Quel panino di McDonald's ancora intatto... dal 1995

Una storia bizzarra arriva dall'Australia che mostra un panino acquistato al McDonald's più di 20 anni rimasto intatto e per nulla intaccato dai segni del tempo

È la catena di fast food più famosa al mondo. Il McDonald’s ha mosso i primi passi in America per espandersi poi in Europa e in diversi paesi del continente. I suoi panini, le bibite e le sue patatine fritte, in un certo senso, sono il simbolo della società moderna. Amato dai golosi del junk food e criticato soprattutto dagli esperti di alimentazione, il McDonald’s resta una costante. C’è una storia però che viene dall’Australia che fa discutere ma anche sorridere.

Lì il McDonald’s a Melbourne ha chiuso i battenti nel lontano 1995. Il punto vendita della catena ha servito il suo ultimo menù più di 24 anni fa. E un fan, per devozione, poco prima che lo store chiudesse, ha acquistato l’ultimo panino con hamburger con annessa porzione patatine, con lo scopo di farne un cimelio. E così è stato. Lui si chiama Casey Dean e ha ben pensato di conservare il panino un po’ per scienza un po’ per gioco e ora, a 20 anni dall’acquisto, il cibo è rimasto praticamente intatto. Le foto hanno fatto il subito il giro del web. Il panino del McDonald’s ha perso forse un po’ della sua lucentezza, il colore giallo oro si è sbiadito, ma non è né ammuffito né tantomeno decomposto, Il pane mostra solo i segni del tempo, ma il resto è come se fosse nuovo. Immagini simili sono state pubblicate anche sul profilo Facebook "Snotra House" che mostra la sensazionale scoperta avvenuta, di recente, da un consumatore dell'Islanda. In quel caso però erano trascorsi appena 10 anni dall'acquisto del panino

Le foto e la notizia in sé possono far sorridere, ma in realtà c’è poco da stare allegri. Per mantenersi così, il cibo deve essere stato trattato con diverse sostanze chimiche altrimenti non si spiegherebbe il suo non deterioramento. Quanto accaduto in Australia apre di nuovo una diatriba sulla qualità del cibo che ingeriamo e su tutto quello che compriamo nei ristoranti e che appare sulle nostre tavole. Gli esperti diverse volte hanno messo in guardia dalla qualità del cibo del McDonald’s, rivelando la sua dubbia provenienza e tutti i processi a cui è sottoposta la carne per raggiungere un certo tipo di standard. Un problema che pare non trovare una soluzione, che mette in serio pericolo la salute dei consumatori. L’esperimento ha destato quindi molta curiosità su quanto accade al cibo del fast food.

Commenti

ziobeppe1951

Gio, 07/11/2019 - 11:34

...pizza McDonald’s

cir

Gio, 07/11/2019 - 11:46

mi bastano gia' le schifezze che arrivano dall' emilia nei supermercati per girare alla larga da certa porcheria !

Korgek

Gio, 07/11/2019 - 12:29

Fatelo mangiare a Giuseppi. Lui ama i panini del Mecchi's.

sbrigati

Gio, 07/11/2019 - 13:15

@ cir. Prima di parlare dell'Emilia farebbe meglio a sciacquarsi la bocca.

cir

Gio, 07/11/2019 - 13:40

sbrigati Gio, 07/11/2019 - 13:15 . cibo spazzatura , il peggio viena da quelle parti . fanno schifo veramente ..certi prodotti li butto ai corvi , li assaggiano e per 6 mesi non si fanno piu' vedere .

gneo58

Gio, 07/11/2019 - 15:44

lo sapete che i morti che riesumano oggi dopo uno-due decenni sottoterra sono ancora intatti ? merito (o colpa) dei conservanti immessi nei cibi.

Steo77

Gio, 07/11/2019 - 15:55

@sbrigati- lascia stare... Uno che scrive che i prodotti che arrivano dall'Emilia è spazzatura, non è normale. Sarà uno di quei pxxxa, che gli piacciono le robe vegetariane, Tofu e robe varie....meglio non dare le perle ai porci....non l'apprezzano

lorenzovan

Gio, 07/11/2019 - 16:41

posso immaginare la porcheria di prodotti chimici che c'erano centro

lorenzovan

Gio, 07/11/2019 - 16:42

korhgec..veramente sulla net circolano foto del trombetta che s'abbuffa di hamburger...datti una svegliata...anche tu avrai mangiato troppi hamburger amereccani

lorenzovan

Gio, 07/11/2019 - 16:44

gneo 58..magari se fosse vero ..risolveranno il problema della scarsezza di cibo nel futuro...ricordo un film ..ambientato in un futuro difficile..con una scarsezza incredibile di cibo..che termino' con la scoperta del cannibalismo sotto forma di biscotti

cir

Gio, 07/11/2019 - 17:30

Steo77 Gio, 07/11/2019 - 15:55 : cerca bene su internet ...... In Emilia Romagna risultano contaminate il 46,1% delle insalate e l’81,6% delle fragole (multiresiduo).15 le irregolarità rilevate: 8 su pere locali e 7 nel comparto verdura. Cocktail di sostanze attive anche in Lombardia con due campioni di bacche provenienti dalla Cina con 12 e 20 residui.

pilandi

Gio, 07/11/2019 - 17:48

vent'anni fa non c'erano le regolamentazioni sugli additivi alimentari che ci sono ora.