio le situazioni stressanti legate al quotidiano. Attraverso la scoperta di nuove mete, l’essere umano apprende modi diversi di vivere per fare il pieno di imput creativi.

Ecco i principali benefici del viaggiare delineati dai psicologi:

1) Ci rende empatici: viaggiare ci consente di metterci in contatto con persone diverse. Ci fa scoprire nuovi modi di affrontare la vita, nuovi usi e costumi. Ci fa tessere una rete di contatti sociali nuovi e concreti. Spesso rafforza le amicizie esistenti. Quando si viaggia col proprio compagno o le amiche, le si impara a conoscere meglio. Emergono infatti lati della personalità e del carattere che nel quotidiano sfuggono on non si delineano pienamente;

2) Una lotta contro lo stress emotivo: un viaggio allontana lo stress. Ci fa fare il pieno di positività. È il modo ideale per rallentare i propri ritmi e lasciarsi andare alla leggerezza e al divertimento. Quando siamo in vacanza ci focalizziamo sulla dimensione del qui e ora e viviamo il momento. Siamo lontani dalle preoccupazioni, dai problemi di lavoro, le ansie irrazionali;

3) Fonte di creatività: quando si viaggia la mente diventa più ricettiva. È pronta a cogliere innumerevoli novità senza limiti. Un viaggio è sempre fonte di ispirazione per creativi e artisti;

4) Sviluppa capacità di problem solving: quando ci troviamo in un contesto diverso da quello quotidiano, impariamo ad essere più elastici. Scopriamo di possedere un inedito spirito di adattamento. Esso è un alleato indispensabile per risolvere efficacemente gli imprevisti;

5) Ci fa diventare più coraggiosi: viaggiare ci aiuta a superare i limiti, quelli che ci autoimponiamo e che non ci fanno essere coerenti con noi stessi. Ci si riscopre ricchi di risorse interiori di cui ignoravamo l’esistenza.