American Airlines, decollato da Malpensa il nuovo volo per Miami

La compagnia aerea raddoppia: collegamenti giornalieri per la Florida oltre a quelli per New York. Per il Nord America: 48 voli settimali che diventeranno 50 col Malpensa-Toronto. Antonucci: "Vendite oltre le previsioni, stimiamo circa 80mila passeggeri all'anno". Il presidente di Sea, Modiano: "La compagnia continua a investire sul nostro scalo che l'ottobre scorso ha avuto un incremento di passeggeri e merci, segnale incoraggiante per il settore"

E’ decollato venerdì alle 11.25, passando sotto il tradizionale arco d’acqua “sparato” dai mezzi anti incendio il Boeing 767-300 di American Airlines che ha dato il via al nuovo collegamento diretto transatlantico da Milano Malpensa a Miami. Volo giornaliero che rafforza i collegamenti fra la metropoli lombarda e il Nord America, mercato in crescita sul quale la grande compagnia aerea americana punta per espandersi sul mercato italiano rafforzando la propria posizione e la propria presenza aggiungendo la Florida all’altra destinazione già servita da un volo no-stop giornaliero da Malpensa: New York.

Legame con Milano che si rafforza ed è testimoniato anche dalla presenza, all’inaugurazione, di una rappresentanza della EA7 Olimpia Milano, la squadra di basket di cui American Airlines è sponsor. Volo che tra l’altro assume una valenza particolare, assieme a quello per New York, in vista di Expo Milano 2015.

“L’inaugurazione del Milano Malpensa-Miami rientra nella nostra strategia globale di crescita del network. Per questa rotta prevediamo un considerevole potenziale di aumento del traffico, con una stima annua di circa 80.000 passeggeri fra business e leisure - ha dichiarato Roberto Antonucci, direttore commerciale per il Sud Est Europa e legale rappresentante per American Airlines Italia -. L’andamento delle prenotazioni per il volo è molto positivo e va oltre le aspettative. Il collegamento per American Airlines è un importante investimento su due grandi destinazioni, in grado di promuovere interessanti interscambi economici. Se già Miami rappresenta per noi una meta con la M maiuscola per tutta l’area di Milano e più in generale del nord-ovest, grazie alla nostra fitta rete di destinazioni, i passeggeri in arrivo a Miami potranno raggiungere oltre 100 località in tutta la Florida e nel resto degli Stati Uniti, nei Caraibi e in America Latina”.

“La scelta di America Airlines di affiancare allo storico collegamento su New York una destinazione così apprezzata dai passeggeri italiani come Miami si è già rivelata una scelta di successo - ha sottolineato Pietro Modiano, presidente di Sea -. Il volo inizialmente doveva essere stagionale, con durata di 5 mesi, ma grazie alla risposta positiva del mercato è diventato annuale ed è già in vendita anche per la stagione estiva. Con il collegamento Milano Malpensa – Miami, salgono a ben 42 i collegamenti settimanali diretti per il Nord America che presti diventeranno 50 con quelli previsti per Toronto, in Canada”.

“Ringraziamo American Airlines che ha continuato a investire sull’aeroporto di Malpensa nonostante la crisi che ha particolarmente colpito il trasporto aereo - ha proseguito Modiano -. Anche il 2013 è stato infatti un anno di contrazione. Ma in ottobre Malpensa ha registrato un segnale di ripresa del traffico passeggeri con un +1% mentre quello merci ha registrato una crescita del 4%. Si intravede un’ inversione positiva di tendenza è un segnale incoraggiante per tutto il settore e per l’economia”.

“Siamo entusiasti che Miami sia ora collegata con un'altra importante città di livello mondiale come Milano e siamo grati ad American Airlines per il suo continuo impegno nei confronti della nostra comunità. L'Italia rientra nei nostri 10 mercati internazionali più importanti e ci auguriamo che questo nuovo servizio ci permetta di incrementare questo successo”, ha spiegato Rolando Aedo, executive vice president e chief marketing officer di Greater Miami Greater Miami Convention & Visitors Bureau. Da segnalare che a bordo del volo inaugurale si è imbarcata una una delegazione di 10 tour operator italiani, key player di American Airlines per il mercato degli Stati Uniti per un fam trip organizzato in collaborazione con Miami Cvb.

Con l’orario invernale il volo, operato con Boeing 767-300 da 212 posti di cui 184 in Economy e 28 in Business, parte da Milano Malpensa alle 11.25 e arriva a Miami alle 16.40. Il volo da Miami decolla alle 17.55 e atterra nell’aeroporto lombardo alle 9.35 del giorno successivo. Fino al 28 novembre è attiva la promozione per tariffe andata e ritorno su Miami acquistabili per viaggi fino al 15 aprile 2014 a partire da 520.66 euro in economy e 2059.66 Euro in business. L’offerta è soggetta a disponibilità di posti e a particolari termini e condizioni. I biglietti si possono acquistare on line sul sito www.aa.com, tramite call center all’199 257 300 e nelle agenzie di viaggio.