MEZZANOTTE E DINTORNI: dove mangiare «fuori orario»

La città non brilla di offerte gastronomiche per i nottambuli. Ecco una guida ai migliori locali con la cucina aperta fino a tardi

Chiara Cirillo

D’estate, si sa, le notti sono più lunghe. Si esce di più e si esce più tardi per dare il tempo all’afa di lasciar posto a quel che resta del ponentino. Tutto perfetto. Ma a una certa ora, «non ci vedo più dalla fame», diciamo facendo il verso a una famosa pubblicità. E, se è tardi, quante cucine di ristoranti e pizzerie sono ancora aperte? Ahinoi, nella multietnica e cosmopolita Capitale, nell’anno domini 2005, ancora non è così facile trovare locali dove mangiare fuori orario qualcosa che non sia il solito trancio di pizza. E spesso è un miraggio anche quello. E allora abbiamo tracciato una sorta di miniguida per scegliere - sicuri di trovarlo aperto - il locale per saziarci.
Una buona pizzeria anche ristorante, si trova proprio alle spalle di via Sistina. Aperto fino a tardi in inverno per il dopo-spettacolo e in estate per i nottambuli. È Il Boscaiolo e si trova in via degli Artisti 37 (tel. 064884023). Tra via del Corso e Fontana di Trevi c’è la spaghetteria L’Archetto: un posticino niente male dove si mangia molto bene spendendo il giusto. Anche pizzeria, sforna fino a tarda notte una pizza bassa alla romana e un’ampia scelta di bruschette e sfizi vari (via dell’Archetto 26, tel. 066789064). Un altro posto dove fermarsi per una sosta notturna e mangiare una buona mozzarella (e non solo) è Obikà, il primo mozzarella bar dello Stivale. Fino allo scoccar della mezzanotte da Obikà (che in napoletano vuol dire «ecco qua»), la Cenerentola di turno è proprio la mozzarella. Casertana, dell’Agro Pontino o Aversana, se ne mangia di tutti i tipi e formati, accompagnata da affettati e contorni preparati sul momento. L’unico neo, il prezzo non proprio abbordabile (via dei Prefetti, 26 tel. 066832630).
Per chi non si accontenta di uno spuntino, a Testaccio precisamente in via Branca 100 si trova Agustarello, un posto in cui l’amore per la cucina romana si tramanda di generazione in generazione. Oggi, Alessandro, figlio di Augusto (da qui il nome del locale), propone tutti i piatti della nostra tradizione tutte le notti fino a mezzanotte (e anche di più) eccetto la domenica. Il telefono è 065746585. Sempre aperta, e da sempre punto di riferimento per gli studenti universitari di oggi e di ieri è a San Lorenzo la pizzeria Formula Uno (via degli Equi 13, tel. 064453866). Fritti sublimi e i soliti antipasti freddi da scegliere direttamente dalle (invitanti) vetrine. I camerieri volano e portano pizze buone di tutti i tipi, in un ambiente caciarone, familiare e studentesco, ottima birra alla spina.
E il pesce? C’è F.I.S.H. (a Monti, via dei Serpenti, 16, tel. 0647824962), ristorante e cocktail bar decisamente alla moda. Il locale è diviso in varie aree, così come il menu che spazia dal Giappone all’Asia, sostando in Oceania fino al Mediterraneo. Filo conduttore il pesce. Preparato in variegate declinazioni. Finiscono molto tardi di cucinare anche il Suria Mahal (piazza Trilussa 50, tel. 065894554), ristorante indiano con un bellissimo - e fresco - pergolato a Trastevere, e il Bisteak in via di Pietralata, 141 immerso nel verde (tel. 0641792126), per una bistecca di mezzanotte.
E poi c’è l 'imbattibile Cul de Sac, aperto tutti i giorni fino a mezzanotte e mezza e sorvegliato a vista dalla statua del celebre Pasquino (piazza del Pasquino 73, 0668801094). Enoteca storica, anno 1977, offre una selezione di 1500 etichette nonché piatti tipici della cucina tradizionale romana e internazionali, oltre alla vastissima selezione di formaggi e salumi da stuzzicare a tutte le ore. Poi ci sono ’Gusto e l’Osteria della Frezza, ristorante-pizzeria il primo (piazza Augusto Imperatore, 9 tel. 063226273), osteria-chic assai trendy l’altro (via della Frezza, 23 tel. 06 3236273)
Non siete ancora sazi? E allora fatevi un giro a due passi da Piazza Venezia, dove fino a mezzanotte inoltrata troverete aperta l’Antica Birreria Peroni (via San Marcello 19, tel. 066795310), con le tradizionali proposte sì, ma imbattibili in fatto di gusto e preparazione. E se il würstel di sera è un po’ indigesto, si può ovviare con i fritti misti secondo la tradizione romana: supplì, fiori di zucca, olive ascolane ma anche i filetti di baccalà tipici della capitale. Oppure, per chi volesse invece qualcosa di più leggero, bresaola della Valtellina, prosciutto di Parma, mozzarella di bufala o carpacci, innaffiati, neanche a dirlo, con la birra italiana per eccellenza.
Infine a Testaccio, varcate sicuri le porte del The Kitchen, ormai consolidato punto di riferimento della movida del rione. Nel locale delle due simpatiche Maria e Raffaella si mangia fino a notte inoltrata. Si trova in via dei Conciatori, 3 e risponde allo 065741505. Non abbiate timori, la cena è assicurata!