Matera 2019 protagonista di un documentario al Milano Film Festival

Quindici giovani giornalisti sono andati a Matera per scoprire le motivazioni che hanno portato la città ad aggiudicarsi il prezioso riconoscimento. Il risultato è un documentario di 30 minuti

Da quando è stata nominata Capitale Europea della Cultura 2019, Matera è sotto la costante luce dei riflettori.

Turisti, giornalisti e addetti ai lavori la visitano e la promuovono dopo esserne rimasti stregati. Le abitazioni scavate nella roccia, i famosi Sassi, e l’atmosfera di un tempo che si respira ancora tra le strade sono elementi magici che non lasciano indifferenti.

Il percorso da qui al 2019 è ancora lungo, ma i propositi della città e dei suoi abitanti per arrivare pronti all'appuntamento col futuro sono tanti e c'è chi è andato a visitarla per indagare sulle promesse, le contraddizioni e le speranze dei materani, per un riscatto che archivi definitivamente il passato.

In anteprima al Milano Film Festival verrà proiettato il documentario "Matera - Futuro Remoto", realizzato dai 15 allievi del Master in giornalismo del biennio 2013-2015 dell'Università IULM in collaborazione con la Fondazione Matera 2019.

Il lavoro, della durata di 30 minuti, rappresenta la prova finale del biennio del master che abilita alla professione giornalistica. Le riprese sono state effettuate a Matera dal primo al dieci luglio di quest'anno. Ideazione, organizzazione produttiva, sceneggiatura, post produzione e montaggio sono state interamente realizzate dai ragazzi, tutti giornalisti praticanti, prossimi all'esame da professionisti.

L'appuntamento è per l'11 settembre alle 20.30 al Teatro Streheler di Milano. L'ingresso è gratuito.