Musei gratis ed eventi Milano città del design

Fuorisalone: così Palazzo Marino prepara la settimana più creativa. Mostre e progetti alla Fabbrica del Vapore e all’ex Ansaldo. Protagonisti saranno showroom, musei, gallerie, spazi pubblici e privati

Conto alla rovesca per la grande abbuffata di design che, in concomitanza con il Salone del Mobile, invaderà festosamente la città per tutta la prossima settimana (e anche oltre). Protagonisti saranno showroom, musei, gallerie, spazi pubblici e privati che allestiranno il meglio della nuova progettazione. Da alcuni anni anche il Comune partecipa attivamente alla kermesse mettendo a disposizione luoghi espositivi vecchi e nuovi. Non soltanto l'ormai classica Fabbrica del Vapore, ma anche le Officine Creative Ansaldo, lo store dell'Acceleratore delle imprese ristrette e i musei civici: è l'offerta con cui il Comune di Milano partecipa agli eventi del Fuori Salone, in occasione della Settimana del Design che, con il Salone del Mobile, attira in città tutti gli appasionati del design.
Il programma delle iniziative targate da Palazzo Marino per la settimana che va dal 9 al 14 aprile prevede in particolare l'invasione della cultura del design, della creatività e dell'innovazione in tutti i musei civici, che saranno aperti con ingresso gratuito, grazie al sostegno del Cosmit: dal Museo del Novecento (che ospita le sedute di Odoardo Fioravanti e Paolo Giacomazzi) a quello Archeologico, da quello di Storia Naturale al Castello Sforzesco, fino a Palazzo Morando e alla Galleria d'Arte Moderna (che metterà in mostra «Il caso Grassì», con le sedute realizzate dalla ditta Azucena), per finire con l'Acquario civico e il Museo del Risorgimento.
Ma le manifestazioni realizzate dal Comune e Cosmit, società organizzatrice del Salone, coinvolgeranno anche le Officine Creative Ansaldo (che ospiteranno le iniziative degli espositori Elita, Gruppo Donne Confartigianato, Beijing Design Week, Designersblock e Unofficial Report), l'Acceleratore delle imprese ristrette (lo store dedicato ai prodotti di aziende nate all'interno delle carceri milanesi per l'occasione accoglierà i marchi Plinioltre e Borseggi) e via Paolo Sarpi, che sarà cornice per la performance live degli studenti della civica scuola Arte&Messaggio. A questi si aggiunge la tradizionale location della Fabbrica del Vapore, che anche quest'anno offrirà eventi, laboratori e mostre: da «Bla-Bla» di Mima-Milano Makers, «Posti di Vista 10», oltre a dj set, concerti dal vivo e incontri. Il progetto della Fabbrica del Vapore, a cura di Alessandro Mendini, nasce con il proposito di valorizzare tutte le attività culturali legate al design. «Posti di vista 10», invece, è dedicato quest'anno alla alla sostenibilità urbana, alle «energie verdi» e all'ecodesign.

Un'offerta eccellente «ma ancora troppo poco nota», ha commentato l'assessore comunale alla cultura Filippo Del Corno, che ha presentato le iniziative a fianco all'assessore al Lavoro Cristina Tajani. Quest'ultima ha illustrato la parte produttiva della settimana che dovrà agevolare il grande flusso di pubblico: si stima che saranno oltre 300mila i visitatori che affluiranno in città, in buona parte stranieri. Diverse le iniziative messe ion campo, tra cui un l'accordo tra Atm e Fiera per un biglietto integrato, mentre saranno anche attivate due stazioni extra di BikeMi, una tra via Tortona e piazza delleMilizie e la seconda all'angolo tra via Stendhal e via Tortona.