A Londra tecniche anti-terrorismo usate in Irak

In Germania la Costituzione vieta di impiegare i soldati nelle città, ma possono essere dispiegati in caso di calamità naturale. Stesso discorso in Francia e Spagna, ma l’allarme terrorismo prevede numerose eccezioni alla regola. La vera novità però viene dall’Inghilterra, dove la stessa tecnologia usata dai militari americani per localizzare i cecchini in Irak e Afghanistan sarà sperimentata dalla polizia inglese per contrastare criminalità e terrorismo. Il sistema «Shot spotter» è già attivo in 29 città degli Stati Uniti: è capace di rintracciare l’esatta posizione di un uomo armato o di esplosivo nel raggio di circa 25 metri. Da cinque a sette secondi in seguito a uno sparo o un’esplosione, il segnale Gps localizza la fonte e opera uno «zoom» su di essa, identificandola. In meno di 15 secondi la polizia è allertata. L’apparecchio funziona grazie a una complicata rete di microspie piazzate sotto i lampioni, sui tetti, in cima ai tralicci, in corrispondenza degli obiettivi sensibili. La sperimentazione partirà in settembre e durerà per 6 mesi.