«Lubiam», un'azienda 4.0 con le sarte dalle mani d'oro

Il «su misura» viene confezionato in tempi record

Elena Banfi

Era il 1911 quando Luigi Bianchi fondava la sua Primaria Sartoria. Da allora Lubiam non ha smesso di evolversi e vestire gli uomini di eleganza attraverso i suoi marchi (Luigi Bianchi Mantova, sartoriale di alta qualità; L.B.M 1911, informale raffinato; Luigi Bianchi Mantova Flirt e Lubiam 1911 Cerimonia, in crescita esponenziale). Pur avendo partecipato a ogni edizione di Pitti, Lubiam ha sempre trovato nuove storie per i suoi clienti: a Pitti 96 racconta di come abbia saputo accordare artigianalità e industria 4.0.

«Il potenziamento dei processi di digitalizzazione è fondamentale non per offuscare il lavoro artigianale, ma per facilitare quello delle nostre sarte e rendere più rapido ogni passaggio produttivo spiega Giovanni Bianchi, quarta generazione, direttore dell'Ufficio Stile . Le loro mani sono l'anima del nostro lavoro: le macchine suggeriscono solo come utilizzarle al meglio».

Mani di donne, oltre il 90 per cento della forza lavoro dell'azienda: sarà anche per questo che a Firenze debutterà una capsule collection di due tipologie di giacche femminili L.B.M. 1911, pronta a svilupparsi. Protagonisti della PE 2020 sono tessuti smart e green usati, a sorpresa, per la linea più classica. In lana, seta e lino sono anti piega, anti pioggia, anti macchia e offrono al gentleman urbano comfort tecnologici prerogativa del settore active.

«Innovazione e ricerca non si fermano, ma dopo un secolo c'è una cosa che continueremo a offrire: la vestibilità delle giacche messa a punto dai nostri modellisti, base del nostro successo, in continua evoluzione per accontentare i clienti di tutto il mondo». Cosa non da poco, considerando che Lubiam è presente in boutique e department store, 1.300 in Italia e 800 worldwide, a cui si aggiungono la prima boutique di L.B.M 1911 aperta nel 2015 a Milano in via della Spiga e, presto, i frutti di un primo approccio al mercato coreano. Il servizio Su Misura, suo fiore all'occhiello, è unico. I sarti viaggiatori di Lubiam raggiungono gli store più prestigiosi dove vengono organizzati trunk show in cui il cliente sceglie tra migliaia di tessuti e dettagli. L'abito viene confezionato in 10/12 giorni: un record. «Nessuno sa il motivo, ma quando un uomo decide di farsi un abito su misura, lo vuole subito. Noi lo accontentiamo: alle sfide siamo abituati».