Luglio sempre più arroventato

Anche in questo 2009 il mese di luglio ha mantenuto la sua fama di mese torrido: infatti la sua temperatura media è stata di 25,3° con ben 7 giorni (l'8, il 15, 17, 26, 30 e 31) in cui si è registrata una massima attorno ai 30°. Per la precisione, il «botto» si è avuto proprio l'ultimo del mese, con un pesantissimo 31°. Il senso di afa e di aria bassa che abbiamo percepito in questi ultimi giorni è stato dovuto a un tasso molto elevato di umidità dell'aria, sempre tra i 70 e i 90%. Non lamentiamoci troppo, tuttavia, perché la Liguria, esposta com'è ai venti di mare, rimane una regione privilegiata di fronte ad altre che pure sono confinanti: pensare che nell'interno della Toscana si raggiungono ogni giorno massime di 38°. Per noi genovesi, ad ogni modo, la media mensile di 25,3° è stata una delle più alte in questo secolo, dopo i 27,2° del 2006 e i 26° del famigerato 2003. Se poi facciamo un paragone col cinquantennio 1951-2000, per trovare dei luglio altrettanto caldi bisogna risalire agli anni Cinquanta (nel 1952 e 1959) e a quelli Novanta (1994 e 1995). Quel che è certo è che, nel passaggio da un millennio all'altro, la frequenza di questi picchi di calore si è molto accorciata. Pensate che negli anni Sessanta e Settanta era normale avere di luglio una media appena tra i 18 e i 20 gradi. Luglio e agosto sono i mesi più asciutti dell'anno. Questo luglio 2009 non si è smentito.