I viaggi da sogno alla Bit, oltre 100 destinazioni in Italia e nel mondo

Dal 10 al 12 febbraio a fieramilanocity 1300 espositori, 141 convegni, 41 startup e 4 aree tematiche all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità. Domenica 10 apertura al pubblico. Il Touring Club con Fiera Milano Media, Comune di Milano e Yes Milano lancia la guida “Milano Tempo Libero”: 125 proposte a tema

Pronta all’imbarco la Bit 2019 che, giunta alla trentanovesima edizione, ha in programma un viaggio fra oltre 100 destinazioni in Italia e nel mondo grazie alla presenza di oltre 1300 espositori che da domenica 10 a martedì 12 febbraio a fieramilanocity promuoveranno le eccellenze dell’offerta turistica dei Cinque continenti.

Secondo i dati Wto, World Trade Organization, il turismo diventerà in pochi anni il maggiore settore economico al mondo e già oggi rappresenta oltre il 10% del Pil globale. Per questo Bit2019 si conferma una piattaforma chiave per la promozione dell’unicità della destinazione Italia grazie alla presenza delle Regioni, degli enti locali e dei consorzi pubblici e privati. Molta attenzione anche al turismo europeo e alle mete emergenti come Polonia, Slovacchia, Albania, Romania o Moldavia. Per la prima volta nei padiglioni della fiera anche Etiopia, Guatemala, Tanzania Armenia, Costa Rica, Monaco, Oman e Namibia.

Simona Greco, art fashion, hospitality and travel director di Fiera Milano ricorda che “nel 2018 il mercato dei viaggi è cresciuto in media del 6% a livello globale innescando casi di overtourism, ovvero eccesso di turismo che in alcune destinazioni provoca problemi di gestione dei servizi e convivenza con i residenti”. La responsabilità economica del settore impone quindi un’attenzione particolare verso le comunità e l’ambiente e proprio queste tematiche saranno al centro dei 141 convegni organizzati durante i tre giorni della manifestazione. Altri approfondimenti riguarderanno innovazione digitale (Hospitality 4.0, Big Data, Internet delle Cose e Intelligenza Artificiale), turismo sostenibile, valorizzazione di nicchie “slow”, turismo religioso, riqualificazione dei borghi, marketing - anche digitale -, revenue e fiscalità.

Innovazione e sostenibilità sono le parole chiave della Bit di quest’anno che grazie a quattro aree tematiche daranno risalto alla parte esperenziale della manifestazione. Dal digitale, al gusto, dalle wedding destination alle nuove professioni visitatori e operatori potranno vivere le destinazioni turistiche a 360 gradi.
Spazio anche a 41 startup all’interno dell’area Betech dedicata alla trasformazione digitale con il progetto Bit: Bringing Innovation into Travel in partnership con la rivista Forbes. Carlo Antonelli, amministratore delegato di Fiera Milano Media, spiega che “il dna di Bit include l’attenzione alle trasformazioni in corso e uno degli obiettivi della manifestazione è anche quello di portare innovazione nel settore dei viaggi”. Le startup, individuate in collaborazione con l’Associazione Nazionale Startup Turismo disporranno di uno spazio dedicato dove presenteranno i loro progetti.
Gusti e sapori di regioni italiane e paesi esteri si alterneranno nell’area A Bit of Taste dedicata al turismo enogastronomico in collaborazione con Apci- Associazione Professionale Cuochi Italiani e Le Strade del Gusto che alterneranno momenti di approfondimento e networking con showcooking e appuntamenti di social cooking.
Matrimoni e lune di miele avranno ampio spazio nell’area I love wedding realizzata in collaborazione con Awp Milano – Associazione Wedding Planners e pensata per far incontrare operatori che propongono offerte wedding strutturate.
L’innovazione nel turismo ha creato nuove figure professionali necessarie per l’evoluzione del settore e all’interno di Bit4job, l’area dedicata alle opportunità professionali, sarà possibile partecipare a momenti di formazione e selezione per gli operatori, con attenzione ai giovani.

E fuori dagli spazi espostivi, Il Touring Club Italiano insieme a Fiera Milano Media, Comune di Milano e Yes Milano lanciano la prima guida Milano Tempo Libero in tre lingue con oltre 125 proposte suddivise tra arte e design, food, nightlife, shopping, sport e wellnes e informazioni utili sui trasporti che sarà distribuita in fiera.

Fiera di business del turismo, ma anche appuntamento per chi cerca il viaggio da sogno, la meta inconsueta, luoghi da scoprire declinati nei padiglioni italiani ed esteri: il pubblico dei viaggiatori può accedere domenica 10 febbraio dalle 9.30 alle 18. Il costo del biglietto online è di 5 euro, alla biglietteria di fieramilanocity è invece di 7 euro.
Imbarco immediato quindi per Bit2019, un viaggio nel mondo tra innovazione e sostenibilità.