Il Mar Ligure come una palude nera

L'Ohio potrebbe essere definito il più genovese degli stati. Non solo la capitale si chiama Columbus ma sul suo territorio sono rintracciabili addirittura quattro Genoa.
La storia più curiosa riguarda la località in Ottawa County. Genoa fu fondata nel 1857 in un'area chiamata Black Swamp (palude nera). Nel 1868, avendo raggiunto i requisiti necessari, si dotò di una propria amministrazione. Il nome fu scelto per la somiglianza con Genova essendo entrambe circondate dalle acque. Rimane comunque difficile comprendere quale somiglianza si possa riscontrare tra il Mar Ligure e una «palude nera». Le cave di calcare e l'industria della calce costituirono la base dell'economia cittadina. A queste attività si aggiunse nel 1890 lo sfruttamento del petrolio e del gas naturale. Sarà però l'industria legata all'agricoltura e al legname a prevalere. Con l'economia crebbe anche la popolazione e le sue necessità. Genoa le soddisfece con una nuova drogheria, un medico, un chirurgo, un macellaio, una scuderia di cavalli da nolo, una segheria e un conestabile. La registrazione della città risale al 7 settembre 1868 e il successivo aprile venne eletto il Sindaco. Lo stesso anno le strade cittadine vennero munite di marciapiedi. L'amministrazione dimostrò una particolare attenzione alla loro cura imponendo severe pene per l'uso improprio. La multa per chi faceva scorrazzare gli animali oscillava tra i 15 ed i 25 centesimi per animale. Più sfortunato sarebbe stato il proprietario di un cavallo. Per questa infrazione, evidentemente ritenuta molto grave, erano previsti trenta giorni di prigione. A testimoniare che sulla questione non si scherzava, si ricorda una maxi multa di 6,20$. La città crebbe ancora: nel 1880 superò i 900 abitanti, nel 1889 nacque una squadra di baseball semiprofessionista e l'anno seguente scoppiò la febbre del petrolio con centinaia di perforazioni. Nel 1895 Maybelle Myers fu la prima donna a votare.
Ad inizio secolo a Genoa si organizzarono numerose sagre. Tra queste spiccavano le feste dell'abbraccio e della cipolla. La prima era regolata da un tariffario che stabiliva il costo per l'abbraccio di una ragazza o di una donna. I prezzi variavano in base all'età e al mestiere. Una giovane ragazza costava 10 centesimi, la moglie di un compaesano 1 $, fino a 3 $ una vedova e soli 3 centesimi una zitella. L'ancor più pittoresca festa della cipolla si basava su di un gioco. Un uomo doveva indovinare tra sei ragazze quale di queste avesse mangiato una cipolla. Il premio per chi avesse indovinato era il bacio delle cinque digiune, la penitenza per gli sfortunati era il bacio dell'unica mangiatrice di cipolla. Non furono sempre anni felici e con lo scoppio della prima guerra mondiale gli uomini tra i 21 ed i 30 anni vennero iscritti al servizio di leva. L'indignazione per quanto accadeva in Europa portò alla sospensione dell'insegnamento della lingua e della letteratura tedesca. Oggigiorno il nome di Genoa è accostato alla produzione di pregevoli maioliche e ceramiche.
Una seconda Genoa è rintracciabile, nella Contea di Delaware. Non si tratta di una città ma di una Township. Questa istituzione amministra parte del territorio delle contee esterno ai villaggi e alle città. La sua storia iniziò con primi missionari francesi intorno al 1700 e sembra ricalcare i racconti stereotipati della filmografia western. Si racconta dei conflitti tra gli indiani alleati dei francesi contro gli inglesi, delle nuove alleanze con i vecchi nemici contro gli americani e della ritirata delle ultime tribù verso ovest nel 1843.
La parte più antica dell'odierna Township fu fondata dai pionieri vicino ad un corso d'acqua chiamato Big Walnut Creek per la fitta presenza di noci. Il territorio venne adattato alle esigenze dei coloni. I boschi cedettero spazio alle coltivazioni e all'allevamento, i torrenti vennero deviati per servire le segherie ed i mulini. Jeremiah Curtiss, il primo abitante, nel 1806 costruì una segheria, un mulino e una distilleria lungo il Big Walnut. La Township nacque nel 1816 ed Elisha Bennett ne scelse il nome in riferimento alla città ligure. Delle restanti Genoa in Ohio, si trovano ormai poche informazioni. Si sa che la scuola genovese in Stark County risale al 1869 ma della Genoa in Knox County, si sono perse le tracce, persino le coordinate geografiche.