Massimo Fini, necrologio sul mullah Omar censurato sul Corriere

Massimo Fini: "Dal Corriere della sera mi hanno detto che non poteva essere pubblicato, ordini superiori"

Più di una volta aveva scritto, su libri o articoli, la sua stima per il mullah Omar, aggiungendo che per lui i talebani erano degli eroi, o quasi. Così, dopo l'annuncio della morte del leader talebano, diversi giornali sono andati a chiedere un commento proprio a lui, Massimo Fini. Che, non contento, ha pensato di esprimere il proprio pensiero - commosso - in un necrologio a pagamento, da pubblicare sul Corriere della sera. Solo che il quotidiano di via Solferino non gliel'ha pubblicato.

Deluso per quanto avvenuto il giornalista si è sfogato sul Fatto quotidiano: "La censura è arrivata anche sui necrologi. Credo sia la prima volta in una democrazia". Stando a quanto racconta un'addetta del quotidiano avrebbe risposto così a Fini: "Per ordini superiori il suo necrologio non può essere pubblicato. Mi spiace molto, mi scusi". Questa la risposta del giornalista: "Non si preoccupi, non è lei che, semmai, deve scusarsi".

Ma cosa conteneva il messaggio di cordoglio di Massimo Fini? Questo è il testo "censurato":

"Massimo Fini rende onore al Mullah Mohammed Omar, combattente, giovanissimo, contro gli invasori sovietici, perdendo un occhio in battaglia, combattente, vittorioso, contro i criminali signori della guerra che avevano fatto dell'Afghanistan terra di abusi, di soprusi, di assassinii, di stupri, di taglieggiamenti e di ogni sorta di violenze sulla povera gente, riportandovi l'ordine e la legge, sia pure una dura legge, la Sharia, peraltro non estranea, almeno nella vastissima area rurale, ai sentimenti e alle tradizioni della popolazione di quel paese, infine leader indiscusso per quattordici anni della resistenza contro gli ancor più arroganti e moralmente devastanti occupanti occidentali. Che Allah ti abbia sempre in gloria, Omar".

Commenti

Aleramo

Sab, 01/08/2015 - 15:54

Il necrologio è un inno al fanatismo musulmano. Che si inneggi alla Sharia è vergognoso. Bene ha fatto il Corriere a non pubblicarlo.

Ritratto di LUCA DAL BRASILE

LUCA DAL BRASILE

Sab, 01/08/2015 - 16:17

MASSIMO FINI, uno dei migliori giornalisti italiani, tra i pochissimi che capiscono di mondo arabo, medio oriente e geopolitica, oggi ti sono ancora più devoto. Quello che hai scritto nel necrologio é un'inno al concetto di Patria, Eroismo, difesa dei Valori Tradizionali, abnegazione per le proprie Idee e per la propria lotta. I "terroristi" di oggi, saranno gli Eroi del domani, e ognuno a casa sua, deve lottare con ogni mezzo contro ogni invasore. Chi non lo fa é un vigliacco rinnegato, e Lui lo ha fatto 3 volte. Onore a Omar.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 01/08/2015 - 16:20

Fini è un provocatore,vuole fare a tutti i costi l'anticonformista, riservasse i suoi necrologi per gente più degna.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/08/2015 - 16:27

L'etanolo, a volte, fa brutti scherzi. Anche alle personalità di indubbio acume intellettuale.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 01/08/2015 - 16:57

chi volesse conoscere il pensiero di Massimo Fini a questo proposito, e non solo, legga IL RIBELLE, un bellissimo libro che consiglio a tutti.

chebruttaroba

Sab, 01/08/2015 - 17:07

E' uno dei pochi casi in cui una morte non mi provoca alcun sentimento di tristezza.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 01/08/2015 - 17:15

Luca dal Brasile, andiamoci piano. C'è un limite a tutto. Prima di imporsi, sfidando il mondo intero con un aberrante programma di morte, motivato quanto si vuole, occorre fare i conti con la Ragione. Massimo Fini, ti è partita la brocca. -riproduzione riservata- 17,15 - 1.8.2015

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 01/08/2015 - 17:35

Nei fatti Stati di una cultura sedicente civilizzata già nel XIX° secolo hanno violentato ciclicamente quelle terre fino ai giorni nostri: di certo una lezione l'hanno imparata: NON FIDARTI DI CHI È ALIENO AL TUO PAESE.

Linucs

Sab, 01/08/2015 - 17:55

E cosa vogliamo dire di quest'altro con la "riproduzione riservata", manco avesse prodotto un capolavoro.

ziobeppe1951

Sab, 01/08/2015 - 18:13

Il mulo omar è pur sempre un islamista fanatico religioso é pur sempre un talebano é pur sempre un mulo somar

Giacinto49

Sab, 01/08/2015 - 18:30

"In medio stat virtus". Noi ce ne siamo andati dalla parte opposta!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 01/08/2015 - 18:57

Tipetto davvero bizzarro questo Fini.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 01/08/2015 - 20:09

Massimo Fini,non dovrebbe pronunciare la parola DEMOCRAZZIA, quando si rivolge al governo Italiano!!! Dopo il GOLPE fatto ai danni di Berlusconi, (da NAPOLITANO e i suoi COMUNISTI), l`Italia non hà niente a che fare con la Democrazzia, per il semplice motivo che, GLI ULTIMI TRE GOVERNI, SONO ILLECITI. PERCIÒ PER LA LEGISTATURA ITALIANA, SIAMO GOVERNATI DA UN INSIEME DI PARLAMENTARI ABUSIVI E DA RAPRESENTANTI DELLA GIUSTIZZIA, CHE ALLA POPOLAZIONE ITALIANA """ÏMPONGONO UN REGIME FASCISTA""". Signor Fini, QUANDO COLORO CHE CI GOVERNANO, HANNO LE MUTANDE SPORCHE, È IMPOSSIBILE FAR VALERE LA VERITÀ O LA DEMOCRAZZIA.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 01/08/2015 - 21:22

Massimo Fini; un cognome che dice tante cose...

leserin

Sab, 01/08/2015 - 21:24

Necrologio da pubblicare in 'Talebanialand'. Non vedo perché farlo sulla stampa italiana, a maggior ragione visto il discreto numero di musulmani integralisti che scorrazzano impunemente nel nostro paese.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 01/08/2015 - 21:47

Tempus_fugit- Il necrologio scritto da Fini mi porta a pensare che certe volte uomini troppo intelligenti rischiano di diventare deficienti.

indiana joe

Sab, 01/08/2015 - 22:49

Dio mio che ipocrisia. Inneggiare ad un becero come il mullah, quasi fosse stato il salvatore della patria; un tristo figuro che ha subissato ancor più all'inferno il suo paese e che ha fatto di una legge feroce il suo diktat. Come si può farne un necrologio che ne esalti la sua figura? Forse Massimo Fini aveva qualche drink di troppo, o forse era talmente stanco da non connettersi al resto del mondo.......mi auguro. Credo che il figuro in questione verrà ricordato con orrore e la sua figura svanirà nel tempo. Amen

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 01/08/2015 - 23:38

Un necrologio accettabile soltanto nella prima parte dove vengono citati gli invasori sovietici. Per il resto è una opinione personale di Fini molto discutibile ma non censurabile. CREDO CHE LA CENSURA SIA VENUTA DALLA BANDA DI VETERO COMUNISTI NASCOSTI DIETRO LA SIGLA PD. SI ILLUDONO CHE IL MONDO ABBIA DIMENTICATO GLI ORRORI E LE STRAGI DEL COMUNISMO.

fabiou

Dom, 02/08/2015 - 00:02

massimo fini ha rinunciato alla carriera per dire la verita o quello che pensa. onore a lui

Jimisong007

Dom, 02/08/2015 - 00:27

Ben fatto

Ritratto di aresfin

aresfin

Dom, 02/08/2015 - 01:15

Massimo Fini, il cui cognome è tutto un programma funesto, elogia un terrorista, tal mullah Somar, mussulmano della peggiore specie. Che Allah vi abbia sempre in gloria, massimo fini e mullah somar.

Ritratto di Fakallah

Fakallah

Dom, 02/08/2015 - 01:42

Una risorsa umana,boldrinamente parlando!

profpietromelis...

Dom, 02/08/2015 - 02:23

Massimo Fini: una vita piena di contraddizioni, un cattivo maestro. Con il suo necrlogio ha raggiunto loschifo. Difende uno che fece uccidere il capo del governo Najibullah dopo che fu evirato. Najubullah era solo colpevole di essere comunista e sostenitore di uno Stato laico. Perse l'aiuto dell'agonizzante Unione Sovietica di Gorbaciov.Rimase solo dopo che l'ubriacone alcolizzato Yelsin prese il potere. I talebani presero il potere con l'aiuto scriteriato degli americani che li finanziavano con gli armamenti in funzione antisovietica. Poi ne pagarano giustamente le spese trovandoseli contro. Questo scriteriato di Fini difende dei pazzi che distrussero le secolari statue di Buddha e imposero la schiavitù delle donne con il buqa e impedendo ad esse l'istruzioone. Dei pazzi al governo al comando del mullah Omar. Ecco di chi ha fatto il necrologio questo sporco individuo. Per essere coerente avrebbe dovuto accettare di vivere secondo la legge della shari'a.

papik40

Dom, 02/08/2015 - 02:42

Non sono d'accordo con il Corriere che non ha voluto pubblicare questo necrologio oltretutto a pagamento. Era giusto far sapere il pensiero di M. Fini che esalta le doti del "combattente" ma si dimentica della ferocia di questo assassino. M. Fini farebbe bene ad arruolarsi con Al Queida o con l'ISIS se apprezza ed esalta cosi' questa forma di combattimento!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 02/08/2015 - 09:50

Il Mullah Omar è un grande uomo, come non esistono più in Europa. Uno che ha combattuto eroicamente per la libertà del suo paese contro l'invasore... gli europei di oggi si meritano l'invasione africana, triste ma vero.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 02/08/2015 - 09:52

Si può concordare o no con Fini ma ci si deve solo inchinare di fronte alla sua sincerità e onestà.. qualità sconosciute ai tirapiedi e giornalisti schiavi del regime occidentale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 02/08/2015 - 09:56

Ad avercene di simili giornalisti e pensatori anticonformisti... Fini è un fiore di loto nel fango dei pennivendoli schiavi del potere massonico mondialista.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 02/08/2015 - 12:04

@Euterpe (21:47) Del mullah Omar come di tantissime altre cose riconosco di sapere molto poco. So per certo di non differenziarmi dalla quasi totalità delle persone le cui conoscenze si limitano a ciò che leggono (ammesso che leggano), quindi in virtù di un'informazione spesso mendace, e senza possibilità di verifica diretta. Si tende quindi a credere a ciò che fa più piacere e a me è piaciuto leggere il libro che ho suggerito con il mail delle 15:57. Buona domenica.

Raoul Pontalti

Dom, 02/08/2015 - 17:42

.Non sono d'accordo caro Massimo. I Talebani hanno ammazzato più connazionali che stranieri e ucciso più musulmani che infedeli e la resistenza la facevano ai...resistenti contro l'URSS, mentre indubbiamente combatterono contro il governo fantoccio lasciato dai sovietici. Ma c'è di più: i patriottici Talebani si sono svenduti all'ISI (servizi segreti militari pakistani) e prostituiti a Bin Laden. Sono il frutto bacato dell'etnia pashti, intolleranti con le altre etnie dell'Afghanistan e cavallo di Txxxa del Pakistan e dei suoi interessi.

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Dom, 02/08/2015 - 18:31

Censurare era il minimo

ghorio

Dom, 02/08/2015 - 20:56

Massimo Fini, giornalista controcorrente, questa volta ha toppato. Bene ha fatto il Corriere di rifiutare il necrologio. Il mullah Omar non è un eroe ma un fanatico religioso come tutti i talebani, per i quali la vita delle persone non conta nulla.

MeliLeviDallePa...

Dom, 02/08/2015 - 23:45

...scegliendo fior da fiore, tra tutti, ha voluto onorare un fanatico. Se F. è stanco della democrazia (di questa) allora si immagini quali mondi futuri possono sortire da questi "nuovi scenari"...Civiltà che, per esempio, della sua opera omnia, farebbero subito una pira sulla pubblica piazza, in nome di nuove libertà. E invece, Fini scrisse un buon libro su Nietzsche; quest'ultimo, a Torino, impazzì, mentre il suo autore, che non può ambire a tanto, è probabilmente affetto da semplice e perdonabile rincogl.....