Da Malpensa allo Yucatan con il primo volo diretto per Mérida di Blue Panorama

Si tratta del primo collegamento non stop in Europa per la capitale dello stato messicano ed è operato con un Boeing 767 -300 ER. In estate prevista una partenza anche il venerdì. L'obbiettivo è portare anche turisti in Italia per l'Expo e per il Giubileo

E’ decollato alle 15 dall’aeroporto internazionale di Milano Malpensa il Boeing 767 -300 ER della compagnia aerea Blue Panorama che ha inaugurato il primo volo di linea diretto dall’Europa per Mérida, la capitale dello stato messicano dello Yucatan. Operazione importante perché il volo settimanale durante il picco delle partenze nel cuore della stagione estiva, raddoppierà con un altro collegamento che sarà operativo il venerdì. E a sottolineare l’importanza di questo collegamento, con il Boeing di Blue Panorama battezzato Città di Mérida, alla cerimonia inaugurale erano presenti Giancarlo Zeni, direttore generale di Blue panorama, l’ambasciatore del Messico in Italia Miguel Ruiz Cabañas, il governatore dello Yucatan Rolando Zapata, il segretario del Turismo dello Yucatan Saúl Ancona Salazar e il direttore dell’Ente per la Promozione Turistica del Messico Javier Aranda Pedrero.

Blue Panorama rafforza così i collegamenti con il Messico operati con voli diretti da Milano e da Roma per Cancun. Lo Yucatan è infatti la “porta” del turismo messicano con le sue spiagge a mezzaluna che si inseguono uno dopo l’altra affacciate sul mare caraibico, gli itinerari culturali nel “mondo Maya” da Uxmal a Chichen Itza fino a Tulum, il richiamo coloniale del grande centro storico di Mérida, i cenotes misteriosi e affascinanti, Ria Lagartos, la Riserva speciale della Biosfera popolata dai fenicotteri, Ria Lagartos. E sapori, colori e musica che sono la cifra in più di una destinazione apprezzata dai turisti italiani, in particolare, tanto che da Malpensa l’anno scorso con i voli diretti ne sono partiti quasi 50mila mentre altri 60mila hanno utilizzato collegamenti indiretti. La compagnia prevede poi per l’estate la riconfigurazione della Blue Class e l’aggiornamento dei menù di bordo per il lungo raggio. I Caraibi sono uno dei punti di forza di Blue Panorama che, oltre al Messico, offre molti voli per Cuba, Repubblica Domenicana e Giamaica. Ma l’obbiettivo di Blue Panorama è non solo quello di incrementare i passeggeri dall’Italia al Messico, ma anche si portare turisti messicani in Italia sulla spinta dei grandi appuntamenti del 2015: l’Expo a Milano e il Giubileo a Roma.

"Mèrida è la seconda destinazione messicana, insieme a Cancun, collegata direttamente da Malpensa e va ad aggiungersi alle oltre 180 destinazioni di linea attualmente servite dal nostro scalo - ha detto Vittorino Capobianco, business innovation manager di Sea -. Vale la pena ricordare che il volo da Malpensa per Merida è l’unico collegamento di linea diretto dall’Europa, Sea è molto orgogliosa di questo e del fatto che Blue Panorama abbia investito nel nostro scalo. Blue Panorama per Sea è un vettore partner molto importante e di riferimento per il mercato italiano e in particolare per il Nord Italia - ha sottolineato -. Nel 2014 ha trasportato da Malpensa circa 215.000 passeggeri con una crescita del 36% rispetto all’anno precedente, offrendo collegamenti diretti sulle più importanti destinazioni leisure nell’area caraibica e sulle isole italiane di Lampedusa e Pantelleria".

"A fronte di questi numeri importanti, è auspicabile che in un prossimo futuro il numero dei voli e speriamo anche di nuovi collegamenti diretti su altre città del Messico da Malpensa possano ulteriormente aumentare. Sea sta investendo molto sul proprio aeroporto per renderlo sempre più fruibile e attraente. Malpensa rappresenta la porta d’ingresso per Expo Milano 2015, per la Lombardia e tutto il nord Italia - ha concluso Vittorino Capobianco -. In questo ambito, oltre a salutare positivamente tutti i passeggeri italiani che si recano in Messico, ci auguriamo di poter accogliere sempre più numerosi i turisti ed uomini d’affari che dal Messico vengono a visitare i nostri territori”.