Luglio tropicale ma poca umidità

Sergio Del Ponte

Siamo a metà luglio e ci troviamo in pieno regime di caldo tropicale con continue giornate con cielo sereno intervallate da qualche temporale (come quello del giorno 6 durante il quale la temperatura che era di 29 gradi scese rapidamente a 17) o da tuoni lontani, avvisaglie di un temporale che poi non arriva; se poi guardiamo le temperature massime, è innegabile che stiamo assistendo a qualcosa di insolito e molto raro per la nostra cttà: 30 gradi il giorno tre, 31 il quattro, 30 il cinque, 31 il nove, 33 il dieci, 32 l’undici, 33 il dodici, 34 il tredici; 33 il quattordici ed il quindici: sette giorni consecutivi in cui la temperatura massima non è mai scesa sotto i 31 gradi e ne ha raggiunto ben 34; quest’ultimo valore è un fatto assai raro per la nostra città e nell’ultimo sessantennio nel mese di luglio è stato raggiunto soltanto nel 1952, nel 1959, nel 1983, e nel 2005. Anche le minime non sono state da meno; alle ore ventidue sono stati raggiunti i 26 gradi i giorni nove e quindici; i 27 gradi il giorno dieci, i 28 l’undici ed il quindici, i 29 il dodici.
Tuttavia il grande caldo di questi giorni è stato un po’ mitigato dal fatto che lo stato di umidità non è risultato molto elevato, oscillando tra una massima del 70% ed una minima del 35%. La temperatura media di questi quindici giorni è stata molto alta, raggiungendo i 27 gradi; le precipitazioni ammontano a 32 millimetri, normali per il mese di luglio.
Per quanto riguarda le mie previsioni (una volta tanto le azzardo), dato il comportamento della pressione barometrica che è molto alta (1023 millibar) le attuali condizioni climatiche dovrebbero essere stazionarie.
È da sottolineare che per il momento questo mese di luglio è nettamente più caldo di quelllo del famoso luglio 2003 di buona memoria.