Malpensa, Sea e museo MAGA alleati per l'arte in aeroporto

Protocollo d'intesa biennale tra la società che gestisce gli scali milanesi e il Museo Arte Gallarate per organizzare e promuovere iniziative artistiche e culturali e valorizzare le attività sul territorio. L'impegno di Sea per il sociale a favore degli anziani: nuovo punto d’ascolto al Terminal 1 di Malpensa

Malpensa, un grande aeroporto internazionale non è solamente un luogo di transito di passeggeri, di atterraggi e decolli di aerei, ma è anche una grande infratruttura aperta e attenta che guarda al territorio in cui opera e alla sua valorizzazione con particolare attenzione alle iniziative culturali e artistiche ed anche agli aspetti sociali, con grande attenzione ai problemi degli anziani. In quest'ottica è stato firmato il protocollo d'intesa biennale tra Sea e il museo MAGA (Museo Arte Gallarate) che mette in campo una stretta collaborazione che li vede protagonisti nell’organizzazione e promozione di iniziative artistiche e culturali.

La società che gestisce gli scali milanesi ha deciso infatti di farsi parte attiva nel sostenere il patrimonio e la creatività degli artisti contemporanei e i progetti di formazione attraverso specifiche iniziative.

Il protocollo d’intesa ha tre obiettivi fondamentali: l'esposizione di opere d'arte dalle collezioni del MAGA e l’organizzazione di mostre temporanee negli spazi espositivi e di accoglienza dell'aeroporto di Malpensa; l'organizzazione dell’attività formativa "Raccontare i luoghi" in stretta collaborazione con l'Ufficio scolastico provinciale; l’organizzazione di un ciclo di lezioni e conferenze itinerante dal titolo "Storia della fotografia". Ciascun appuntamento del corso sarà ospitato da un diverso comune del Cuv, il Consorzio Urbanistico Volontario.

"Sono soddisfatto della collaborazione con il MAGA sancita con la firma del protocollo – dice Giuseppe Bonomi, presidente di Sea –. E' un accordo che prevede di ospitare in aeroporto capolavori che potranno essere ammirati da un pubblico già abituato a trovare collezioni d’arte nelle sale Vip. Non solo, una serie di iniziative di formazione che si svolgeranno a Malpensa e nei comuni limitrofi, sono la testimonianza di come Sea sia sempre att"nta alle necessità del territorio con cui studia insieme nuovi progetti da realizzare”.

Tra l'altro il rapporto tra Sea, arte e cultura, è stato sancito di recente con recupero e restauro del gruppo scultoreo I sette savi di Fausto Melotti che saranno esposti  dal 20 giugno al 9 novembre nel grande, affaascinante spazio della Porta di Milano, al Terminal 1 di Malpensa, tra l'ingresso del terminal principale e la stazione ferroviaria che porta in città, con un allestimento particolare, perché le statue "emergeranno" dal pavimento. Una location particolare e unica per il "ritorno" del lavoro di uno degli scultori più importanti del Novecento italiano

"Sea e MAGA con questo nuovo accordo si muovono in un’ottica glocal, in cui locale e globale si integrano per attivare una reciproca valorizzazione delle due istituzioni, rispetto sia allo scenario internazionale sia alle esigenze del territorio che le accoglie – aggiunge Giacomo Buonanno, presidente del museo MAGA -. Con grande forza innovativa portiamo assieme in primo luogo all'interno di Malpensa, finestra sul mondo, attività strettamente culturali ed espositive, conferenze, corsi di formazione, mostre d’arte contemporanea ampliando le convenzionali funzioni sia di un museo sia di un aeroporto, nella convinzione che ibridare i due aspetti possa essere un valore aggiunto per entrambi. Contemporaneamente il progetto pone uno sguardo particolarmente attento ai comuni del territorio dimostrando quanto MAGA possa essere per loro un'effettiva risorsa".

"La collaborazione con Sea per valorizzare le attività espositive e formative del MAGA non è solo un'azione che porta benefici pratici al museo di Gallarate, ma è anche un segnale positivo, lanciato al territorio – sottolinea Edoardo Guenzani, sindaco di Gallarate -. Tanto si è discusso sul ruolo di Malpensa per il capoluogo lombardo, in prospettiva Expo 2015 e nei confronti dell'area circostante l'aeroporto. Ora si scrive una bella pagina su tutti e tre gli argomenti. Le mostre temporanee allestite nelle Vip lounge accoglieranno i viaggiatori, anche quelli in arrivo per l’esposizione universale di Milano. Le attività formative e divulgative organizzate in Provincia di Varese e nei Comuni del Cuv, invece, arricchiranno culturalmente i partecipanti e ne rinsalderanno il legame con il museo".

Mostre e progetti espositivi negli spazi di Malpensa

Alla base della collaborazione artistica che costituisce un punto fondamentale del protocollo d’intesa c'è la finalità di dare spazio agli artisti contemporanei. La collaborazione si concretizza in un programma di mostre di prossima apertura negli spazi pubblici e nelle sale Lounge Vip del Terminal 1 di Malpensa. Le mostre, dedicate ad artisti selezionati da una commissione scientifica, sono pensate per offrire ai viaggiatori in partenza da Malpensa la visione suggestiva d'insieme delle opere di un artista e per offrire, attraverso strumenti didattici "portatili", la conoscenza di una personalità e di una ricerca di rilievo. Partendo dalle collezioni del MAGA e dagli artisti che hanno fatto la storia del museo e del territorio, il programma di mostre sarà l’occasione di dare visibilità internazionale sia agli artisti sia al museo che li sostiene nel loro percorso creativo. Contemporaneamente sul sito del MAGA una finestra aperta sulla mostra e sull’artista ospite a Malpensa offrirà un ulteriore punto di vista sul progetto espositivo. Il programma espositivo per il 2013 è al vaglio della commissione scientifica e breve sarà annunciata la prima mostra.

Informazioni su iniziative e progetti - esposizioni, Raccontare i luoghi, Corso di storia della fotografia, giornata di formazione per gli insegnanti degli istituti secondari superiori - sul sito internet del MAGA: www.maga.it e per MAG Museo aperto ai giovani www.mag.museomaga.it

Sea potenzia il servizio di telefonia sociale di Auser: nuovo punto d’ascolto a Malpensa

Sea collabora con Auser, associazione di volontariato impegnata nell’ambito dell’assistenza anziani, per potenziare l’attività del servizio di telefonia sociale a favore delle persone della terza età. All’interno dell'aeroporto è sorto il primo presidio "Auser Malpensa", uno spazio messo a disposizione gratuitamente da Sea al Terminal 1: un nuovo punto di  raccolta delle richieste telefoniche e di attivazione dei servizi richiesti, dove il volontario Auser avrà a disposizione telefono e computer per svolgere l’attività di assistenza. Auser ha messo a disposizione risorse e know how e raccoglierà nuove adesioni in collaborazione con l’associazione NoiSea per potenziare le iniziative su Malpensa, creando contesti mirati a favorire il tesseramento di volontari ed eventuali ulteriori iniziative socio culturali, rivolte alla popolazione anziana residente nel territorio.

Questa iniziativa ha l’obiettivo di potenziare la telefonia sociale e le iniziative di solidarietà ed aiuto rivolte alla popolazione residente nei comuni limitrofi a Malpensa, mediante l’attivazione di servizi telefonici concordati su liste di anziani soli, supporto relazionale in situazioni di particolare difficoltà, solitudine, anche tramite l’attivazione delle strutture locali o di volontariato per sviluppare e valorizzare reti locali di solidarietà.