Migranti, Orban costruisce un secondo muro: "Non mi fido dei turchi"

Il premier ungherese torna ad alzare la voce contro i migranti: "La Ue sbaglia a fidarsi di Erdogan, io preferisco alzare un secondo muro al confine"

Viktor Orban torna a fare la voce grossa. Il primo ministro dell'Ungheria continua ad alzare i toni, manco a dirlo, su uno dei suoi temi preferiti: la lotta all'immigrazione incontrollata.

Parlando alla radio di Stato magiara, il premier ha annunciato che "entro la fine di maggio" sarà costruita una seconda recinzione al confine fra l'Ungheria e la Serbia. L'obiettivo, evidentemente, è quello di impedire che sul Paese si abbatta una seconda ondata migratoria simile a quella che nell'estate del 2015 travolse i Balcani, con oltre 800mila persone che dalla Turchia marciarono inesorabilmente fino agli Stati dell'Europa centro-settentrionale.

Proprio nella primavera 2015 Orban ordinò la costruzione del primo muro alla frontiera serbo-magiara: una barriera di confine che non era certo la prima del Vecchio Continente, ma che a suo modo fece scuola. Da allora, i muri anti-migranti si sono moltiplicati come funghi lungo molte di quelle frontiere che dovrebbero essere interessate dal trattato di Schengen e quindi sguarnite di controlli.

L'accusa all'Ue: "Sui migranti sbaglia a fidarsi di Erdogan"

Ma stavolta Orban ha un elemento in più per preoccuparsi di una nuova ondata migratoria. E lo indica con precisione, facendo un nome e un cognome: Recep Tayyip Erdoğan, il presidente della Turchia che ha in tasca le chiavi del cancello dell'Europa. Quando lo voglia, Ankara può semplicemente lasciar passare le centinaia di migliaia di migranti pronti a riversarsi in Europa: un fiume umano che due anni fa ha innescato una delle maggiori crisi politiche della storia della Ue, i cui effetti si sentono ancora oggi.

"È una politica sicuramente non intelligente - ha spiegato criticando la Ue - porre la nostra sicurezza nelle mani dei Turchi e allo stesso tempo criticarli per non essere abbastanza democratici e creare un nuovo conflitto con loro."

Commenti

giovanni951

Ven, 17/03/2017 - 11:37

non potremmo far cambio di premier? orban viene qui e noi mandiamo gentiloni in ungheria

nopolcorrect

Ven, 17/03/2017 - 11:57

"È una politica sicuramente non intelligente - ha spiegato criticando la Ue - porre la nostra sicurezza nelle mani dei Turchi" Orbàn ha perfettamente ragione. Quando i Romani antichi avevano gli attributi si rifiutarono di pagare ad Annibale il prezzo del riscatto per i prigionieri romani dopo la battaglia di Canne. Quando i Romani gli attributi non li avevano più cominciarono a pagare i barbari solo per accorgersi che così si innescava un ricatto ifinito, più pagavano e più dovevano pagare. Disse il Generale MacArthur: "Non esistono surrogati della vittoria". Ricordiamocelo, Orbàn lo ha ben presente.Disse in Console Furio Camillo: "Non con l'oro ma col ferro si riscatta la patria".

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 17/03/2017 - 11:58

Ha perfettamente ragione!!

istituto

Ven, 17/03/2017 - 12:09

Leggetevi l'articolo di Maurizio Blondet " Orban diceva il vero. Il patto Merkel -Erdogan esiste" sul sito Maurizio Blondet.it. Dove si legge di cosa hanno scoperto i giornali tedeschi in merito al tradimento tedesco verso la Germania e l'Europa. Sporco affare che Orban aveva denunciato un anno fa. Fu preso per pazzo. Ora risulta che aveva ragione. E questo spiega il secondo muro che intende costruire. È un articolo agghiacciante che spiega la politica di distruzione del popolo tedesco ed europeo. Leggete l'articolo è dopo capirete tante cose.

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 17/03/2017 - 13:22

Hurrà per ORBAN! ha perfettamente ragione

Una-mattina-mi-...

Ven, 17/03/2017 - 13:50

BRAVISSIMO, QUANDO SI DICE FARE QUALCOSA DI CONCRETO!

routier

Ven, 17/03/2017 - 14:07

Gli ungheresi ci potrebbero prestare il loro Premier per il tempo necessario a mettere in sicurezza i nostri confini? Ne saremmo loro estremamente grati.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 17/03/2017 - 15:51

questo e' parlare chiaro.

Libertà75

Ven, 17/03/2017 - 16:57

sicuramente ogni persona normo dotata si accorge che Orban fa l'interesse del suo popolo e fa scuola per tutta l'Europa

MOSTARDELLIS

Ven, 17/03/2017 - 17:20

nopolcorect: complimenti, ha fotografato esattamente la situazione. Peccato che la storia non insegni mai niente, soprattutto ai nostri politici che dai romani avrebbero potuto apprendere miliardi di cose.

cir

Ven, 17/03/2017 - 17:24

giovanni 951, nei baratti e'anche prevista la elargizione di moneta per la scompenso della differenza dei valori in gioco. Se gli dessimo tutto lo staff dirigenziale che abbiamo al governo comunque ci costerebbe una vagonata di soldi che non abbiamo.

Fjr

Ven, 17/03/2017 - 17:26

Uno con le idee chiare peccato che di nome non fa Sergio

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 17/03/2017 - 17:41

Non bisogna fidarsi dei turchi, per quello che dicono e per quello che fanno.

Ritratto di filatelico

filatelico

Sab, 18/03/2017 - 04:55

Nella tradizione cristiana occidentale abbiamo SEMPRE combattuto i Turchi dalla battaglia di Lepanto del 1571 a quella di Vienna del 1683. Negli anni Sessanta ebbi come vicini di casa una famiglia greca di Smirne,i cui componenti mi raccontarono come dovettero abbandonare la loro casa nel 1922 dopo la sconfitta nella guerra greco turca e di quello che combinarono i Turchi nella loro città.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 18/03/2017 - 07:59

Tra il fare i muri alle frontiere e barricarci in casa non è forse meglio la prima soluzione?