Maltempo verso ponente, Savona isolata

Federico De Rossi

da Savona

Neve, gelate e temperature sotto lo zero anche a Savona, nella riviera di ponente, nell'entroterra e in tutta la Val Bormida. Polizia stradale, carabinieri, vigili urbani hanno monitorato costantemente la viabilità di tutta la provincia, in stretto contatto con la prefettura che ha disposto (su richiesta della società autostrade che gestisce il tratto Savona-Genova della A10) il blocco degli autoarticolati di peso superiore alle 7,5 tonnellate, che hanno avuto il divieto di circolazione anche sulle strade dell'entroterra. Per molte ore chiusa a tutti i mezzi pesanti anche la A6 Savona-Torino, e solo nel pomeriggio la circolazione di tir e camion è ripresa pianificando l'ingresso di 50 autoarticolati alla volta, scortati dalla polizia stradale. Molti, infatti, i mezzi pesanti rimasti a lungo fermi all'altezza del casello autostradale di Savona: alcuni, invece, sono stati bloccati direttamente nell'autoporto savonese per evitare un vero e proprio congestionamento. Gli altri veicoli hanno potuto circolare solo con catene montate. Le altre strade, a viabilità ordinaria, sono state quasi tutte percorribili, ma con difficoltà a causa del fondo stradale reso viscido dal manto nevoso. Più difficile la situazione in tutta la Val Bormida per l'abbondante nevicata, con oltre 15 cm di neve caduti nella giornata di ieri: chiusi in entrata i caselli di Millesimo e di Altare. Ritardi e disagi si sono registrati anche nella circolazione dei treni, in direzione e in arrivo dal Piemonte e verso Genova. Il Prefetto di Savona Nicoletta Frediani non ha disposto la chiusura delle scuole come a Genova e Provincia. Solo alcuni comuni dell'entroterra, come Urbe, hanno preso questo provvedimento. E per l'ondata di gelo e neve si fa già la conta dei danni alle coltivazioni nell'albenganese: i cinque centimetri di neve scesi sui terreni della piana e le temperature sotto lo zero hanno provocato ingenti danni alle colture, in particolare quelle orticole.